Dafne Keen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dafne Keen al Comic-Con 2019

Dafne Keen Fernández (Fuenlabrada, 4 gennaio 2005) è un'attrice spagnola, conosciuta principalmente per i ruoli di Ana "Ani" Cruz Oliver nella serie televisiva The Refugees, di Laura Kinney / X-23 nel film del 2017 Logan - The Wolverine e di Lyra Belacqua nella serie TV del 2019 His Dark Materials - Queste oscure materie.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Fuenlabrada, in Spagna, dall'attore britannico Will Keen e dall'attrice, regista teatrale e scrittrice spagnola María Fernández Ache,[1] il suo bisnonno paterno era Edward Curzon, il sesto Conte Howe.[2]

Ha debuttato nel 2014 al fianco del padre nella serie televisiva britannico-ispanica The Refugees, dove ha interpretato Ana "Ani" Cruz Oliver,[3] assurgendo tuttavia alla fama internazionale tre anni più tardi, nel 2017, dopo aver recitato in Logan - The Wolverine al fianco di Hugh Jackman e Patrick Stewart nella parte di Laura Kinney / X-23, clone e figlia di Wolverine,[4][5] ruolo che le ha fruttato consensi di critici e fan.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Logan's Dafne Keen: cutting her teeth – and claws – on the big screen as X-23, The Guardian, 16 febbraio 2017. URL consultato il 15 settembre 2018.
  2. ^ (EN) Person Page - 32097, su The Peerage, Lundy Consulting Ltd., 5 maggio 2010. URL consultato il 15 settembre 2018.
  3. ^ (EN) Daniel S. Levine, Dafne Keen as X-23: 5 Fast Facts You Need to Know, Heavy.com, 20 ottobre 2017. URL consultato il 15 settembre 2018.
  4. ^ (EN) Umberto Gonzalez, ‘Logan': Wolverine 3 Key Roles Revealed (Exclusive), su The Wrap, 10 ottobre 2016.
  5. ^ (EN) Christopher M, CONFIRMED: Young Actress Possibly Playing X-23 In ‘Logan’ Revealed To Be Gymnast/Fencer Sienna Novikov?, su omegaunderground.com, 10 ottobre 2016. URL consultato il 15 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2016).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN93149616622803750290 · LCCN (ENno2017083932 · GND (DE1137526491 · WorldCat Identities (ENlccn-no2017083932