Saturday Night Live

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Saturday Night Live
Logo del programma Saturday Night Live
Anno 1975 - presente
Genere Intrattenimento
Durata 90-92 min.
Produttore Lorne Michaels (1975-1980, 1982-2009), Jean Doumanian (1980-1981), Dick Ebersol (1981)
Presentatore Don Pardo (1975-1981, 1982-2014), Mel Brandt (1981-1982), Bill Hanrahan (1981)
Regia Lorne Michaels
Rete NBC
Sito web sito ufficiale

Saturday Night Live (SNL) è un programma comico e di varietà che viene trasmesso settimanalmente il sabato sera in seconda serata sulla NBC.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Saturday Night Live (abb. SNL) è andato in onda per la prima volta l'11 ottobre 1975, col titolo di NBC's Saturday Night, ed è uno dei programmi di maggior successo e più longevi della storia della televisione. Ogni settimana il cast dello show è affiancato da uno o più ospiti famosi, i quali si cimentano in sketch comici e parodistici.

Il programma è trasmesso dallo Studio 8H nel GE Building presso il Rockefeller Center di New York. Negli anni è stato il trampolino di lancio per moltissime star della commedia americana (Chevy Chase, Bill Murray, John Belushi, Dan Aykroyd, Eddie Murphy, Ben Stiller, Chris Rock, Adam Sandler e tanti altri).

Nel 2002, la rivista TV Guide ha classificato Saturday Night Live al 9º posto tra I migliori 50 spettacoli televisivi di tutti i tempi[1].

Il format è stato ripreso più volte dalle reti Mediaset. Nella primavera del 1994, venne realizzato in seconda serata su Canale 5 Sabato Notte Live, un programma curato da Gregorio Paolini e condotto da Paolo Bonolis con Luca Laurenti, nel quale venivano mostrati numerosi filmati doppiati della versione originale. Saturday Night Live from Milano[2] è invece una versione italiana dell'originale americano, andato in onda su Italia 1 nel 2006 e nel 2008 (ma di martedì), nel 2009 e nel 2011.

Dal 2009 anche in Spagna (su Cuatro TV) va in onda una versione adattata dell'SNL, di una cui puntata è stata conduttrice anche Raffaella Carrà. Dopo essere stato trasmesso per diverso tempo su Jimmy (Sky), giunge su FX (Sky) da marzo 2010. Attualmente[non chiaro], vanno in onda degli speciali monografici dedicati ai protagonisti più importanti dello show, da John Belushi a Chris Rock.

Format dello show[modifica | modifica wikitesto]

Il SNL apre di solito con qualche sketch parodistico su politica, cronaca o in generale di qualche tema di attualità; questo sketch termina sempre con qualcuno che dice: "Live from New York, It's Saturday Night!".

Lo show continua con i titoli di apertura con immagini di New York, ed il monologo di apertura fatto dall'ospite d'onore della puntata. Vengono poi presentati altri sketch comici (alcuni con personaggi noti e ricorrenti, altri originali e mai più replicati). La prima parte del programma si chiude con l'esibizione dal vivo di qualche star musicale.

La seconda parte continua con altri sketch e una eventuale seconda performance live dell'artista musicale. In alcune occasioni la scaletta ha subìto alcune modifiche, ad esempio l'inserimento di qualche corto cinematografico o una terza esibizione dal vivo. Lo show si chiude con i titoli di coda mentre la band musicale del SNL suona.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito il cast dei protagonisti del programma nelle varie edizioni proposte, in ordine alfabetico e, tra parentesi, indicati gli anni di partecipazione:

Prima edizione 1975[modifica | modifica wikitesto]

1975-1979[modifica | modifica wikitesto]

1980-1984[modifica | modifica wikitesto]

1985-1989[modifica | modifica wikitesto]

1990-1994[modifica | modifica wikitesto]

1995-1999[modifica | modifica wikitesto]

2000-2004[modifica | modifica wikitesto]

2005-2006[modifica | modifica wikitesto]

2009-2010[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ TV Guide Names Top 50 Shows, Associated Press, 26 aprile 2002. URL consultato il 9 agosto 2011.
  2. ^ "Saturday Night Live from Milano" (2006). URL consultato il 23 ottobre 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione