Alfred Molina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alfred Molina alla prima di An Education (2009)

Alfred Molina, nato Alfredo Molina (Londra, 24 maggio 1953), è un attore britannico naturalizzato statunitense.

È noto soprattutto per la sua interpretazione del Dottor Octopus, personaggio che ha portato sul grande schermo nel 2004 in Spider-Man 2 (trilogia di Sam Raimi) e nel 2021 in Spider-Man: No Way Home (trilogia di Jon Watts, parte del Marvel Cinematic Universe).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Molina nasce a Paddington, un'area di Westminster (Londra), il 24 maggio 1953, figlio di Esteban Molina, uno chauffeur spagnolo originario di Madrid, e di Giovanna Bonelli, una domestica e cuoca italiana,[1] e crebbe a Notting Hill (Londra).[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Fa il suo esordio cinematografico con il film I predatori dell'arca perduta (1981) di Steven Spielberg, mentre nel 1987 recita in Prick Up - L'importanza di essere Joe.

Interpreta il ruolo del muralista messicano Diego Rivera in Frida (2002), biopic sulla pittrice messicana Frida Kahlo, e di Johann Tetzel in Luther - Genio, ribelle, liberatore (2003), mentre l'anno successivo prende parte al film Spider-Man 2 (2004), diretto da Sam Raimi, dove interpreta il villain Dottor Octopus.

Nel 2006 recita nel thriller Il codice da Vinci, omonimo adattamento cinematografico del controverso best seller di Dan Brown.

In ambito teatrale, Molina si è distinto a Broadway nella riedizione del 2004 del musical Il violinista sul tetto. Sul grande schermo recita in La Pantera Rosa 2 (2009), insieme a Steve Martin, e l'anno seguente è nel cast del film Prince of Persia - Le sabbie del tempo (2010), basato sull'omonimo videogioco.

Nel corso della sua carriera prende parte a numerose altre pellicole come Mai senza mia figlia! (1991), La leggenda di Zanna Bianca (1994), Specie mortale (1995), La famiglia Perez (1995), Premonizioni (1995), Prima e dopo (1996), Boogie Nights - L'altra Hollywood (1997), L'uomo che sapeva troppo poco (1997), Chocolat (2000), Bara con vista (2002) e As You Like It - Come vi piace (2006).

Dal 2010 al 2011 è uno dei protagonisti dello spin-off di Law & Order - I due volti della giustizia, Law & Order: Los Angeles nel ruolo del vice procuratore Ricardo Morales; la serie viene cancellata al termine della prima stagione. A partire dal 2016 prende parte alla serie televisiva TBS Angie Tribeca, nel ruolo del dottor Edelweiss.

Nel 2021, a 17 anni di distanza dal secondo film di Sam Raimi, riprende nuovamente il ruolo del Dottor Octopus nel film del Marvel Cinematic Universe Spider-Man: No Way Home, diretto da Jon Watts, uscito il 17 dicembre dello stesso anno.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Residente a Los Angeles, era sposato dal 1986 con l'attrice Jill Gascoine, di 16 anni più grande, scomparsa nel 2020. Il 9 agosto 2021 si è risposato con la regista Jennifer Lee.

Ha una figlia, Rachel (1980), nata da una precedente relazione. È nonno di Alfie (2003) e Layla (2006). Oltre all'inglese, sua lingua nativa, parla fluentemente lo spagnolo e l'italiano.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Teatrografia (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Alfred Molina è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alfred Molina, Q&A; Interview: Broadway.com Buzz, su web.archive.org, 24 ottobre 2007. URL consultato il 18 gennaio 2022 (archiviato dall'url originale il 24 ottobre 2007).
  2. ^ CNN.com - The actor you think you know - Mar. 3, 2004, su web.archive.org, 4 aprile 2004. URL consultato il 18 gennaio 2022 (archiviato dall'url originale il 4 aprile 2004).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN27266356 · ISNI (EN0000 0001 2125 4032 · LCCN (ENn92092188 · GND (DE130466824 · BNE (ESXX1096226 (data) · BNF (FRcb140313650 (data) · J9U (ENHE987007460285805171 (topic) · WorldCat Identities (ENlccn-n92092188