Serafina Pekkala

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serafina Pekkala
UniversoQueste oscure materie
AutorePhilip Pullman
1ª app. inLa bussola d'oro
Ultima app. inIl cannochiale d'ambra
Interpretato daEva Green
Speciestrega
Sessofemminile
ProfessioneRegina delle streghe
Abilitàconoscenza stregonesca, volo
AffiliazioneStreghe

Serafina Pekkala è uno dei personaggi della trilogia romanzesca "Queste Oscure Materie" scritta da Philip Pullman.

È la regina delle streghe del lago Enara, al Nord del mondo parallelo dove è ambientato la bussola d'oro. Donna longilinea, dalla carnagione lunare ed i lunghissimi capelli biondi, ha per daimon una grande oca maschio di nome Kaisa. In passato è stata la compagna del gyziano Farder Coram, che l'aveva salvata e curata dopo che lei aveva fatto una brutta caduta in volo. Nel periodo di convivenza aveva avuto un figlio, morto in giovane età. Nonostante lei e Farder Coram fossero molto innamorati si erano dovuti separare alla morte della madre di Serafina perché quest'ultima era dovuta tornare al Nord a ricoprire tutti gli oneri del titolo di regina che la madre le aveva lasciato in eredità. I due si rincontreranno nella Bussola D'Oro, anche se ormai Farder Coram è molto invecchiato, al contrario di lei che, quale strega, vive centinaia d'anni e perciò invecchia molto più lentamente. Su invito di Farder Coram aiuta i gyziani nella missione, cui partecipa anche la protagonista Lyra Belacqua, di salvataggio dei bambini rapiti e portati nell'artico, a Bonvalgar dall'organizzazione Intendenza Generale per l'Oblazione. Come le altre streghe vola su di un ramo di pino nuvola, specie di aghifoglie presente nel suo mondo ed è in grado di rendersi invisibile o meglio: dopo essersi concentrata riesce ad avere un aspetto così insignificante da rendere quasi impossibile notarla.

Nel film, uscito in Italia il 14 dicembre 2007, è interpretata da Eva Green.

Kaisa[modifica | modifica wikitesto]

Kaisa è il daimon di Serafina Pekkala ed ha la forma di un'oca. Appare per la prima volta quando Lyra è sulla nave dei Gyziani e spiega a questi l'esistenza degli altri mondi. Nel film il suo ruolo è ricoperto da Serafina stessa.