Directors Guild of America Award

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Directors Guild of America Award (DGA Award) è un premio assegnato annualmente dalla Directors Guild of America, sindacato che rappresenta i registi statunitensi. Oltre ad essere uno dei più prestigiosi premi per i registi, è considerato come il più attendibile anticipatore della vittoria al premio Oscar.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo DGA Award fu assegnato come "Honorary Life Member" nel 1938 a David W. Griffith, mentre il primo DGA Award per il "Notevole raggiungimento alla regia" fu assegnato nel 1949 a Joseph Mankiewicz per il film Lettera a tre mogli.

Negli anni molti registi furono insignito del premio, per citarne alcuni Elia Kazan per Fronte del porto, Mike Nichols per Il laureato, John Schlesinger per Un uomo da marciapiede, Steven Spielberg per Il colore viola, Schindler's List e Salvate il soldato Ryan, Francis Ford Coppola per Il padrino e Il padrino - Parte II, Ang Lee per I segreti di Brokeback Mountain, Martin Scorsese per The Departed e molti altri. Da segnalare che in 68 edizioni del premio (fino al 2015), solo in otto occasioni chi ha vinto il DGA non ha poi vinto il premio Oscar. Il regista messicano Alejandro González Iñárritu è l'unico ad averlo vinto per due anni di seguito, nel 2014 e 2015, mentre Steven Spielberg è il regista con il maggior numero di premi vinti: 3 (1985, 1993 e 1998).

Vincitori[modifica | modifica wikitesto]

Miglior regista cinematografico[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema