Hanna-Barbera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hanna-Barbera
Logo
HannaBarbera.JPG
L'ex edificio della Hanna-Barbera al 3400 Cahuenga Blvd. West a Hollywood, California, visto in una fotografia del 2007. La piccola struttura gialla (in basso a destra) era originariamente il "posto di guardia" per l'ingresso della proprietà ad est dell'edificio.
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Forma societaria Sussidiaria
Fondazione 7 luglio 1957 a Los Angeles
Fondata da William Hanna, Joseph Barbera e George Sidney
Chiusura 12 marzo 2001 (assorbita dalla Warner Bros. Animation)
Sede principale Hollywood
Gruppo Metro Goldwyn Mayer (1956-1986)
Taft Entertainment (1963-1991)
Turner Entertainment Co. (1986-1996) (completato nel 1991)
TimeWarner (1996-2001)
Settore Cinematografico
Prodotti serie televisive, animazione, Pubblicità Progresso, Pubblicità televisiva, Cortometraggi, film TV, Direct-to-video, TV specials, film, Programmi televisivi
Dipendenti 1000
Sito web

La Hanna-Barbera Productions Inc. è stata una casa di produzione statunitense, leader nella produzione di serie televisive nel settore del disegno animato.

Fondata il 7 luglio 1957 da William Hanna, Joseph Barbera e George Sidney, con sede iniziale a Hollywood presso 3400 Cahuenge Boulevard, divenne nel tempo una tra le maggiori case di produzioni cinematografiche, contando al suo apice circa 1000 dipendenti e, assieme alla consociata Ruby-Spears, un magazzino di 250 serie, oltre ad un vastissimo e ricco portafoglio di contratti per l'uso dell'immagine dei suoi personaggi (il merchandising).

Dopo la scomparsa di William Hanna avvenuta nel 2001 la casa di produzione è andata in bancarotta per le serie TV e nel 2009 per i film. Oggi la Warner Bros. Animation detiene al 50% i diritti delle serie della Hanna-Barbera.

Le origini[modifica | modifica wikitesto]

Primo logo di Hanna-Barbera (H-B Enterprises) nei primi cartoni animati dal 1957 al 1960.

L'incontro tra i due soci è avvenuto alla Metro-Goldwyn-Mayer nel 1938 quando William Hanna entrava a far parte del settore fumetti dove Joseph Barbera già lavorava come soggettista ed animatore. I due crescevano artisticamente e per quasi un ventennio realizzavano e firmavano oltre 200 cortometraggi della serie Tom & Jerry. Barbera ne scriveva le storie, disegnava gli schizzi e inventava le gag, Hanna si occupava della regia. Nel 1955 Hanna e Barbera divennero i capi dell'équipe di animazione e firmarono i cartoons come direttori. L'anno successivo, la MGM chiuse il settore e i due decisero di fondare una loro casa di produzione.

Nel 1994 come divisione dello studio, venne fondato la Cartoon Network Studios, con lo scopo di realizzare programmi originali per il canale Cartoon Network, supportando le ultime creazioni del cinquantennale studio, fra cui: Mucca e Pollo, Il Laboratorio di Dexter, Le Superchicche, Johnny Bravo e Io sono Donato Fidato.

La Cartoon Network, a causa della loro divisione di produzione, è stato piegato e accreditato come parente di Hanna-Barbera nel 1997.

In seguito al decesso del cofondatore William Hanna, avvenuta nel 2001, lo studio Hanna-Barbera andò in bancarotta e fu lentamente assorbito dalla Warner Bros. Animation, sicché ora il Cartoon Network Studios, che era stato appena riaperto, è una società separata.

L'ultimo cartone animato prodotto dalla Hanna-Barbera è stato Tom and Jerry: The Mansion Cat. Le ultime serie animate prodotte furono Johnny Bravo e Le Superchicche mentre l'ultimo film fu Scooby-Doo e il viaggio nel tempo. Lo studio chiuse i battenti il 12 marzo 2001.

Le caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

William Hanna, con Iwao Takamoto e Joseph Barbera al compleanno di Hanna, il 14 luglio 1996. Una delle poche foto esistenti dei tre insieme.

Presso la MGM e nei primi anni della loro produzione Hanna e Barbera si contraddistinsero per una grande ricerca di perfezione nell'animazione e nell'originalità delle gag dei loro personaggi. Era il periodo d'oro dei cartoons che seguiva all'epoca del film muto e delle comiche.

Nel corso del tempo, a causa della crescente richiesta da parte della televisione di serie a basso costo, in particolare nella prima parte degli anni ottanta, le realizzazioni furono caratterizzate da una serie di tecniche atte a ridurre i costi di produzione. Si usava un disegno bidimensionale molto semplice sia per raffigurare i personaggi che i fondali, non si faceva ricorso al disegno tridimensionale e alla prospettiva, non c'erano particolari inquadrature della scena (come la carrellata), né ombre e sfumature; al contrario, si usavano colori uniformi. I movimenti dei personaggi sono ricorrenti e le azioni e i fondali spesso si susseguono ciclicamente. Le parti in movimento sono limitate alle gambe, alle braccia e alla testa (solo oscillante), mentre i movimenti dei volti sono limitati alla bocca e alla chiusura delle palpebre.

A causa della crescente necessità di ridurre i costi si arrivò così ad una standardizzazione dei personaggi e, in buona sintesi, ad un vero e proprio appiattimento della qualità delle serie. L'omologazione dei caratteri però permise spesso il riutilizzo dei rodovetri usati da altre serie. Bastava cambiare alcuni lineamenti al viso e al corpo per ottenere la sequenza di una figura in movimento.

Nonostante il grande successo commerciale l'abbassamento della qualità delle loro realizzazioni fu per Hanna e Barbera motivo di rimpianto degli anni trascorsi alla MGM. Allora i due, pur essendo dei dipendenti, avevano maggiore libertà di inventiva e tempo per curare il frutto del loro lavoro.

La cessione alla TAFT Entertainment[modifica | modifica wikitesto]

Pur essendo leader di mercato nell'intrattenimento televisivo i costi di realizzazione di una serie televisiva o di un lungometraggio negli Stati Uniti nel 1985 erano in crescente aumento, costringendo tutte le case produttrici a subappaltare all'estero (Messico, Spagna, Corea del Sud) la parte prettamente tecnica del prodotto, preservando in patria il solo settore dell'ideazione e della regia. Lo studio venne alla fine assorbito dal gruppo TAFT Entertainment. Nel 1996 venne nuovamente ceduta alla TimeWarner.

I principali cartoon[modifica | modifica wikitesto]

Una saga che continua ancora oggi, con altri produttori.

Anni cinquanta[modifica | modifica wikitesto]

Anni sessanta[modifica | modifica wikitesto]

  • Ugo Lupo (Hokey Wolf), 1960-1961
  • Gli Antenati (The Flinstones), 1960-1966 (Questi personaggi nacquero come imitazione di un famoso spettacolo televisivo intitolato "The Honeymooner", interpretato da Jackie Gleason e Art Carney. The Flintstones Show fu la prima serie che negli Stati Uniti venne trasmessa alla televisione nella fascia serale a fruizione in buona sostanza di un pubblico adulto. Ottenne un grandioso successo. Venne seguito da altre serie.)
  • Svicolone (Snagglepuss), 1961
  • Yakky Doodle, 1961
  • L'orso Yoghi 1961-1962[2];
  • Top Cat, 1961-1962
  • Wally Gator, 1962-1963
  • Luca Tortuga (Touché Turtle and Dum Dum), 1962-1963
  • I due masnadieri (Lippy the Lion & Hardy Har Har), 1962
  • I Pronipoti (The Jetsons), 1962-1987 (Questa serie, incentrata su una tipica famiglia americana proiettata nel futuro, tentò di ripetere il gradimento degli Antenati ma non ebbe in prima serata lo stesso successo e fu spostata, con successo, al sabato mattina).

Anni settanta[modifica | modifica wikitesto]

Anni ottanta[modifica | modifica wikitesto]

Anni novanta[modifica | modifica wikitesto]

Lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il grande successo negli Stati Uniti, i cartoni animati di Hanna e Barbera hanno avuto popolarità anche in Italia (dove vengono trasmessi su RAI, reti locali e all'infinito su canali di Sky e Mediaset). È stata creata poi una serie di merchandising italiana dedicata agli stessi cartoni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Debutto
  2. ^ a b Serie animata
  3. ^ La serie termina nel 2003, ma La Hanna-Barbera chiuse i battenti il 12 marzo 2001
  4. ^ La serie termina nel 2004, ma La Hanna-Barbera chiuse i battenti il 12 marzo 2001
  5. ^ La serie termina nel 2005, ma La Hanna-Barbera chiuse i battenti il 12 marzo 2001

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN145398068 · ISNI: (EN0000 0000 9812 9152 · BNF: (FRcb118764658 (data)