Anya Corazon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anya Corazon
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Alter ego Aña[1] Sofia Corazon
Soprannome
  • Arañita
  • The Hunter (in passato)
  • Spider-Girl
  • Araña
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. agosto 2004
1ª app. in Amazing Fantasy Vol. 2[2], n. 1
Sesso Femmina
Etnia statunitense
Luogo di nascita Fort Greene (New York, USA)
Parenti
  • Gilberto Corazon (padre)
  • Sofia Corazon (madre, deceduta)

Aña[1] Sofia Corazon, più nota come Anya Corazon, è un personaggio dei fumetti, creato da Fiona Kai Avery (testi) e Mark Brooks (disegni), pubblicata dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in Amazing Fantasy (Vol. 2 [2]) n. 1, nell' agosto 2004.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Semplice studentessa newyorkese, di origine messicana, frequenta un liceo cittadino. Una sera, mentre si trovava in compagnia dei suoi amici, assiste ad un conflitto a fuoco tra la Sorellanza della Vespa e la Società del Ragno, un tempo un'unica organizzazione, durante il quale resta ferita. Sarebbe presto morta se non fosse stato per l'intervento di Miguel, membro della Società del Ragno, nonché stregone, che le trasferisce parte delle sue energie donandole anche una forza e un'agilità super-umane, facendosi tramite di un'entità chiamata il Cacciatore, che le fornirà una specie di esoscheletro da combattimento.

Il debito[modifica | modifica wikitesto]

Sentendosi in debito con la Società del Ragno, la cui copertura è data dalla WebCorps una società fondata da Ezekiel Sims, Anya, la cui madre faceva parte della Società, inizia a collaborare. Si confeziona così un costume da supereroina, utilizzando il nome in codice di Arana.

Ma anche la Sorellanza della Vespa aveva reclutato un nuovo agente, un ragazzo di nome Amun, che frequenta lo stesso liceo di Anya, di cui scopre presto l'identità segreta. Amun, minaccia Arana: se avesse continuato a collaborare con la Società del Ragno, lui avrebbe attaccato la sua famiglia. Sempre più indecisa su cosa fare, dopo un incontro con Spider-Man, Anya decide di continuare la sua carriera di eroina. Nel successivo scontro con Amun, Arana riesce non solo ad avere la meglio, ma quasi ad ucciderlo. Ma Amun riesce a fuggire solamente grazie all'intervento di Ted, un altro membro della Società del Ragno, che spiega ad Anya che ormai lei è in possesso dello “spirito del cacciatore” che la trasforma in una temibilissima guerriera.

La tregua[modifica | modifica wikitesto]

In seguito Amun chiede una tregua ad Anya, poiché la Sorellanza della Vespa ha assoldato Jade un criminale messicano dotato di poteri mentali, probabilmente responsabile della morte del padre del ragazzo e della madre di Anya. Quest'ultima corre ad affrontare Jade, ma viene fermata da Miguel mentre il criminale riesce a dileguarsi con l'aiuto della Sorellanza. Poco dopo Miguel e Anya riescono a rintracciare Jade, che finisce apparentemente ucciso nel tentativo di fuga. Anya alla fine scopre che Jade non è il responsabile della morte della madre, e, nel corso della battaglia finale contro la Sorellanza, riesce a sconfiggere il cacciatore avversario, ma Miguel perde la vita. Sconvolta da quanto accaduto, Anya decide, da ora in avanti, di agire da sola.

L'alleanza, la morte, la resurrezione spazio temporale[modifica | modifica wikitesto]

Ma ben presto dovette allearsi con altri eroi per formare la Lega dei Perdenti, allo scopo di sconfiggere Chronok, un criminale proveniente dal futuro con l'intenzione di conquistare il mondo. Nel corso della battaglia Arana viene uccisa, ma i suoi compagni riescono a recarsi nel futuro, riuscendo, non solo a impedire a Chronok di uccidere tutti i supereroi del presente, ma anche a riportare in vita Anya.

L'incontro con Ms. Marve e Wonder Man[modifica | modifica wikitesto]

Tempo dopo Anya, ormai indipendente dalla sua famiglia, nel corso di una rapina alla tavola calda dove lavora, incontra Ms. Marvel e Wonder Man, due rappresentanti del governo americano che la stavano cercando per convincerla a firmare l'Atto di Registrazione dei super-umani. Anya è così costretta a rivelare la propria identità alla sua famiglia. Viene successivamente addestrata nell'uso dei suoi poteri direttamente da Carol Danvers che Anya inizia a considerare quasi come una madre. In seguito partecipa alla cattura della fuggiasca Arachne e a uno scontro con il Robot dell'Apocalisse dove rimarrà ferita gravemente. Il padre di Anya chiederà un'ingiunzione che impedisca a Miss Marvel, sotto la cui tutela era stata posta Arana, di avvicinarsi alla ragazza; ma le due eroine lavoreranno comunque insieme per aiutare Arachne a ritrovare la figlia scomparsa.

Il Burattinaio[modifica | modifica wikitesto]

Recentemente Arana è stata catturata dal Burattinaio che l'ha trasformata in una delle sue marionette viventi, ma, grazie all'intervento di Ms. Marvel, riesce a liberarsi del controllo mentale del criminale, ed in seguito, assieme alla sua istruttrice, ha affrontato e sconfitto l'alieno Cru e dei membri della razza della Covata.

Durante la Tetra Caccia all'Uomo Ragno, Anya viene coinvolta e catturata dalla famiglia Kraven insieme ad Arachne e Madame Web. Quando l'Uomo Ragno sconfigge Kraven, Arachne diventa la nuova Madame Web e passa il costume ad Anya, questa inizia ad essere chiamata Spider Girl.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Arana possiede una forza super-umana : ha la capacità di scalare i muri e compiere degli enormi balzi. Questi poteri sono amplificati dall'esocheletro che lei stessa può richiamare, e la cui resistenza la protegge dagli impatti e dalle armi da fuoco. Inoltre Arana possiede lo “spirito del cacciatore” che la trasforma in una formidabile guerriera.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Si pronuncia: Anya.
  2. ^ a b Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics