Aldo Grasso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Aldo Grasso (Sale delle Langhe, 10 aprile 1948) è un giornalista, critico televisivo e docente italiano. Si occupa principalmente di storia della televisione.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in Lettere presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore con una tesi in Storia del Cinema dal titolo "Teoria e prassi nell'opera prima di S.M. Eisenstein", è professore ordinario nel settore scientifico-disciplinare L-ART/06 (Cinema, fotografia e televisione) presso la medesima università, dove insegna Storia della radio e della televisione. Fondatore di cineclub con Giovanni Buttafava, Franco Quadri, Alberto Farassino, Tatti Sanguineti e Carlo Freccero, è poi passato ad occuparsi di televisione. Dal 1990 è critico televisivo del Corriere della Sera.

Dall'ottobre 1993 al settembre 1994 è stato direttore della programmazione radiofonica della RAI nella breve stagione detta dei Professori. Ha condotto alcuni programmi televisivi, tra cui un'edizione di Tuttilibri, e la trasmissione radiofonica A video spento, che ha inaugurato la critica televisiva in radio. Assai noti e seguiti sono il forum online TeleVisioni, curato sul sito web del Corriere della Sera, e l'omonima video-rubrica di critica televisiva. Dal 2008 è direttore scientifico del Centro di ricerca sulla televisione e gli audiovisivi dell'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • L'irrealismo socialista, a cura di, Roma, Soc. Gestioni Editoriali, 1973.
  • Sergej M. Ejzenstejn, Firenze, La nuova Italia, 1974.
  • Raffaello Matarazzo materiali, a cura di e con Adriano Apra, Carlo Freccero et al., Torino, Quaderno del Movie Club, 1976.
  • La casa telematica, a cura di e con Gianfranco Bettetini e Ugo La Pietra, Milano, Kata, 1983.
  • La camera lirica. Storia e tendenze della diffusione dell'opera lirica attraverso la televisione, con Giovanni Buttafava, Milano, Amici della Scala, 1985.
  • Lo specchio sporco della televisione. Divulgazione scientifica e sport nella cultura televisiva, a cura di e con Gianfranco Bettetini, Torino, Fondazione Agnelli, 1988.
  • Linea allo studio. Miti e riti della televisione italiana, Milano, Bompiani, 1989.
  • Le mille e una volta dei promessi sposi, con Gianfranco Bettetini e Laura Tettamanzi, Torino, Nuova ERI, 1990.
  • Le televisioni in Europa, a cura di e con Claus-Dieter Rath, Howard H. Davis, François Garçon, Gianfranco Bettetini, 2 voll., Torino, Edizioni della fondazione Giovanni Agnelli, 1990.
  • Storia della televisione italiana, Milano, Garzanti, 1992; 2000; 2004.
  • Il libro e la televisione. Storia di un rapporto difficile, a cura di, Torino, RAI-Nuova ERI, 1993.
  • Al paese dei Berlusconi, Milano, Garzanti, 1993.
  • Enciclopedia della televisione, a cura di, Milano, Garzanti, 1996; 2002; 2008.
  • Radio e televisione. Teorie, analisi, storie, esercizi, Milano, Vita e pensiero, 2000.
  • La scatola nera della pubblicità, Cinisello Balsamo, Silvana editoriale, 2000.
  • Schermi d'autore. Intellettuali e televisione, 1954-1974, a cura di, Roma, Rai-ERI, 2002. ISBN 88-397-1221-6
  • Che cos'è la televisione. Il piccolo schermo fra cultura e società. I generi, l'industria, il pubblico, con Massimo Scaglioni, Milano, Garzanti, 2003. ISBN 88-11-74032-0
  • Il bel paese della tv. Viaggio nell'Italia delle emittenti locali, Milano, Corriere della Sera, 2004.
  • Fare storia con la televisione. L'immagine come fonte, evento, memoria, Milano, Vita e pensiero, 2006.
  • La TV del sommerso. Viaggio nell'Italia delle TV locali, Milano, Oscar Mondadori, 2006. ISBN 88-04-56194-7
  • Buona maestra. Perché i telefilm sono diventati più importanti del cinema e dei libri, Milano, Mondadori, 2007. ISBN 978-88-04-56815-5
  • Parole e immagini. La comunicazione e i media, con Massimo Scaglioni, Novara, Fondazione Achille e Giulia Boroli, 2007.
  • Fenomenologia di Fiorello, Milano, Mondadori, 2008. ISBN 978-88-04-57403-3
  • Arredo di serie. I mondi possibili della serialità televisiva americana, con Massimo Scaglioni, a cura di, Milano, Vita e pensiero, 2010.
  • Televisione convergente. La TV oltre il piccolo schermo, con Massimo Scaglioni, a cura di, Milano, Link Ricerca, RTI, 2010.
  • Ciclone Grillo, genesi e ascesa di un movimento, con Francesco Alberti, Gian Antonio Stella, Emanuele Buzzi, Marco Imarisio, Sergio Rizzo e Monica Zicchiero, Milano, RCS MediaGourp, Divisione quotidiani, 2013.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN93709760 · LCCN: (ENn86033341 · SBN: IT\ICCU\CFIV\054568 · ISNI: (EN0000 0001 1688 0557 · GND: (DE131913662 · BNF: (FRcb122943500 (data) · NLA: (EN35893051