True Detective

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
True Detective
True Detective.png
Immagine tratta dalla sigla della serie televisiva
Titolo originale True Detective
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2014 – in produzione
Formato serie TV
Genere poliziesco, thriller
Stagioni 2
Episodi 16
Durata 55–88 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Rapporto 16:9
Risoluzione 1080i
Colore colore
Audio Dolby Digital 5.1
Crediti
Ideatore Nic Pizzolatto
Sceneggiatura Nic Pizzolatto
Scott Lasser (st. 2)
Interpreti e personaggi

Prima stagione

Seconda stagione

Doppiatori e personaggi

Prima stagione

Seconda stagione

Musiche T Bone Burnett
Scenografia Alex DiGerlando
Costumi Jenny Eagan (st. 1)
Alix Friedberg (st. 2)
Produttore Carol Cuddy (st. 1)
Aida Rodgers (st. 2)
Produttore esecutivo Nic Pizzolatto
Cary Joji Fukunaga
Scott Stephens
Matthew McConaughey
Woody Harrelson
Steve Golin
Richard Brown
Casa di produzione Anonymous Content, Parliament of Owls, Passenger, Neon Black, Lee Caplin / Picture Entertainment
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 12 gennaio 2014
Al in corso
Rete televisiva HBO
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 5 ottobre 2014
Al
Rete televisiva Cielo (ep. 1x01)
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal 3 ottobre 2014
Al in corso
Rete televisiva Sky Atlantic

True Detective è una serie televisiva statunitense creata ed interamente scritta da Nic Pizzolatto, che ha debuttato il 12 gennaio 2014 sul canale via cavo HBO. È concepita come una serie antologica, che ad ogni stagione rinnova interpreti e storia.[1]

La prima stagione, ambientata in Louisiana, ha per protagonisti Matthew McConaughey, Woody Harrelson, Michelle Monaghan, Michael Potts e Tory Kittles. La seconda stagione, ambientata invece in California, è interpretata da Colin Farrell, Rachel McAdams, Taylor Kitsch, Kelly Reilly e Vince Vaughn.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di True Detective (prima stagione).
(EN)

« Touch darkness and darkness touches you back. »

(IT)

« Avvicinati all'oscurità e l'oscurità si avvicinerà a te »

(Tagline della prima stagione[2])

Le vite dei detective Rust Cohle e Marty Hart si intrecciano inesorabilmente nella lunga caccia a un serial killer in Louisiana, durata diciassette anni. Attraverso archi temporali diversi, vengono raccontate le vite e le indagini dei due detective, dal 1995 al 2012, anno in cui il caso viene riaperto.

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di True Detective (seconda stagione).
(EN)

« We get the world we deserve »

(IT)

« Abbiamo il mondo che ci meritiamo »

(Tagline della seconda stagione[3])

Nell'immaginaria città della contea di Los Angeles, Vinci, si verifica l'omicidio di un importante politico locale. Le indagini vedranno il coinvolgimento dei detective Raymond "Ray" Velcoro, Antigone "Ani" Bezzerides e dell'agente di polizia della California Highway Patrol Paul Woodrugh. L'assassinio determina forti ripercussioni anche nella vita di Francis "Frank" Semyon, un imprenditore che sta cercando di riciclare il suo passato criminale.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

La prima stagione della serie è stata trasmessa in prima visione assoluta sul canale HBO dal 12 gennaio al 9 marzo 2014, la seconda è stata trasmessa dal 21 giugno 2015.

In Italia la prima stagione è andata in onda in prima visione assoluta su Sky Atlantic dal 3 al 24 ottobre 2014, la seconda viene trasmessa dal 29 giugno 2015.

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 8 2014 2014
Seconda stagione 8 2015 2015

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie, ordinata ufficialmente da HBO nell'aprile del 2012, è stata creata da Nic Pizzolatto. Quest'ultimo è inoltre l'autore di tutti gli episodi della serie.

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

La prima stagione, composta da otto episodi, vede la partecipazione degli acclamati attori cinematografici Matthew McConaughey e Woody Harrelson. La stagione è ambientata in Louisiana e gli episodi sono stati tutti diretti da Cary Fukunaga.[4]

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

La seconda stagione, sempre composta da otto episodi, ha tre nuovi protagonisti, interpretati dagli attori Colin Farrell, Taylor Kitsch e Rachel McAdams.[5] Gli episodi, a differenza della prima stagione, sono diretti da registi diversi.[6] Il 23 settembre 2014 è stato confermato che l'attore Vince Vaughn ha ottenuto il ruolo di antagonista e che la regia dei primi due episodi della stagione è stata affidata a Justin Lin.[7] La stagione è ambientata nella cittadina immaginaria di Vinci, in California. Vinci è piccola, molto industrializzata e corrotta, gestita in modo familistico da un sindaco circondato da funzionari e poliziotti compiacenti. Come hanno subito notato giornalisti e commentatori, Vinci è ispirata alla città di Vernon, che si trova a meno di dieci chilometri a sud di Los Angeles[8]. Anche se Pizzolatto non l'ha detto esplicitamente, ci sono molti parallelismi e somiglianze tra le due città[8].

