His Dark Materials - Queste oscure materie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
His Dark Materials - Queste oscure materie
His Dark Materials - Queste oscure materie.png
Immagine tratta dalla sigla della serie
Titolo originaleHis Dark Materials
PaeseRegno Unito, Stati Uniti d'America
Anno2019 – in produzione
Formatoserie TV
Genereavventura, fantastico, drammatico
Stagioni2
Episodi15
Durata46-56 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9 (st. 1)
2.39:1 (st. 2-3)
Crediti
IdeatoreJack Thorne
SoggettoQueste oscure materie di Philip Pullman
SceneggiaturaJack Thorne
Interpreti e personaggi
vedi Personaggi e interpreti
Voci e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaJustin Brown, David Higgs, David Luther, Suzie Lavelle
MontaggioNick Arthurs, Niven Howie
MusicheLorne Balfe
ScenografiaJoel Collins
CostumiCaroline McCall
Effetti specialiFramestore
ProduttoreLaurie Borg
Produttore esecutivoJane Tranter, Dan McCulloch, Otto Bathurst, Carolyn Blackwood, Joel Collins, Toby Emmerich, Deborah Forte, Julie Gardner, Tom Hooper, Ben Irving, Philip Pullman, Ryan Rasmussen, Jack Thorne
Casa di produzioneBBC Studios, Bad Wolf, New Line Cinema, Scholastic
Prima visione
Prima TV originale
Dal3 novembre 2019 (UK)
4 novembre 2019 (USA)
Alin corso
Rete televisivaBBC One (UK)
HBO (USA)
Prima TV in italiano
Dal1º gennaio 2020
Alin corso
Rete televisivaSky Atlantic

His Dark Materials - Queste oscure materie (His Dark Materials) è una serie televisiva anglo-statunitense della BBC in collaborazione con HBO basata sull'omonima trilogia letteraria scritta da Philip Pullman.[1] È prodotta da Bad Wolf e New Line Productions, per BBC One e HBO, con quest'ultima che ne detiene la distribuzione internazionale.[2]

Contesto[modifica | modifica wikitesto]

In un mondo parallelo, l'anima delle persone si manifesta sotto forma di daimon, animale parlante, solitamente di sesso opposto, che sta sempre al fianco della sua controparte umana. Ogni aspetto della società di questo mondo è controllata da un regime religioso detto Magisterium che determina il suo potere su scienza e progresso come una dittatura teocratica, approcciandosi scetticamente agli aspetti dell'universo che non comprende e dichiarando come eretico ogni studio o studioso, strega o chi altri metta in discussione quanto stabilito dalla religione.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Lyra Belacqua, un'orfana che vive al Jordan College di Oxford assieme al suo daimon Pantalaimon (Pan) e al suo amico Roger Parslow, è cresciuta dagli accademici su richiesta di suo zio, Lord Asriel, esploratore e studioso, il quale conduce degli studi in nord Europa su un misterioso fenomeno denominato Polvere, una sostanza misteriosa che il Magisterium considera estremamente eretica data la sua natura inspiegabile. Gli studi di Asriel sulla polvere mostrano un passaggio ancora chiuso verso un mondo parallelo. Un gruppo di persone chiamati "ingoiatori" rapisce di nascosto dei bambini, spesso gyziani, e nessuno sembra occuparsene o dar retta alle voci al riguardo. Quando questi rapiscono Roger, Lyra decide di unirsi ad una ricca studiosa in visita al college per andare a cercarlo a Londra, dove si dice che risiedano gli ingoiatori. La ricca Marisa Coulter è decisa a plasmare Lyra a sua immagine e a crescerla come figlia sua. Prima di andarsene gli accademici donano a Lyra, su richiesta di Lord Asriel, uno strumento chiamato Aletiometro, dicendole di non farne parola con nessuno.

Un certo Lord Carlo Boreal del Magisterium interagisce con Marisa Coulter riguardo al "suo progetto segreto", e la bambina capisce che non è al sicuro con la donna. Lyra e Pan iniziano ad indagare sul di lei, sugli ingoiatori e sul rapporto tra il Magisterium i gli studi sulla polvere di Lord Asriel. Lyra scopre non solo che Lord Asriel è in realtà suo padre, ma che missis Coulter è a capo degli ingoiatori per il Magisterium, e che questi rapiscono i bambini per condurre esperimenti in un centro ricerche a nord. Una volta fuggita Lyra incontra i gyziani e si unisce a loro scoprendo che l'Aletiometro le indica sempre le risposte a ogni sua domanda. I gyziani partono per liberare i loro figli a nord. Lyra scopre inoltre che missis Coulter è in realtà sua madre, che non l'ha mai cresciuta poiché l'ha avuta fuori dal matrimonio con Asriel. Nel frattempo Lord Boreal attraversa una porta nascosta che conduce al nostro mondo. Boreal è alla ricerca di un uomo scomparso, un certo John Parry. Il figlio di John, Will Parry, bada a sua madre mentre Boreal indaga sulla scomparsa del padre John. Nel frattempo, i gyziani chiedono aiuto alle streghe, le quali confermano l'esistenza di altri mondi e promettono di aiutarli a salvare i bambini poiché Lyra è menzionata in una profezia che ha a che fare col futuro del Magisterium e di infiniti altri mondi. Grazie all'aletiometro, Lyra e Pan capiscono di aver bisogno dell'aiuto di un aeronauta chiamato Lee Scoresby, e di un suo amico, un orso polare corazzato di nome, Iorek Byrnison.

Dopo aver scoperto che Iorek è di sangue reale, esiliato e detronizzato con l'inganno, questi si unisce ai gyziani assieme a Lee. Nel frattempo le streghe si preparano ad aiutarli nell'impresa, mettendo in guardia il Magisterium che così, con l'aiuto degli orsi corazzati, rintraccia e cattura Lord Asriel. I gyziani trovano uno dei loro bambini abbandonato senza più daimon. Il bambino è in uno stato catatonico e muore poco dopo. Lyra viene rapita dall'accampamento e portata nella stazione di ricerca degli ingoiatori, dove scopre che questi "tagliano" i daimon dai bambini perché convinti che questi siano fatti di polvere, e quindi manifestazione del "peccato". Missis Coulter libera Lyra, ma subito dopo questa fugge con l'aiuto dei gyziani e delle streghe che liberano i bambini e distruggono la stazione. Una volta riunitasi a Roger, Lyra lascia i gyziani assieme a Lee Scorsbey e a Iorek diretti a nord verso gli orsi corazzati che hanno Lord Asriel. La bambina e Pan scoprono che Lord Asriel è riuscito ad andarsene e a tornare ai suoi studi in una struttura di ricerca a nord. La bambina viene liberata da Iorek Byrnison, che uccide il re usurpatore e ne prende il posto come reggente degli orsi corazzati. Le streghe contattano Lee dicendogli che lui ha un ruolo chiave nella profezia e deve proteggere Lyra a tutti i costi. Nel frattempo, nel nostro mondo, Boreal manda degli agenti a interrogare Will Parry e sua madre, ma per sfuggire a questi ultimi, Will causa accidentalmente la morte di uno di essi e fugge per nascondersi alle autorità.

Mentre Lyra, Roger e Iorek sono sul punto di arrivare da Lord Asriel, la signora Coulter convince il Magisterium a farla pagare agli orsi per aver preso parte alla distruzione della loro stazione e quindi mobilita un'armata per attaccare il nord e fermare lord Asriel. Asriel spiega a Lyra che ha trovato un modo di aprire una porta attraverso mondi paralleli grazie alla polvere, e che questo smentirebbe ogni teoria religiosa e costringerebbe il mondo a capire che il Magisterium ha torto su ogni suo dogma. Ciò che Asriel non le spiega però, è che per aprire la porta con la polvere è necessario tagliare il daimon da una persona, e così mentre l'armata del Magisterium raggiunge la zona e attacca gli orsi corazzati, Roger viene sacrificato per aprire la porta. Dopo aver detto addio al suo amico, Lyra segue suo padre Asriel attraverso la porta per un altro mondo. Nel nostro mondo invece, Will trova il passaggio usato da Boreal e lo attraversa.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV UK/USA Prima TV Italia
Prima stagione 8 2019 2020
Seconda stagione 7 2020 2020-2021

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Lyra Belacqua/Linguargentina (stagione 1-in corso), interpretata da Dafne Keen, doppiata da Lucrezia Marricchi.
    Una ragazza cresciuta al Jordan College. Il suo daimon si chiama Pantalaimon.
  • Marisa Coulter (stagione 1-in corso), interpretata da Ruth Wilson, doppiata da Selvaggia Quattrini.
    Esploratrice e importante figura al Magisterium, è la madre biologica di Lyra. Il suo daimon è una scimmia dorata.
  • Ma Costa (stagione 1), interpretata da Anne-Marie Duff, doppiata da Giò Giò Rapattoni.
    Donna gyziana che ha allevato Lyra. Il suo daimon è un falco.
  • Il maestro (stagione 1), interpretato da Clarke Peters, doppiato da Paolo Marchese.
    Rettore del Jordan College. Il suo daimon è un corvo di nome Alicia.
  • Farder Coram (stagione 1), interpretato da James Cosmo, doppiato da Michele Gammino.
    Vecchio saggio dei gyziani e ex amante di Serafina. Il suo daimon è una gatta di nome Sophonax.
  • Lord Carlo Boreal (stagioni 1-2), interpretato da Ariyon Bakare, doppiato da Simone Mori.
    Figura autoritaria al Magisterium che viaggia tra due mondi. Nel mondo di Will, è conosciuto come Sir Charles Latrom. Il suo daimon è un serpente bianco di nome Grizel.
  • Padre Hugh MacPhail (stagione 1-in corso), interpretato da Will Keen, doppiato da Franco Mannella.
    Funzionario del Magisterium. Il suo daimon è una lucertola di nome Octavia.
  • John Faa (stagione 1), interpretato da Lucian Msamati, doppiato da Stefano Mondini.
    Capo dei gyziani occidentali. Il suo daimon è un corvo.
  • Thorold (stagioni 1-2), interpretato da Gary Lewis, doppiato da Emilio Mauro Barchesi.
    Assistente di Asriel.
  • Roger Parslow (stagione 1, guest stagione 2), interpretato da Lewin Lloyd, doppiato da Martina Tamburello.
    Garzone di cucina e miglior amico di Lyra. Il suo daimon si chiama Salcilia.
  • Tony Costa (stagione 1), interpretato da Daniel Frogson, doppiato da Mirko Cannella.
    Figlio maggiore di Ma Costa. Il suo daimon è un falco di nome Lyuba.
  • Lord Asriel Belacqua (stagione 1-in corso), interpretato da James McAvoy, doppiato da Stefano Crescentini.
    Studioso ed esploratore, è il padre biologico di Lyra. Il suo daimon è un leopardo delle nevi di nome Stelmaria.
  • Adele Starminster (stagione 1), interpretata da Georgina Campbell, doppiata Letizia Scifoni.
    Corrispondente. Il suo daimon è una farfalla.
  • Lee Scoresby (stagioni 1-2), interpretato da Lin-Manuel Miranda, doppiato da Giorgio Borghetti.
    Aeronauta del Texas. Il suo daimon è una lepre di nome Hester.
  • Serafina Pekkala (stagione 1-in corso), interpretata da Ruta Gedmintas, doppiata da Francesca Fiorentini.
    Regina della congrega di streghe del lago Enara ed ex amante di Farder Coram. Il suo daimon è un girifalco di nome Kaisa.
  • Dott.ssa Cooper (stagione 1), interpretata da Lia Williams, doppiata da Sabrina Duranti.
    Scienziata del Magisterium che opera a Bolvangar.
  • Will Parry (stagione 1-in corso), interpretato da Amir Wilson, doppiato da Luca Tesei (stagione 1) e da Ezzedine Ben Nekissa (stagione 2-in corso).
    Studente di scuola superiore ad Oxford, il cui padre scomparve tredici anni prima. In seguito è il nuovo portatore della Lama Sottile.
  • Elaine Parry (stagione 1-2), interpretata da Nina Sosanya, doppiata da Valentina De Marchi.
    Madre malata di Will.
  • Ruta Skadi (stagione 2-in corso), interpretata da Jade Anouka, doppiata da Eva Padoan.
    Regina della congrega di streghe del lago Lubāna ed ex amante di Lord Asriel. Il suo daimon è un nibbio reale di nome Sergi.
  • Padre Graves (stagione 2), interpretato da Sean Gilder, doppiato da Alberto Angrisano.
    Membro del Magisterium.
  • Dott.ssa Mary Malone (stagione 2-in corso), interpretata da Simone Kirby, doppiata da Laura Romano.
    Fisica che lavora nell'istituto di ricerca nella Oxford di Will Parry, impegnata in studi sulla materia oscura.
  • John Parry/Jopari (stagione 2, guest stagione 1), interpretato da Andrew Scott, doppiato da Edoardo Stoppacciaro (stagione 1) e da Gianfranco Miranda (stagione 2).
    Colonnello della marina ed esploratore, è il padre di Will. Il suo daimon è un falco pescatore chiamato Sayan Kötör. Nel mondo di Lyra, è conosciuto come dott. Stanislaus Grumman.
  • Giacomo Paradisi (stagione 2), interpretato da Terence Stamp, doppiato da Bruno Alessandro.
    Portatore della Lama Sottile.

Ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Benjamin De Ruyter (stagione 1), interpretato da Simon Manyonda, doppiato da Emiliano Coltorti.
  • Jack Verhoeven (stagione 1), interpretato da Geoff Bell, doppiato da Roberto Draghetti.
  • Billy Costa (stagione 1), interpretato da Tyler Howitt, doppiato da Edoardo Vivio.
    Ragazzo gyziano rapito dagli Ingoiatori, è il fratello di Tony e figlio minore di Ma.
  • Raymond Van Gerrit (stagione 1), interpretato da Mat Fraser, doppiato da Pasquale Anselmo.
  • Padre Garret (stagione 1-in corso), interpretato da David Langham, doppiato da Gianni Bersanetti.
  • Thomas (stagione 1), interpretato da Robert Emms, doppiato da Stefano Brusa.
    Agente impiegato da Lord Boreal per spiare la famiglia Parry.
  • Sorella Clara (stagione 1), interpretata da Morfydd Clark, doppiata da Barbara Villa.
  • Cardinale Sturrock (stagione 1, guest stagione 2), interpretato da Ian Peck, doppiato da Roberto Stocchi.
  • Fra Pavel (stagione 1-in corso), interpretato da Frank Bourke, doppiato da Luigi Ferraro.
    Rappresentante e aletriometista della Corte Concistoriale della Disciplina.
  • Ispettore Walters (stagioni 1-2), interpretato da Jamie Wilkes.
    Uomo dal viso pallido e socio di Boreal.
  • Iorek Byrnison (stagione 1-in corso), interpretato da Joe Tandberg (voce e motion capture), doppiato da Edoardo Siravo.
    Orso corazzato e re dei panserbjørne nelle Svalbard.
  • Angelica (stagione 2), interpretata da Bella Ramsey, doppiata da Emanuela Ionica.
    Ragazza di Cittagazze sorella di Paola.
  • Paola (stagione 2), interpretata da Ella Schrey-Yeats.
    Ragazza di Cittagazze sorella di Angelica.
  • Tullio (stagione 2), interpretato da Lewis MacDougall.
    Ragazzo di Cittagazze che ruba la Lama Sottile a Giacomo Paradisi e fratello di Angelica e Paola.
  • Reina Miti (stagione 2), interpretata da Sasha Frost.
    Regina della congrega di streghe del clan Tikshozero.
  • Xaphania (stagione 2), interpretata da Sophie Okonedo (voce), doppiata da Angela Brusa.
    È la comandante degli angeli ribelli alleati con Lord Asriel nella guerra contro l'Autorità.
  • Baruch (stagione 3), interpretato da Oliver Monaghan.
    Angelo, compagno di Balthamos, in rivolta dal Regno dei Cieli.
  • Balthamos (stagione 3), interpretato da I-Kay Agu.
    Angelo, compagno di Baruch, in rivolta dal Regno dei Cieli.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Jack Thorne, ideatore e sceneggiatore della serie

Il 3 novembre 2015 la BBC annunciò di aver commissionato l'adattamento televisivo della trilogia letteraria Queste oscure materie scritta da Philip Pullman.[3] Il 27 luglio 2018 venne annunciato parte del cast principale e del team creativo.[4] Ancor prima della messa in onda della prima stagione, la serie fu rinnovata per una seconda stagione.[5] Le riprese della prima stagione vennero effettuate dall'8 giugno 2018[4] al 14 dicembre a Cardiff[6] e nell'Artide;[7] il primo teaser trailer di soli 30 secondi venne diffuso online il 24 febbraio 2019.[8] Il 17 maggio 2019 viene pubblicato il primo trailer della prima stagione.[9] Il 19 luglio 2019 viene mostrato al San Diego Comic-Con, in seguito pubblicato online, un secondo trailer completo della prima stagione.[10]

Mentre le riprese della seconda stagione erano per la maggior parte complete, prima della pandemia di COVID-19, un episodio riguardante Lord Asriel era incompleto. Come conseguenza la stagione consiste in soli sette episodi, con James McAvoy che appare in un ruolo limitato.[11] Il 22 dicembre 2020 la serie è stata rinnovata per una terza e ultima stagione di otto episodi.[12]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 luglio 2019 è stato annunciato che la serie avrebbe debuttato nell'ultimo trimestre del 2019 nel Regno Unito e negli Stati Uniti.[13][14] Il 12 settembre 2019 viene svelata la data: la serie è trasmessa dal 3 novembre su BBC One e il giorno seguente su HBO.[15] In Italia va in onda su Sky Atlantic[16] dal 1º gennaio 2020.[17] Il primo episodio è stato presentato in anteprima mondiale il 2 novembre 2019 al Lucca Comics & Games.[18]

La seconda stagione è trasmessa dall'8 novembre 2020 nel Regno Unito[19] e dal 16 novembre su HBO negli Stati Uniti.[20]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • British Academy Television Awards
    • Candidatura per i migliori costumi a Caroline McCall
    • Candidatura per la miglior fotografia per una serie a Suzie Lavelle
    • Candidatura per il miglior sonoro per una serie a Dillon Bennett, Jon Thomas, Gareth Bull e James Ridgeway
    • Migliori effetti speciali, visivi e grafici a Framestore, Painting Practice, Real SFX e Russel Dodgson
    • Miglior grafica della sigla e titoli a Elastic, Painting Practice
  • Satellite Awards
    • Candidatura per la miglior serie TV di genere
  • Rockie Awards
  • Migliore serie sci/fi fantasy
  • Banff World Media Festival
  • Migliore serie sci/fi fantasy
  • British Academy Cymru Awards
  • Candidatura alla miglior attrice a Dafne Keen
  • Vinto: miglior attrice a Ruth Wilson
  • Candidatura al miglior television drama
  • Candidatura ai Costume Design a Caroline McCall
  • Candidatura al Make Up and Hair a Pamela Haddock
  • Candidatura all'editing a Niven Howie e Stephen Haren
  • Vinto: Fotografia e Illuminazione: Fiction
  • Candidatura all'attrice Suzie Lavelle per l'episodio 3
  • Candidatura all'attore David Higgs per l'episodio 8
  • Vinto: Production Design a Joel Collins

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Huw Fullerton, How Philip Pullman’s Book of Dust appears in the BBC’s His Dark Materials, su Radio Times, 15 ottobre 2019. URL consultato il 6 novembre 2019.
  2. ^ (EN) Peter White, BBC Unveils First-Look At Big-Budget Adaptation Of Philip Pullman's Fantasy Epic 'His Dark Materials', su deadline.com, Deadline Hollywood. URL consultato il 29 ottobre 2020.
  3. ^ (EN) BBC One commissions adaptation of Philip Pullman’s His Dark Materials, su bbc.co.uk, 3 novembre 2015. URL consultato il 25 febbraio 2019.
  4. ^ a b (EN) BBC and Bad Wolf unveil cast and creative team of His Dark Materials, su bbc.co.uk, 27 luglio 2018. URL consultato il 25 febbraio 2019.
  5. ^ Simone Novarese, Queste Oscure Materie: la BBC rinnova la serie per una seconda stagione!, su badtv.it, 11 settembre 2018. URL consultato il 25 febbraio 2019.
  6. ^ Simone Novarese, Queste Oscure Materie: terminate le riprese della prima stagione, su badtv.it, 21 dicembre 2018. URL consultato il 25 febbraio 2019.
  7. ^ (EN) Rianne Houghton, His Dark Materials TV series will start shooting soon in Wales and the Arctic, su digitalspy.com, 16 febbraio 2018. URL consultato il 25 febbraio 2019.
  8. ^ Filmato audio (EN) BBC, His Dark Materials - Teaser Trailer - BBC, su YouTube, 24 febbraio 2019. URL consultato il 25 febbraio 2019.
  9. ^ Filmato audio (EN) HBO, His Dark Materials - Season One: Official Teaser, su YouTube, 17 maggio 2019. URL consultato il 17 maggio 2019.
  10. ^ Filmato audio (EN) HBO, His Dark Materials - Season One: San Diego Comic-Con Trailer, su YouTube, 19 luglio 2019. URL consultato il 28 luglio 2019.
  11. ^ (EN) Jake Kanter, 'His Dark Materials': Bad Wolf Forced To Cut Lord Asriel Episode From Season 2 Amid Coronavirus – Comic-Con@Home, su deadline.com, Deadline Hollywood, 23 luglio 2020. URL consultato il 24 luglio 2020.
  12. ^ (EN) His Dark Materials commissioned for a third series from BBC One and HBO, su bbc.co.uk, BBC Media Centre, 22 dicembre 2020. URL consultato il 22 dicembre 2020.
  13. ^ (EN) His Dark Materials: Lyra's Nightmares Come to Life in Eerie New Teaser, su tvline.com, TVLine, 17 maggio 2019.
  14. ^ Drama Series "His Dark Materials" Debuts This Fall, Exclusively on HBO, su thefutoncritic.com, The Futon Critic, 24 luglio 2019.
  15. ^ (EN) Peter White, 'His Dark Materials': HBO & BBC Set Premiere Dates For Big-Budget Philip Pullman Adaptation, su deadline.com, Deadline Hollywood, 12 settembre 2019.
  16. ^ Paolo Armelli, His Dark Materials, ecco il nuovo trailer della nuova serie tv, su wired.it, Wired, 4 ottobre 2019. URL consultato il 17 ottobre 2019.
  17. ^ Marco Delfino, HIS DARK MATERIALS: IL TRAILER ITALIANO RIVELA LA DATA DI USCITA SU SKY ATLANTIC, su serial.everyeye.it, Everyeye, 30 ottobre 2019. URL consultato il 1º novembre 2019.
  18. ^ His Dark Materials - Queste oscure materie, in anteprima a Lucca Comics & Games 2019, su tg24.sky.it, Sky TG24, 23 ottobre 2019. URL consultato il 24 ottobre 2019.
  19. ^ (EN) Daniel Furn, When is His Dark Materials season 2’s BBC release date? Will it change The Subtle Knife?, su radiotimes.com, Radio Times, 26 ottobre 2020. URL consultato il 28 ottobre 2020.
  20. ^ (EN) Kimberly Roots, His Dark Materials: Find Out Exactly When Season 2 Will Get Underway, su tvline.com, TV Line, 12 ottobre 2020. URL consultato il 13 ottobre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]