James Corden

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
James Corden nel 2015

James Kimberley Corden (Hillingdon, 22 agosto 1978) è un attore, conduttore televisivo e autore televisivo britannico.

Conduce The Late Late Show with James Corden, un talk show televisivo in tarda serata su CBS. Insieme all'attrice gallese Ruth Jones, Corden ha co-creato, co-sceneggiato e recitato nell'apprezzata sitcom della BBC Gavin & Stacey per la quale ha vinto il BAFTA Television Award come miglior performance comica. Ha partecipato al singolo No 1 del Regno Unito " Shout ", insieme a Dizzee Rascal, un inno non ufficiale della squadra di calcio inglese per la Coppa del Mondo FIFA 2010 in Sud Africa, e ha duettato con la cantante australiana Kylie Minogue su una cover di " Only You " nel 2015. Nel 2009, Corden ha presentato i BRIT Awards con Minogue e Mathew Horne. Nel 2011, è tornato ad ospitare i BRIT Awards, e ha continuato a ospitare la cerimonia ogni anno fino al 2014. Ha presentato i Tony Awards nel 2016 e 2019 e i Grammy Awards nel 2017 e 2018.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Corden è nato a Hillingdon, Greater London, figlio di Margaret e Malcolm Corden. Suo padre era un musicista della banda della Royal Air Force e più tardi un venditore di libri e bibbie cristiane, sua madre era un'assistente sociale.[1] Crebbe a Hazlemere, Buckinghamshire, e frequentò la Park Middle School e la Holmer Green Upper School. Ha due sorelle. Fu cresciuto nella chiesa dell'Esercito della Salvezza ma non si considera più un cristiano.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

La prima apparizione di Corden è stata all'età di 18 anni con una parte nel musical del 1996 Martin Guerre.[3] Il suo primo ruolo di reporter televisivo è stato in Good Morning della BBC.[4] I suoi primi lavori televisivi includevano Gareth Jones nella serie 1999 Boyz Unlimited. Ha anche recitato in pubblicità Tango nel 1998 e ha avuto un ruolo come studente libanese in Insegnanti e nel 2000 una piccola parte in un episodio di Hollyoaks. Corden ha avuto apparizioni come ospite in Little Britain e Dalziel e Pascoe, entrambi nel 2004. I primi crediti cinematografici di Corden includono Whatever Happened to Harold Smith? (1999), Tutto o niente (2002), Heartlands (2002).[5]

Dal 2000 all'inizio del 2005, Corden ha recitato nella serie televisiva britannica Fat Friends come Jamie Rymer. Ha ricevuto una nomination per il Royal Television Society Award del 2000 per il Network Newcomer On Screen per il suo lavoro.[6] A partire dal 2004, Corden ha interpretato il ruolo di Timms nella produzione teatrale originale di Londra di Alan Bennett, The History Boys, così come nelle produzioni di Broadway, Sydney, Wellington e Hong Kong e nelle versioni di adattamento cinematografico del 2006 del gioco. Sempre nel 2006, è apparso nel film Starter for 10.

Dal 2007 all'inizio del 2010, Corden ha recitato nella sua serie, la sitcom della BBC Gavin & Stacey. Ha co-sceneggiato la serie con la sua co-star Fat Friends, Ruth Jones; Corden e Jones hanno interpretato gli amici dei personaggi del titolo, con Corden interpretato da Smithy. La serie si è dimostrata popolare ed è stata ben accolta in modo critico. Per lo spettacolo, Corden ha vinto il miglior attore comico maschile e Gavin & Stacey ha vinto il premio come miglior commedia televisiva britannica ai British Comedy Awards del 2007.[7] Durante i BAFTA televisivi del 2008, Corden ha vinto il BAFTA come miglior spettacolo comico maschile, e Gavin & Stacey ha vinto il premio del pubblico del BAFTA per il programma dell'anno.[8] Nel dicembre 2008, lo spettacolo ha vinto il premio come miglior commedia televisiva nel 2008 al British Comedy Awards. Gavin & Stacey ha anche vinto il premio per la maggior parte del programma comico più popolare ai National Television Awards nel 2010.[9]

James Corden alla partita di beneficenza

Nel 2009, Corden è stato il protagonista del film Lesbian Vampire Killers, che non è stato un successo. Quell'anno ha interpretato Clem Cattini nel film biografico di Joe Meek Telstar, e allo stesso modo nell'animato Planet 51 insieme a Mathew Horne.[10] Nel febbraio 2009, ha co-presentato i Brit Awards con Mathew Horne e Kylie Minogue.[11] Il 13 marzo 2009, è apparso in uno sketch per l'associazione britannica telethon Comic Relief che ha dato la squadra di calcio inglese un discorso motivazionale, e successivamente presentato una sezione con Horne che mostra i loro migliori pezzi di commedia dei due anni precedenti insieme con i momenti salienti della notte.[10]

Nel giugno 2010, Corden ha interpretato Craig Owens nell'episodio Doctor Who " The Lodger ", in cui il Dottore si è trasferito con lui. Corden tornò come Owens in " Closing Time " nella sesta serie.[12] Nel dicembre 2010, This Is JLS , uno speciale natalizio di un'ora con il boyband e The X Factor, è andato in onda su ITV1, con Corden che ha scritto e prodotto alcuni degli sketch presenti nello speciale. Nel 2010, è stato anche nel cast principale del film Gulliver's Travels. Nel dicembre 2010, ha fatto parte di un cast di voci nel doppiaggio inglese del film d'animazione tedesco Animals United accanto a Jim Broadbent, Jason Donovan, Joanna Lumley, Billie Piper, Andy Serkis e altri.[13]

Nel febbraio 2011, Corden ha nuovamente presentato i Brit Awards 2011. A marzo, Corden ha ripreso il ruolo di Gavin & Stacey nei panni di Fucina in uno schizzo del Red Nose Day per l'opera di beneficenza telethon Comic Relief. Lo sketch comprendeva le apparizioni del primo ministro britannico Gordon Brown, JLS, Paul McCartney e Justin Bieber. Ha ricevuto recensioni positive dalla critica ed è stato considerato il miglior schizzo della notte.[14] Lo spettacolo vide anche la prima apparizione del suo sketch Carpool Karaoke, che lo vide cantare canzoni con la popstar George Michael mentre guidava per Londra.[15]

A partire da giugno 2011, Corden ha interpretato il ruolo principale nella commedia di successo One Man, Two Guvnors. La commedia è stata anche messa in scena in tutto il mondo come parte del National Theatre Live, e trasferita dal National Theatre al West Enddopo il tour. Lo spettacolo è stato acclamato dalla critica universale e ha vinto il premio Best Play agli Evening Standard Theatre Awards per il 2011.[16] The Guardian lo ha definito "un trionfo della commedia visiva e verbale, una delle produzioni più divertenti della storia del National".[17] The Daily Telegraph lo descriveva come "il colpo di fortuna dell'estate".[17]

Nel febbraio 2012, Corden ha ospitato i Brit Awards per la terza volta. Corden ha interpretato il ruolo di Baker nell'adattamento cinematografico della Disney del musical Into the Woods (2014).[18] Nel 2016 è apparso nel film comico animato Trolls nei panni di Biggie, un troll paffuto e amichevole.[19]

The Late Late Show[modifica | modifica wikitesto]

James Corden nel 2014

Il 23 marzo 2015, Corden ha ospitato Craig Ferguson nel talk show americano The Late Late Show.[20] Corden ha perscorso le strade di Londra con la cantante pop Adele, uno sketch che è stato presentato nel suo talk show a gennaio 2016, ed è stato il più grande video virale di YouTube del 2016.[21]

Influenze[modifica | modifica wikitesto]

Corden ha detto che le sue influenze comiche sono Graham Norton, Chris Evans, Jonathan Ross, Conan O'Brien,[22] David Letterman e Stephen Colbert.[23]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Corden ha condiviso un appartamento con la sua co-star di The History Boys, Dominic Cooper per diversi anni.[24] Cooper presentò Corden alla sua futura moglie Julia Carey, che Cooper conosceva da anni.[25] Corden ha sposato Carey il 15 settembre 2012. I Cordens hanno tre figli: il figlio Max (nato il 22 marzo 2011) e le figlie Carey (nato il 27 ottobre 2014)[26] e Charlotte (nata il 12 dicembre 2017).[27]

Corden è un sostenitore della squadra di calcio della Premier League, West Ham United.[28]

Corden è stato nominato Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico (OBE) nel 2015 per il nuovo anno Honors per i servizi al dramma. Ricevette l'onore dalla principessa Anna durante una cerimonia a Buckingham Palace il 25 giugno 2015.[29]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico
«Per i servizi all'arte drammatica.»
— 31 dicembre 2014[30][31]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Andy Ricketts, Sharon and Kelly Osbourne give their backing to Fashion Targets Breast Cancer 2013, su www.thirdsector.co.uk. URL consultato il 20 giugno 2019.
  2. ^ Charlotte Wareing, James Corden 'turned his back on Christian upbringing' after doubting beliefs, su mirror, 17 agosto 2016. URL consultato il 20 giugno 2019.
  3. ^ (EN) Kira Cochrane, James Corden: 'I'm not sure people even think of me as an actor at all', in The Guardian, 2 ottobre 2011. URL consultato il 20 giugno 2019.
  4. ^ (EN) Condé Nast, Baby James Corden’s 1995 Meat Loaf Interview Is a Delight, su Vanity Fair. URL consultato il 20 giugno 2019.
  5. ^ James Corden, su IMDb. URL consultato il 20 giugno 2019.
  6. ^ National Theatre |, su www.nationaltheatre.org.uk. URL consultato il 20 giugno 2019.
  7. ^ (EN) British Comedy Guide, Gavin and Stacey leads Comedy Award nominations, su British Comedy Guide, 7 novembre 2007. URL consultato il 20 giugno 2019.
  8. ^ TV Winners in 2007 - Television - Awards - The BAFTA site, su web.archive.org, 16 aprile 2008. URL consultato il 20 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 16 aprile 2008).
  9. ^ (EN) Doctor Who scoops two TV awards, 21 gennaio 2010. URL consultato il 20 giugno 2019.
  10. ^ a b (EN) New show for Gavin and Stacey duo, 24 aprile 2008. URL consultato il 20 giugno 2019.
  11. ^ Jody Thompson, Brit Awards dress rehearsals - see Kylie & James Corden, U2 and Coldplay in all the pics here, su mirror, 18 febbraio 2009. URL consultato il 20 giugno 2019.
  12. ^ (EN) Matt Smith and James Corden talk Doctor Who, su Radio Times. URL consultato il 20 giugno 2019.
  13. ^ (EN) Animals United – review | cast and crew, movie star rating and where to watch film on TV and online, su Radio Times. URL consultato il 20 giugno 2019.
  14. ^ Best Comic Relief sketch ever? James Corden, George Michael, Justin Bieber and Gordon Brown with JLS is Red Nose Day highlight, su Mail Online, 19 marzo 2011. URL consultato il 20 giugno 2019.
  15. ^ (EN) Alice Foster, The Grand Tour: When does Clarkson’s new motoring show start on Amazon Prime?, su Express.co.uk, 17 marzo 2017. URL consultato il 20 giugno 2019.
  16. ^ (EN) WestEndTheatre, Evening Standard Theatre Awards – Winners 2011, su London theatre tickets. URL consultato il 20 giugno 2019.
  17. ^ a b (EN) One Man, Two Guvnors, National Theatre: Lyttelton, London, su The Independent, 26 maggio 2011. URL consultato il 20 giugno 2019.
  18. ^ (EN) Pat Cerasaro, James Corden Joins Streep & Depp In INTO THE WOODS Movie, su BroadwayWorld.com. URL consultato il 20 giugno 2019.
  19. ^ (EN) James Corden, Hair we go! Meet Biggie! #DreamWorksTrolls #TheySeeMeTrollinpic.twitter.com/3bZje7IiB2, su @JKCorden, 2016T09:00. URL consultato il 20 giugno 2019.
  20. ^ (EN) Bill Carter, James Corden to Replace Craig Ferguson as Host of ‘The Late Late Show’ on CBS, in The New York Times, 8 settembre 2014. URL consultato il 20 giugno 2019.
  21. ^ (EN) These were the 10 biggest videos on YouTube this year (and number one won't surprise you), su The Independent, 7 dicembre 2016. URL consultato il 20 giugno 2019.
  22. ^ James Corden @ Team Coco, su teamcoco.com. URL consultato il 20 giugno 2019.
  23. ^ (EN) Lisa de Moraes, Lisa de Moraes, Stephen Colbert Scares James Corden — Video, su Deadline, 10 dicembre 2014. URL consultato il 20 giugno 2019.
  24. ^ The Late Late Show with James Corden, Dominic Cooper & James Corden Were Roommates, 17 maggio 2016. URL consultato il 20 giugno 2019.
  25. ^ (EN) BBC Radio 2 - The Chris Evans Breakfast Show, John Malkovich, Dominic Cooper, Sophie Ellis-Bextor and a Strictly Come Dancing announcement, Dominic Cooper on James Corden: "I knew the first day I met him...", su BBC. URL consultato il 20 giugno 2019.
  26. ^ (EN) James Corden welcomes baby girl, in BelfastTelegraph.co.uk. URL consultato il 20 giugno 2019.
  27. ^ (EN) There's Another Corden Baby on the Way! James and Wife Julia Are Expecting their Third Child, su PEOPLE.com. URL consultato il 20 giugno 2019.
  28. ^ (EN) 161385360554578, James Corden on West Ham, Ravel Morrison and England, su talkSPORT, 8 ottobre 2013. URL consultato il 20 giugno 2019.
  29. ^ (EN) James Corden Drops In To Collect His OBE, su HuffPost UK, 25 giugno 2015. URL consultato il 20 giugno 2019.
  30. ^ (EN) The London Gazette (PDF), nº 61092, 31 dicembre 2014, p. N12.
  31. ^ Elenco dei premiati nella "New Year's Honours lists 2015"

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN68614986 · ISNI (EN0000 0001 1768 497X · LCCN (ENno2003031171 · GND (DE1060474824 · BNF (FRcb16194422d (data) · WorldCat Identities (ENno2003-031171