Tsunami (miniserie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tsunami
Titolo originaleTsunami: The Aftermath
PaeseStati Uniti d'America, Regno Unito
Anno2006
Formatominiserie TV
Generedrammatico
Puntate2
Durata185 min (totale)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
RegiaBharat Nalluri
SceneggiaturaAbi Morgan
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaJohn de Borman
MusicheAlex Heffes
ScenografiaGob Tangtham, Peter Walpol
CostumiClaire Anderson
ProduttoreFinola Dwyer
Produttore esecutivoKary Antholis, Colin Callender, Jane Featherstone, Abi Morgan, Lucy Richer, Derek Wax
Casa di produzioneBBC, HBO Films, Kudos Film and Television, Wildgaze Films
Prima visione
Prima TV originale
Dal28 novembre 2006
Al5 dicembre 2006
Rete televisivaHBO
Prima TV in italiano
Dal23 aprile 2007
Al24 aprile 2007
Rete televisivaSky Cinema 1

Tsunami (Tsunami: The Aftermath) è una miniserie televisiva anglo-americana in due parti del 2006, coprodotta da HBO e BBC. Adatta gli eventi successivi al terremoto e maremoto dell'Oceano Indiano del 2004 in Indonesia e nei paesi confinanti, inclusa la Thailandia. È stata girata a Phuket e a Khao Lak dall’aprile al giugno 2006.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Intreccia storie ed esamina le tragedie personali di vari personaggi. Ian e Susie Carter sono una giovane coppia inglese alla ricerca della loro figlia seienne Martha che è stata spazzata via dallo tsunami. Contemporaneamente, la britannica Kim Peabody e suo figlio Adam devono rintracciare i loro cari James e John. Nel frattempo Than, un cameriere tailandese deve affrontare la perdita della sua famiglia e del villaggio.

Oltre a questi sopravvissuti, ci sono diversi operatori che tentano di supportare la situazione. Tony Whittaker, un funzionario consolare oppresso la cui fede nei poteri della burocrazia è duramente testata. Kathy Graham, australiana, volontaria degli aiuti umanitari per la beneficenza cristiana, cerca di convincere Whittaker a mostrare un sano disprezzo per le regole e aiutare le persone come meglio può. Infine, Nick Fraser, un giornalista che indaga sull’assenza di preavvisi e la corruzione seguente al disastro.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione