Chevy Chase

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la città del Maryland, vedi Chevy Chase (Maryland).
Chevy Chase al Tribeca Film Festival nel 2008

Chevy Chase, nome d'arte di Cornelius Crane Chase (New York, 8 ottobre 1943), è un attore, comico e sceneggiatore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Manhattan da Edward Tinsley Chase, book editor e giornalista, e da Cathalene Parker Browning, una pianista di discreto successo. Chase, da sempre clownesco, viene espulso da diverse scuole private di New York. Riesce comunque a diplomarsi nel 1967 alla scuola d'arte, in inglese.

Invece di iscriversi a medicina, come avrebbe voluto la famiglia, inizia a suonare la batteria in una jazz band formata con alcuni compagni delle superiori. Vive per un po' di piccoli lavoretti, quali tassista, cameriere, commesso in un negozio di liquori e usciere.

Carriera artistica[modifica | modifica wikitesto]

Chevy Chase nel 1990

Chase inizia a farsi conoscere artisticamente nel 1975 grazie al Saturday Night Live, al quale partecipa sin dalla prima edizione. Nello show riesce a sviluppare un suo repertorio comico e a farsi apprezzare dal grande pubblico. Sempre nel 1975 il New York Magazine lo elegge il "più divertente uomo d'America" e lo indica come "potenziale successore di Johnny Carson". Lascia lo show l'anno seguente per dissapori con gli altri membri del cast.

Alla carriera televisiva affianca pian piano quella di attore comico, nella quale esplode nel 1983 con la riuscitissima commedia, in termini di pubblico e critica, National Lampoon's Vacation, storia delle comiche disavventure di una famiglia in viaggio in automobile verso un popolare parco di divertimenti in California, dove trascorrere le vacanze estive.

Altri grandi successi arrivano nel 1985 con il personaggio di Fletch, un giornalista abile nei travestimenti, in Spie come noi, in coppia con Dan Aykroyd, e nel 1986 con I tre amigos! (¡Three Amigos!), nel quale recita con due vecchi amici di lunga data: Steve Martin e Martin Short. Sempre nel 1985 esce il secondo episodio riguardante la famiglia Griswold: Ma guarda un po' 'sti americani (National Lampoon's European Vacation), che genererà a sua volta altri due sequel, tra cui Un Natale esplosivo (National Lampoon's Christmas Vacation, 1989), esilarante rappresentazione delle tradizioni natalizie americane, e uno spin-off. Nella seconda metà degli anni ottanta, Chevy Chase è fra gli attori più pagati.

Nel 1986 partecipa al video della canzone di Paul Simon You Can Call Me Al, in cui recita una sorta di alter ego del cantante.

Negli anni novanta la popolarità di Chase va scemando. Alcuni flop cinematografici e televisivi, nonché alcune voci sulle sue simpatie socialiste dovute a un viaggio a Cuba, lo portano ai margini dello show business. Moltissime rimangono però le apparizioni e i cameo. Nel 2009 la sua popolarità torna alla ribalta con la partecipazione nella sitcom di successo Community e nella serie televisiva Chuck.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Chase è sposato, ha tre figlie e vive a New York.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Chevy Chase è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN69115086 · LCCN: (ENn94118722 · ISNI: (EN0000 0003 6855 6366 · GND: (DE133017656 · BNF: (FRcb13892406g (data)