Barry (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Barry
PaeseStati Uniti d'America
Anno2018 – in produzione
Formatoserie TV
Generecommedia nera, commedia drammatica, giallo
Stagioni3
Episodi24
(al 12 giugno 2022)
Durata26-35 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreAlec Berg, Bill Hader
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaBrandon Trost, Paula Huidobro
MontaggioJeff Buchanan, Kyle Reiter
MusicheDavid Wingo
ProduttoreElizabeth Sarnoff, Emily Heller, Sarah Solemani, Ben Smith, Kris Baucom, Megan Murphy, Amy Solomon, Julie Camino, Jason Kim, Duffy Boudreau, Artūrs Rūsis, Davin Michaels
Produttore esecutivoAlec Berg, Bill Hader, Aida Rodgers
Casa di produzioneAlec Berg Inc., Hanarply
Prima visione
Prima TV originale
Dal25 marzo 2018
Alin corso
Rete televisivaHBO
Distribuzione in italiano
Dal12 aprile 2021
Alin corso
DistributoreSky Box Sets
Now

Barry è una serie televisiva statunitense ideata da Alec Berg e Bill Hader e trasmessa dal 25 marzo 2018 su HBO.[1]

Il 12 aprile 2018, è stata rinnovata per una seconda stagione, andata in onda dal 31 marzo 2019.[2]

La serie è stata acclamata dalla critica e ha vinto 10 premi su 39 candidature, tra cui: 2 Emmy al miglior attore protagonista in una serie commedia a Bill Hader e al miglior attore non protagonista in una serie commedia a Henry Winkler[3]; è stata anche candidata a 3 Golden Globe.[4]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La serie segue l'ex marine degli Stati Uniti Barry Berkman, diventato un killer a basso costo che abita nel Midwest. Sobrio e insoddisfatto della sua vita, si trasferisce a malincuore a Los Angeles per commettere un omicidio a pagamento e finisce per trovare una comunità accettabile nella scena teatrale della città.[5]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Pubblicazione Italia
Prima stagione 8 2018 2021
Seconda stagione 8 2019 2021
Terza stagione 8 2022

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Principali[modifica | modifica wikitesto]

Ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

Guest[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

L'episodio pilota è stato ordinato dalla HBO l'11 gennaio 2016. L'episodio doveva essere diretto da Bill Hader, che era anche destinato alla co-sceneggiatura e alla produzione esecutiva insieme ad Alec Berg.[6] Il 2 giugno 2016, la rete ordinò una prima stagione di 8 episodi.[5][7]

Il 12 aprile 2018, viene rinnovata per una seconda stagione[8], che è andata in onda il 31 Marzo 2019.

Il 10 aprile 2019 è stata rinnovata per una terza stagione.

Casting[modifica | modifica wikitesto]

Insieme all'annuncio dell'ordine dell'episodio pilota, venne confermato che Hader avrebbe recitato nella serie.[6] Nel febbraio del 2016, Sarah Goldberg, Glenn Fleshler, Anthony Carrigan, Henry Winkler e Stephen Root si unirono al cast principale della serie.[9][10][11][12][13]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese sono cominciate nel 2017 a Los Angeles.[5]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Marketing[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 dicembre 2017 è stato rilasciato il teaser trailer della serie[14][15], seguito il 9 gennaio 2018 dal trailer ufficiale.[16][17]

Premiere[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata presentata in anteprima il 21 marzo 2018 alla Neuehouse Hollywood a Los Angeles.[18][19]

Il 28 aprile 2018, gli episodi 1, 2 e 3 sono stati proiettati durante il Series Mania Festival al cinema Le Majestic di Lilla, in Francia, apparendo insieme ad altre sette serie nello spettacolo "Best of USA".[20][21]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie ha debuttato negli Stati Uniti su HBO il 25 marzo 2018.[1] In Italia è stata resa disponibile dal 12 aprile 2021 su Sky Box Sets e in streaming su Now e trasmessa il giorno stesso su Sky Atlantic.[22]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

La prima stagione è stata acclamata dalla critica. Sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes ha un indice di gradimento del 98% con un voto medio di 7,95 su 10, basato su 56 recensioni. Il commento del sito recita: "Il DPTS e la commedia, rendono i compagni di letto stranamente accattivanti in Barry, che si dimostra più toccante rispetto alla premessa di uno spettacolo di sketch"[23], mentre su Metacritic ha un punteggio di 83 su 100, che indica un "plauso universale".[24]

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Anche la seconda stagione è stata acclamata. Su Metacritic ha un punteggio di 90 su 100, basato su 7 recensioni, che indica un "plauso universale".[25]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2018 - Television Critics Association Awards[26]
    • Candidatura per la miglior serie commedia
    • Candidatura per il miglior programma nuovo
    • Miglior interpretazione in una serie TV commedia a Bill Hader
  • 2018 - Emmy Award[27][3][28]
    • Miglior attore protagonista in una serie commedia a Bill Hader
    • Miglior attore non protagonista in una serie commedia a Henry Winkler
    • Miglior sonoro in una serie commedia a Todd Beckett, Elmo Ponsdomenech e Benjamin Patrick (per l'episodio "Chapter Seven: Loud, Fast And Keep Going")
    • Candidatura per la miglior serie commedia
    • Candidatura per la miglior regia in una serie commedia a Bill Hader (per l'episodio "Chapter One: Make Your Mark")
    • Candidatura per la miglior sceneggiatura in una serie commedia ad Alec Berg e Bill Hader (per l'episodio "Chapter One: Make Your Mark") e a Elizabeth Sarnoff (per l'episodio "Chapter Seven: Loud, Fast And Keep Going")
    • Candidatura per la miglior fotografia in una serie commedia a Paula Huidobro (per l'episodio "Chapter Eight: Know Your Truth")
    • Candidatura per il miglior montaggio sonoro in una serie commedia a Matthew E. Taylor, Sean Heissinger, Rickley W. Dumm, Michael Brake, Hilda Hodges e Rick Owens (per l'episodio "Chapter Seven: Loud, Fast And Keep Going")
    • Candidatura per la miglior direzione artistica per una serie contemporanea con episodi fino a 30 minuti a Tyler B. Robinson, Eric Schoonover e Amber Haley (per l'episodio "Chapter Seven: Loud, Fast And Keep Going")
    • Candidatura al miglior casting per una serie commedia a Sharon Bialy e Sherry Thomas
    • Candidatura per il miglior montaggio video per una serie commedia a Jeff Buchanan (per l'episodio "Chapter Seven: Loud, Fast And Keep Going") e Kyle Reiter (per l'episodio "Chapter Eight: Know Your Truth")
  • 2018 - American Film Institute Awards[29]
    • Migliori 10 programmi televisivi
  • 2019 - Golden Globe[4]
  • 2019 - Dorian Awards[30][31]
    • Candidatura per la serie, miniserie o film tv commedia dell'anno
  • 2019 - Critics' Choice Television Awards[32]
    • Miglior attore in una serie commedia a Bill Hader
    • Miglior attore non protagonista in una serie commedia a Henry Winkler
    • Candidatura per la miglior serie commedia
  • 2019 - Producers Guild of America Awards[33]
    • Candidatura per il Best Episodic Comedy ad Alec Berg, Bill Hader, Aida Rodgers, Emily Heller e Liz Sarnoff
  • 2019 - Screen Actors Guild Awards[34]
  • 2019 - Artios Awards[35]
    • Candidatura per il miglior casting per un episodio pilota o prima stagione di una serie TV commedia a Sherry Thomas, Sharon Bialy e Stacia Kimler
  • 2019 - Eddie Awards[36]
    • Candidatura per il miglior montaggio per una serie commedia di una televisione non commerciale a Jeff Buchanan (per l'episodio "Chapter One: Make Your Mark")
  • 2019 - Directors Guild of America Awards[37]
    • Miglior regia per una serie TV commedia a Bill Hader (per l'episodio "Chapter One: Make Your Mark")
  • 2019 - Cinema Audio Society Awards[38]
    • Candidatura per il miglior missaggio audio per una serie TV di mezz'ora a Benjamin A. Patrick, Elmo Ponsdomenech, Todd Beckett, David Wingo, Aaron Hasson e John Sanacore (per l'episodio "Chapter Seven: Loud, Fast And Keep Going")
  • 2019 - Golden Reel Awards[39]
    • Candidatura per il Broadcast Media: Live Action Under 35:00
  • 2019 - Writers Guild of America Awards[40]
    • Miglior nuova serie TV ad Alec Berg, Duffy Boudreau, Bill Hader, Emily Heller, Liz Sarnoff, Ben Smith e Sarah Solemani
    • Miglior episodio di una serie TV commedia ad Alec Berg e Bill Hader (per l'episodio "Chapter One: Make Your Mark")
    • Candidatura per la miglior serie TV commedia ad Alec Berg, Duffy Boudreau, Bill Hader, Emily Heller, Liz Sarnoff, Ben Smith e Sarah Solemani
  • 2019 - Satellite Awards[41][42]
    • Miglior attore in una serie commedia o musicale a Bill Hader
    • Candidatura per la miglior serie commedia o musicale
  • 2019 - Shorty Awards[43]
    • Candidatura per il miglior programma televisivo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Joshua Rivera, What’s New on HBO: March 2018, in Vulture. URL consultato il 13 luglio 2018.
  2. ^ (EN) Dave Nemetz, Dave Nemetz, TVLine Items: Barry Sets Return Date, Chicago P.D. Casts Wife and More, su TVLine, 15 febbraio 2019. URL consultato il 28 marzo 2019.
  3. ^ a b (EN) John Koblin, Emmys 2018: ‘Game of Thrones’ and ‘Marvelous Mrs. Maisel’ Win Big Awards, in The New York Times, 17 settembre 2018. URL consultato il 28 marzo 2019.
  4. ^ a b (EN) Golden Globes 2019: See the full winners list, su EW.com. URL consultato il 28 marzo 2019.
  5. ^ a b c (EN) Daniel Holloway, Bill Hader’s ‘Barry’ Ordered to Series at HBO, in Variety, 2 giugno 2016. URL consultato il 13 luglio 2018.
  6. ^ a b (EN) Nellie Andreeva, HBO Orders Hitman Comedy Pilot ‘Barry’ Starring Bill Hader, in Deadline, 11 gennaio 2016. URL consultato il 13 luglio 2018.
  7. ^ (EN) Nellie Andreeva, Bill Hader Hitman Comedy ‘Barry’ Picked Up To Series By HBO, in Deadline, 2 giugno 2016. URL consultato il 13 luglio 2018.
  8. ^ (EN) Denise Petski, ‘Barry’ & ‘Silicon Valley’ Renewed By HBO, in Deadline, 12 aprile 2018. URL consultato il 13 luglio 2018.
  9. ^ (EN) Nellie Andreeva, Bill Hader’s HBO Pilot ‘Barry’ Casts Sarah Goldberg, in Deadline, 3 febbraio 2016. URL consultato il 13 luglio 2018.
  10. ^ (EN) Denise Petski, Glenn Fleshler Joins HBO’s Comedy Pilot ‘Barry’; Matt Barr In Amazon’s ‘The Interestings’, in Deadline, 9 febbraio 2016. URL consultato il 13 luglio 2018.
  11. ^ (EN) Denise Petski, Eve Harlow Joins ABC Pilot ‘The Jury’; Anthony Carrigan In HBO’s ‘Barry’, in Deadline, 17 febbraio 2016. URL consultato il 13 luglio 2018.
  12. ^ (EN) Nellie Andreeva, Henry Winkler Joins Bill Hader’s HBO Pilot ‘Barry’, in Deadline, 17 febbraio 2016. URL consultato il 13 luglio 2018.
  13. ^ (EN) Nellie Andreeva, Stephen Root Cast In Bill Hader’s HBO Comedy Pilot ‘Barry’, in Deadline, 28 aprile 2016. URL consultato il 13 luglio 2018.
  14. ^ (EN) Bill Hader becomes a hitman in new trailer for HBO's 'Barry', in EW.com. URL consultato il 13 luglio 2018.
  15. ^ (EN) HBO’s latest show is about a seasoned assassin who finds a passion for acting, in The Independent. URL consultato il 13 luglio 2018.
  16. ^ (EN) Dave Nemetz, Barry Trailer: Bill Hader's Depressed Hitman Gets Bitten by the Acting Bug, in TVLine, 9 gennaio 2018. URL consultato il 13 luglio 2018.
  17. ^ (EN) HBO's Barry: Bill Hader's Hitman Gives New Meaning to Headshot, in Bleeding Cool News And Rumors, 9 gennaio 2018. URL consultato il 13 luglio 2018.
  18. ^ (EN) Kirsten Chuba, Bill Hader, Alec Berg on How ‘Saturday Night Live’ Inspired New HBO Show ‘Barry’, in Variety, 22 marzo 2018. URL consultato il 13 luglio 2018.
  19. ^ (EN) Bill Hader on Why He Was “Very Nervous” to Play a Hitman in 'Barry', in The Hollywood Reporter. URL consultato il 13 luglio 2018.
  20. ^ (EN) John Hopewell,Elsa Keslassy, ‘Succession,’ ‘American Woman,’ ‘Autonomies,’ ‘Rain’ Set for Series Mania in Lille, in Variety, 28 marzo 2018. URL consultato il 13 luglio 2018.
  21. ^ (EN) Séries mania, Barry | Best of USA | Séries mania [collegamento interrotto], su seriesmania.com. URL consultato il 13 luglio 2018.
  22. ^ Gianluigi Rossini, “Barry”, la dark comedy con Bill Hader arriva su Sky Atlantic, su ilsole24ore.com, Il Sole 24 Ore, 29 marzo 2021. URL consultato il 5 aprile 2021.
  23. ^ (EN) Barry: Season 1 - Rotten Tomatoes. URL consultato il 13 luglio 2018.
  24. ^ Barry. URL consultato il 13 luglio 2018.
  25. ^ (EN) Barry. URL consultato il 28 marzo 2019.
  26. ^ (EN) Ryan Schwartz, Ryan Schwartz, TCA Awards: The Americans, Killing Eve, The Good Place Among 2018 Winners, su TVLine, 5 agosto 2018. URL consultato il 28 marzo 2019.
  27. ^ (EN) Patrick Hipes, Patrick Hipes, Emmy Nominations: ‘Game Of Thrones’ Tops Noms, With Netflix & HBO Leading Way – Full List, su Deadline, 12 luglio 2018. URL consultato il 28 marzo 2019.
  28. ^ (EN) 2018 Creative Arts Emmy Awards: The Complete Winners List, su Entertainment Tonight. URL consultato il 28 marzo 2019.
  29. ^ (EN) Erik Pedersen, Erik Pedersen, AFI Awards 2018 TV: ‘This Is Us’ Is Lone Broadcast Show As FX Nabs Four Of 10 Slots, su Deadline, 4 dicembre 2018. URL consultato il 28 marzo 2019.
  30. ^ (EN) 'The Favourite,' 'Pose,' 'Killing Eve' Lead Dorian Award Nominations, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 28 marzo 2019.
  31. ^ (EN) Dorian Awards: 'The Favourite' Named Film of the Year, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 28 marzo 2019.
  32. ^ (EN) Critics' Choice Awards: 'Roma,' 'Americans,' 'Mrs. Maisel' Top Winners, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 28 marzo 2019.
  33. ^ (EN) Dave McNary, Dave McNary, PGA Awards: ‘Green Book’ Wins Top Feature Film Award, su Variety, 20 gennaio 2019. URL consultato il 28 marzo 2019.
  34. ^ (EN) SAG Awards: 'Black Panther' Nabs Top Film Prize; Rami Malek, Glenn Close Among Winners, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 28 marzo 2019.
  35. ^ (EN) Casting Society of America's Artios Awards: 'Green Book,' 'Vice' Among Winners, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 28 marzo 2019.
  36. ^ (EN) 'Bohemian Rhapsody,' 'The Favourite' Top Editors' ACE Eddie Awards, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 28 marzo 2019.
  37. ^ (EN) 'Roma's' Alfonso Cuaron Takes Top Honor at DGA Awards, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 28 marzo 2019.
  38. ^ (EN) Erik Pedersen, Erik Pedersen, CAS Awards: ‘Black Panther’, ‘A Star Is Born’ & ‘Mrs. Maisel’ Among Cinema Audio Society Nominees, su Deadline, 8 gennaio 2019. URL consultato il 28 marzo 2019.
  39. ^ (EN) Erik Pedersen, Erik Pedersen, Motion Picture Sound Editors Reveal 2019 Golden Reel Nominations, su Deadline, 18 gennaio 2019. URL consultato il 28 marzo 2019.
  40. ^ (EN) Ryan Schwartz,Vlada Gelman, Ryan Schwartz, Vlada Gelman, Writers Guild Awards: The Americans, Mrs. Maisel and Barry Among Winners, su TVLine, 18 febbraio 2019. URL consultato il 28 marzo 2019.
  41. ^ (EN) Karen M. Peterson, International Press Academy Announces Nominees for 23rd Annual Satellite Awards • AwardsCircuit.com by Clayton Davis, su AwardsCircuit.com by Clayton Davis, 29 novembre 2018. URL consultato il 28 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 2 dicembre 2018).
  42. ^ (EN) Matt St Clair, 'A Star Is Born,' 'Roma,' and 'Beale Street' Win Big at the Satellite Awards • AwardsCircuit.com by Clayton Davis, su AwardsCircuit.com by Clayton Davis, 4 gennaio 2019. URL consultato il 28 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2019).
  43. ^ (EN) Awkwafina, Michelle Obama, Jason Momoa Land 2019 Shorty Awards Nominations (Exclusive), su The Hollywood Reporter. URL consultato il 28 marzo 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione