Morbius (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Morbius
MorbiusMovie.png
Michael Morbius (Jared Leto) in una scena del film
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2022
Durata108 min
Genereazione, fantascienza, drammatico, orrore
RegiaDaniel Espinosa
SoggettoGil Kane, Roy Thomas (fumetto)
SceneggiaturaMatt Sazama e Burk Sharpless
ProduttoreAvi Arad, Lucas Foster, Matt Tolmach
Produttore esecutivoLouise Rosner
Casa di produzioneColumbia Pictures, Marvel Entertainment, Arad Productions, Matt Tolmach Productions
Distribuzione in italianoSony Pictures Entertainment Italia
FotografiaOliver Wood
MusicheJon Ekstrand
ScenografiaStefania Cella
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Morbius (film) logo.png
Logo ufficiale del film

Morbius è un film del 2022 diretto da Daniel Espinosa.

La pellicola è l'adattamento cinematografico dei fumetti Marvel creati da Roy Thomas e Gil Kane con protagonista Morbius, uno degli antagonisti dell'Uomo Ragno, di Blade e di Ghost Rider, qui interpretato da Jared Leto. È il terzo film del Sony's Spider-Man Universe dopo Venom del 2018 e il suo sequel del 2021.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In un ospedale privato in Grecia, il piccolo Michael Morbius accoglie con piacere l'arrivo del fratello surrogato Lucien, che decide di soprannominare "Milo". Entrambi soffrono di una rara malattia ematica che impedisce ai loro corpi di creare sangue, venendo bullizzati per questo. Dopo che Michael riesce a salvare la vita di Milo riparando il macchinario che lo tiene in vita, il loro tutore Nicholas fa in modo che Michael studi in una scuola speciale per giovani geni in America, mentre lui continuerà a prendersi cura di Milo.

Venticinque anni dopo, l'ormai 35enne dottor Michael Morbius rifiuta in Svezia un premio Nobel, per aver sviluppato del sangue sintetico che ha salvato milioni di vite, a causa del suo fallimento nel trattamento a lungo termine della sua malattia. Tornato al suo laboratorio a New York City, la collega dottoressa di Morbius, Martine Bancroft, lo critica per gli esperimenti illegali che l’ematologo sta conducendo su pipistrelli vampiri, rubati illegalmente dalla foresta amazzonica, tentando di replicare sull’essere umano il loro vampirismo transgenico, in modo da curare efficacemente la sua malattia. Dopo aver informato Nicholas e Milo (ora miliardario) del suo nuovo esperimento, Morbius ottiene finanziamenti da Milo per continuare i suoi esperimenti illegali su una nave mercantile in acque internazionali. Morbius sviluppa una cura funzionante, ma si trasforma in una creatura simile a un vampiro. In preda ad una feroce sete di sangue, Morbius massacra e prosciuga l'intero equipaggio della nave; durante il conflitto, Martine cade in coma dopo aver battuto la testa. Tornato in sé, una volta che la sua sete di sangue si è placata, un inorridito Morbius cancella tutti i filmati delle telecamere a circuito chiuso, prima di diramare una richiesta di soccorso e saltare fuori bordo.

Ritornato al suo laboratorio, Morbius analizza i suoi nuovi poteri, scoprendo di doversi nutrire di sangue ogni sei ore per sopravvivere, che i suoi pipistrelli lo riconoscono come uno di loro e che ora ha una forza sovrumana e una capacità di ecolocalizzazione. Altrove, gli agenti dell'FBI Simon Stroud e Al Rodriguez indagano sulle vittime di Morbius a bordo della nave. Milo arriva al laboratorio e scopre Morbius guarito dalla sua malattia e in cerca di sangue per mantenersi in forze, ma va via indignato quando Morbius si rifiuta di dargli la cura per non costringerlo al suo stesso fato. Più tardi, Morbius scopre che un'infermiera del suo ospedale è stata prosciugata del suo sangue e uccisa. Credendosi responsabile, tenta di fuggire dall'ospedale prima di permettere a Stroud e Rodriguez, che avevano dedotto il suo coinvolgimento nelle uccisioni dalla presenza sulla nave di Martine, risvegliatasi dal coma, di arrestarlo. In prigione, Morbius incontra Milo, che si finge il suo avvocato e gli promette di usare i suoi contatti per liberarlo. Dopo che Milo se ne va senza il suo bastone, Morbius si rende conto che l’amico ha preso la cura ed evade di prigione per affrontarlo. Ammettendo di aver ucciso l'infermiera, Milo chiede a Morbius di unirsi a lui nell'abbracciare la loro nuova natura e vivere come vampiri, prima di uccidere un gruppo di agenti di polizia che tentano di arrestare Morbius, il quale fugge.

Il giorno successivo, Morbius incontra Martine, raccontandole del coinvolgimento di Milo e chiedendole di stare lontano da lui. Morbius requisisce da alcuni falsari un nuovo laboratorio su cui lavorare, sviluppando un composto a base di ferro per suicidarsi. Altrove, Stroud e Rodriguez trovano il filmato di uno degli attacchi di Milo a dei clienti di un bar, riconoscendolo come qualcuno diverso da Morbius. Sebbene praticamente irriconoscibile, Milo viene riconosciuto da Nicholas, che va nel suo appartamento e lo supplica di fermarsi. Affrontandolo per aver sempre trattato Morbius come il figlio prediletto, Milo ferisce a morte Nicholas e gli ordina di chiamare Morbius. Mentre Morbius risponde alla telefonata di Nicholas e va al suo fianco, vedendolo morire, Milo raggiunge Martine, ora in intimità con Michael, e la ferisce mortalmente. Avvertendo i suoi ultimi momenti di vita, Morbius vola attraverso la città e tiene tra le braccia la donna mentre muore, prima di nutrirsi del suo sangue per potenziarsi. Affrontando il suo rivale nelle fogne, Morbius evoca e scaglia contro Milo un esercito di pipistrelli, i quali lo tengono immobile abbastanza a lungo da permettere a Michael di usare il composto su di lui, ponendo fine alla sua sete di sangue ma anche alla sua vita. In lutto per Milo e Martine, Morbius prende il volo con lo sciame di pipistrelli, rivelandosi al mondo e abbracciando la sua natura di vampiro. Nel mentre, Martine ritorna in vita con gli stessi poteri di Morbius.

Nella scena durante i titoli di coda, su tutta New York si apre uno squarcio del Multiverso a causa degli eventi del film Spider-Man: No Way Home, e Adrian Toomes si ritrova trasportato nell'universo di Morbius. Nella scena dopo i titoli di coda, Toomes convoca Morbius e gli propone di lavorare assieme, sapendo che è Spider-Man la causa della sua presenza in quell'universo.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il budget del film è 75 milioni di dollari, compresi anche i costi di distribuzione.[1]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il teaser trailer è stato pubblicato il 13 gennaio 2020[2], seguito il giorno successivo da quello in lingua italiana.[3]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film avrebbe dovuto essere distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi il 31 luglio 2020,[4] ma la data è stata posticipata a causa della pandemia di COVID-19 prima al 19 marzo 2021, poi all'8 ottobre 2021, poi al 21 gennaio 2022,[5][6] poi al 28 gennaio 2022[7] ed infine al 1 aprile 2022,[8] mentre in Italia esce il 31 marzo dello stesso anno. Il 3 giugno 2022, Sony ha nuovamente distribuito il film in mille cinema americani per un fine settimana.[9]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha incassato 163858303 $ in tutto il mondo.[10]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha ottenuto recensioni negative dalla critica. Il sito aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes riporta che il 16% delle 266 recensioni professionali ha dato un giudizio positivo sul film, con un voto medio di 3,8 su 10.[11] Sul sito Metacritic il film ottiene un punteggio medio di 35 su 100, basato sul parere di 55 critici.[12]

Nonostante le critiche negative, il critico cinematografico Benjamin Franz di Film Threat ha elogiato la recitazione degli attori e la rappresentazione di Manhattan del film, definendo il film come "superbo" ed evidenziando come le pessime recensioni siano legate alla scelta di realizzare un film di supereroi estremamente oscuro e privo di umorismo.[13] Anche la critica Leah Greenblatt di Entertainment ha elogiato il lavoro del regista, paragonando l'atmosfera dark del film a quella di Matrix.[14]

Meme di Internet[modifica | modifica wikitesto]

A causa del suo scarso successo e delle dure critiche, è presto diventato un meme di internet.[15] Molte persone hanno iniziato a condividere post che ironicamente elogiavano il film. Dopo la sua uscita, diventò un trend l'hashtag #MorbiusSweep, che scherzosamente affermava che fosse il film con maggior successo finanziario di tutti i tempi.[16] Molti affermarono inoltre che Morbius fu il primo film a guadagnare un trilione di dollari, o meglio "un morbilione" di dollari, e che il film aveva ricevuto il 200% di recensioni positive su Rotten Tomatoes, dato logicamente impossibile.[17]

Il film ha ricevuto un'ulteriore rinascita come fenomeno di internet dopo la sua uscita on demand. Diventò molto diffuso il falso slogan "It's morbin' time" ("È ora di morbare"), gioco di parole senza significato sul nome del film stesso e la frase dei Power Rangers "It's Morphin' time" [18]. Gli utenti del server Discord ufficiale del film si chiamano "Morbheads" e si impegnano a diffondere molte copie piratate su vari server.[19] [20] La pirateria di Morbius si è diffusa anche su altre piattaforme fra cui Twitter, dove l'intero film è stato pubblicato in una serie di 52 video della durata di due minuti, su Tumblr, dove è stato compresso in un minuscolo file GIF[21] e su Twitch, dove veniva trasmesso in live streaming.[22]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://www.thefilmik.com/morbius-budget-a-small-budget-film/
  2. ^ Filmato audio (EN) MORBIUS - Teaser Trailer, su YouTube, 13 gennaio 2020. URL consultato il 13 gennaio 2020.
  3. ^ Filmato audio (EN) Morbius - Teaser trailer italiano, su YouTube, 14 gennaio 2020. URL consultato il 14 gennaio 2020.
  4. ^ (EN) Kylie Hemmert, Sony’s Morbius Trailer Starring Jared Leto Is Here!, su comingsoon.net, 13 gennaio 2020. URL consultato il 13 gennaio 2020.
  5. ^ Morbius, Ghostbusters: Legacy; Sony fa slittare l'uscita al 2021, su movieplayer.it. URL consultato il 31 marzo 2020.
  6. ^ (EN) Rebecca Rubin, Rebecca Rubin, 'Morbius' With Jared Leto Delays Release Date, su Variety, 11 gennaio 2021. URL consultato l'11 gennaio 2021.
  7. ^ Beatrice Pagan, Morbius: Sony posticipa nuovamente la data di uscita, su Movieplayer.it, 30 aprile 2021.
  8. ^ Mirko D'Alessio, Morbius: il cinecomic con Jared Leto slitta ad aprile, su Cinema - BadTaste.it, 4 gennaio 2022. URL consultato il 5 gennaio 2022.
  9. ^ (EN) Morbius Returning to Theaters Following Social Media Meme Campaign, su Marvel. URL consultato l'11 giugno 2022.
  10. ^ (EN) Morbius, su Box Office Mojo, Amazon.com. URL consultato il 19 giugno 2022. Modifica su Wikidata
  11. ^ (EN) Morbius, su rottentomatoes.com. URL consultato il 19 giugno 2022.
  12. ^ (EN) Morbius, su metacritic.com. URL consultato il 19 giugno 2022.
  13. ^ (EN) Morbius | Film Threat, su filmthreat.com, 27 aprile 2022. URL consultato il 14 maggio 2022.
  14. ^ (EN) Leah Greenblatt March 30, 2022 at 08:01 PM EDT, 'Morbius' isn't really a full movie, but it's fun, su EW.com. URL consultato il 14 maggio 2022.
  15. ^ (EN) Robbie Collin, Fangs for the laughs, Marvel: how Morbius became one big joke, in The Telegraph, 13 maggio 2022. URL consultato il 29 maggio 2022.
  16. ^ Morbius Sweep, su Know Your Meme. URL consultato il 29 maggio 2022.
  17. ^ (EN) Paul Tassi, Surprise, ‘Morbius’ Opens Up A Venom-Like Split Between Critics And Audiences, su Forbes. URL consultato il 29 maggio 2022.
  18. ^ It's Morbin Time, su Know Your Meme. URL consultato il 29 maggio 2022.
  19. ^ (EN) James Troughton, People Are Being Sent The Entirety Of Morbius On Discord, su TheGamer, 23 maggio 2022. URL consultato il 29 maggio 2022.
  20. ^ (EN) The Official Morbius Discord Is Now a Very Funny Cult to the Living Vampire, su Gizmodo Australia, 24 maggio 2022. URL consultato il 29 maggio 2022.
  21. ^ (EN) Nicole Clark, Posting the entirety of Morbius online is the best new Morbius joke, su Polygon, 26 maggio 2022. URL consultato il 29 maggio 2022.
  22. ^ (EN) Morbius mania takes over Twitch, who can’t shut down illegal restreams fast enough, su MSN. URL consultato il 29 maggio 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]