Fiona Shaw

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fiona Shaw nel 2011

Fiona Mary Wilson, nota come Fiona Shaw (Cobh, 10 luglio 1958), è un'attrice irlandese, nota soprattutto per aver ricoperto il ruolo di Petunia Dursley nella saga cinematografica di Harry Potter.

Apprezzata interprete di teatro, la Shaw è vincitrice di due Laurence Olivier Award e un Drama Desk Award e ha ricevuto una candidatura ai Tony Awards. Nel 2001 la regina Elisabetta II l'ha nominata comandante dell'Ordine dell'Impero Britannico per il suo contributo alle arti drammatiche.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Considerata una delle attrici più dotate della sua generazione, nasce nel 1958 nella contea di Cork (Repubblica d'Irlanda) da genitori appartenenti a religioni diverse.

Dopo aver frequentato la Royal Academy of Dramatic Art (RADA) a Londra, interpretò al National Theatre il ruolo di Julia nell'opera di Richard Sheridan The Rivals, ricevendo molti plausi e dimostrando il suo talento per la commedia. Nonostante la sua verve comica la Shaw ha optato spesso per ruoli che esaltavano la sua estrema e naturale intensità emotiva, guadagnandosi numerosi premi.

In teatro ha impersonato anche Celia in Come vi piace (1984), Madame de Volanges in Le relazioni pericolose (1985), Katherine in La bisbetica domata (1987). Recitò anche in Elettra (1988), L'anima buona di Sezuan (1989), Hedda Gabler (1991), Gli anni fulgenti di Miss Brodie (1998) e Medea (2000).

Benché donna, recitò la parte principale nel Riccardo II, diretto da Deborah Warner nel 1995. La Shaw collaborò con la Warner Bros. in diverse occasioni, sia sul palcoscenico sia sullo schermo.

L'attrice ha lavorato anche per il grande schermo, recitando in film come Il mio piede sinistro (1989), Jane Eyre (1996), Persuasione (1995), e in vari film della saga di Harry Potter, in cui interpreta il ruolo di zia Petunia. Nel 2011 prende parte alla quarta stagione della serie televisiva True Blood, nel ruolo della strega wiccan Marnie Stonebrook. Nel 2019 si è unita alla seconda stagione di Killing Eve, vincendo per la sua interpretazione il British Academy Television Award per la migliore attrice non protagonista.

È dichiaratamente omosessuale e sposata con l'economista Sonali Deraniyagala dal 2018.[1]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatrografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

  • Words Upon a Window Pane, di William Butler Yeats. Almeida Theatre di Londra (1986)
  • Breaking the Ice, di Jeremy Brock. The Other Place di Stratford upon Avon (1988)
  • Widowers’ Houses, di George Bernard Shaw. National Theatre di Londra (1999)

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Fiona Shaw è stata doppiata da:

Da doppiatrice è sostituita da:

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Comandante dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Comandante dell'Ordine dell'Impero Britannico
«Per i servizi all'arte drammatica.»
— 2001

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Fiona Shaw: We don't know who were are and the joy is in finding out, su Independent.ie. URL consultato il 16 febbraio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN12517382 · ISNI (EN0000 0001 1948 2714 · LCCN (ENn98103124 · GND (DE173208592 · BNF (FRcb14226691q (data) · WorldCat Identities (ENn98-103124