  • Per prima cosa, alcune scene ambientate a Vinci sono state girate a Vernon: all'inizio del primo episodio compare la torre dell’acqua di Vernon, mentre successivamente ne viene mostrata anche la centrale elettrica. Il detective Ray Velcoro, interpretato da Colin Farrell, abita in una piccola casa vicino al municipio di Vinci, che nella realtà si trova in piazza Furlong, non lontano dal municipio di Vernon.
  • Anche l’atmosfera è la stessa. Vinci è un posto sperduto, disagiato, dove i ragazzini giocano tra i rifiuti tossici industriali. Vernon, fondata nel 1905, si è sviluppata come una città esclusivamente industriale, con fabbriche, impianti chimici, un mattatoio e altre aziende di produzione e distribuzione. Non ci sono parchi, scuole, biblioteche, cliniche e alimentari, ma solo quattro ristoranti che chiudono alle 16. Vernon dà lavoro a 50 mila persone ma ci vivono soltanto in 114.
  • Le somiglianze tra le due città continuano anche per quanto riguarda l’onnipresente corruzione politica e l’omertà. Il potere a Vernon è stato a spartito per decenni da due famiglie[9]: i Malburg e i Malkenhorst. Leonis Malburg, che è il nipote del fondatore della città, è stato sindaco per oltre 30 anni, mentre Bruce Malkenhorst[10] ha ricoperto per 32 anni svariate cariche: city manager, responsabile delle finanze, tesoriere e direttore esecutivo della centrale elettrica di Vernon. Il comune gli pagava uno stipendio di 600mila dollari all'anno (oltre 540mila euro), più del doppio di quanto guadagna il sindaco di Los Angeles. Si è dimesso nel 2005 e il suo posto è stato preso dal figlio Bruce Junior.[11]
  • Anche l'episodio di True Detective che dà il via alle indagini – l'omicidio di Ben Caspere, city manager di Vinci – è ispirato a un fatto accaduto a Vernon: nel 2012 venne ritrovato nell'acqua della Baia di San Francisco il cadavere di Eric Fresh, amministratore di Vernon.[12] In quello stesso giorno lo stato della California aveva pubblicato un severo resoconto sulla gestione delle finanze della città: i principali funzionari pubblici rubavano fondi gonfiando i loro stipendi. Non è mai stato chiarito se la sua morte sia stata un incidente, un suicidio o un omicidio.[13]

Il regista David Cronenberg, al magazine Indiewire, ha rivelato di aver rifiutato di dirigere l'episodio pilota della seconda stagione di True Detective, nonostante gli fosse stata proposta una cosa interessante. Ai microfoni del noto sito di entertainment, infatti, ha detto: "Le cose più interessanti attualmente si trovano in televisione. L'anno scorso mi hanno chiesto di dirigere il primo episodio della seconda stagione di True Detective, ma io nonostante avessi preso in considerazione la cosa, ho rifiutato perché non mi piaceva lo script. Nel mondo della televisione, infatti, il lavoro è sulle spalle del regista e se non ci sono collaboratori che ti aiutano a dirigere il traffico è difficile gestire la situazione".[14][15]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Le musiche della serie sono composte da T Bone Burnett. Il brano della sigla iniziale della prima stagione è Far From Any Road del gruppo The Handsome Family.[16] Nella seconda stagione, invece, la sigla d'inizio è accompagnata da Nevermind di Leonard Cohen, contenuta nell'album Popular Problems.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

La prima stagione di True Detective ha ricevuto ampi consensi da parte della critica, registrando all'esordio un punteggio di 85 su 100 su Rotten Tomatoes, basato su 65 recensioni; l'aggregatore di recensioni ha indicato un consenso della critica nell'affermare che: «In True Detective, le interpretazioni di Woody Harrelsen e Matthew McConaughey attirano lo spettatore, mentre lo stile, la perspicacia e la regia rendono difficile distogliere lo sguardo».[17] Su Metacritic la prima stagione ha totalizzato un punteggio di 87 su 100 basato su 41 recensioni, riassunto "acclamazione universale" (universal acclaim).[18]

La seconda stagione, accolta inizialmente da giudizi misti, ha raccolto invece recensioni in gran parte negative e sprezzanti nel corso della sua messa in onda, registrando anche un calo negli ascolti.[19][20][21][22][23]

Quentin Tarantino, in un'intervista sul magazine Vulture.com, nell'agosto del 2015 ha bocciato la serie, dichiarando: «Ho provato a vedere la prima puntata di True Detective, prima stagione, e non l'ho capita. L'ho trovata noiosissima. E la seconda stagione mi sembra pessima. Solo il trailer – tutti questi attori belli che cercano di non essere belli e vanno in giro come se portassero il peso del mondo. È così serio, sono così torturati, cercano di sembrare miserabili coi loro baffi e i vestiti sdruciti».[24]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

  • 2014 - Television Critics Association Awards
    • Miglior attore drammatico a Matthew McConaughey
    • Miglior nuova serie televisiva
    • Nomination Migliore film, miniserie TV o speciale TV
    • Nomination Miglior programma dell'anno
  • 2014 - SXSW Film Festival
    • Migliore sigla a Patric Clair (Audience Award)
    • Migliore sigla a Patric Clair (SXSW Film Design Award)
  • 2014 - Critics' Choice Television Awards
    • Miglior attore in una serie televisiva drammatica a Matthew McConaughey
    • Nomination Migliore serie televisiva drammatica
  • 2014 - Premi Emmy
    • Miglior regia per una serie televisiva drammatica a Cary Joji Fukunaga
    • Miglior casting per una serie drammatica a Alexa L. Fogel, Christine Kromer e Meagan Lewis
    • Miglior fotografia per una serie single-camera a Adam Arkapaw per l'episodio Capitolo quattro: Cani sciolti
    • Miglior design di una sigla a Patrick Clair, Raoul Marks e Jennifer Sofio Hall
    • Miglior trucco per una serie single-camera (non prostetico) a Felicity Bowring, Wendy Bell, Ann Pala, Kim Perrodin e Linda Dowds
    • Nomination Miglior serie televisiva drammatica
    • Nomination Miglior attore protagonista in una serie televisiva drammatica a Matthew McConaughey
    • Nomination Miglior attore protagonista in una serie televisiva drammatica a Woody Harrelson
    • Nomination Miglior sceneggiatura per una serie televisiva drammatica a Nic Pizzolatto
    • Nomination Miglior composizione musicale per una serie televisiva a T Bone Burnett per l'episodio Capitolo otto: Carcosa
    • Nomination Miglior direzione artistica per una serie contemporanea o fantasy single-camera a Alex DiGerlando, Mara LePere-Schloop, Tim Beach e Cynthia Slagter per gli episodi Capitolo otto: CarcosaCapitolo tre: La stanza sbarrata e Capitolo due: Visioni
    • Nomination Miglior montaggio video per una serie single-camera a Affonso Goncalves per l'episodio Capitolo quattro: Cani sciolti
  • 2015 - Golden Globe
    • Nomination Miglior mini-serie o film per la televisione
    • Nomination Miglior attore in una mini-serie o film per la televisione a Matthew McConaughey
    • Nomination Miglior attore in una mini-serie o film per la televisione a Woody Harrelson
    • Nomination Migliore attrice non protagonista in una serie, mini-serie o film per la televisione a Michelle Monaghan
  • 2015 - British Academy Television Awards
    • Miglior serie internazionale
  • 2015 - Screen Actors Guild Awards
    • Nomination Miglior attore in una serie televisiva drammatica a Matthew McConaughey
    • Nomination Miglior attore in una serie televisiva drammatica a Woody Harrelson
  • 2015 - Satellite Awards
    • Nomination Miglior serie drammatica
    • Nomination Miglior attore in una serie drammatica a Woody Harrelson
    • Nomination Migliore attrice non protagonista in una serie, mini-serie o film per la televisione a Michelle Monaghan
  • 2015 - Writers Guild of America Awards
    • Miglior serie drammatica
    • Miglior nuova serie
  • 2015 - Art Directors Guild Awards
    • Migliori scenografie per una serie televisiva contemporanea a Alex DiGerlando
  • 2015 - ACE Eddie Awards
    • Miglior montaggio per una miniserie televisiva per una televisione non commerciale per Capitolo quattro: Cani sciolti a Affonso Gonçalves

Edizioni in DVD e Blu-ray Disc[modifica | modifica wikitesto]

Stagione completa Date di uscita
Regione 1 Regione 2 (Italia) Regione 2 (Regno Unito) Regione 4
1a 10 giugno 2014[25] 7 ottobre 2015[26] 9 giugno 2014[27] 25 giugno 2014[28]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La HBO fissa le date delle première di Looking, True Detective e Girls 3, badtv.it. URL consultato il 17 ottobre 2013.
  2. ^ HBO's 'True Detective' poster is stylized and gorgeous | Zap2It
  3. ^ ‘True Detective’ Season 2 Posters: Taylor Kitsch, Rachel McAdams, Colin Farrell | TVLine
  4. ^ (EN) HBO Picks Up Matthew-Woody Series ‘True Detective’ With Eight-Episode Order, deadline.com. URL consultato il 24 febbraio 2014.
  5. ^ (EN) James Hibberd, 'True Detective' confirms 3 more cast members, Entertainment Weekly, 24 novembre 2014. URL consultato il 25 novembre 2014.
  6. ^ (EN) Katie Rife, William Friedkin says he’s had meetings about directing True Detective, The A.V. Club, 10 luglio 2014. URL consultato il 17 luglio 2014.
  7. ^ (EN) Nellie Andreeva, ‘True Detective': Colin Farrell, Vince Vaughn Confirmed As Season 2 Stars & Justin Lin As Director By HBO, DeadLine.com, 23 settembre 2014. URL consultato il 23 settembre 2014.
  8. ^ a b Gene Maddaus, The Corrupt Town in True Detective Is Based on Vernon, and Vernon Couldn't Be Happier, laweekly.com. URL consultato il 15 settembre 2015.
  9. ^ Evan Hessel, Welcome to Paradise, forbes.com. URL consultato il 15 settembre 2015.
  10. ^ (EN) Jon Healey, Bruce Malkenhorst: Poster boy for public employee pensions?, in Los Angeles Times. URL consultato il 15 settembre 2015.
  11. ^ (EN) Hector Becerra e Ruben Vives, Lawsuit prompts Vernon to open secret report on former administrator, in Los Angeles Times, 30 agosto 2013. URL consultato il 15 settembre 2015.
  12. ^ Gene Maddaus, Eric Fresch, Former Vernon Official Targeted In State Audit, Found Dead Off Angel Island, laweekly.com. URL consultato il 15 settembre 2015.
  13. ^ La città a cui è ispirata "True Detective", su Il Post. URL consultato il 15 settembre 2015.
  14. ^ Milena Alagia, David Cronenberg spiega perché ha rifiutato la regia di True Detective 2, supergacinema.it. URL consultato il 04 ottobre 2015.
  15. ^ Ari Gunnar Thorsteinsson, Why David Cronenberg Hates The Weinstein Company and Rejected 'True Detective' Season 2, indiewire.com. URL consultato il 04 ottobre 2015.
  16. ^ The Handsome Family, gea-draconia.net, 14 marzo 2014. URL consultato il 26 maggio 2014.
  17. ^ (EN) True Detective : Season 1 (2014), rottentomatoes.com. URL consultato il 24 agosto 2015.
  18. ^ (EN) True Detective : Season 1 (2014), metacritic.com. URL consultato il 24 agosto 2015.
  19. ^ (EN) HBO chief defends 'True Detective' amid criticism, says viewers should 'watch the entirety of it', in Business Insider, 31 luglio 2015. URL consultato il 24 agosto 2015.
  20. ^ (EN) 'True Detective' Can Only Be Judged in the Way It's Presented, in The Hollywood Reporter, 1 agosto 2015. URL consultato il 24 agosto 2015.
  21. ^ (EN) What Went Wrong With 'True Detective' Season 2?, in Rolling Stone, 10 agosto 2015. URL consultato il 24 agosto 2015.
  22. ^ (EN) 'True Detective' Season 2 finale reaction: Crime doesn't pay for critics, fans, in New York Daily News, 1 agosto 2015. URL consultato il 24 agosto 2015.
  23. ^ (EN) 'True Detective's Second Season Ends With a Disastrous Finale, in Indiewire, 10 agosto 2015. URL consultato il 24 agosto 2015.
  24. ^ Quentin Tarantino parla di The Hateful Eight; adora The Newsroom, odia True Detective, su BadTaste.it, 24 agosto 2015. URL consultato il 24 agosto 2015.
  25. ^ True Detective - The Complete 1st Season, tvshowsondvd.com. URL consultato il 1º agosto 2014.
  26. ^ True Detective - Stagione 01 (Blu-Ray), su amazon.it. URL consultato il 30 giugno 2015.
  27. ^ True Detective - Season 1, amazon.co.uk. URL consultato il 1º agosto 2014.
  28. ^ True Detective: Season 1, ezydvd.com.au. URL consultato il 1º agosto 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione