Peter Dinklage

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Peter Hayden Dinklage (Morristown, 11 giugno 1969) è un attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Affetto da nanismo acondroplasico (è alto 135 cm), frequentò l'università di Bennington, nel Vermont, laureandosi nel 1991 nel corso di Arte drammatica.

Nel 1995 debuttò sul grande schermo, nel ruolo di Tito in Si gira a Manhattan (Living in Oblivion). Ha avuto un ruolo regolare nella serie tv Nip/Tuck. Nel 2005 interpreta il ruolo di Arthur Ramsey nella serie televisiva Threshold, accanto all'attrice statunitense Carla Gugino. Nel 2008 interpreta il nano Trumpkin in Le cronache di Narnia - Il principe Caspian.

Nel 2009 Dinklage ottiene la parte di Tyrion Lannister, nella serie televisiva Il Trono di Spade, giunto alla settima stagione. Per la sua celebre performance Dinklage ha vinto due Premi Emmy (nel 2011[1] e nel 2015[2]), uno Scream Award[3] e nel 2012 ha ricevuto il suo primo Golden Globe[4][5] sempre come miglior attore non protagonista in una serie tv drammatica[6].

Peter Dinklage è stato scelto per il ruolo del nemico principale, Bolivar Trask, in X-Men - Giorni di un futuro passato[7][8] (2014).

Dinklage, nel 2014, ha fornito la voce per l'interpretazione di un personaggio del titolo videoludico Bungie, Destiny.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 sposa Erica Schmidt, una regista teatrale. Nel 2011 hanno avuto una bambina[9]. Vive con la famiglia in Upstate, New York[10].

È vegetariano ed ha girato un video per la PETA in cui spiega di esserlo perché ama gli animali, «tutti gli animali»[11][12]. Dinklage sostiene anche Farm Sanctuary ed è stato portavoce per la Walk for Farm Animals 2012.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Emmy Award

  • 2011 - Miglior attore non protagonista in una serie drammatica con Il Trono di Spade[1]
  • 2012 - Candidatura come miglior attore non protagonista in una serie drammatica con Il Trono di Spade
  • 2013 - Candidatura come miglior attore non protagonista in una serie drammatica con Il Trono di Spade
  • 2014 - Candidatura come miglior attore non protagonista in una serie drammatica con Il Trono di Spade
  • 2015 - Miglior attore non protagonista in una serie drammatica con Il Trono di Spade[2]
  • 2016 - Nomination come miglior attore non protagonista in una serie drammatica con Il Trono di Spade

Golden Globe

  • 2012 - Miglior attore non protagonista in una serie con Il Trono di Spade[5]

Satellite Award

  • 2011 - Miglior attore non protagonista con Il Trono di Spade
  • 2012 - Candidatura come miglior attore non protagonista con Il Trono di Spade

Critic's Choice Television Award

  • 2012 - Candidatura come miglior attore non protagonista in una serie drammatica con Il Trono di Spade

Television Critics Association Award

  • 2011 - Candidatura come migliore contributo individuale in una serie drammatica con Il Trono di Spade
  • 2012 - Candidatura come migliore contributo individuale in una serie drammatica con Il Trono di Spade

MTV Movie Awards

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Peter Dinklage è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Emmy Winners and Nominees 2011: Complete List, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 19 febbraio 2017.
  2. ^ a b Simona Santoni, Emmy Awards 2015, i vincitori: record per Il Trono di Spade - Foto - Panorama, in Panorama, 21 settembre 2015. URL consultato il 19 febbraio 2017.
  3. ^ (EN) The 2011 Scream Awards Winners: Vampires, Wizards And Swans - CINEMABLEND, in CINEMABLEND, 17 ottobre 2011. URL consultato il 19 febbraio 2017.
  4. ^ Peter Dinklage dedica il Golden Globe a Martin Henderson, su Repubblica Tv - la Repubblica.it, 23 gennaio 2012. URL consultato il 19 febbraio 2017.
  5. ^ a b Golden Globes 2012, i vincitori: Homeland, Modern Family e Downton Abbey miglior serie, in TVBlog.it. URL consultato il 19 febbraio 2017.
  6. ^ (EN) Game Of Thrones, su Television Academy. URL consultato il 19 febbraio 2017.
  7. ^ Andrea Francesco Berni, X-Men: Days of Future Past, Peter Dinklage sarà il villain!, su BadTaste.it, 14 febbraio 2013. URL consultato il 19 febbraio 2017.
  8. ^ (EN) Peter Dinklage Revealed as Bolivar Trask in X-Men: Days of Future Past Set Photos, in movieweb.com, 31 maggio 2013. URL consultato il 19 febbraio 2017.
  9. ^ (EN) A lift from daddy! Game Of Thrones star Peter Dinklage holds his little princess daughter Zelig up in the air, in Mail Online. URL consultato il 19 febbraio 2017.
  10. ^ (EN) Daniel S. Levine, Erica Schmidt, Peter Dinklage’s Wife: 5 Fast Facts You Need to Know, in Heavy.com, 18 settembre 2016. URL consultato il 19 febbraio 2017.
  11. ^ (EN) Celebrities' Veggie Testimonials, su PETA. URL consultato il 19 febbraio 2017.
  12. ^ Peter Dinklage "Sono un cattivo vegetariano", in Vegolosi, 24 giugno 2015. URL consultato il 19 febbraio 2017.
  13. ^ (EN) MTV Movie Awards 2015: See The Full Winners List, su www.mtv.com. URL consultato il 14 aprile 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN69225471 · LCCN: (ENno2004072302 · ISNI: (EN0000 0001 2102 1570 · GND: (DE1022522426 · BNF: (FRcb15101485k (data)