Luca Laurenti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luca Laurenti
Luca Laurenti sul palcoscenico del Festival di Sanremo 2009
Luca Laurenti sul palcoscenico del Festival di Sanremo 2009
Nazionalità Italia Italia
Genere Pop
Soul
Periodo di attività 1998 – in attività
Album pubblicati 1
Studio 1

Luca Laurenti (Roma, 29 aprile 1963) è un personaggio televisivo, comico, cantante, attore, musicista e doppiatore italiano.

Insieme al suo amico e collega di lavoro Paolo Bonolis forma una delle coppie televisive più note della televisione italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

L'incontro con Paolo Bonolis[modifica | modifica wikitesto]

Dopo 11 anni di pianobar[senza fonte] ottiene un grande successo ad inizio 1991 con Paolo Bonolis in Urka[1] in onda su Italia 1 con Brunella Andreoli e Leo Valli e fa parte anche del cast de Il gioco dei 9 presentato da Gerry Scotti.[2]

Con Paolo Bonolis darà vita ad un sodalizio artistico. Oltre ad Urka i due lavoreranno insieme in vari programmi di Rai e Mediaset: Sabato Notte Live (1994), Fantastica italiana (1995-1996), I cervelloni (1996), Miss Italia nel Mondo (1996), Tira e Molla (1996/1997, 1997/1998);[3] Il gatto e la volpe;[2] Ciao Darwin[3] (1998, 1999, 2000, 2003, 2007, 2010, 2016); Chi ha incastrato Peter Pan? (1999, 2000, 2009, 2010); Italiani (2001),[4] Striscia la notizia[3] (2000 - 2003); Serie A - Il grande calcio e Un mercoledì da tifosi nel 2005; Il senso della vita[5] (2005/2006, 2006/2007, 2008, 2011); Fattore C[6] (2006); Avanti un altro! (2011 - 2012 - 2013 - 2014 - 2015 - 2016) e nel 2009 la 59ª edizione del Festival di Sanremo durante il quale, nell'ultima puntata, presenta una canzone da lui scritta insieme a Francesco Sighieri: Sogni d'Oro.

Un altro suo brano famoso, interpretato in diverse trasmissioni televisive è Innamorarsi noi, tratto dall'album Nudo nel mondo del 1998.

Apprezzato per la sua vena ironica e le sue qualità canore, ha fatto parte del cast di Buona Domenica per diverse edizioni:[7] memorabili gli sketch che lo vedono protagonista con Claudio Lippi, nei quali Laurenti doveva indovinare la parola scritta su un cartellino appostogli in fronte.

Inoltre nel 1999 esordisce al cinema facendo parte del cast del film I fobici,[1] e nel 2000 ha recitato al fianco del duo comico Manuel & Kikka e Biagio Izzo nel film Bodyguards - Guardie del corpo, dove interpreta la parte di se stesso.

Nel 2001 e nel 2002 è stato anche protagonista delle due stagioni della sit-com Don Luca, andate in onda su Canale 5, e della terza stagione, intitolata Don Luca c'è, andata invece in onda su Italia 1 nel 2008.

Nello stesso anno, in autunno, ha condotto insieme a Barbara d'Urso il varietà Fantasia, in prima serata su Canale 5.[8]

Nel 2009 ha presentato assieme a Paolo Bonolis la cinquantanovesima edizione del Festival della canzone italiana di Sanremo. A ottobre 2009 ha condotto la terza edizione di Chi ha incastrato Peter Pan? assieme a Paolo Bonolis[9] e da marzo 2010 è stato al fianco di Bonolis per la sesta edizione di Ciao Darwin.

Dal 2011 collabora con Bonolis e con Gerry Scotti nel preserale di Canale 5 Avanti un altro!.

Dal 14 novembre 2011 esce nei negozi il singolo Ricordati che devi morire (Dance Version) Single, canzone con la quale è solito irrompere durante Avanti un altro!.

Carriera radiofonica[modifica | modifica wikitesto]

Luca Laurenti ha lavorato dal 1992 al 1995 a Radio DeeJay, nel programma Baldini-Ama-Laurenti, per poi passare a Radio Capital per condurre insieme ad Amadeus e Dj Angelo il programma Due meno dieci.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1994 è sposato con Raffaella Ferrari, da cui ha avuto un figlio. Laurenti è buddhista.[10]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Pur non essendo in possesso di alcun titolo accademico, durante le trasmissioni, Paolo Bonolis gli dà sempre del lei e lo chiama Maestro, dato che il più delle volte durante i programmi televisivi canta e suona, fingendo di essere un maestro di musica.
  • È alto 172 cm.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Laurenti: io, maratoneta della tv per caso, "Corriere della Sera" del 7 aprile 2000, archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 12-10-2009.
  2. ^ a b Joseph Baroni, Dizionario della televisione, Milano, Raffaello Cortina Editore, 2005.
  3. ^ a b c Bonolis e Laurenti, si riforma la coppia, "Corriere della Sera" dell'11 settembre 2005, archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 12-10-2009.
  4. ^ Bonolis: "Italia" senza censure, "Corriere della Sera" del 20 settembre 2001, archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 12-10-2009.
  5. ^ "Faccio Ciao Darwin 5 perché lo devo a Mediaset", "Corriere della Sera" del 17 settembre 2007, archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 12-10-2009.
  6. ^ "Affari tuoi è un po' mio, lo sfido con rabbia", "Corriere della Sera" del 9 settembre 2006, archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 12-10-2009.
  7. ^ Costanzo: "Sarà Bonolis a sfidarmi la domenica. Io sto già qui da 8 anni, "Corriere della Sera" del 21 maggio 2003, archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 12-10-2009.
  8. ^ La "Fantasia" è solo nel titolo, "Corriere della Sera" del 5 ottobre 2008, archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 12-10-2009.
  9. ^ Ascolti, boom del Festival ma il Vaticano lo stronca, "Corriere della Sera" del 19 febbraio 2009, archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 12-10-2009.
  10. ^ A che cosa serve davvero il Buddhismo - Panorama
  11. ^ ITALIA 1: APPUNTAMENTO AL BUIO

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN19069070