HBO

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi HBO (disambigua).
Home Box Office (HBO)
HBO logo.svg
Paese Stati Uniti Stati Uniti
Slogan "So Original"
Data di lancio 8 novembre 1972
Formato 480i (SDTV)
1080i (HDTV)
Editore Home Box Office Inc.
Time-Life (1972-1989)
Time Warner (1989-)
Sito HBO.com
Diffusione
Satellite
DirecTV 501 HBO (est) (SD/HD)
502 HBO2 (est) (SD/HD)
503 HBO Signature (SD/HD)
504 HBO (ovest) (SD/HD)
505 HBO2 (ovest) (SD/HD)
506 HBO Comedy (HD)
507 HBO Family (est) (SD/HD)
508 HBO Family (ovest)
509 HBO Zone (HD)
511 HBO Latino (SD/HD)
1501 HBO On Demand
Dish Network 300 HBO (est) HD
301 HBO2 (est) HD
302 HBO Signature HD
303 HBO (ovest) HD
304 HBO2 (ovest)
305 HBO Family HD
307 HBO Comedy HD
308 HBO Zone HD
309 HBO Latino HD

HBO (Home Box Office) è un'emittente televisiva statunitense a pagamento via cavo e satellitare di proprietà di Home Box Office, Inc., una divisione del gruppo Time Warner. La programmazione di HBO consiste principalmente di lungometraggi già distribuiti nelle sale cinematografiche e serie televisive originali, ma anche di film per la televisione, documentari, incontri di pugilato, stand-up comedy e concerti. È il servizio televisivo a pagamento più vecchio e in trasmissione da più tempo negli Stati Uniti, essendo in funzione dall'8 novembre 1972.

Nel 2014, HBO ha registrato un risultato operativo rettificato di 1,79 miliardi di dollari, rispetto agli 1,68 miliardi maturati nel 2013.[1]

Panoramica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2013, HBO risultava ricevibile da oltre 32 milioni di abbonati, pari a circa il 28% delle famiglie statunitensi.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Canali[modifica | modifica wikitesto]

Lista dei canali[modifica | modifica wikitesto]

  • HBO, lanciato l'8 novembre 1972.
  • HBO2, lanciato il 1º agosto 1991.
  • HBO Comedy, lanciato il 6 maggio 1999.
  • HBO Family, lanciato nel dicembre 1996.
  • HBO Latino, lanciato il 31 ottobre 2000.
  • HBO Signature (HBO3 fino al 1998), lanciato nel 1991.
  • HBO Zone, lanciato il 6 maggio 1999.

Tutti e sette i canali HBO sono in simulcast e in alta definizione a 1080i.

Cinemax[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Cinemax.

Altri servizi[modifica | modifica wikitesto]

HBO HD[modifica | modifica wikitesto]

HBO HD è un servizio di simulcast in alta definizione (1080i) della HBO. In aggiunta al canale principale, HBO offre anche sei canali multiplex in alta definizione. HBO HD è disponibile su numerosi importanti provider via cavo, come la Cox Communications, DirecTV, Charter Communications, Time Warner Cable, Dish Network, Comcast, AT&T U-verse, Optimum e Verizon FiOS; tuttavia, soltanto alcuni provider propongono tutti e sette i canali in HD. Il canale principale è stato inaugurato il 6 marzo del 1999.

HBO on Demand[modifica | modifica wikitesto]

HBO on Demand è il servizio streaming online on demand del canale ed è accessibile solo tramite abbomento.. È stato lanciato il 1º luglio del 2001 tramite la Time Warner Cable a Columbia, nella Carolina del Sud. Si è trattato del primo canale premium che offrisse un servizio on demand online previo abbonamento negli Stati Uniti. HBO on Demand offre una selezione di film, serie tv originali e special già trasmessi sui canali; ogni venerdì vengono aggiunti nuovi titoli. Il servizio è gratuito per tutti i clienti di HBO che già pagano regolarmente le spese relative alla tv via cavo e al satellite per poter avere l'accesso al network. La HBO ha avviato tale servizio nel tentativo di permettere agli iscritti di accedere a tutti i contenuti offerti dai canali in ogni momento, pertanto per assicurare agli spettatori di trovare sempre e comunque il programma desiderato e per limitare le chiusure di abbonamenti legati all'impossibilità di usufruire del servizio per via dei vari impegni lavorativi, familiari e sociali in generale.

HBO on Demand è disponibile sia in definizione standard che alta sulla maggior parte dei provider di tv via cavo e satellite. Dal 3 gennaio del 2011, HBO propone anche un abbonamento particolare per tutti i clienti di Time Warner Cable, Comcast e Verizon FiOS, esso prevede la possibilità di guardare una selezione di film in 3D on demand: HBO diviene, in questo modo, il primo canale premium e il primo network via cavo ad offrire un servizio on demand esclusivamente in 3D.

Il servizio HBO on Demand è stato infine lanciato nel 2015 nel Regno Unito, sul canale a pagamento TalkTalkTV come servizio domestico reso disponibile dai box set del provider e non si limita allo streaming on demand: i film, una volta scaricati, vengono conservati nell'account del cliente.

HBO Go[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 febbraio 2010, la HBO lanciò HBO GO, un sito web che offre 600 ore di contenuti disponibili per lo streaming in definizione standard o alta. Il contenuto comprende: la programmazione originale HBO, film, speciali, commedie, documentari, sport e la programmazione notturna per adulti[3]. È disponibile per gli abbonati HBO di Verizon FIOS, AT & T U-verse, Google TV, Cox Communications, Comcast, DirecTV, Dish Network, Suddenlink Communications e Charter Communications.

La versione di HBO Go per iPad, iPhone e Android venne lanciata il 29 aprile 2011[4]. L'applicazione venne scaricata oltre un milione di volte nella prima settimana[5], e registrò oltre tre milioni di download entro la fine di giugno 2011[6]

HBO Go è il successore di HBO on Broadband, originariamente lanciato nel gennaio 2008 per i nuovi clienti Time Warner Cable a Green Bay e Milwaukee, Wisconsin.[7][8]. Per usufruire del servizio bisogna essere un cliente abbonato ad HBO e avere come fornitore di servizi Internet la loro società.

Dal 27 marzo 2012, HBO Go è disponibile su Xbox 360 come applicazione, ma necessita di entrambi gli abbonamenti HBO Go e Xbox Live Gold.[9]

HBO Now[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 ottobre del 2014, la HBO ha annunciato progetti riguardo un abbonamento per lo streaming on demand "al di sopra della rete" (over-the-top) per il 2015. Il servizio consiste in un'offerta indipendente, che pertanto non richiede un abbonamento televisivo attivo. HBO Now è stato inaugurato il 9 marzo 2015, ma lanciato ufficialmente il 7 aprile dello stesso anno. Il servizio è nato in collaborazione con Apple Inc., difatti inizialmente è stato distribuito su Apple TV e sui dispositivi iOS e promosso tramite una prova gratuita di un mese, alla quale sarebbe seguito il normale abbonamento, che ammonta a $15 mensili. In seguito HBO Now è stato reso disponibile anche su altri ISP (fornitori di servizi internet). Il servizio è identico a HBO Go in merito a contenuti e funzionalità. I nuovi episodi delle serie tv della HBO sono solitamente pubblicati nello stesso giorno, e di solito alla stessa ora, della pubblicazione sul canale tv. L' App Store, della Apple Inc, continua ad offrire prove gratuite di un mese ed altri incentivi per promuovere l'aumento di abbonamenti.

Lista di programmi originali[modifica | modifica wikitesto]

Programmazione attuale[modifica | modifica wikitesto]

Drammi[modifica | modifica wikitesto]

Commedie[modifica | modifica wikitesto]

Senza copione[modifica | modifica wikitesto]

Programmazione futura[modifica | modifica wikitesto]

Drammi[modifica | modifica wikitesto]

  • Westworld (2016)
  • Lewis and Clark (TBA)
  • Crime (TBA)
  • Codes of Conduct (TBA)
  • The Devil You Know (TBA)
  • Gods and Secrets (TBA)
  • The Deuce (TBA)
  • Watchmen (TBA)
  • Inside the Hero (TBA)

Commedie[modifica | modifica wikitesto]

  • Divorce (2016)
  • Vice Principals (TBA)
  • High Maintenance (TBA)
  • Brothers In Atlanta (TBA)
  • Big Little Lies (TBA)
  • Insecure (TBA)

Miniserie[modifica | modifica wikitesto]

Bambini[modifica | modifica wikitesto]

Programmazione passata[modifica | modifica wikitesto]

Drammi[modifica | modifica wikitesto]

Commedie[modifica | modifica wikitesto]

Miniserie[modifica | modifica wikitesto]

Documentari[modifica | modifica wikitesto]

Bambini[modifica | modifica wikitesto]

Animazione[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Stand-up comedy[modifica | modifica wikitesto]

Sketch comedy[modifica | modifica wikitesto]

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Slogan[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della sua storia HBO ha utilizzato diversi payoff. Il più famoso è sicuramente "It's not TV. It's HBO", utilizzato dal canale dall'ottobre del 1996 all'aprile del 2009. Uno spot del canale, recante il payoff sopracitato, vinse il Leone d'Oro al Festival di Cannes del 2008.

Segue una lista degli slogan.

  • Novembre 1972–Agosto 1975: "This is HBO, the Home Box Office. Premium Subscription Television from Time-Life."
  • Agosto 1975–Giugno 1976: "Different and First"
  • Giugno 1976–Maggio 1978: "The Great Entertainment Alternative"
  • Maggio 1978–Ottobre 1979: "The Home Box"
  • Ottobre 1979–Marzo 1984: "HBO People Don't Miss Out"
  • Marzo 1984–Giugno 1985: "There's No Place Like HBO"
  • Giugno 1985–Luglio 1988: "Nobody Brings It Home Like HBO"
  • Luglio 1988–Febbraio 1989: "Watch Us Here on HBO"
  • Novembre 1988–Novembre 1991: "The Best Time on TV" (slogan generale) and "The Best Movies" (utilizzato per promuovere i film)
  • Febbraio 1989–Luglio 1990: "Let's All Get Together"
  • Ottobre 1989–Novembre 1990: "Simply The Best" (con "The Best"di Tina Turner era usato come tema musicale)
  • Novembre 1991–Ottobre 1993: "We're HBO"
  • Ottobre 1993–Settembre 1995: "Just You Wait"
  • Settembre 1995–Ottobre 1996: "Something Special's On"
  • Ottobre 1996–Aprile 2009: "It's Not TV. It's HBO."
  • 2006–2009: "Get More" (slogan utilizzato per il sito HBO)
  • Aprile 2009–in corso: "It's More Than You Imagined. It's HBO."
  • 2010–2011: "This is HBO." (usato solo per i login)
  • 2011–in corso: "It's HBO."
  • 2014–in corso: "So Original"

La protesta di "Captain Midnight"[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1986 la HBO decise come molte altre reti satellitari di criptare i propri segnali, rendendo necessario ai propri abbonati l'affitto di un decoder. Il costo mensile richiesto ($ 12,95 al mese), che si andava ad aggiungere al costo dell'abbonamento, suscitò molte proteste e causò azioni legali da parte di alcuni utenti.

Un ingegnere elettronico della Florida, John R. MacDougall, mentre lavorava al controllo dei collegamenti per la Central Florida Teleport, una compagnia che si occupava di collegamenti con i satelliti, il 27 aprile del 1986, intorno alle 12 e 32, girò l'antenna puntandola sulle coordinate del satellite "Galaxy 1", che trasmetteva i programmi della HBO, e trasmise un messaggio di protesta che rimase visibile agli spettatori della zona est degli Stati Uniti per circa 4 minuti e mezzo, durante la trasmissione del film Il gioco del falco.

Il messaggio diceva: GOOD EVENING HBO FROM CAPTAIN MIDNIGHT. $ 12.95 / MONTH? NO WAY [SHOWTIME/MOVIE CHANNEL BEWARE!] - BUONASERA HBO DA CAPTAIN MIDNIGHT. $ 12.95 AL MESE? NON ESISTE. [FATE ATTENZIONE SHOWTIME/MOVIE CHANNEL!]

Il nome di Captain Midnight fu scelto da MacDougall perché aveva visto il film On the Air Live with Captain Midnight. MacDougall dovette pagare una multa di $ 5000,00 e scontare un anno di servizi sociali.[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Georg Szalai, Time Warner Posts Record Full-Year Adjusted Profit for HBO, Raises Dividend, The Hollywood Reporter, 11 febbraio 2015. URL consultato l'8 dicembre 2015.
  2. ^ (EN) Robert Seidman, List of How Many Homes Each Cable Networks Is In - Cable Network Coverage Estimates As Of August 2013, TV by the Numbers, 23 agosto 2013. URL consultato il 24 agosto 2015.
  3. ^ Eyes-on with HBO GO
  4. ^ HBO GO hits iOS and Android, free for subscribers Engadget 29 aprile 2011
  5. ^ HBOGo Apps Top 1 Million Downloads In First Week Multichannel News 10 maggio 2011
  6. ^ HBO GO passes 3 million downloads. Is it worth it? Entertainment Weekly 27 giugno 2011
  7. ^ It's not TV, it's HBO — on your computer
  8. ^ HBO on Broadband in Restricted Rollout
  9. ^ XBox Live Adds HBO Go, MLB.tv and Comcast Xfinity Apps PC World, 27 marzo 2012
  10. ^ Gli hack televisivi nel corso della storia, su Motherboard. URL consultato il 14 aprile 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN125438585 · BNF: (FRcb13881197b (data)
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione