American Horror Story

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
American Horror Story
American Horror Story.png
Logo della serie televisiva
Titolo originale American Horror Story
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2011 – in produzione
Formato serie TV
Genere horror, thriller, drammatico, fantasy
Stagioni 5
Episodi 63
Durata 45-70 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Rapporto 16:9
Risoluzione 720p
Colore colore
Audio Dolby Digital 5.1
Crediti
Ideatore Ryan Murphy, Brad Falchuk
Interpreti e personaggi

vedi Personaggi e interpreti

Musiche James S. Levine
Produttore Alexis Martin Woodall, Patrick McKee
Produttore esecutivo Dante Di Loreto, Brad Falchuk, Ryan Murphy, Tim Minear
Casa di produzione 20th Century Fox Television, Ryan Murphy Productions
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 5 ottobre 2011
Al in corso
Rete televisiva FX
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 3 febbraio 2013
Al in corso
Rete televisiva Deejay TV
Prima TV in italiano (pay TV)
Dall' 8 novembre 2011
Al in corso
Rete televisiva Fox

American Horror Story è una serie televisiva statunitense di genere horror trasmessa dal 5 ottobre 2011 sulla rete via cavo FX.

Richiamando caratteristiche delle serie antologiche, la fiction venne concepita in modo che ogni stagione avesse trama, ambientazione e personaggi diversi. Al suo debutto, la serie raccolse un'accoglienza mediamente positiva dalla critica[1] e un ottimo riscontro di pubblico; la première risultò la più vista di sempre sulla rete FX[2].

In Italia il primo episodio è stato distribuito il 31 ottobre 2011 sul sito internet di Fox, canale televisivo della piattaforma pay satellitare Sky, che trasmette la serie dall'8 novembre 2011[3]. In chiaro, la serie va in onda a partire dal 3 febbraio 2013 su Deejay TV[4].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione: Murder House[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di American Horror Story (prima stagione).

La famiglia Harmon, formata dallo psichiatra Ben, dalla moglie Vivien e dalla figlia Violet, si trasferisce da Boston a Los Angeles alla ricerca di un nuovo inizio per riconsolidare il loro legame familiare, recentemente scosso da un tradimento di Ben con una giovane studentessa. Al loro arrivo a Los Angeles, però, troveranno nuove disavventure ad aspettarli. Sin dall'inizio scoprono che i precedenti proprietari della loro nuova casa, una coppia omosessuale, sono morti tra le mura domestiche apparentemente a causa di un omicidio/suicidio. La loro sofisticata e sarcastica vicina di casa Constance e sua figlia Adelaide, affetta dalla sindrome di Down, entrambe ex inquiline della casa, diventano frequenti e indesiderati ospiti. Moira O'Hara è invece la loro nuova domestica, anch'essa legata al passato della casa, che agli uomini si presenta giovane e seducente mentre le donne la vedono come una donna anziana e malinconica. Ben inizia a ricevere i suoi pazienti all'interno della casa; uno in particolare, un adolescente psicotico di nome Tate Langdon, fa la conoscenza di Violet, di cui presto si innamora. Dal momento in cui gli Harmon si stabiliscono nella casa, strani e spesso violenti eventi si verificano con regolarità crescente.

La casa, costruita nei primi anni del 1900, è stata teatro di decine di morti violente e perciò è conosciuta da tutti come «La casa degli omicidi» (The Murder House). Presi dalle loro tribolazioni personali, gli Harmon faticano a rendersi conto di vivere in una casa infestata, anche quando nuove morti avvengono all'interno e nuovi fantasmi si installano tra le mura domestiche. Vivien, senza saperlo, ha un rapporto sessuale con Tate, credendo fosse Ben con una tuta di lattice. Avverrà così una rara superfecondazione eteropaternale. Vivien resterà incinta di due gemelli: uno figlio di Ben, l'altro figlio di Tate. Intanto diversi fantasmi della casa cospirano contro Ben e Vivien in modo da appropriarsi dei nascituri. Tra questi vi è anche Hayden, l'ex amante di Ben. Hayden, incinta di Ben, lo aveva raggiunto a Los Angeles, perseguitandolo. Viene però uccisa da Larry, un altro degli ex inquilini della «casa degli omicidi», ritenuto responsabile della morte della moglie e dei figli, avvenuta nella casa a causa di un incendio. Violet, tormentata da varie problematiche adolescenziali oltre che familiari, si suicida, cosa di cui inizialmente non si accorge e solo in seguito scoprirà, grazie a Tate, di essere diventata anche lei un fantasma. Qualche settimana dopo, Vivien dà alla luce prematuramente i gemelli. Lei e il bambino di Ben muoiono durante il parto. Il figlio di Tate, cresciuto a velocità superiore del normale, è invece sano. In seguito, anche Ben viene ucciso nella casa da Hayden, che vuole appropriarsi del bambino. Constance, che sa che il bambino è suo nipote, riuscirà però a sottrarglielo e a portarlo nella sua abitazione. Quando crescerà, ad appena tre anni, manifesterà i suoi istinti omicidi ereditati dal padre, uccidendo brutalmente la tata. Intanto gli Harmon sono intrappolati nella casa, destinati a rimanere insieme agli altri fantasmi per sempre. Anche se morti, sembrano aver ritrovato il legame che avevano perso da tempo e insieme si pongono l'obiettivo di evitare le loro sofferenze a potenziali nuovi inquilini, spaventandoli e mettendoli in fuga prima che anch'essi finiscano uccisi.

Seconda stagione: Asylum[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di American Horror Story (seconda stagione).

Nel 1964 suor Jude, ex cantante, dirige con estremo rigore l'istituto Briarcliff, un ospedale psichiatrico diretto dal monsignor Timothy Howard. La giornalista Lana Winters giunge all'istituto per intervistare il killer "Bloody Face", i cui crimini vengono imputati a Kit Walker accusato di aver ucciso la moglie Alma. il tutore di kit sarà il dottor Oliver Thredson, uno psichiatra. Un giovane ragazzo giunge a Briarcliff perché è posseduto dal demonio e una volta compiuto l'esorcismo il ragazzo muore e il diavolo si impossessa di suor Mary Eunice. ultimo ma non meno importante, è il sadico dottor Arden che in accordo col monsignor Howard conduce in segreto una serie di esperimenti brutali sugli uomini che portano alla creazione di creature violente.

Suor Jude è sospettosa nei suoi confronti e gli sta col fiato sul collo ma decide di accantonare la questione per occuparsi di Lana, che farà ricoverare. Nell'ospedale viene ricoverata una madre di famiglia che dice di essere Anna Frank e di essere sopravvissuta alle torture naziste ma la ragazza punta il dito contro il dottor Arden, affermando di averlo gia visto ad Auschwitz e che egli è un nazista. In seguito, si presenta il marito della donna, sostenendo che la moglie è rimasta sconvolta dalla lettura del Diario di Anna Frank e che da allora si è immedesimata nella ragazza, e riesce a riportarla a casa. Quando suor Jude assume un cacciatore di nazisti per scoprire i dubbi sul passato di Arden ma Mary Eunice uccide l'investigatore. La suora, posseduta, fa in modo che Jude venga rinchiusa con gli altri pazienti. Quando il monsignore capisce cosa stia avvenendo, tenta invano un esorcismo su Mary Eunice, che lo costringerà ad avere un rapporto sessuale con lei. Incoraggiato da Jude troverà la forza di ucciderla. Il suo corpo sarà cremato dal dottor Arden che sconvolto dalla morte della suora, di cui era innamorato, decide di bruciarsi vivo insieme a lei. nel frattempo Kit avvia una relazione con un'altra paziente, Grace, che metterà incinta.

intanto Thredson aiuta Lana a fuggire dall'istituto, ma una volta portata a casa sua, si rivelerà essere il vero "Bloody Face". La donna, dopo essere stata torturata, riesce a fuggire, ma finisce nuovamente rinchiusa a Briarcliff,incinta del maniaco. Successivamente sarà in grado di affrontare Thredson, e registrare con astuzia una confessione dei suoi crimini. Quando riesce a far avere la registrazione alla polizia, decide di incontrarlo nuovamente di persona, uccidendolo. Dopo ,Kit Walker è libero di tornare a casa, con Grace. A casa troverà la moglie Alma, la quale era stata rapita dagli alieni ed ha avuto 2 figli da kit. I tre vivono insieme in armonia, finché Alma non uccide Grace. Kit fa rinchiudere Alma a Briarcliff facendole spesso visita fino al giorno della sua morte. Da allora Kit torna a Briarcliff visitando Jude. Capendo che in lei c'è ancora un pochino di vitalità, fa in modo di farla uscire e la porta a casa sua. Jude vive un periodo tranquillo, con la presenza dei bambini di Kit fino a quando non arriva la sua ora. All'età di 40 anni a Kit viene diagnosticato un cancro che lo costringe a vivere su di una sedia a rotelle ma viene rapito dagli alieni. Lana, dopo aver dato in affidamento il figlio, si lascia il passato alle spalle diventando una giornalista di successo e riuscendo anche a far chiudere Briarcliff e di esporre i crimini commessi dal dottor Arden con l'appoggio del monsignore, il quale si suicida. Nel 2012, il figlio di Lana, diventato anche lui un killer, riesce a rintracciarla per ucciderla. Lana però riesce a dissuaderlo e gli toglie la pistola di mano e lo uccide.

Terza stagione: Coven[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di American Horror Story (terza stagione).

L'adolescente Zoe Benson scopre di essere una strega. I suoi genitori la mandano all'istituto "Accademia Miss Robichaux Per Ragazze Eccezionali" di New Orleans. Qui Zoe fa la conoscenza di Queenie, una strega nera e bambola voodoo umana, Nan, una chiaroveggente in grado di leggere la mente e, a volte, predire il futuro, e Madison, giovane strega altezzosa diventata attrice in giovane età. A guidare l'istituto è Cordelia Foxx, la strega figlia della Suprema Fiona Goode. Zoe e Madison, la prima sera, ad una festa conoscono il giovane Kyle, matricola dell'università. Zoe si infatua del giovane, mentre Madison viene stuprata a turno dagli amici di Kyle. Arrabbiata, uccide tutto il gruppo di ragazzi compreso Kyle, ma uno degli stupratori riesce a sopravvivere. Zoe per vendicare l'amica, uccide il sopravvissuto e Madison per ringraziarla ruba una formula antica che può riportare in vita i morti.

Le due riportano in vita Kyle, ma è una persona completamente diversa. A sistemarlo ci pensa Misty Day, altra giovane strega con il potere della resurrezione. Dello scenario fa parte anche Madame Delphine LaLaurie, una donna dell'alta società vissuta all'epoca dello schiavismo, sadica e sanguinaria e scomparsa secoli prima, che viene ritrovata da Fiona, ancora viva. Fiona vuole sapere da lei il segreto della sua immortalità. Madame LaLurie racconta di come fosse stata ingannata dalla strega nera Marie Laveau, regina del Voodoo, che l'aveva indotta a bere un filtro che l'avrebbe resa immortale e infelice per tutto il resto della sua esistenza per vendicare le morti di tutti gli schiavi neri che Madame LaLaurie aveva torturato e ucciso. Anche Marie Laveau è ancora viva e giura vendetta nei confronti di Fiona che ha liberato la sua più acerrima nemica. Nel frattempo, nel quartiere si trasferiscono una donna con suo figlio Luke. Nan e Madison vanno ad accogliere i due, ma a causa del bigottismo della donna Madison ha una discussione con ella e poi incendia le tende della casa solo guardandole, segno che i suoi poteri stanno crescendo. Fiona scopre questo incremento dei poteri di Madison e uccide la ragazza in modo tale da prolungare la sua vita da Suprema. Zoe, Nan e Queenie scoprono della morte di Madison e cercano di contattare il suo spirito con una tavola Ouija. Lo spirito che risponde non è però quello di Madison, bensì quello dell'Uomo con l'Accetta, pluriomicida assassinato negli anni venti dalle streghe dell'accademia. Lo spirito si fa liberare da Zoe e in cambio mostra loro la collocazione del corpo di Madison. Una volta libero inizierà una relazione con Fiona. Zoe si farà aiutare nuovamente da Misty per resuscitare Madison. Subito dopo Nan chiama il Consiglio delle Streghe (formato di Myrtle Snow, Cecili Pembroke e Quentine Fleming) per cercare di sventare il mistero della morte di Madison. Cordelia, durante una serata fuori con sua madre, viene accecata con dell'acido da una figura incappucciata e acquista "la terza vista", che le permette di conoscere la verità solo toccando una persona. Così scopre che suo marito in realtà la tradisce ed è un cacciatore di streghe. Myrtle deciderà di restituirle la vista, donandole dei nuovi occhi ma questo comporterà la perdita della "terza vista". Nel frattempo, Queenie sente che il suo posto è con Marie Laveau e passa dalla parte delle streghe praticanti il voodoo. Il salone di bellezza di Marie verrà attaccato dal marito di Cordelia che uccide tutte le streghe e ferisce Queenie, ma la ragazza riesce ad usare i suoi poteri per ucciderlo.

Capendo la gravità della situazione, Marie e Fiona decidono di allearsi e insieme uccidono Nan. Cordelia non si sentirà più a suo agio e deciderà di strapparsi gli occhi per poter riacquistare nuovamente "la terza vista". Intanto indice una "gara" per scoprire chi è la nuova Suprema, e si aggiunge anche lei alla competizione quando Misty Day non riesce a superare la prova della discesa agli inferi. Durante una delle prove, Madison capisce di non aver i requisiti adatti per essere la Suprema così va via e successivamente muore per mano di Kyle. Cordelia diventa la nuova Suprema, riuscendo persino a riacquistare la vista da sola, mentre Zoe e Queenie diventano consigliere. Cordelia decide di rivelarsi al mondo riportando la scuola al vecchio splendore. In uno stato pietoso e perso ogni potere, Fiona ammette le proprie colpe alla figlia, lasciandosi andare lentamente incontro alla morte. Intanto grazie a Spalding, il maggiordomo della scuola, Madame LaLaurie scopre il modo di uccidere Marie Laveau, riuscendo nell'impresa. Tuttavia la loro immortalità era legata così, morta anche Madame LaLaurie, si ritrovano nel loro inferno personale, dove Marie è costretta a torturare le figlie di Madame LaLaurie. Anche Fiona finirà nel suo inferno personale, in cui è costretta a vivere per sempre accanto all'Uomo con l'Accetta che credeva di aver abbandonato.

Quarta stagione: Freak Show[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di American Horror Story (quarta stagione).

Nel 1950 a Jupiter, in Florida, Elsa Mars, un'ex patriota tedesca, gestisce con fatica uno degli ultimi spettacoli freak show negli Stati Uniti. Elsa salva Bett e Dot Tattler, due gemelle siamesi, accusate di aver ucciso la loro madre, portandole nel suo circo. Le gemelle si uniscono allo show spinte anche dall'attrazione che Dot prova nei confronti di Jimmy Darling, il "ragazzo aragosta" nato con le dita delle mani unite, facente parte della compagnia con la madre, la donna barbuta Ethel Darling; Meep, un bambino che stacca la testa dei volatili a morsi; la microcefala Pepper con suo marito Salty; Paul "l'uomo foca" affetto da focomelia; Suzi, la donna senza gambe, la donna più piccola del mondo Ma Petite e altri stravaganti "mostri". A questi si uniscono dopo anche Desiree Dupree, la donna ermafrodita con tre seni e suo marito Dell Toledo, l'uomo più forte del mondo e padre biologico di Jimmy.

Mentre la vita dei circensi scorre a fatica a causa di tante difficoltà, prima tra tutte il fatto che la polizia tenta in tutti i modi di sabotare lo show, considerando i "mostri" un pericolo per la società, contemporaneamente a Jupiter cominciano ad avvenire delle uccisioni ad opera di un assassino travestito da clown. La sera della prima Dandy Mott, un ragazzo solo, viziato ed egoista, vi assiste assieme alla madre. Attratto dalle gemelle chiede di far parte dello show ma verrà cacciato da Elsa; ciò lo porterà però alla pazzia. Per un caso fortuito, si unirà al clown diventando anche lui un assassino, uccidendo prima la sua domestica, poi sua madre, e un circolo di casalinghe annoiate (la cui colpa ricadrà su Jimmy che finirà in prigione). Nel giorno di Halloween le due gemelle chiedono di esibirsi, ma viene loro raccontata la superstizione secondo la quale in quel giorno non ci si esibisce perché c'è il rischio che arrivi il fantasma di Edward Mordrake, un uomo con un secondo volto dietro la nuca, membro di un freak show vissuto anni prima e che si suicidò dopo aver ucciso tutti gli altri "mostri". Elsa non crede a questa superstizione e si esibisce, richiamando proprio Edward che, di tendone in tendone, interroga tutti i "mostri" per scoprire quale è la storia più triste di ognuno di loro, con l'intento di uccidere colui che nel racconto tralascia dei dettagli importanti e mente al fantasma per non essere ucciso . Edward fa poi visita anche al clown che, togliendosi la maschera, rivela un volto mostruoso e gli racconta la sua storia. Edward non accetta le bugie del clown e decide di portarlo con sé.

In seguito al circo arrivano anche Maggie Esmerelda, una ragazza che millanta di essere una chiaroveggente, ma che in realtà è un'imbrogliona che cerca di far soldi vendendo al museo del macabro uno dei "mostri", e Stanley, un uomo che finge di essere un agente dello spettacolo, ma che in realtà collabora con Maggie, che promette prima ad Elsa e poi alle gemelle di farle diventare delle star della televisione. Stanley vende il cadavere di Ma Petite e la testa di Salty e con l'inganno riesce a vendere anche le mani di Jimmy. Nel frattempo Elsa, grazie a una confessione di Maggie, scoprirà l'inganno di Stanley e permetterà ai suoi "mostri" di aggredirlo. Tuttavia, prima di essere aggredito, Stanley rivela loro che Elsa aveva ucciso tempo prima Ethel simulandone il suicidio. I "mostri" gli credono, ma prima che Elsa possa essere uccisa dagli stessi, riesce a fuggire vendendo a Dandy lo show e arrivando ad Hollywood come tanto aveva desiderato. Al freak show, ora gestito da Dandy, si consuma un vero e proprio massacro: dopo che il ragazzo viene umiliato dai circensi, i quali gli avevano riferito di non voler più lavorare con lui, prende la pistola ed inizia una carneficina risparmiando soltanto Bett e Dott (con l'intento di sposarle), Jimmy Darling (che in quel momento non si trovava nel circo) e Desiree Dupree (che si era nascosta). Dopo un finto matrimonio con le gemelle, Dandy viene catturato da queste e dagli altri due superstiti e verrà riportato al circo per essere chiuso nella "gabbia di Houdini". Dandy morirà tragicamente annegato davanti ai loro occhi.

8 anni dopo, a Hollywood, Elsa Mars ha coronato il suo sogno di essere famosa ma si rende conto che non è la vita che si aspettava. Dopo aver saputo che tutti i suoi amati "mostri" sono stati uccisi anni prima, decide di esibirsi nel giorno di Halloween, in modo da richiamare Edward Mordrake che la va a prendere ma che non la porta con sè, permettendole invece di riunirsi ai suoi "mostri". I sopravvissuti, intanto, si sono costruiti una vita: Desiree ha sposato un suo spasimante con cui mette su famiglia, mentre Jimmy e le gemelle aspettano una bambina.

Quinta stagione: Hotel[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di American Horror Story (quinta stagione).

2015. Elizabeth Johnson, meglio conosciuta come "La Contessa", è la proprietaria dell'Hotel Cortez di Los Angeles, a metà strada tra uno stile elegante e uno stile retrò, costruito negli anni '20 dal sadico Signor James Patrick March. Ad affiancarla è il bel Donovan, figlio di Iris, l'addetta alla reception insieme alla travestita Liz Taylor. I due amanti sono accomunati dalla loro passione per il sangue, dipendenza provocata da un virus, che li rende non proprio innocui nei confronti di coloro che incontrano. Nell'hotel ci sono nuovi e vecchi inquilini, tra cui spicca la stramba tossicodipendente Sally, sempre in cerca di un incondizionato amore e con il vizio di intrappolare i clienti dentro i materassi delle stanze.

A sconvolgere gli equilibri dell'hotel è un assassino, che porta il detective John Lowe proprio al Cortez. John è un padre di famiglia, marito della dottoressa Alex Lowe, genitori di due bambini: Scarlett e Holden. Quest'ultimo purtroppo, nel 2010, mentre è al Luna Park con suo padre, scompare misteriosamente, portando alla disperazione i genitori.

A complicare ulteriormente la situazione dell'hotel è l'arrivo del ricco Will Drake e di suo figlio Laclan, intenzionati a comprare l'immobile. Come primo evento mondano decide di organizzare, nell'hotel, una sfilata di moda a cui sfila il giovane e trasgressivo modello Tristan Duffy che cattura l'attenzione della Contessa, attratta da lui in quanto molto somigliante al suo primo amore, l'attore Rodolfo Valentino, che è anche colui che l'ha trasformata. I due intrecciano una relazione amorosa, che porta la vampira a dire addio al suo amante, Donovan.

Questo, abbandonato l'hotel, viene rapito da Ramona Royale, ex-fiamma della Contessa e da lei trasformata, con la quale ha però dei conti in sospeso; i due ex decidono quindi di allearsi per farla pagare ad Elizabeth. Intanto la vampira scopre che Tristan la tradisce con Liz; dopo che questi le hanno confessato il tradimento, lei decide di tagliare la gola al modello, lasciando Liz nella più totale tristezza e rabbia.

Mentre il detective Lowe comincia a perdere il senno, la moglie Alex decide di farsi iniettare il virus dopo aver scoperto che suo figlio Holden in realtà è sano e salvo al Cortez, anche lui trasformato. Non rendendosi conto della situazione in cui si è cacciata, la donna finisce per trasformare un bambino a cui voleva salvare la vita, scatenando una serie di omicidi a catena. Nel frattempo, John viene a scoprire da Sally che è proprio lui il killer che stava cercando: dopo la scomparsa del figlio infatti, è seguito un periodo di alcolismo e di pernottamenti al Cortez, senza che lui ne abbia avuto ricordo. Durante quei pernottamenti, gli venivano fatti dei lavaggi di cervello da James Patrick e dalla tossicodipendente Sally, affinché potesse continuare il lavoro che il Signor March stesso anni prima aveva dovuto lasciare, a causa della propria morte: uccidere chiunque infrangesse uno dei Dieci Comandamenti.

Mentre Ramona Royale e Donovan sono sempre più vicini a vendicarsi della Contessa, questa sposa Will Drake con l'obiettivo di estorcergli l'eredità dopo essersi sbarazzata in qualche modo di lui. Grazie a dei lavori di ristrutturazione richiesti dallo stesso Drake, la Contessa scopre nuovi corridoi all'interno dell'hotel nei quali è stato rinchiuso per anni Rodolfo Valentino. Dopo essere venuta a conoscenza di tali corridoi, la Contessa viene quasi aggredita da Ramona; l'aggressione viene scampata grazie all'intervento di Donovan che, ancora innamorato di Elizabeth, tradisce e colpisce Ramona mandando in fumo i suoi piani. La Contessa quindi decide con un inganno di rinchiuderci sia Will che Ramona, che finisce per uccidere Will Drake.

Ma i pericoli non sono finiti per la Contessa: due arrabbiati Liz e Iris irrompono in camera sua con due pistole ciascuno, puntandole dritte verso di lei e Donovan, e premendo più volte il grilletto. Nella sparatoria, Donovan muore, invece la Contessa riesce a salvarsi nascondendosi in un angolo remoto dell'hotel, grazie all'aiuto di Sally, con la promessa però che una volta guarita, la Contessa la aiuterà a far tornare al Cortez John Lowe, che intanto se n'era andato con la moglie ed il figlio ritrovato. Liz e Iris, ora spaventati per la fuga della Contessa, decidono di continuare il loro piano di vendetta liberando da uno dei corridoi segreti Ramona Royale, intrappolata lì dentro insieme a Will Drake, che viene ucciso dalla Royale. Questa, seppure all'inizio titubante, si fida dei due, i quale le procurano intanto una nuova vittima che arriva all'hotel: si tratta di Queenie, una strega voodoo che fa parte di una Congrega di New Orleans.

La Contessa mantiene la parola a Sally, la quale vede tornare il detective John Lowe per ultimare un lavoro che aveva iniziato con il Signor March: vendicare il comandamento "Non Uccidere". Per ultimare l'opera, John Lowe decide di uccidere proprio la Contessa, mentre questa era stata perdonata dalla sua ex-fiamma Ramona. Mentre James si complimenta con John per il lavoro svolto, Sally prova ad uccidere proprio il suo amato Lowe, per poter stare con lui per sempre al Cortez; viene tuttavia fermata da March, che le intima di lasciarlo vivo.

Elizabeth, adesso morta, girovaga per l'hotel sotto forma di spirito, e la gestione dell'hotel passa nelle mani di Liz e Iris che decidono di rinnovarlo da cima a fondo sperando di farlo tornare al suo antico splendore. Devono, tuttavia, fare i conti con i numerosi spiriti dei clienti che sono morti al suo interno e che continuano ad uccidere i nuovi malcapitati clienti. Liz decide di portare avanti anche l'attività di Will Drake, ormai in fallimento, finché non scopre di avere un cancro. Chiede allora ai fantasmi di ucciderla in modo da smettere di soffrire. A fermarli è Elizabeth che si offre volontaria per l'atto, in modo da farsi perdonare per averle portato via Tristan. John, una volta lasciato l'hotel, continua ad uccidere per portare nutrimento ad Alex e Holden. Una sera però viene ucciso dai poliziotti proprio davanti al Cortez, non riuscendo purtroppo a raggiungerlo.

2022- "Notte Del Diavolo", John ricompare, come ogni anno, per la cena di James Patrick March insieme a Zodiac, Jeffrey Dahmer, Aileen Wuornos, John Wayne Gacy e Richard Ramirez, portando come ospite la veggente Billie Dean Howard per intimarla a non turbare più gli spettri che risiedono in quel luogo. Alla fine della cena John si dirige alla sua solita camera dove saluta la figlia Scarlett ,ormai cresciuta, e si addormenta vicino ad Alex e Holden che da tempo può vedere solo per poche ore ogni anno. Intanto si vede la Contessa, seduta al bar del Cortez, che adesca nuove prede.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di American Horror Story.

Prima stagione: Murder House[modifica | modifica wikitesto]

Seconda stagione: Asylum[modifica | modifica wikitesto]

Terza stagione: Coven[modifica | modifica wikitesto]

Quarta stagione: Freak Show[modifica | modifica wikitesto]

Quinta stagione: Hotel[modifica | modifica wikitesto]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 12 2011 2011-2012
Seconda stagione 13 2012-2013 2013
Terza stagione 13 2013-2014 2014
Quarta stagione 13 2014-2015 2015
Quinta stagione 12 2015-2016 2015-2016

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Concezione[modifica | modifica wikitesto]

Ryan Murphy e Brad Falchuk, ideatori della serie

La serie è ideata da Ryan Murphy e Brad Falchuk[5]. I due iniziarono a lavorare alla sceneggiatura già da prima dell'avvio della produzione di Glee, serie televisiva da loro prodotta dal 2009[6]. Il loro progetto ottenne il semaforo verde il 17 febbraio 2011, giorno in cui la rete via cavo FX annunciò di aver ordinato un episodio pilota che sarebbe stato prodotto nella successiva primavera dalla 20th Century Fox Television[5]. Ryan Murphy e Brad Falchuk, il primo anche regista del pilot, figurano anche come produttori esecutivi insieme a Dante Di Loreto[5]. I dettagli del progetto non vennero rivelati per tutta la fase di produzione. I produttori, infatti, vollero mantenere riserbo sui contenuti in modo da far crescere l'attesa in vista del debutto della serie, rendendo note nel frattempo solo poche e generiche informazioni. Tra queste, gli autori spiegarono di voler sviluppare una trama diversa tra una stagione e l'altra, con differenti personaggi e interpreti[7].

Dopo le riprese dell'episodio pilota, il 18 luglio il network confermò la produzione di una prima stagione di tredici episodi[8]. In tale occasione, i dirigenti della 20th Century Fox Television presentarono American Horror Story come un'affascinante e innovativa serie che reinventa il genere horror[8]. In seguito, Ryan Murphy spiegò di aver voluto fare qualcosa di completamente diverso da quanto fatto precedentemente, che andasse a sfruttare un differente aspetto della sua personalità, amante del genere horror e attratto dalle cose oscure[6]. Murphy la descrisse come un thriller psicosessuale ispirato dal cinema horror degli anni sessanta e settanta, definendola come il suo prodotto televisivo di cui è più orgoglioso[9]. La tonalità oscura e psicosessuale della serie fu invece ispirata dalla soap opera del 1966 Dark Shadows, di cui la nonna di Murphy era molto appassionata, costringendo alla visione anche il nipote[10]. Brad Falchuk, invece, chiarì che American Horror Story ha l'obiettivo, oltre che di spaventare gli spettatori, di raccontare il genere horror da una nuova prospettiva, sfida che definì molto intrigante[11].

Il 1º agosto 2012, durante la presentazione della seconda stagione, fu annunciato che i nuovi episodi della serie sarebbero stati trasmessi con l'aggiunta del sottotitolo Asylum al titolo principale della serie American Horror Story, mentre alla prima stagione sarebbe poi stato associato quello di Murder House. Asylum fa riferimento al luogo in cui la nuova stagione venne ambientata, inteso sia come istituto psichiatrico che come rifugio per i non amati e indesiderati[12]. In tale occasione, Ryan Murphy affermò che il tema principale della stagione avrebbe riguardato la sanità mentale e il fronteggiare gli orrori della vita reale[12].

Nel mese di marzo 2013 fu annunciato il sottotitolo della terza stagione: Coven[13]. Avendo quindi protagoniste delle streghe, tra le quali il personaggio realmente esistito di Marie Laveau, interpretata da Angela Bassett, la stagione affronta anche temi quali il legame tra una madre e la propria figlia, il femminismo e l'oppressione delle minoranze[14]. Secondo i produttori, inoltre, la stagione è meno cupa e più divertente rispetto alle precedenti[14]. Nel mese di marzo del 2014 vennero svelati i primi dettagli sulla quarta stagione, ambientata nella Florida del 1950, la quale è accompagnata dal sottotitolo Freak Show, come venivano chiamati negli Stati Uniti gli spettacoli che esibivano fenomeni da baraccone[15].

Per la quinta stagione, per la quale gli autori dichiararono di volersi distaccare dallo stile delle precedenti e richiamare il genere di horror della prima stagione, venne scelto il sottotitolo Hotel[16][17]. Presentando American Horror Story: Hotel, Ryan Murphy spiegò come Murder House fosse più rivolta ai «veri amanti dell'horror», essendo «molto psicologica», definendo la seconda stagione più adatta agli amanti del dramma, la terza ai più giovani, e giudicando la quarta come la più «stravagante»; con la quinta si ritorna invece a cercare un horror più puro, essendo più radicata nelle «genuine paure primordiali»[17].

Nell'ottobre del 2014, Ryan Murphy, in un'intervista ad Entertainment Weekly dichiarò che ogni stagione è connessa ad un'altra, creando così una mitologia che si espande nel corso della serie: «La cosa interessante del fare uno show come questo è che ogni stagione ha la sua storia, il suo inizio, svolgimento e fine. Ma fin dall'inizio della serie abbiamo in mente l'intreccio delle mitologie. È la parte divertente della serie. Speriamo che alla fine della serie, tra dieci o quindici anni, la gente possa dire "Oh, questo è connesso con x"»; l'intreccio tra le stagioni viene esplicitato a partire da Freak Show, con la comparsa di personaggi delle precedenti stagioni[18][19].

Casting[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione: Murder House[modifica | modifica wikitesto]

Il casting cominciò nel mese di marzo 2011. Connie Britton, il 17 marzo, fu la prima ad essere ingaggiata per il ruolo della protagonista Vivien Harmon[7]. Il 30 marzo si unì al cast anche Denis O'Hare, per il ruolo di Larry Harvey[20]. Nel mese di aprile vennero ingaggiati anche Jessica Lange, per il ruolo della vicina di casa degli Harmon, Constance, e Dylan McDermott, per interpretare Ben Harmon, un terapista sposato con Vivien[21][22]; mentre ad inizio maggio furono ingaggiati gli ultimi due attori del cast principale, Taissa Farmiga, per il ruolo di Violet, figlia degli Harmon, e Evan Peters, per il ruolo di un paziente di Ben, Tate Langdon[23]. Il personaggio di Tate fu presentato da Ryan Murphy come il «vero mostro» della serie[24]. Dylan McDermott spiegò di aver accettato la parte contento di aver trovato un ruolo molto diverso dai personaggi che aveva interpretato in precedenza e che lo facesse ricordare per qualcos'altro oltre che per la partecipazione in The Practice - Professione avvocati[25]. Per Jessica Lange fu il primo ruolo da protagonista in una serie televisiva; l'attrice spiegò che aveva ricevuto altre proposte in passato, ma aveva sempre rifiutato per evitare di prendere impegni di lunga durata[26].

A fine dello stesso mese furono ingaggiate anche Alexandra Breckenridge e Frances Conroy[27], entrambe per interpretare lo stesso personaggio, la governante Moira O'Hara, rispettivamente da giovane e anziana[28]. Il 3 giugno venne annunciato anche l'ingresso nel cast di Shelby Young, per il ruolo di Leah, un personaggio ricorrente che si comporta da bulla nei confronti di Violet[29]. Tra gli altri membri ricorrenti del cast figura anche Jamie Brewer, che interpreta la figlia down di Costance[8].

Dopo le riprese dell'episodio pilota e la conferma della produzione di una prima stagione completa, nel corso del mese di agosto vennero ingaggiati altri interpreti per il ruolo di personaggi ricorrenti. Jamie Harris venne ingaggiato per interpretare il killer sociopatico R. Franklin[30]; Michael Graziadei, per il ruolo del fidanzato di Constance[31]; Eric Close per il personaggio di Hugo Langdon, il marito infedele di Constance[32]; Lily Rabe, per il ruolo dell'originaria proprietaria della casa degli Harmon[33]. Inoltre, il 26 agosto venne ingaggiato anche Zachary Quinto, per il ruolo dell'ex proprietario della casa degli Harmon, Chad[34], il cui partner è interpretato da Teddy Sears, ingaggiato una settimana dopo[35]. Il 14 settembre fu ingaggiata anche Sarah Paulson, per il ruolo di Billie Dean[36].

Seconda stagione: Asylum[modifica | modifica wikitesto]

Le prime fasi del casting della seconda stagione si svolsero tra i mesi di gennaio e febbraio 2012. Il 1º marzo 2012 fu annunciato il ritorno di Jessica Lange per interpretare uno dei nuovi personaggi principali[37]; il giorno seguente fu confermata la presenza nel cast della seconda stagione anche di Evan Peters, già protagonista nella prima stagione, Zachary Quinto, Sarah Paulson e Lily Rabe, interpreti di personaggi secondari nella stagione precedente[38]. L'11 aprile 2012 venne ingaggiata l'attrice francese Lizzie Brocheré, per il ruolo della protagonista Grace, il cui carattere fu descritto come simile a quello del personaggio interpretato da Angelina Jolie, Lisa Rowe, nel film Ragazze interrotte[39]. Nel frattempo, tra gli interpreti di personaggi ricorrenti, era stato scritturato anche il cantautore Adam Levine, al suo debutto da attore[40]. Il successivo 26 aprile venne invece svelato l'ingresso nel cast di Chloë Sevigny, per il ruolo della "ninfomane" Shelly, antagonista del nuovo personaggio di Jessica Lange[41]. Il 7 maggio fu ingaggiato James Cromwell, interprete del dottor Arthur Arden[42]; mentre l'11 giugno venne ingaggiato l'ultimo membro del cast principale, Joseph Fiennes, per il ruolo del direttore dell'istituto nel quale è ambientata la stagione[43]. Nei flashback il dott. Arden è impersonato dal figlio di James Cromwell, John Cromwell[44].

Tra gli altri attori chiamati ad interpretare personaggi secondari sono presenti Britne Oldford[45] per il ruolo della moglie di Kit Walker, Alma Walker, Mark Consuelos[46], Clea DuVall[47] che interpreta Wendy, la compagna della protagonista Lan Winters, Jenna Dewan, per interpretare l'amante del personaggio di Adam Levine[48], e Franka Potente, per il ruolo di una dei pazienti dell'ospedale psichiatrico in cui è ambientata la stagione[49]. Avrebbe dovuto far parte del cast ricorrente anche Chris Zylka, tuttavia l'attore venne escluso dal cast dopo essersi rifiutato di radersi i capelli[50]. A riprese già iniziate, inoltre, venne annunciata la presenza nel cast anche di Frances Conroy[51].

Terza stagione: Coven[modifica | modifica wikitesto]

Il casting della terza stagione iniziò subito dopo la fine della produzione della seconda. Il 31 gennaio 2013 venne confermata la presenza nel cast della nuova stagione di Lily Rabe, mentre nelle settimane precedenti era già stata annunciata la presenza di Jessica Lange, Sarah Paulson e Evan Peters; tutti avevano già preso parte ad entrambe le stagioni precedenti[52]. Nel mese di febbraio 2013 si unirono al cast anche Taissa Farmiga e già protagoniste nella prima stagione, Frances Conroy e Kathy Bates, chiamata ad interpretare la migliore amica, trasformatasi poi in nemesi, del personaggio di Jessica Lange[53][54].

Il 29 aprile 2013 fu ingaggiata Gabourey Sidibe[55]; mentre il 12 maggio venne annunciato l'ingaggio di Angela Bassett e Patti LuPone[56]. Il 22 maggio, per il ruolo di Madison, si unì al cast anche Emma Roberts[57]. Tra fine luglio e inizio agosto fu comunicata la presenza nel cast anche di Denis O'Hare e Alexandra Breckenridge; anche loro avevano già partecipato alla prima stagione[58][59]. Fanno parte del cast ricorrente della stagione anche Leslie Jordan e Danny Huston[60][61].

Quarta stagione: Freak Show[modifica | modifica wikitesto]

Nel mese di marzo 2014 venne annunciato che il cast della quarta stagione avrebbe visto il ritorno nel cast di Jessica Lange, Kathy Bates, Sarah Paulson, Evan Peters, Angela Bassett, Emma Roberts, Frances Conroy, Denis O'Hare, Gabourey Sidibe e Jamie Brewer; nello stesso mese fu inoltre ingaggiato Michael Chiklis[15][62]. In seguito fu confermata la partecipazione di Finn Wittrock, volto nuovo nella serie antologica di American Horror Story, in cui interpreta uno dei protagonisti di questa stagione. Tra gli attori ingaggiati per interpretare ruoli minori figurano anche Neil Patrick Harris e David Burtka e Matt Bomer [63].

Per la prima volta in American Horror Story, riappaiono due attrici che interpretano lo stesso ruolo in due stagioni diverse: Naomi Grossman, nei panni della microcefala Pepper di Asylum, e Lily Rabe, nei panni della suora Mary Eunice, anch'essa personaggio della seconda stagione[64].

Quinta stagione: Hotel[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 febbraio 2015 per il cast della quinta stagione venne ingaggiata per la prima volta Lady Gaga[16], mentre durante il mese seguente fu rivelata la presenza di Cheyenne Jackson, di Matt Bomer e Wes Bentley, apparsi entrambi anche durante la stagione precedente Freak Show, e il ritorno di Chloe Sevigny, che aveva già preso parte alla seconda stagione Asylum[65][66]. Nei mesi seguenti venne poi annunciato anche il ritorno di Kathy Bates, nel ruolo della direttrice dell'hotel protagonista, Sarah Paulson, Evan Peters, Angela Bassett, Denis O'Hare, Finn Wittrock e Lily Rabe[67][68][69][70]; oltre all'ingaggio di Max Greenfield[70].

Durante l'estate del 2015, fu anche rivelata la presenza nel cast ricorrente di Naomi Campbell,, e tra le guest star di Darren Criss, il quale prende parte all'episodio dedicato ad Halloween[71], Richard T. Jones, Mädchen Amick, Helena Mattsson, Christine Estabrook e Mare Winningham; le ultime due erano apparse anche in stagioni precedenti: mentre la prima reinterpreterà il personaggio apparso nella prima stagione, ovvero l'agente immobiliare Marcy, la seconda interpreterà un ruolo differente[72][73][74].

Oltre all'agente immobiliare, compariranno altri 2 personaggi che sono apparsi in 2 differenti stagioni: si tratta di Queenie, interpretata da Gabourey Sidibe, della terza stagione Coven, e di Billie Dean Howard, interpretata da Sarah Paulson, presente nella prima stagione Murder House.

In Hotel per la prima volta gli attori (in particolare due attori) interpretano due diversi personaggi all'interno della stessa stagione: il primo è Finn Wittrock, che interpreta infatti prima il modello Tristan Duffy, in seguito darà il volto anche a Rodolfo Valentino, diventando quindi il primo attore ad avere due ruoli in una stagione; la seconda è Sarah Paulson che, oltre a Sally McKenna, reinterpreta il personaggio della medium Billie Dean Howard, apparsa nella prima stagione.

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

La casa dove si svolgono le vicende della prima stagione.

L'episodio pilota fu girato in una casa di Country Club Park, quartiere di Los Angeles, costruita nel 1908 dall'architetto Alfred Rosenheim[75]. Gli episodi successivi della prima stagione furono girati in alcuni set che riproducono fedelmente tale abitazione[76]: anche dettagli come i mosaici di vetro Tiffany e i lampadari in bronzo vennero riprodotti per preservare il reale aspetto della casa[77]. Tale abitazione, in precedenza anche protagonista dell'episodio Il sapore del terrore di Buffy l'ammazzavampiri, sul finire del 2011 fu messa in vendita per circa 4,5 milioni di dollari[78][79].

La seconda stagione, anche se ambientata nella costa est degli Stati Uniti, venne girata a Los Angeles[80]. La terza stagione è invece girata in più luoghi, principalmente a New Orleans[13]. Anche la quarta stagione è stata girata nei dintorni della capitale della Louisiana[81], mentre per la quinta stagione il luogo principale delle riprese ritornò ad essere Los Angeles[82]. Il 23 giugno 2016 sono iniziate a Los Angeles le riprese della sesta stagione con gran parte del cast riconfermato.[83]

Sigla[modifica | modifica wikitesto]

La sigla della prima stagione venne creata da Kyle Cooper, già autore delle sigle della serie televisiva The Walking Dead e del film Se7en[84]. Il tema musicale fu composto dal progettista del suono Cesar Davila-Irizarry e dal musicista Charlie Clouser[84]. La sequenza comprende le immagini di bambini, feti in barattoli, teschi, un abito da battesimo, una divisa da infermiera e una figura in possesso di cesoie insaguinate; tutti elementi che hanno assunto significato col prosieguo degli episodi[85].

La sigle delle stagioni successive mantengono lo stesso tema musicale, con le immagini aggiornate ai temi e alle ambientazioni che caratterizzano i nuovi episodi.

Programmazione[modifica | modifica wikitesto]

I primi teaser trailer e poster promozionali vennero diffusi a partire dal 19 agosto 2011[86]. La serie fece il suo debutto nei palinsesti statunitensi il 5 ottobre 2011[87], con il visto censura "TV-MA", usato per indicare i programmi televisivi non adatti ai minori di 17 anni[88]. Il 31 ottobre 2011 FX annunciò di aver rinnovato la serie per una seconda stagione di tredici episodi[89].

Il 27 agosto 2012 vennero diffusi i primi poster promozionali, preceduti da diversi teaser trailer distribuiti nelle settimane precedenti, per la seconda stagione, il cui debutto televisivo venne fissato per il successivo 17 ottobre[90]. Il 15 novembre 2012 venne annunciato il rinnovo per una terza stagione[91], trasmessa dal 9 ottobre 2013[92]. Il 6 novembre 2013 la serie venne rinnovata per una quarta stagione[93], in onda dall'8 ottobre 2014.

Il 13 ottobre 2014 è stata rinnovata per una quinta stagione[94], trasmessa dal 7 ottobre 2015, e il 10 novembre 2015 anche per una sesta stagione[95].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Ascolti[modifica | modifica wikitesto]

L'episodio pilota della serie al suo debutto raccolse 3,14 milioni di spettatori, risultando il più visto di sempre sulla rete via cavo FX[96]. Eccellenti furono anche gli ascolti registrati al di fuori degli Stati Uniti, dove la première raccolse 3,2 milioni di spettatori in 59 diversi paesi, 224.000 dei quali in Italia, risultando tra i primi due programmi più visti della serata all'interno delle piattaforme pay TV nelle quali fu trasmessa[97]. Gli ascolti si mantennero ottimi durante tutta la prima stagione; il finale di stagione raccolse 3,22 milioni di spettatori e un rating dell'1,7% nella fascia di riferimento 18-49 anni[98].

La première della seconda stagione American Horror Story: Asylum fu seguita con buoni ascolti da 3,85 milioni di spettatori, con un rating del 2,2% nella fascia 18-49 anni[99].

La première della terza stagione American Horror Story: Coven, il 9 ottobre 2013, fu invece seguita da 5,54 milioni di spettatori, con un rating del 3% nella fascia 18-49 anni. Contando anche le repliche del primo episodio andate in onda durante la stessa serata, il numero di spettatori sale a 7,78 milioni, a quella data tra i migliori risultati di sempre fatti registrare da un programma della rete FX[100].

Il debutto della quarta stagione American Horror Story: Freak Show, l'8 ottobre 2014, raccolse ascolti ancora più alti, venendo seguito da 6,1 milioni di spettatori, con un rating del 3,1% nella fascia 18-49 anni[101]. L'episodio pilota della quarta stagione di American Horror Story supera quindi il record storico di ascolti della rete FX, ottenuto dal pilot della precedente stagione della stessa serie televisiva, American Horror Story: Coven.

Il primo episodio della quinta stagione American Horror Story: Hotel, andato in onda il 7 ottobre 2015, ha ricevuto minori ascolti rispetto al pilot della quarta stagione, ma si è classificato comunque come il secondo più visto dell'intera antologia con 5,81 milioni di spettatori.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Jessica Lange è tra gli interpreti più apprezzati dalla critica

American Horror Story al suo debutto ricevette recensioni generalmente positive[1]. Il Boston Herald apprezzò molto l'imprevedibilità della trama, considerata una rarità nella programmazione televisiva[102]. Secondo il Washington Post la serie è paurosa ed è dotata di uno stile accattivante[103]. Per il New York Magazine la serie riesce a stimolare sia gli incubi delle donne che le loro fantasie; e se alcune parti sono ridicole i sentimenti di umiliazione e di panico riescono ad essere trasmessi agli spettatori[104]. Per il San Francisco Chronicle, invece, anche se la serie non è la più paurosa della storia, American Horror Story è dotata di ottime interpretazioni, tra cui spiccano quelle di Jessica Lange e Frances Conroy[105]; mentre secondo il TIME si tratta di una serie ricca di idee originali e dotata di un ottimo cast[106]. Il Los Angeles Times la presentò come «uno spettacolo spiacevole, sconcertante, pasticciato, ridicolo, e, occasionalmente, avvincente»[107]; per il quotidiano californiano, inoltre, la serie condivide uno dei problemi di Glee: troppe idee e poca narrazione per svilupparle[107].

Anche la seconda stagione fu mediamente ben accolta dalla critica[108]. James Poniewozik sul TIME la definì «splendidamente realizzata» e meglio focalizzata rispetto alla prima stagione[109]. Secondo l'Huffington Post, che la giudicò paurosa e avvincente, le sofferenze, le incertezze e il terrore dei protagonisti sono ben trasmessi allo spettatore[110], mentre per il San Francisco Chronicle si tratta di una serie intenzionalmente divertente per gli appassionati del cinema horror, ricca di riferimenti cinematografici e dotata di ottimi dialoghi[111].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Premi e candidature per American Horror Story.

Durante le prime cinque stagioni, la serie ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui:

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

Sul mercato home video l'edizione originale della prima stagione è distribuita su DVD e Blu-ray Disc dal 25 settembre 2012 negli Stati Uniti[112] e dal 15 ottobre 2012 nel Regno Unito[113]. Oltre agli episodi trasmessi in TV il cofanetto contiene il commento all'episodio pilota di Ryan Murphy, l'introduzione alla "casa degli omicidi" da parte dell'Eternal Darkness Tours of Hollywood e quattro video dedicati al "dietro le quinte": Behind the Fright: The Making of American Horror Story, On the Set of American Horror Story Season One, Overture to Horror: Creating the Title Sequence e Out of the Shadows: Meet the House Ghosts[112].

L'edizione originale della seconda stagione è invece distribuita dall'8 ottobre 2013 negli Stati Uniti[114]. Oltre agli episodi e le scene eliminate, il cofanetto include le featurette: The Orderly, What is American Horror Story: Asylum?, Welcome to Briarcliff Manor e The Creatures[114].

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) American Horror Story: Season 1, Metacritic. URL consultato il 26 ottobre 2011.
  2. ^ (EN) Michael Ausiello, It's Official: American Horror Story Ranks as Top Series Premiere in FX History, in TVLine, 25 ottobre 2011. URL consultato il 26 ottobre 2011.
  3. ^ Chiara Poli, American Horror Story – Grande successo per il debutto USA, in foxtv.it, 10 ottobre 2011. URL consultato il 12 ottobre 2011.
  4. ^ American Horror Story, Deejay Tv entra nelle atmosfere dark della serie tv di Ryan Murphy, su TVBlog.it. URL consultato il 04 gennaio 2016.
  5. ^ a b c (EN) Ryan Murphy and Brad Falchuk Return to FX With Drama Series Pilot "American Horror Story", in The Futon Critic, 17 febbraio 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  6. ^ a b (EN) Tim Stack, 'American Horror Story' co-creator Ryan Murphy talks premiere, his favorite scene, and identity of Rubber Man -- EXCLUSIVE, in Entertainment Weekly, 5 ottobre 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  7. ^ a b (EN) Michael Ausiello, Pilot Scoop: Connie Britton Snags Lead in Ryan Murphy's American Horror Story, in TVLine, 18 marzo 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  8. ^ a b c (EN) FX Orders "American Horror Story" to Series, in The Futon Critic, 18 luglio 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  9. ^ (EN) Kristin Dos Santos, Is Ryan Murphy's American Horror Story the Scariest TV Show Ever?, in E!, 3 agosto 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  10. ^ (EN) Josef Adalian, Ryan Murphy Talks American Horror Story, in Vulture, 6 agosto 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  11. ^ (EN) Brian Juergens, Ryan Murphy and Brad Falchuk Talk "American Horror Story": Blood, Infidelity, and Zachary Quinto, in AfterElton, 3 ottobre 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  12. ^ a b (EN) Lesley Goldberg, 'American Horror Story' Sets Second Season Subtitle, in The Hollywood Reporter, 1º agosto 2012. URL consultato il 1º agosto 2012.
  13. ^ a b (EN) Sandra Gonzalez, 'American Horror Story' season 3: Ryan Murphy reveals subtitle, in Entertainment Weekly, 15 marzo 2013. URL consultato il 15 marzo 2013.
  14. ^ a b (EN) Lesley Goldberg, 'American Horror Story': Five Things to Know About 'Coven', in The Hollywood Reporter, 2 agosto 2013. URL consultato il 3 agosto 2013.
  15. ^ a b (EN) Tim Stack, 'American Horror Story: Freak Show': Who's in? Where is it set? New season 4 details -- EXCLUSIVE, in Entertainment Weekly, 24 marzo 2014. URL consultato il 24 marzo 2014.
  16. ^ a b (EN) Michael Ausiello, Lady Gaga Joins American Horror Story as Season 5's Leading Lady — Watch Her Monstrous Teaser for Hotel Chapter, in TVLine, 25 febbraio 2015. URL consultato il 25 febbraio 2015.
  17. ^ a b (EN) Lisa de Moraes, Ryan Murphy Say Upcoming ‘AHS: Hotel’ Taps Into “Primal Fear”, in Deadline, 7 agosto 2015. URL consultato il 7 agosto 2015.
  18. ^ (EN) Tim Stack, Ryan Murphy on 'American Horror Story': The seasons are all connected, in Entertainment Weekly, 31 ottobre 2014. URL consultato il 12 novembre 2015.
  19. ^ Silvia Nicoletti, «Tutte le stagioni sono connesse tra loro»: Ryan Murphy svela il segreto di American Horror Story, in bestmovie, 2 novembre 2014. URL consultato il 2 novembre 2014.
  20. ^ (EN) Nellie Andreeva, Denis O’Hare Joins Ryan Murphy’s FX Pilot ‘American Horror Story’, in Deadline, 30 marzo 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  21. ^ (EN) Lesley Goldberg, Ryan Murphy Revising ‘American Horror Story’ for Jessica Lange, in The Hollywood Reporter, 13 aprile 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  22. ^ (EN) Nellie Andreeva, Dylan McDermott To Star In Ryan Murphy’s FX Pilot ‘American Horror Story’, in Deadline, 29 aprile 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  23. ^ (EN) Michael Ausiello, Pilot Scoop: Taissa Farmiga, Evan Peters Round Out Ryan Murphy's American Horror Story, in TVLine, 5 maggio 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  24. ^ (EN) Tim Stack, 'American Horror Story': Ryan Murphy talks the Black Dahlia and whether Violet is alive... or dead -- EXCLUSIVE, in Entertainment Weekly, 30 novembre 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  25. ^ (EN) Susan Michals, Dylan McDermott, Ryan Murphy Talk ‘American Horror Story’, in The Wall Street Journal, 5 ottobre 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  26. ^ (EN) Chris Eggertsen, Jessica Lange Talks Ryan Murphy’s "American Horror Story", in AfterElton, 20 ottobre 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  27. ^ (EN) Nellie Andreeva, Frances Conroy And Alexandra Breckenridge Join Ryan Murphy’s FX Pilot, in Deadline, 25 maggio 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  28. ^ (EN) Lesley Goldberg, Frances Conroy, Alexandra Breckenridge Added to Ryan Murphy's FX Pilot, in The Hollywood Reporter, 25 maggio 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  29. ^ (EN) Lesley Goldberg, Shelby Young Joins Ryan Murphy’s ‘American Horror Story’ Pilot at FX (Exclusive), in The Hollywood Reporter, 3 giugno 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  30. ^ (EN) Lesley Goldberg, 'American Horror Story' Casts 'Planet of the Apes' Co-Star (Exclusive), in The Hollywood Reporter, 4 agosto 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  31. ^ (EN) Nellie Andreeva, TV CASTINGS ROUNDUP: ‘AMC’ Creator To Appear On Soap, Slew Of Actors Join Series, in Deadline, 9 agosto 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  32. ^ (EN) Michael Ausiello, Exclusive: Without a Trace's Eric Close Locates Plum American Horror Story Role, in TVLine, 18 agosto 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  33. ^ (EN) Kristin Dos Santos, Which Famous Actress' Daughter Is Getting an "Ungodly" Role in American Horror Story?, in E!, 22 agosto 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  34. ^ (EN) Nellie Andreeva, Zachary Quinto To Join FX’s ‘Horror Story’, Show To Do 2-Part Halloween Episode, in Deadline, 26 agosto 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  35. ^ (EN) Nellie Andreeva, TV CASTINGS: Actors Join ‘American Horror Story’, ‘Ringer’ As Recurring, in Deadline, 1º settembre 2011. URL consultato il 4 settembre 2011.
  36. ^ (EN) Vlada Gelman, TVLine Items: Sarah Paulson Enters Horror Story, CBS Renews Big Brother and More, in TVLine, 14 settembre 2011. URL consultato il 14 settembre 2011.
  37. ^ (EN) Lynette Rice, Jessica Lange will return to 'American Horror Story' -- EXCLUSIVE, in Entertainment Weekly, 1º marzo 2012. URL consultato il 1º marzo 2012.
  38. ^ (EN) Lesley Goldberg, PaleyFest: 'American Horror Story' Cast Drops Season 2 Hints, in The Hollywood Reporter, 3 marzo 2012. URL consultato il 3 marzo 2012.
  39. ^ (EN) Michael Ausiello, Exclusive: American Horror Story Casts French Actress in Major (and Mysterious) Season 2 Role, in TVLine, 11 aprile 2012. URL consultato il 12 aprile 2012.
  40. ^ (EN) Tim Stack, 'American Horror Story' scoop: 'The Voice' coach Adam Levine in negotiations for season 2 -- EXCLUSIVE, in Entertainment Weekly, 30 marzo 2012. URL consultato il 12 aprile 2012.
  41. ^ (EN) Tim Stack, 'American Horror Story' scoop: Chloe Sevigny in negotiations for season 2 -- EXCLUSIVE, in Entertainment Weekly, 26 aprile 2012. URL consultato il 26 aprile 2012.
  42. ^ (EN) Nellie Andreeva, James Cromwell Joins FX’s ‘American Horror Story’ For Season Two, in Deadline, 7 maggio 2012. URL consultato il 7 maggio 2012.
  43. ^ (EN) Tim Stack, 'American Horror Story' scoop: Joseph Fiennes in talks for season 2 -- EXCLUSIVE, in Entertainment Weekly, 11 giugno 2012. URL consultato l'11 giugno 2012.
  44. ^ (EN) 'American Horror Story: Asylum': Creator Ryan Murphy Talks Young James Cromwell, in The Huffington Post, 11 agosto 2012. URL consultato il 5 agosto 2015.
  45. ^ (EN) Michael Ausiello, American Horror Story Exclusive: Skins Star Britne Oldford Joins Season 2 Cast, in TVLine, 15 giugno 2012. URL consultato il 6 luglio 2012.
  46. ^ (EN) Tim Stack, 'American Horror Story' scoop: Mark Consuelos joins season 2 -- EXCLUSIVE, in Entertainment Weekly, 16 luglio 2012. URL consultato il 16 luglio 2012.
  47. ^ (EN) Michael Ausiello, Exclusive: American Horror Story Scares Up Mysterious Arc For Carnivàle's Clea Duvall, in TVLine, 16 luglio 2012. URL consultato il 16 luglio 2012.
  48. ^ (EN) Lesley Goldberg, 'American Horror Story': Jenna Dewan to Romance Adam Levine in Season 2, in The Hollywood Reporter, 26 luglio 2012. URL consultato il 26 luglio 2012.
  49. ^ (EN) Michael Ausiello, American Horror Story Exclusive: Bourne Actress Franka Potente Cast as (Spoiler), in TVLine, 27 luglio 2012. URL consultato il 27 luglio 2012.
  50. ^ (EN) Carina Adly MacKenzie, 'American Horror Story' Season 2 scoop: Chris Zylka will no longer appear, in Zap2it, 6 settembre 2012. URL consultato il 7 settembre 2012.
  51. ^ (EN) Kimberly Nordyke, Lesley Goldberg, Frances Conroy Returning to FX's 'American Horror Story', in The Hollywood Reporter, 5 settembre 2012. URL consultato il 5 settembre 2012.
  52. ^ (EN) Lesley Goldberg, 'American Horror Story': Lily Rabe Returning for Season 3, in The Hollywood Reporter, 31 gennaio 2013. URL consultato il 1º febbraio 2013.
  53. ^ (EN) Kimberly Roots, It's Official: Taissa Farmiga to Return for American Horror Story's Third Season, in TVLine, 7 febbraio 2013. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  54. ^ (EN) Michael Ausiello, Exclusive: American Horror Story Season 3 Pits Jessica Lange Against… Kathy Bates!, in TVLine, 26 febbraio 2013. URL consultato il 26 febbraio 2013.
  55. ^ (EN) Tim Stack, 'American Horror Story': 'Precious' star Gabourey Sidibe signs on for season 3, in Entertainment Weekly, 29 aprile 2013. URL consultato il 30 aprile 2013.
  56. ^ (EN) Lesley Goldberg, 'American Horror Story: Coven' Books Angela Bassett, Patti LuPone, in The Hollywood Reporter, 12 maggio 2013. URL consultato il 12 maggio 2013.
  57. ^ (EN) Megan Masters, American Horror Story Exclusive: Emma Roberts Joins the FX Spookfest's Coven, in TVLine, 22 maggio 2013. URL consultato il 22 maggio 2013.
  58. ^ (EN) Matt Webb Mitovich, Horror Story Vet Denis O'Hare Joins Coven, in TVLine, 27 luglio 2013. URL consultato il 27 luglio 2013.
  59. ^ (EN) Lesley Goldberg, 'American Horror Story': Alexandra Breckenridge Returns for 'Coven', in The Hollywood Reporter, 2 agosto 2013. URL consultato il 2 agosto 2013.
  60. ^ (EN) Lesley Goldberg, 'American Horror Story: Coven' Adds Funnyman Leslie Jordan, in The Hollywood Reporter, 28 agosto 2013. URL consultato il 28 agosto 2013.
  61. ^ (EN) ‘American Horror Story’ Adds Danny Huston, in Deadline, 8 settembre 2013. URL consultato il 9 settembre 2013.
  62. ^ (EN) Matt Webb Mitovich, Michael Chiklis Joins Horror Story: Freak Show, in TVLine, 28 marzo 2014. URL consultato il 29 marzo 2014.
  63. ^ (EN) Michael Ausiello, Neil Patrick Harris Officially Joins AHS: Freak Show — and David Burtka, His Husband, Is Coming With!, in TVLine, 29 ottobre 2014. URL consultato il 30 ottobre 2014.
  64. ^ (EN) Kimberly Roots, AHS' Lily Rabe to Reprise Asylum Role on Freak Show, in TVLine, 29 ottobre 2014. URL consultato il 30 ottobre 2014.
  65. ^ (EN) Michael Ausiello, Matt Bomer Joins Lady Gaga in American Horror Story: Hotel, in TVLine, 15 marzo 2015. URL consultato il 16 marzo 2015.
  66. ^ (EN) Lesley Goldberg, 'American Horror Story: Hotel' Adds Wes Bentley, in The Hollywood Reporter, 17 marzo 2015. URL consultato il 18 marzo 2015.
  67. ^ (EN) Lesley Goldberg, 'American Horror Story': Kathy Bates Confirmed for 'Hotel', in The Hollywood Reporter, 8 aprile 2015. URL consultato il 9 aprile 2015.
  68. ^ (EN) Michael Ausiello, American Horror Story's Latest Hotel Guest: Sarah Paulson, in TVLine, 13 aprile 2015. URL consultato il 13 aprile 2015.
  69. ^ (EN) Rebecca Iannucci, Horror Story: Hotel Adds Evan Peters, in TVLine, 24 aprile 2015. URL consultato il 25 aprile 2015.
  70. ^ a b (EN) Andrea Reiher, 'American Horror Story: Hotel': Denis O'Hare added to the guest list, in zap2it, 18 giugno 2015. URL consultato il 24 giugno 2015.
  71. ^ Lorenzo Pedrazzi, American Horror Story: Hotel – Anche Darren Criss nel cast della serie, in screenWEEK.it, Brad&k Productions, 5 agosto 2015. URL consultato il 5 agosto 2015.
  72. ^ (EN) Rachel Tsoumbakos, American Horror Story Hotel: Helena Mattsson Joins The Cast In Super Secret Role, in Inquisitr, 20 luglio 2015. URL consultato il 21 agosto 2015.
  73. ^ (EN) Tambay A. Obenson, Richard T. Jones Is Checking Into 'American Horror Story: Hotel', in Indiewire, 16 luglio 2015. URL consultato il 5 agosto 2015.
  74. ^ (EN) Steve Barton, Mare Winningham Returns for American Horror Story: Hotel, in Dread Central, 20 agosto 2015. URL consultato il 21 agosto 2015.
  75. ^ (EN) Adrian Glick Kudler, American Horror Story Gave Alfred Rosenheim House in Country Club Park an Early Halloween Costume, in Curbed LA, 4 ottobre 2011. URL consultato il 30 ottobre 2011.
  76. ^ (EN) Jen Chaney, Connie Britton on ‘American Horror Story,’ ‘Friday Night Lights’ and what she learned from Rob Zombie, in The Washington Post, 5 ottobre 2011. URL consultato il 30 ottobre 2011.
  77. ^ (EN) David A. Keeps, Set Pieces: The haunted house of 'American Horror Story', in Los Angeles Times, 31 ottobre 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  78. ^ (EN) Jen Chaney, The ‘American Horror Story’ house is for sale, in The Washington Post, 13 dicembre 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  79. ^ (EN) The “American Horror Story” House, in iamnotastalker.com, 12 ottobre 2011. URL consultato il 5 agosto 2015.
  80. ^ (EN) Upcoming Filming Locations for ‘American Horror Story’ in L.A., in On Location Vacation, 25 settembre 2012. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  81. ^ (EN) Dave Walker, 'American Horror Story' to return to NOLA for season 4 with the Florida-set 'Freak Show', in nola.com, 24 marzo 2014. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  82. ^ (EN) Richard Verrier, FX's 'American Horror Story' to film in L.A., in Los Angeles Times, 8 maggio 2015. URL consultato il 5 agosto 2015.
  83. ^ (EN) 23 giugno 2016, http://www.onlocationvacations.com/2016/06/23/american-horror-story-season-7-filming-underway-l/. URL consultato il 23 giugno 2016.
  84. ^ a b (EN) Tim Stack, 'American Horror Story': Watch the terrifying opening credits sequence -- EXCLUSIVE VIDEO, in Entertainment Weekly, 28 settembre 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  85. ^ (EN) Michael Crider, ‘American Horror Story’ Opening Credits Are Totally Creepy, in Screen Rant, 29 settembre 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  86. ^ (EN) Matt Webb Mitovich, American Horror Story Is Coming: Check Out the Freaky Poster, Watch the Creepy Promo, in TVLine, 19 agosto 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  87. ^ (EN) Robert Seidman, FX Announces Fall Premiere Dates for 'Sons of Anarchy,' 'It's Always Sunny,' 'American Horror Story' & 'The League', in TV by the Numbers, 20 luglio 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  88. ^ (EN) Michael Crider, FX Chills With First ‘American Horror Story’ Videos & Poster, in Screen Rant, 22 agosto 2011. URL consultato il 28 agosto 2011.
  89. ^ (EN) James Hibberd, 'American Horror Story' renewed for season two, in Entertainment Weekly, 31 ottobre 2011. URL consultato il 31 ottobre 2011.
  90. ^ (EN) Tim Stack, 'American Horror Story': See 4 terrifying images from season 2 'Asylum' -- EXCLUSIVE PHOTOS, in Entertainment Weekly, 27 agosto 2012. URL consultato il 28 agosto 2012.
  91. ^ (EN) Lesley Goldberg, FX Renews 'American Horror Story' for Third Season, in The Hollywood Reporter, 15 novembre 2012. URL consultato il 15 novembre 2012.
  92. ^ (EN) Ryan Turek, American Horror Story: Coven Gets Premiere Date, First Three Episodes Revealed, in Shock Till You Drop, 5 agosto 2013. URL consultato l'8 ottobre 2013.
  93. ^ (EN) Misha Solomon, American Horror Story Renewed for Season 4, in TVLine, 6 novembre 2013. URL consultato il 7 novembre 2013.
  94. ^ (EN) Matt Webb Mitovich, American Horror Story Renewed for Season 5, After Freak Show Sets Record, in TVLine, 13 ottobre 2014. URL consultato il 13 ottobre 2014.
  95. ^ (EN) Rick Porter, 'American Horror Story' renewed for Season 6 on FX, in TV by the Numbers, 10 novembre 2015. URL consultato il 10 novembre 2015.
  96. ^ (EN) Bill Gorman, American Horror Story Is #1 Series Premiere In FX History, in TV by the Numbers, 25 ottobre 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  97. ^ (EN) Bill Gorman, International Premiere Of 'American Horror Story' Scares Up Big Numbers On Fox International Channels, in TV by the Numbers, 15 novembre 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  98. ^ (EN) Bill Gorman, Wednesday Cable Ratings: 'American Horror Story' Finale Rises, Leads Night + 'Sons Of Guns,' 'Moonshiners,' 'Top Chef', 'Hot In Cleveland' & More, in TV by the Numbers, 22 dicembre 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  99. ^ (EN) Sara Bibel, 'American Horror Story: Asylum' Premieres to Insane Ratings, in TV by the Numbers, 18 ottobre 2012. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  100. ^ (EN) Rick Kissel, American Horror Story: Coven, Draws record audience, in Variety, 10 ottobre 2013. URL consultato l'11 ottobre 2013.
  101. ^ (EN) Michael Ausiello, Ratings: American Horror Story Hits Series High With Freak Show Premiere, in TVLine, 9 ottobre 2014. URL consultato il 13 ottobre 2014.
  102. ^ (EN) The Craziest Show on TV, in The Dealy Best, 6 novembre 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  103. ^ (EN) 2011 TV season: Few smooth takeoffs, many bumpy arrivals, in Washington Post. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  104. ^ (EN) Emily Nussbaum, Emily Nussbaum on American Horror Story, in New York Magazine, 30 ottobre 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  105. ^ (EN) David Wiegand, Dad's a cheat but house is the creeps, in San Francisco Chronicle, 4 ottobre 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  106. ^ (EN) James Poniewozik, TV Tonight: American Horror Story, in TIME, 5 ottobre 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  107. ^ a b (EN) Mary McNamara, TV review: 'American Horror Story' on FX, in Los Angeles Times, 5 ottobre 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  108. ^ (EN) American Horror Story: Season 2, Metacritic. URL consultato il 18 novembre 2012.
  109. ^ (EN) James Poniewozik, TV Tonight: American Horror Story: Asylum, in TIME, 17 ottobre 2012. URL consultato il 18 novembre 2012.
  110. ^ (EN) Maureen Ryan, 'American Horror Story: Asylum' Review: Scary, Freaky And Surprisingly Addictive, in The Huffington Post, 16 ottobre 2012. URL consultato il 18 novembre 2012.
  111. ^ (EN) David Wiegand, 'American Horror Story: Asylum' review, in San Francisco Chronicle, 16 ottobre 2012. URL consultato il 18 novembre 2012.
  112. ^ a b (EN) Jessica Grabert, American Horror Story Will Hit Homes On Blu-Ray In September, in Television Blend, 12 luglio 2012. URL consultato il 13 luglio 2012.
  113. ^ (EN) American Horror Story - Season 1 (DVD), Amazon.co.uk. URL consultato il 13 luglio 2012.
  114. ^ a b (EN) American Horror Story: Asylum Blu-ray / DVD Release Details and Cover Art, in Daily Dead, 12 agosto 2013. URL consultato il 23 settembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione