The CW

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The CW
The CW.svg
Paese Stati Uniti Stati Uniti
Slogan
  • Free to Be (2006–07)
  • Get into It (2007–08)
  • Good Night (2008–09)
  • TV to Talk About (2009–12)
  • TV Now (2012–presente)
Data di lancio 18 settembre 2006
Editore The CW Network, Warner Bros. (Time Warner) - 50%) /
LLC
(CBS Corporation - 50%)
Sito cwtv.com

The CW Television Network, detto The CW, è un'emittente televisiva statunitense in lingua inglese gestita da The CW Network, LLC - una joint venture a responsabilità limitata tra CBS Corporation, gli ex-proprietari di UPN e Warner Bros. Entertainment, una divisione della Time Warner, ex proprietario di maggioranza di The WB Television Network. Il nome è un'abbreviazione derivata dalle prime lettere dei nome delle sue due società madri (CBS e Warner Bros).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente, il network The WB era contrario all'unione e si era messo in moto l'idea di passare gli show più importanti della UPN a un altro suo affiliato, la CBS. In seguito al ripensamento della The WB riguardo ad una possibile fusione, è ufficialmente nata The CW.

Il network contiene programmi provenienti da entrambi i network di origine; alcune serie (Everwood, Le cose che amo di te, A casa di Fran) sono state cancellate a causa del basso budget del network.

La rete ha esordito il 18 settembre 2006, dopo che i suoi due predecessori, UPN e The WB, hanno cessato le operazioni indipendenti rispettivamente il 15 e il 17 settembre di quell'anno. Le prime due notti di programmazioni di CW - il 18 e il 19 settembre 2006 - consistevano in repliche e speciali legati al lancio. La data di lancio ufficiale della rete è avvenuta il 20 settembre 2006, con la premiere di due ore del settimo ciclo di America's Next Top Model. Originariamente, la linea di programmazione della rete aveva lo scopo di trattare soprattutto le donne di età compresa tra i 18 e i 34 anni,[1] anche se a partire dal 2011 la rete ha aumentato la programmazione che piace agli uomini.[2] A partire da agosto 2017, il pubblico della CW è composto al 50% da uomini ed al 50% da donne.[3] La rete gestisce attualmente la programmazione sei giorni alla settimana: in onda dal lunedì al venerdì nel pomeriggio e in prima serata, insieme ad un blocco di programmazione dal vivo di programmazione per l'educazione di sabato mattina prodotto da Litton Entertainment chiamato One Magnificent Morning.

Lo sciopero degli sceneggiatori nella stagione 2007/2008[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Sciopero degli sceneggiatori (2007-2008).

A causa dello sciopero degli sceneggiatori statunitensi, molte delle serie televisive in onda sulla CW presentano un numero di episodi in alcuni casi sensibilmente inferiore alla loro media stagionale. Di seguito è riportata una lista delle serie con un numero di episodi inferiori ai loro standard:

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

È disponibile anche in Canada tramite i provider via cavo, via satellitare e IPTV attraverso stazioni possedute e gestite da CBS Corporation e affiliate situate in prossimità del confine Canada-Stati Uniti (le cui trasmissioni di spettacoli CW sono soggette a leggi di sostituzione simultanee proposte dalla Canadian Radio-television and Telecommunications Commission, se una rete canadese detiene i diritti di trasmissione); è anche disponibile attraverso due affiliati di proprietà di Tribune Media classificati negli Stati Uniti come superstazioni - WPIX di New York e affiliata di Los Angeles KTLA.

Inoltre, The CW è disponibile in Messico attraverso filiali situate vicini al confine Messico-Stati Uniti(come KFMB-DT2 / San Diego-Tijuana, KECY-DT3 a El Centro, California, KVIA-DT2 a El Paso e KCWT-CD con simulcaster KFXV-LD2 e KNVO-DT4 a McAllen-Brownsville, Texas) pagare i fornitori di televisione. Sia in Canada che in Messico, alcuni segnali di affiliazione CW provenienti dagli Stati Uniti sono ricevibili over-the-air nelle aree di confine a seconda della coperture del segnale della stazione.

Campagne pubblicitarie[modifica | modifica wikitesto]

Free To Be[modifica | modifica wikitesto]

Free To Be ("Liberi di essere") è la prima campagna pubblicitaria del network per l'anno di lancio 2006-2007. Lo slogan della campagna era Free to Be Together ("Liberi di essere insieme"). Il video della campagna era accompagnato dalla canzone Here I Come (versione remix per CW) di Fergie. Ad ogni show del network venne accostato un aggettivo:

Get Into It[modifica | modifica wikitesto]

Dal 6 agosto 2007, la campagna Free to Be fu rimpiazzata con un nuovo slogan Get Into It/Get Into The CW (Stacci dentro/Stai dentro a The CW). La colonna sonora del nuovo slogan è una canzone di Nicole Scherzinger.

Lista di programmi[modifica | modifica wikitesto]

Serie TV[modifica | modifica wikitesto]

Reality, altro[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) '90210' upfront and center for CW, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  2. ^ (EN) CW's Plans Include More Men, More Muppets, in TheWrap, 30 luglio 2012. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  3. ^ (EN) Daniel Holloway, CW Chief Looks to Lure Women Viewers Back With ‘Dynasty,’ ‘Riverdale’, in Variety, 2 agosto 2017. URL consultato il 27 dicembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN123013172
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione