Questa pagina è semiprotetta. Può essere modificata solo da utenti registrati

Justin Bieber

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Justin Bieber
Justin Bieber nel 2012
Justin Bieber nel 2012
Nazionalità Canada Canada
Genere Pop[1]
Dance pop[1]
Teen pop[1]
Periodo di attività 2009 – in attività
Etichetta Island, Def Jam, RBMG
Album pubblicati 10
Studio 4
Raccolte 2
Sito web
JUSTIN BIEBER Logo.png

Justin Drew Bieber (IPA: [ˈdʒʌstɪn dɹuː ˈbiːbəɹ]; London, 1º marzo 1994) è un cantautore, musicista e attore canadese.

Il suo EP di debutto, My World, fu pubblicato a fine 2009 e venne certificato disco di platino negli Stati Uniti. ll suo primo singolo, One Time, fu pubblicato a livello mondiale sempre nel 2009, e raggiunse la top ten in Canada e in altri trenta paesi. Bieber divenne il primo artista ad avere sette singoli di debutto nella classifica Billboard Hot 100. Ha pubblicato il suo primo album in studio, My World 2.0, nel 2010. L'album ha debuttato in prima posizione in diversi paesi ed è stato certificato tre volte disco di platino. L'album era stato preceduto dal singolo Baby in collaborazione con Ludacris, che tutt'oggi è il suo singolo più famoso che gli ha permesso di vincere il Diamond Award per aver venduto più di 10 milioni di copie.

Dopo la pubblicazione del primo album, ha avviato il primo tour a livello mondiale, il My World Tour, e ha pubblicato My Worlds Acoustic e Never Say Never: The Remixes; inoltre ha girato il suo primo film concerto Justin Bieber: Never Say Never. Ha pubblicato il suo secondo album in studio, Under The Mistletoe, nel 2011, debuttando in prima posizione nella Billboard Hot 200. Il terzo album in studio, Believe, è stato pubblicato nel 2012. Nel 2015, pubblica il suo quarto album in studio, Purpose. Tra singoli e album, le vendite totali ammontano a 44,7 milioni di copie.

Bieber ha venduto numerosi premi, inclusi gli American Music Awards, dove è stato premiato "miglior artista dell'anno" nel 2010 e nel 2012. È stato nominato ai Grammy Awards nella categoria "miglior artista emergente" e "miglior artista pop". Può considerarsi una delle celebrità più famose al mondo e nel web, con più di 74 milioni di seguaci su Facebook, più di 72 milioni su Twitter e più di 50 milioni su Instagram. È stato elencato tre volte nella lista delle dieci celebrità più potenti da Forbes, nel 2011, 2012 e 2013.

Con un patrimonio di 200 milioni di dollari, è l'under 25 più ricco del mondo.[2]

Biografia

Bieber è nato il 1º marzo del 1994 a London, Ontario, ed è cresciuto a Stratford[3]. È l'unico figlio di Jeremy Jack Bieber e Patricia Lynn "Pattie" Mallette. I genitori non sono mai stati sposati e la madre è rimasta incinta di lui quando aveva solo diciotto anni[4]. Pattie crebbe il figlio con l'aiuto della madre, Diane, e il patrigno Bruce. Nonostante sia cresciuto con la madre, Bieber ha mantenuto buoni rapporti col padre, che successivamente si è sposato con un'altra donna. Dal lato paterno, ha una sorella, Jazmyn Kathleen, nata nel 2008 ed un fratello, Jaxon Julian, nato nel 2009[5][6]. Il suo bisnonno era un immigrato tedesco, mentre sua madre ha origini franco-canadesi[7][8].

Autografo di Justin Bieber

Durante la sua infanzia, Bieber era interessato all'hockey, al calcio ed agli scacchi; ha spesso tenuto le sue aspirazioni musicali per se stesso[9]. Crescendo ha imparato a suonare il pianoforte, la batteria, la chitarra e la tromba[10]. Nei primi mesi del 2007, all'età di dodici anni, cantò So Sick di Ne-Yo per un concorso locale di canto a Stratford ed arrivò al secondo posto[10]. Insieme a sua madre, nel 2007 iniziò a caricare video su YouTube in cui cantava canzoni di vari artisti (Usher, Chris Brown, Ne-Yo, Justin Timberlake ed altri) e fu così che iniziò la sua carriera[11].

Carriera

2008-2009: la scoperta e My World

Justin Bieber all'età di 15 anni al Nintendo World Store nel 2009

Mentre stava navigando su Internet, il produttore Scooter Braun si imbatté in un video di Bieber del 2007[9]. Impressionato, Braun rintracciò la madre del ragazzo, Patricia Mallette. Inizialmente riluttante all'idea, quest'ultima si convinse e permise a Justin di andare in Atlanta, per registrare una demo[11]. Firmò presto un contratto con la Raymond Braun Media Group (RBMG), una joint venture tra Braun e Usher[12]. Quest'ultimo organizzò poi un provino con Antonio L.A. Reid e nell'ottobre 2008 firmò un contratto discografico con la Island Records (ci fu così una nuova joint venture tra la RBMG e la Island Records). A quel punto, Bieber e sua madre si trasferirono temporaneamente ad Atlanta, dove vivono anche Usher e Braun. Quest'ultimo divenne suo manager[13] e iniziarono a registrare un EP.

Il suo singolo d'esordio, One Time, venne trasmesso in radio proprio mentre Bieber stava registrando il suo album di debutto[14]. La canzone raggiunge la posizione numero 12 sul Canadian Hot 100 e successivamente raggiunge la posizione numero 17 sulla Billboard Hot 100[11]. Durante l'autunno 2009 ottiene il successo sui mercati internazionali[15]. Il brano divenne disco di platino in Canada e negli Stati Uniti, d'oro in Australia e Nuova Zelanda[16][17][18]. Il suo primo EP, My World, uscì il 17 novembre 2009. Il secondo singolo estratto fu One Less Lonely Girl mentre su iTunes vennero pubblicati altri due singoli, Love Me e Favorite Girl. One Less Lonely Girl venne mandata in onda successivamente nelle radio ed entra nella Top 15 in Canada e Stati Uniti. L'EP inoltre venne certificato come disco platino negli Stati Uniti e doppio disco di platino in Canada e in Regno Unito. Per promuovere il disco, Bieber eseguì diversi show dal vivo, come al The Ellen DeGeneres Show, Good Morning America e It's On with Alexa Chung[19].

Bieber eseguì la canzone Someday at Christmas di Stevie Wonder per il presidente statunitense Barack Obama e la first lady Michelle Obama durante la cerimonia natalizia alla Casa Bianca. L'evento è stato trasmesso il 20 dicembre 2009 sull'emittente statunitense TNT[20]. È stato anche uno dei presentatori dei cinquantaduesimi Grammy Awards, il 31 gennaio 2010 e partecipò alla reinterpretazione di We Are the World a sostegno delle vittime del terremoto di Haiti, cantando il pezzo d'apertura che nella versione originale è cantata da Lionel Richie. Il 12 marzo 2010 registra anche una versione di Waving Flag di K'naan per gli Young Artists for Haiti, in cui è presente nel pezzo di chiusura.[21]

2010-2011: My World 2.0 e Never Say Never

Bieber canta durante il suo My World Tour

Baby, il primo singolo dell'album My World 2.0, pubblicato nel gennaio 2010, diventa il suo più grande successo, raggiunge la Top 10 in sette paesi e la Top 5 negli Stati Uniti[15]. Altri due singoli, Never Let You Go e U Smile entrano nella top 30 degli Stati Uniti e nella top 20 del Canada.[15]. L'album riceve "in generale giudizi favorevoli".[22] Debutta al numero uno della Billboard 200, rendendolo il più giovane cantante maschile a superare il record di Stevie Wonder del 1963[23]. My World 2.0, inoltre, debuttò alla prima posizione della Canadian Albums Chart, Irish Albums Chart, Australian Albums Chart e New Zealand Albums Chart[15] e raggiunge la Top 10 in altri quindici paesi[24]. Per promuovere l'album, Bieber apparve in alcuni programmi in diretta, tra cui The View, Kids' Choice Awards 2010 e The Late Show with David Letterman. Bieber collaborò con Sean Kingston nel brano Eenie Meenie (successivamente inserito in My World 2.0), raggiungendo la top 10 nel Regno Unito e in Australia, e la top 20 in altri mercati mondiali[25].

Il 10 aprile 2010, Bieber fu ospite del programma Saturday Night Live[26]. Il secondo singolo estratto dall'album, Somebody to Love, venne pubblicato nel mese di aprile 2010, insieme ad un remix registrato con Usher.

Il 23 giugno 2010 iniziò la sua tournée, il My World Tour, che partì da HartfordCnelonnecticut. Il tour serve a promuovere My World e My World 2.0. Nel luglio 2010, venne segnalato che Bieber si tratta della celebrità più ricercata del web. Nello stesso mese, il videoclip di Baby superò quello di Lady Gaga, Bad Romance, diventando così il video più visto nonché il più disprezzato di YouTube[27] (quest'ultimo record è stato temporaneamente superato da Friday di Rebecca Black). Nel settembre 2010, venne riferito che Bieber rappresenta il 3% di tutto il traffico di Twitter. La notizia è riportata da un dipendente del social network[28].

Nel luglio 2010 Bieber iniziò le registrazioni del suo secondo album a New York[29]. A causa della sua pubertà, la sua voce diventa sempre più profonda rispetto al primo album. Nel mese di aprile 2010, il cantante affermò:

« La voce sta cambiando, come per ogni ragazzo. Ho a che fare con questo ma ho il miglior vocal coach nel mondo […] Alcune note che raggiungevo in Baby ora non riesco a raggiungerle più. Devo abbassare la tonalità quando canto dal vivo[30]. »
Justin Bieber alla Casa Bianca

Partecipò in una puntata di CSI: Crime Scene Investigation, andata in onda il 23 settembre 2010 negli Stati Uniti[31], interpretando il ruolo di "un adolescente tormentato che deve affrontare la difficile decisione riguardo al suo unico fratello". Bieber è presente anche nell'episodio successivo, in cui il suo personaggio viene ucciso. Agli MTV Video Music Awards del 2010 si esibisce in un medley di U Smile, Baby e Somebody to Love. Nell'ottobre 2010 annunciò la pubblicazione di My Worlds Acoustic, album acustico contenente tutti i brani di My World 2.0 reinterpretati in chiave acustica e con l'aggiunta di un brano inedito, intitolato Pray[32].

L'11 febbraio 2011 venne messo in commercio il film-concerto in 3D Justin Bieber: Never Say Never, diretto da Jon Chu (il quale fu anche il regista di Step Up 3D). Il primo giorno il film incassò 12,4 milioni di dollari[33], mentre, in totale, incassò 30,3 milioni di dollari. L'incasso è simile a quello di Miley Cyrus con il suo Hannah Montana & Miley Cyrus: Best of Both Worlds Concert che incassò 31,1 milioni di dollari[34]. Il film è accompagnato da un nuovo EP Never Say Never: The Remixes, pubblicato il 14 febbraio 2011.

Nel giugno 2011, Bieber entrò alla seconda posizione della classifica Forbes, per le celebrità più pagate sotto i trent'anni. Infatti in un anno ha guadagnato 53 milioni di dollari[35].

Il 28 agosto 2011 vince il titolo di "Miglior video maschile" agli MTV Video Music Awards 2011, quando sale sul palco a ricevere il premio, fa un discorso in cui afferma di dover ringraziare Gesù per avergli dato il talento che lo ha portato a vincere questo premio[36].

2011-2013: Under the Mistletoe e Believe

Justin Bieber agli NRJ Music Awards del 2012

Nel 2011, Justin Bieber registra il suo nuovo album Believe, anticipato il 1º novembre dall'album natalizio Under the Mistletoe, il quale debuttò alla prima posizione della Billboard 200 vendendo 210 000 copie nella prima settimana di uscita.[37]
In seguito è stato confermato che il titolo del primo singolo estratto da Believe sarà Boyfriend e che verrà prodotto da Mike Posner. Il brano è stato definito dallo stesso interprete come una via di mezzo tra SexyBack di Justin Timberlake e Girlfriend degli 'N Sync.[38] Il singolo è stato pubblicato il 26 marzo 2012.[39]

Nel 2012 collabora con i Far East Movement con il singolo Live My Life. Nel 2012 a Justin e a Lady Gaga viene proposto di essere due degli alieni nel film in uscita Men in Black 3, il terzo della fortunata saga. Vince il Miglior look ai TRL Awards 2012 e appare con la fidanzata Selena Gomez, Ashley Tisdale e altri in un video in cui ballano sulle note di Call Me Maybe di Carly Rae Jepsen. Nel maggio del 2012 Forbes lo classifica terzo nella lista delle cento celebrità più ricche e potenti del mondo[40], in quanto nell'ultimo anno Bieber ha guadagnato ben 55 milioni di dollari.

Nel luglio 2012 viene informato che le sue canzoni All Around The World e Believe faranno parte della colonna sonora delle Olimpiadi che si terranno a Londra. All Around The World è stata scelta inoltre come sottofondo musicale nella campagna pubblicitaria ufficiale trasmessa negli ultimi giorni di luglio. Sempre nel 2012 viene più volte premiato ai Teen Choice Awards: vince infatti nelle categorie miglior artista maschile, miglior canzone di un artista maschile (per Boyfriend), miglior artista maschile dell'estate e miglior icona di stile maschile.

Nell'ottobre 2012 organizza una falsa rapina ai suoi danni dichiarando che gli fosse stato sottratto anche il computer. Il giorno dopo afferma che era una trovata pubblicitaria per il lancio del suo nuovo singolo, Beauty and a Beat, in collaborazione con Nicki Minaj. Il video risulta essere il più visto nel minor tempo dal lancio su VEVO e YouTube, record che supera Little Things degli One Direction una settimana dopo che quest'ultimo video detenesse il record. Justin Bieber durante il programma di Ellen DeGeneres annunciò che a gennaio 2013 sarebbe uscito un nuovo album, Believe Acoustic[41] nel quale sono presenti in totale dieci tracce: sette versioni acustiche di canzoni già presenti in Believe (Boyfriend, As Long as You Love Me, Beauty and a Beat, She Don't Like yhe Lights, Take You, Be Alright, All Around The World)[42], una bonus track, e due canzoni acustiche inedite[43].

Il 18 marzo 2013 è stato pubblicato il singolo ThatPower in collaborazione con Will.i.am.

2013-2014: Journals e Believe Movie e altre apparizioni

Dal 7 ottobre, fino al 9 dicembre 2013, Justin ha pubblicato ogni lunedì (chiamati #MUSICMONDAYS), un singolo promozionale per il suo prossimo album che uscirà nella prima metà del 2014. I singoli sono intitolati Heartbreaker, All That Matters, Hold Tight, Recovery, Bad Day, All Bad, PYD (feat. R. Kelly), Roller Coaster, Change Me e Confident (feat. Chance the Rapper). Terminati i 10 lunedì, Justin annuncia una raccolta chiamata Journals, una raccolta dei 10 singoli promozionali, 6 tracce inedite con artisti come Big Sean, Lil Wayne e Future, il video musicale di All That Matters, il trailer di Believe e un filmato di Justin in Guatemala per Pencils of Promise, il tutto previsto per il 23 dicembre dello stesso anno. Le tracce inedite di Journals sono: One Life, Backpack, What's Hatnin, Swap It Out, Memphis e Flatline (uscita gratuitamente sull'App Store statunitense).

Il 25 dicembre 2013 esce il suo secondo film biografico, Justin Bieber's Believe.

A novembre 2014, Bieber pubblica la canzone Home To Mama in collaborazione con Cody Simpson.

A febbraio 2015 viene pubblicata la canzone Where Are Ü Now, in collaborazione con Skrillex e Diplo. A marzo 2015, Bieber compare nel video di Carly Rae Jepsen, I Really Like You. Nello stesso mese, Justin Bieber è stato il personaggio annuale "arrostito" nel programma Comedy Central Roast, in onda su Comedy Central.

2015: Purpose

Il 28 agosto 2015, Bieber pubblica un nuovo singolo What Do You Mean?, il primo singolo del suo nuovo album Purpose. Il singolo ha debuttato in prima posizione nella Billboard Hot 100. È stato il più giovane artista a debuttare in prima posizione in soli cinque minuti guadagnandosi un Guinness World Record. Il 22 ottobre viene pubblicato Sorry, secondo singolo del nuovo album. Purpose è stato pubblicato il 13 novembre 2015 debuttando in prima posizione nella Billboard 200, diventando il suo sesto album a debuttare in quella posizione. L'11 novembre, Bieber conferma il Purpose World Tour, che inizierà a Seattle il 9 marzo 2016.

Impegno sociale

Bieber si schiera a favore degli omosessuali e della comunità LGBT, infatti ha collaborato con il progetto It Gets Better, che ha come scopo prevenire i suicidi dei giovani appartenenti alla comunità LGBT. Justin Bieber ha preso parte a diversi impegni umanitari, principalmente visite in ospedali. La sua attività filantropica si concretizza nel 2012 con la nascita del programma Music Makes It Better, che si occupa di portare musica, arte e altri programmi nelle strutture ospedaliere. A tale programma hanno collaborato anche Victoria Justice e i The Band Perry. Le visite di Bieber ad alcuni ospedali sono visibili nel video del suo singolo, Pray, che significa appunto "pregare".

Procedimenti giudiziari

Aggressioni

Nel maggio 2012 il cantante è stato accusato di aver picchiato un fotografo che voleva riprendere lui e Selena Gomez.[44]

Il 30 gennaio 2014 si costituisce al commissariato di Toronto, dove è stato formalmente accusato di aver aggredito, il mese precedente, l'autista di una limousine che lo stava riportando in albergo con i suoi amici.[45][46]

Il 2 settembre 2014 viene nuovamente arrestato e successivamente rilasciato per aggressione nei confronti di un uomo il cui furgone era stato tamponato dallo stesso Bieber.[47]

Minacce

Bieber è stato accusato, alla fine di marzo 2013, di aver aggredito e minacciato il proprio vicino di casa, che ha sporto denuncia contro il cantante. La lite sarebbe nata quando Bieber avrebbe lanciato a tutta velocità la sua Ferrari, per le strade del vicinato, mettendo a rischio l'incolumità dei vicini.[48][49][50]

Vandalismo

Il 15 gennaio 2014 viene denunciato per atti di vandalismo dai vicini di casa, in quanto Bieber avrebbe lanciato uova contro la casa, provocando oltre 20.000 dollari di danni. La polizia, nel corso di un sopralluogo nella villa del cantante, ha anche trovato della cocaina e ha arrestato una persona.[51][52]

Il 9 luglio 2014 è stato condannato dalla Corte della California a 2 anni di libertà vigilata e a 80.000 dollari per danni. Deve inoltre seguire un periodo di riabilitazione presso i centri sociali.[53]

Guida in stato di ebbrezza

Foto segnaletica di Justin Bieber dopo l'arresto per la guida in stato di ebrezza in Florida

Il 23 gennaio 2014 Bieber è stato arrestato a Miami Beach per guida in stato di ebbrezza, guida senza patente e resistenza all'arresto con violenza aggravata. La polizia afferma che Bieber ha ammesso il consumo di alcool e l'assunzione di marijuana. Bieber è stato trattenuto e successivamente rilasciato dietro versamento di 25.000 dollari. Un referto tossicologico ha confermato la presenza di marijuana e di farmaci ansiolitici al momento dell'arresto.[54][55][56][57][58]

Rapine

Il 19 maggio 2014 viene arrestato per rapina ai danni di una signora californiana: secondo la donna Bieber le ha rubato lo smartphone con violenza aggravata. Il fatto è avvenuto in un minigolf della San Fernando Valley.[59]

Risse

Il 9 giugno del 2016 il sito TMZ rivelò che il cantante, dopo aver assistito ad una partita di NBA, infastidito da un hater scatenò una rissa, nella quale il cantante ebbe la peggio, ricevendo varie spinte e pugni.[60][61][62]

Critiche e controversie

Bieber viene spesso criticato per la sua musica, per la sua immagine e per l'attenzione dei media.[63]

Critiche per il suo stile di vita

  • Oltre ad essere stato visto fumare uno spinello nel suo quartiere di residenza,[64][65] in più di un'occasione, il cantante ha avuto problemi con la giustizia per l'uso di droghe. In occasione del suo compleanno nel 2013, l'artista e il suo gruppo sono stati allontanati da un locale a Soho perché avevano un forte odore di marijuana.[66][67] Durante il suo tour in Svezia, invece, le forze dell'ordine hanno trovato degli stupefacenti e una pistola da stordimento a bordo dell'autobus utilizzato per il tour.[68]
  • Ha fatto scalpore la notizia secondo cui il cantante darebbe festini fino all'alba a casa sua, con droga, alcol e numerose ragazze.[69] Nel maggio 2013 il cantante decide di far firmare una liberatoria ai suoi invitati prima di varcare la porta, in cui si prevede il più stretto riserbo su ciò che accade ai festini. Si tratta di un documento che ha valore legale: chi viola l'accordo di non divulgazione sarà tenuto a versare un risarcimento di cinque milioni di dollari.[70]
  • Il 3 novembre 2013 viene avvistato in compagnia di più prostitute in un bordello di Rio de Janeiro.[71][72] È stato in seguito cacciato dall'albergo in cui pernottava (e il fatto si è ripetuto a distanza di pochi giorni a Buenos Aires e a Brisbane) per aver danneggiato alcune strutture con graffiti e per aver disturbato la quiete degli altri ospiti.[73][74]
  • Il 23 gennaio 2014, viene fermato e arrestato a Miami Beach per eccesso di velocità,[75] in quanto colto alla guida in stato di ebbrezza[52], sotto effetto di sostanze stupefacenti[76] e senza una patente in regola.[77][78] A seguito di questo fatto viene lanciata una petizione comparsa sul sito della Casa Bianca grazie alla piattaforma We The People, che in poche ore raggiunge le 180.000 adesioni, per espellere Bieber dagli Stati Uniti e revocargli il visto, poiché minaccerebbe l'incolumità degli americani e sarebbe un esempio negativo per i giovani.[79][80][81] Poiché l'appello ha oltrepassato la soglia delle 100.000 adesioni entro il 22 febbraio, la Casa Bianca ebbe un mese di tempo per fornire una risposta sulla questione.[81][82]
  • Ha ricevuto numerose critiche perché nonostante abbia un larghissimo patrimonio di denaro, non aiuta i nonni in povertà che hanno più volte affermato che "non lo riconoscono più".[83]
  • Il 5 febbraio 2014, durante un viaggio con il suo jet privato Bieber ha fumato così tanta marijuana che i piloti sono stati costretti a indossare le maschere ad ossigeno per non respirare i fumi della sostanza.[84]

Altre critiche

  • In un'intervista per Rolling Stone, ha dichiarato che considera l'omosessualità come «una decisione privata e incontestabile» invece che una «variante naturale del comportamento umano» come definisce l'Organizzazione mondiale della sanità.[85]
  • Il cantante, a seguito della sua visita alla casa di Anna Frank, scrisse nel libro dei visitatori del museo che «essere venuto qui mi ha davvero ispirato. Anna è stata una grande ragazza. Magari sarebbe stata una belieber». Per quest'affermazione Bieber è stato molto criticato su Facebook, poiché non avrebbe mostrato rispetto e si sarebbe preoccupato piuttosto della sua autopromozione.[86][87]
  • È stato fatto notare come il comportamento del cantante sia cambiato completamente dal 2012, anno dal quale ha cominciato a commettere numerose "bravate"[88] (oltre a quelle sopra citate) tra cui toccare il seno di una fan durante una foto[88][89] e mostrare il sedere ai fotografi.[90]

Accuse di paternità

Nel 2011

Nel 2011, Mariah Yeater, una ventenne californiana, dichiarò che Bieber era il padre di suo figlio Tristyn, descrivendo nei minimi particolari l'incontro: la donna arrivò a chiedere il test di paternità per dimostrare come le sue convinzioni fossero vere.[91][92] Il cantante negò prontamente su Twitter di essere padre; i suoi legali, successivamente, dichiararono che avrebbero difeso il cantante con tutti i mezzi a loro disposizione.[91] La vicenda si arrestò quando Yeater ritirò tutte le accuse dopo che Bieber propose di sottoporsi al test di paternità.[93][94] Qualche mese dopo l'avvocato della Yeater, Jeffrey Leving, ha rilasciato una dichiarazione lamentando il fatto che non ha mai ricevuto i risultati di quel test di paternità che Bieber promise: «Io non ho visto i risultati del test del DNA. Se ci fosse realmente stato il test, non ho la documentazione per affermare che ci sia, in ogni caso non ho i risultati».[95]

Nel 2013

Il cantante è stato accusato, nuovamente, a metà del 2013, di essere il vero padre della figlia di una venticinquenne americana, che lo invitò a «prendersi le sue responsabilità». La giovane, infatti, dichiarò che l'incontro è avvenuto a Miami nel febbraio del 2010 e che il figlio sarebbe stato concepito ad ottobre.[96] A documentare le accuse ci sarebbe anche un sms della pop-star che inviterebbe la donna a mantenere il loro "piccolo segreto".[97]

Discografia

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Justin Bieber.
Justin Bieber si esibisce con Favorite Girl al Hallenstadion di Zurigo nel 2011

Album in studio

Raccolte

Album remix

EP

Tournée

Filmografia

Doppiatori italiani

Riconoscimenti

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Premi e riconoscimenti di Justin Bieber.

Nella sua carriera Justin Bieber ha ricevuto numerosi premi. I più importanti sono:

Onorificenze

Medaglia del giubileo di diamante di Elisabetta II - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia del giubileo di diamante di Elisabetta II
— 23 novembre 2012[118]

Bibliografia

Note

  1. ^ a b c (EN) Justin Bieber, su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ Le 10 star under 25 più ricche del 2015 | My Luxury
  3. ^ Justin Bieber's Mom Joins Fight to Keep Canadian Pregnant Teen Shelter Open - The Hollywood Reporter
  4. ^ Justin Bieber guide added to hometown of Stratford's tourism website | Toronto Star
  5. ^ Justin Bieber shows off his little brother and sister as they reach 500,000 Twitter followers | Mail Online
  6. ^ [1], People. 20 giugno 2010
  7. ^ [2], BRAVO Web Tv.
  8. ^ Bieber, Justin (2010). Justin Bieber: First Step 2 Forever (100% Official). HarperCollins. pp. 22, 23.
  9. ^ a b Justin Bieber is Living the Tween Idol Dream - NYTimes.com, The New York Times. 31 dicembre 2009
  10. ^ a b [3], Al.com. 17 dicembre 2010
  11. ^ a b c Time is right for teen singer Justin Bieber | Reuters, Reuters. 19 luglio 2009
  12. ^ [4], Billboard. 19 marzo 2010
  13. ^ [5], Reuters 19 luglio 2009
  14. ^ [6], Billboard. (dead link)
  15. ^ a b c d [7], Billboard Chart History.
  16. ^ [8], Rianz Top 40 Singles.
  17. ^ [9], Ariacharts Top 50 Singles Chart.
  18. ^ RIAA - Gold & Platinum Searchable Database - May 16, 2013, RIAA Chart.
  19. ^ [10], JSYK. 2 ottobre 2009
  20. ^ [11], EW.com. 2 dicembre 2009
  21. ^ [12], MTV News. 2 febbraio 2010
  22. ^ [13], Metacritic. 23 marzo 2010
  23. ^ [14], Billboard. 31 marzo 2010
  24. ^ [15], achart.us.
  25. ^ [16], JSYK. 23 marzo 2010
  26. ^ [17], Long Island Press. 21 febbraio 2010
  27. ^ Justin Bieber is Officially King of YouTube - Speakeasy - WSJ
  28. ^ Justin Bieber Accounts for 3 Percent of All Twitter Traffic - Today's News: Our Take | TVGuide.com
  29. ^ Justin Bieber New Album To Be Recorded In New York - Newsopi.com
  30. ^ Justin Bieber's Voice Breaking | Contactmusic
  31. ^ Justin Bieber on 'CSI': Bombs away! - From Inside the Box - Zap2it
  32. ^ How Will Justin Bieber’s My Worlds Acoustic Rank Against Great Unplugged Albums?
  33. ^ Daily Box Office for Friday, February 11, 2011 - Box Office Mojo
  34. ^ Weekend Report: 'Just,' 'Justin,' 'Juliet' Jumpin' - Box Office Mojo
  35. ^ Full List: The Best-Paid Celebrities Under 30 - Justin Bieber - Forbes.com
  36. ^ Justin Bieber - U Smile [Best Male] VMA 2011 [With French Traduction] - YouTube
  37. ^ [18], Billboard Magazine
  38. ^ Il nuovo singolo di Justin Bieber sarà un mix tra SexyBack e Girlfriend
  39. ^ (EN) Scheda del singolo sul sito iTunes, itunes.apple.com. URL consultato il 27 marzo 2012.
  40. ^ (EN) Classifica di Forbes delle 100 celebrità più potenti - maggio 2012
  41. ^ [19], Bambini.eu.
  42. ^ [20], Bambini.eu.
  43. ^ [21], Bambini.eu.
  44. ^ Justin Bieber «wanted»: avrebbe picchiato un fotografo, la polizia lo sta cercando, Corriere della sera, 28 maggio 2012. URL consultato il 19 aprile 2013.
  45. ^ Vip: Justin Bieber combina-guai, davanti giudice anche a Toronto, in Agenzia Giornalistica Italiana, 30 gennai 2014. URL consultato il 5 marzo 2014 (archiviato il 5 marzo 2014).
  46. ^ Ancora un processo per Justin Bieber
  47. ^ Nuovo arresto per Justin Bieber, aggressione e guida pericolosa, ANSA, 2 settembre 2014
  48. ^ Justin Bieber accusato di aggressione dal vicino di casa, la Stampa, 27 marzo 2013. URL consultato il 19 aprile 2013.
  49. ^ Justin Bieber nei guai: vicino di casa lo accusa di minacce e percosse, lapresse.it, 26 marzo 2013. URL consultato il 19 aprile 2013.
  50. ^ Justin Bieber guida spericolato Ferrari e sputa al vicino di casa, TM News, 28 marzo 2013. URL consultato il 19 aprile 2013.
  51. ^ Usa, lancio di uova da casa Bieber, la polizia trova cocaina e arresta suo amico, in la Repubblica, 15 gennaio 2014. URL consultato il 5 marzo 2014 (archiviato il 5 marzo 2014).
  52. ^ a b Giuseppe Videtti, Gioventù bruciata, in la Repubblica, 24 gennaio 2014. URL consultato il 5 marzo 2014 (archiviato il 5 marzo 2014).
  53. ^ Justin Bieber condannato a due anni per vandalismo
  54. ^ [url=http://www.bbc.co.uk/news/world-us-canada-25863200
  55. ^ Justin Bieber leaves jail, waves to fans
  56. ^ Justin Bieber arrest report - SFGate
  57. ^ Justin Bieber's toxicology report released; Toronto mayor sympathizes - LA Times
  58. ^ Bieber toxicology report: Marijuana, Xanax
  59. ^ Beatrice D'Oria, Justin Bieber indagato per tentata rapina, in Il Secolo XIX, 14 maggio 2014. (archiviato il 20 maggio 2014).
  60. ^ http://www.deejay.it/news/justin-bieber-scazzottata-in-hotel-il-video-della-rissa/483661/?refresh_ce
  61. ^ http://www.mondofox.it/2016/06/10/justin-bieber-rissa-video/
  62. ^ http://www.ilgiornale.it/news/spettacoli/justin-bieber-scatena-rissa-ne-esce-perdente-1269785.html
  63. ^ (EN) Nick Collins, Why is Justin Bieber so loved and hated?, The Daily Telegraph, 6 giugno 2010. URL consultato il 2 giugno 2013 (archiviato il 2 giugno 2013).
  64. ^ JUSTIN BIEBER/ Nei guai con i vicini: indagato per guida pericolosa, ilsussidiario.net, 29 maggio 2013. URL consultato il 3 giugno 2013 (archiviato il 3 giugno 2013).
  65. ^ I vicini si lamentano: «Justin Bieber si fa le canne sul Segway», Rockol.it, 29 maggio 2013. URL consultato il 3 giugno 2013 (archiviato il 3 giugno 2013).
  66. ^ Chiara Cecchini, «Vattene, puzzi di erba»: Justin Bieber cacciato da un locale, Today, 4 marzo 2013. URL consultato il 19 aprile 2013.
  67. ^ Andrea Lallo, Londra: Justin Bieber espulso da un locale, Panorama, 4 aprile 2013. URL consultato il 19 aprile 2013.
  68. ^ Justin Bieber, droghe a bordo del suo bus, Corriere della Sera, 25 aprile 2013. URL consultato il 2 giugno 2013 (archiviato il 2 giugno 2013).
  69. ^ Veronica Carnebianca, Festini fino all'alba da Justin Bieber con droga, alcol e tante ragazze, in Today, 8 aprile 2013. URL consultato il 5 marzo 2014 (archiviato il 5 marzo 2014).
  70. ^ Elmar Burchia, Bieber blinda i suoi party: maxi multa a chi «spiffera», Corriere della Sera, 24 maggio 2013. URL consultato il 2 giugno 2013 (archiviato il 2 giugno 2013).
  71. ^ Barbara Pepi, Justin Bieber fa festa in un bordello brasiliano, in Panorama, 4 novembre 2013. URL consultato il 5 marzo 2014 (archiviato il 5 marzo 2014).
  72. ^ Justin Bieber "pizzicato" in bordello a Rio de Janeiro: cacciato, in TMNews, 4 novembre 2013. URL consultato il 5 marzo 2014 (archiviato il 5 marzo 2014).
  73. ^ JUSTIN BIEBER/ Denunciato per aver scritto sui muri di Rio de Janeiro, in ilSussidiario.net, 7 novembre 2013. URL consultato il 5 marzo 2014 (archiviato il 5 marzo 2014).
  74. ^ Brasile: Justin Bieber ricercato per vandalismo, in fanpage, 6 novembre 2013. URL consultato il 5 marzo 2014 (archiviato il 5 marzo 2014).
  75. ^ Justin Bieber arrestato: l'apice di un anno di vita spericolata, Panorama, 27 gennaio 2014. URL consultato il 27 gennaio 2014.
  76. ^ Miami Beach, alcol, droga e gare in auto: Justin Bieber finisce in cella, in Corriere della Sera, 24 gennaio 2014. URL consultato il 5 marzo 2014 (archiviato il 5 marzo 2014).
  77. ^ Bieber arrestato per guida in stato ebbrezza, ANSA, 23 gennaio 2014
  78. ^ Corriere della Sera, 23 gennaio 2014, http://www.corriere.it/spettacoli/14_gennaio_23/justin-bieber-lamborghini-ubriaco-fermato-eccesso-velocita-f2ce5d36-8428-11e3-a32e-831830ba1aa5.shtml. URL consultato il 23 gennaio 2014.
  79. ^ Arresto, sorrisi, petizioni: Bieber, il ragazzo-divo che fa arrabbiare gli Usa, in Corriere della Sera, 24 gennaio 2014. URL consultato il 5 marzo 2014 (archiviato il 5 marzo 2014).
  80. ^ Chiara Maffioletti, Arresto, sorrisi, petizioni: Bieber, il ragazzo-divo che fa arrabbiare gli Usa, in Corriere della Sera, 30 gennaio 2014. URL consultato il 5 marzo 2014 (archiviato il 5 marzo 2014).
  81. ^ a b Andrea Tundo, "Justin Bieber via dagli States": la petizione arriva sul sito della Casa Bianca, in Il Fatto Quotidiano, 28 gennaio 2014. URL consultato il 28 gennaio 2014 (archiviato il 28 gennaio 2014).
  82. ^ Deport Justin Bieber and revoke his green card., petitions.whitehouse.gov
  83. ^ √ Il nonno: 'Justin Bieber ha 90 milioni e non mi dà un centesimo' | News | Rockol
  84. ^ Bieber: troppa marijuana sul jet, piloti con le maschere, in la Repubblica, 7 febbraio 2014. URL consultato il 5 marzo 2014 (archiviato il 5 marzo 2014).
  85. ^ (EN) Staff Writer, Justin Bieber: «Being gay is a decision and abortion is wrong», PinkNews, 1 febbraio 2013. URL consultato il 5 marzo 2013 (archiviato il 2 giugno 2013).
  86. ^ Alessia Rastelli, «Anna Frank sarebbe stata una belieber». Proteste in Rete contro Justin Bieber, Corriere della sera, 14 aprile 2013. URL consultato il 19 aprile 2013.
  87. ^ Veronica Carnebianca, Justin Bieber visita la casa di Anna Frank: «Sarebbe stata una mia fan», Today, 15 aprile 2013. URL consultato il 19 aprile 2013.
  88. ^ a b Elmar Burchia, La svolta «tamarra» di Justin Bieber, Corriere della Sera, 30 gennaio 2013. URL consultato il 2 giugno 2013 (archiviato il 2 giugno 2013).
  89. ^ (EN) Neetzan Zimmerman, Justin Bieber Gropes Fan During Meet and Greet in Florida, Gawker, 29 gennaio 2013. URL consultato il 2 giugno 2013 (archiviato il 2 giugno 2013).
  90. ^ Martina Pennisi, Twitter, Bieber spodesta Lady Gaga, Corriere della Sera, 21 gennaio 2013. URL consultato il 2 giugno 2013 (archiviato il 2 giugno 2013).
  91. ^ a b Laura Balbi, Justin Bieber smentisce la paternità su Twitter, fanpage, 2 novembre 2011. URL consultato il 2 giugno 2013 (archiviato il 2 giugno 2013).
  92. ^ «La donna ha descritto con dovizia di particolari l’incontro con il cantante, frutto della gravidanza inaspettata: il 25 ottobre del 2010 Justin e Mariah si sarebbero incontrati nel backstage di un concerto della pop star. All’epoca sedicenne, Justin avrebbe confessato alla giovane di essere ancora vergine, ma l’attrazione tra i due sarebbe stata tale da proporre a Mariah di avere un rapporto sessuale chiusi in bagno. Mariah ha inoltre aggiunto che il rapporto è durato circa 30 secondi e che Justin Bieber non ha voluto indossare il preservativo.» Justin Bieber smentisce la paternità su Twitter, fanpage.it, 2 novembre 2011
  93. ^ Stefania Rocco, Justin Bieber accetta il test di paternità: «Il Dna mi darà ragione», fanpage, 9 novembre 2011. URL consultato il 2 giugno 2013 (archiviato il 2 giugno 2013).
  94. ^ Stefania Rocco, Justin Bieber diceva la verità: Mariah Yeater ha ritirato tutte le accuse, fanpage, 16 novembre 2011. URL consultato il 2 giugno 2013 (archiviato il 2 giugno 2013).
  95. ^ Laura Balbi, Justin non ha fatto il test del Dna, torna l’incubo paternità, in fanpage, 30 novembre 2012. URL consultato il 28 gennaio 2014 (archiviato il 28 gennaio 2014).
  96. ^ Stefania Rocco, venticinquenne accusa Bieber: «È il padre di mia figlia». Lui risponde: «Stron..te», fanpage, 1 giugno 2013. URL consultato il 2 giugno 2013 (archiviato il 2 giugno 2013).
  97. ^ Barbara Pepi, Justin Bieber, secondo test del Dna per la pop star, Panorama, 30 maggio 2013. URL consultato il 2 giugno 2013 (archiviato il 2 giugno 2013).
  98. ^ MTV Video Music Awards | 2010 | Highlights, Winners, Performers and Photos from the 2010 MTV Video Music Awards | MTV.com
  99. ^ MTV Video Music Awards | 2011 | Highlights, Winners, Performers and Photos from the 2011 MTV Video Music Awards | MTV.com
  100. ^ MTV Europe Music Awards 2010 : tutti i vincitori
  101. ^ Notizie, gossip, foto e news su MTV
  102. ^ MTV EMA 2013 :: 10.11.2013 :: Amsterdam :: Vincitori
  103. ^ MTV EMA 2013 :: 10.11.2013 :: Amsterdam :: Justin Bieber
  104. ^ 2010 American Music Awards: The Performances & List Of Winners | