Phoebe Waller-Bridge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Phoebe Waller-Bridge nel 2018

Phoebe Mary Waller-Bridge (Londra, 14 luglio 1985) è un'attrice, sceneggiatrice e commediografa britannica, nota soprattutto per aver scritto le serie tv Killing Eve e Fleabag.

Entrambe le serie sono state inserite dal Guardian fra le migliori del 21esimo secolo, rispettivamente al 30° e all'8º posto.[1] Nel 2020 il Times la inserisce fra le 100 persone più influenti del mondo.[2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuta nel borgo londinese di Ealing,[3] ha frequentato il DLD College di Marylebone e la Royal Academy of Dramatic Art,[4][5] prima di debuttare a teatro dal 2007. Fino al 2016, ha vissuto a Kensal Green con il marito Conor Woodman. Si è separata nel 2017.[3] Dal 2018 ha una relazione con il regista Martin McDonagh.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

È co-direttrice artistica della compagnia teatrale DryWrite,[6] e, oltre a recitare, ha scritto le commedie Good. Clean. Fun. e Fleabag.[7][8][9]

In televisione, ha iniziato ad acquisire notorietà prendendo parte alla seconda stagione di Broadchurch, nel 2015. Nel 2016, è stata autrice e protagonista della sitcom Crashing, trasmessa da Channel 4. Nel 2017 è autrice, attrice e produttrice di Fleabag, adattamento della sua omonima commedia teatrale, per BBC Three. Nel 2018 è stata ingaggiata per sviluppare per BBC America il romanzo Codename Villanelle di Luke Jennings, che diventerà la serie tv Killing Eve, della quale firma anche la sceneggiatura di quattro episodi.[10] Nel 2019 per la seconda stagione di Fleabag ha vinto il premio Emmy per la miglior attrice in una serie commedia e per la miglior sceneggiatura di una serie commedia,[11] diventando la seconda persona ad aver vinto in entrambe le categorie nella medesima edizione dopo Tina Fey nel 2008. Il 15 febbraio 2021 viene reso noto che co-produrrà e interpreterà la serie Mr & Mrs Smith per Amazon Prime, in arrivo nel 2022. Il 9 aprile 2021 è entrata nel cast per il quinto film di Indiana Jones in uscita per il 29 luglio 2022.

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

  • Crazy Love, regia di George Perrin. Lunchtime Theatre di Glasgow (2007)[6]
  • Twelfth Night, regia di Lucy Kerbel. Ripley Castle, North Yorkshire (2008)[6]
  • Roaring Trade, regia di Roxana Silbert. Soho Theatre di Londra (2009)[6]
  • 2nd May 1997, regia di George Perrin. Bush Theatre di Londra (2009)[6]
  • Rope, regia di Roger Michell. Almeida Theatre di Londra (2009)[6]
  • Is Everyone OK?, regia di George Perrin. Latitude Festival e Drum Theatre di Plymouth (2009).[6]
  • Like a Fishbone, regia di Josie Rourke. Bush Theatre di Londra (2010)
  • Tribes, regia di Roger Michell. Royal Court Theatre di Londra (2010)
  • Hay Fever, regia di Howard Davies. Noël Coward Theatre di Londra (2011)[12]
  • Mydidae, regia di Vicky Jones. Trafalgar Studios di Londra (2012)[13]
  • Fleabag, regia di Vicky Jones. Soho Theatre di Londra (2013)[9]
  • The One, Soho Theatre di Londra (2014)[14]
  • Fleabag, regia di Vicky Jones. Off Broadway di New York (2018)
  • Fleabag, regia di Vicky Jones. Wyndham's Theatre di Londra (2019)

Autrice[modifica | modifica wikitesto]

  • Good. Clean. Fun., regia di Vicky Jones e Phoebe Waller-Bridge. Soho Theatre di Londra (2012)
  • Fleabag, regia di Vicky Jones. Soho Theatre di Londra (2013)[9]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • The Reward, regia di Lucy Patrick Ward (2009)
  • Beautiful Enough, regia di Claire Oakley, voce (2011)
  • Meconium, regia di Rosanne Flynn (2011)

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatrice[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Emmy Awards

  • 2018 - Candidatura alla miglior sceneggiatura per una serie drammatica per Killing Eve
  • 2019 - Miglior attrice protagonista in una serie commedia per Fleabag
  • 2019 - Miglior sceneggiatura per una serie commedia per Fleabag
  • 2019 - Miglior serie commedia per Fleabag
  • 2019 - Candidatura alla miglior serie drammatica per Killing Eve
  • 2020 - Candidatura alla miglior serie drammatica per Killing Eve
  • 2020 - Candidatura alla miglior guest star in una serie commedia per il Saturday night live

Golden Globes

Screen Actors Guild Award

  • 2020 - Candidatura per il miglior cast di una serie commedia per Fleabag
  • 2020 - Miglior attrice in una serie commedia per Fleabag

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi lavori, Phoebe Waller-Bridge è stata doppiata da:

Come doppiatrice è sostituita da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ theguardian.com, https://www.theguardian.com/tv-and-radio/2019/sep/16/100-best-tv-shows-of-the-21st-century.
  2. ^ time.com, https://time.com/collection/100-most-influential-people-2020/5888489/phoebe-waller-bridge/.
  3. ^ a b (EN) Gabriel Tate, Crashing, Channel 4 interview: writer Phoebe Waller-Bridge on her new sitcom about property guardians living in a London hospital, in The London Evening Standard, 7 gennaio 2016. URL consultato il 19 gennaio 2016.
  4. ^ (EN) A Level Drama and Theatre Studies - After DLD, DLD College London. URL consultato il 19 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 25 gennaio 2016).
  5. ^ (EN) Laura Barnett, Phoebe Waller-Bridge: sex, laughs and a packet of Wotsits, in The Guardian, 16 febbraio 2014. URL consultato il 19 gennaio 2016.
  6. ^ a b c d e f g (EN) Rope, Almeida Theatre. URL consultato l'11 settembre 2016.
    «Phoebe’s theatre credits include 2nd May 1997 at the Bush Theatre, Roaring Trade at Soho Theatre, Twelfth Night for Sprite Productions, Crazy Love for Paines Plough, and Is Everyone OK? for nabokov. Her film credits include The Reward for Sentinel Productions, winner of the 2009 Sony Red Connect Award. Phoebe is also Co-Artistic Director of DryWrite.».
  7. ^ (EN) Paul Dietrich, Fleabag’s Vicky Jones and Phoebe Waller-Bridge: The One explores cruelty in love, in Metro, 20 febbraio 2014. URL consultato il 19 gennaio 2016.
  8. ^ (EN) Good. Clean. Fun., Soho Theatre. URL consultato il 19 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 26 gennaio 2016).
  9. ^ a b c (EN) Fleabag, Soho Theatre. URL consultato il 19 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 26 gennaio 2016).
  10. ^ Killing Eve (TV Series 2018– ) - IMDb. URL consultato il 12 maggio 2020.
  11. ^ Emmy 2019, Homer Simpson sul palco. Premiati Billy Porter e Phoebe Waller-Bridge, su La Repubblica, 23 settembre 2019. URL consultato il 23 settembre 2019.
  12. ^ (EN) Veronica Lee, Horn star: Phoebe Waller-Bridge on her one-woman show Fleabag, in The London Evening Standard, 9 agosto 2013. URL consultato il 23 settembre 2013.
  13. ^ (EN) Daisy Bowie-Sell, Mydidae, Trafalgar Studios, review, in The Daily Telegraph, 8 marzo 2013. URL consultato il 23 settembre 2013.
  14. ^ (EN) The One, Soho Theatre. URL consultato il 23 settembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN142148752011441200549 · ISNI (EN0000 0004 7476 8792 · Europeana agent/base/139921 · LCCN (ENnb2017003405 · GND (DE1176033743 · WorldCat Identities (ENlccn-nb2017003405