Charlotte Witter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Donna Ragno
Donna Ragno (Charlotte Witter).jpg
Donna Ragno e l'Uomo Ragno imprigionato con le ragnatele, disegni di John Byrne
UniversoUniverso Marvel
Nome orig.Spider-Woman
Lingua orig.Inglese
Alter egoCharlotte Witter
Autori
EditoreMarvel Comics
1ª app.maggio 1999
1ª app. inThe Amazing Spider-Man n. 5 - II serie
Editore it.Panini Comics - Marvel Italia
app. it.11 novembre 1999
app. it. inL'Uomo Ragno n. 281
SessoFemmina
Etniastatunitense
Luogo di nascitaSublimity nello stato dell'Oregon
Spider-Woman (vol. 3)
serie regolare a fumetti
TestiJohn Byrne
DisegniBart Sears
EditoreMarvel Comics
1ª edizioneluglio 1990 – dicembre 2000
Periodicitàmensile
Albi18 (completa)
Generesupereroi

Charlotte Witter, uno dei personaggi che assunse l'identità della Donna Ragno, è un personaggio immaginario dei fumetti, creato da Howard Mackie e dal disegnatore John Byrne, pubblicato negli Stati Uniti d'America dalla Marvel Comics. Esordisce in The Amazing Spider-Man (vol. 2) n. 5.[1]

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Charlotte Witter era una stilista di moda nipote della sensitiva Madame Web; ebbe rapporti con il Dottor Octopus per degli affari legati al mercato nero il quale, attraverso la manipolazione genetica, la mutò in un ibrido umano - ragno dandole la capacità di assorbire i poteri delle precedenti Donne Ragno in cambio della promessa di uccidere Spider-Man. Si impossesò così dei poteri di Jessica Drew, Julia Carpenter, Mattie Franklin e di Madame Web ma durante una battaglia Mattie Franklin riuscì a riappropriarsi di tutti i suoi poteri, lasciando Charlotte impotente. Dopo che venne sconfitta venne imprigionata e poi finì in coma.[2]

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Al personaggio venne dedicata una serie a fumetti, Spider-Woman (vol. 3), edita da luglio 1999 a dicembre 2000.[3][4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Amazing Spider-Man (1999) #5 - Comic Book DB, su comicbookdb.com. URL consultato il 24 gennaio 2018.
  2. ^ Spider-Woman (Marvel)(04 - Charlotte Witter) - Comic Book DB, su comicbookdb.com. URL consultato il 24 gennaio 2018.
  3. ^ GCD :: Series :: Spider-Woman, su www.comics.org. URL consultato il 24 gennaio 2018.
  4. ^ Spider-Woman vol 3 :: ComicsBox, su www.comicsbox.it. URL consultato il 24 gennaio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics