Elizabeth Olsen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Elizabeth Chase Olsen (Sherman Oaks, 16 febbraio 1989) è un'attrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Sherman Oaks, California, figlia della manager Jarnette Jones e dell'agente immobiliare e banchiere David Olsen, è la sorella minore delle gemelle attrici e stiliste Mary-Kate e Ashley Olsen. Ha anche un fratello maggiore di nome James e due fratellastri, Taylor e Jake, figli che il padre ha avuto in seconde nozze con Martha Mackenzie-Olsen. La Olsen si è diplomata alla Campbell Hall School nel 2007, successivamente ha studiato presso Tisch School of the Arts e l'Atlantic Theater Company.[1]

Già da bambina inizia a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo, apparendo in varie produzioni interpretate dalle sorelle, come il film televisivo Due gemelle nel Far West. Da bambina ha preso lezioni di danza e ha sostenuto, senza successo, un provino per Spy Kids.[2]

Il suo debutto assoluto come protagonista avviene nel 2011 nel film indipendente La fuga di Martha, in cui interpreta una donna mentalmente provata, dopo la permanenza forzata in una setta. Il film riceve vari riconoscimenti e la Olsen ottiene una candidatura come miglior rivelazione dai Gotham Awards. Sempre nel 2011 è protagonista dell'horror Silent House, remake dell'uruguaiano La casa muta.

Dopo La fuga di Martha la carriera della Olsen è in forte ascesa, tanto che è interprete di tre film, tutti in uscita nei primi mesi del 2012; Peace, Love and Misunderstanding di Bruce Beresford insieme a Chace Crawford, il thriller Red Lights in cui recita al fianco di Sigourney Weaver, Robert De Niro e Cillian Murphy, la commedia Liberal Arts di e con Josh Radnor. Interpreta Elle Brody nel film Godzilla del 2014, al fianco di Aaron Taylor-Johnson (che interpreta suo marito Ford).

L'attrice viene scelta per interpretare il personaggio di Wanda Maximoff/Scarlet all'interno del Marvel Cinematic Universe[3][4], interpretandola in una breve sequenza del film Captain America: The Winter Soldier (2014) e poi in Avengers: Age of Ultron (2015), affiancata nuovamente da Aaron Taylor-Johnson nel ruolo del fratello gemello Pietro Maximoff/Quicksilver; riprende poi il ruolo in Captain America: Civil War (2016).

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Film[modifica | modifica wikitesto]

Serie televisive[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premio BAFTA

Teen Choice Award

  • 2014 - Candidatura alla miglior stella emergente in un film per Godzilla

Independent Spirit Awards

Satellite Award

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Elizabeth Olsen è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) An Olsen Sister Finds a Spotlight All Her Own, New York Times. URL consultato il 18-11-2011.
  2. ^ (EN) Elizabeth Olsen, character caught between 2 worlds, San Francisco Chronicle. URL consultato il 18-11-2011.
  3. ^ Elizabeth Olsen Closing On Deal To Join 'Avengers: Age Of Ultron' - Deadline.com
  4. ^ The Avengers: Age of Ultron, Samuel L. Jackson conferma la presenza di Elizabeth Olsen | BadTaste.it - Il nuovo gusto del cinema!

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN232505986 · LCCN: (ENno2012023015 · ISNI: (EN0000 0003 6671 1633 · GND: (DE1025833430 · BNF: (FRcb16623696p (data)