Robert William Chambers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Robert William Chambers

Robert William Chambers (Brooklyn, 26 maggio 1865New York City, 16 dicembre 1933) è stato uno scrittore e pittore statunitense.

Firma di Chambers

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nacque a Brooklyn, New York, dall'avvocato William P. Chambers e da Caroline Chambers, diretta discendente del Roger Williams che fondò Providence. Il fratello di Robert, Walter Boughton Chambers, era un famoso architetto. Robert entrò a far parte della Art Students' League quando aveva vent'anni e conobbe l'artista Charles Dana Gibson. Studiò a Parigi alla École des Beaux-Arts e all' Académie Julian dal 1886 al 1893, e le sue prime opere furono esposte al Salon del 1889. Al suo ritorno a New York, divenne illustratore per le riviste Life, Truth e Vogue; successivamente, per motivi non accertati, decise di rivolgere la propria attenzione alla scrittura e produsse il suo primo romanzo, In the Quarter. La sua opera letteraria più famosa, tuttavia, è senza dubbio The King in Yellow, un'antologia di racconti brevi legati al tema di un terribile libro, cui si fa riferimento nel titolo, che porta alla pazzia coloro che lo leggono. Questa tematica verrà ripresa da Howard Phillips Lovecraft per il suo Necronomicon.

Raggiunta la popolarità, Chambers continuò a scrivere romanzi di stampo principalmente romantico ed ottenne uno dei maggiori successi del tempo. Nel 1898 sposò Elsa Vaughn Moller da cui ebbe un figlio, Robert Edward Stuart Chambers, che sotto lo pseudonimo di Robert Husted Chambers avrebbe poi ottenuto anch'egli un certo successo come autore.

Riguardo all'opera di Chambers hanno scritto, oltre a Lovecraft, Frederic Taber Cooper e Sunand Tryambak Joshi nel suo famoso The Evolution of the Weird Tale.

Chambers e il cinema[modifica | modifica sorgente]

Il suo nome appare in circa una trentina di film che si basano sui suoi romanzi e sulle sue storie[1]. Fu anche presentatore di The Song of the Soul, un film del 1920 diretto da John W. Noble interpretato da Vivian Martin.

Film tratti da opere di Chambers[modifica | modifica sorgente]

La copertina di "In Search of the Unknown"

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Filmografia R.W. Chambers

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 14767483 LCCN: n50035708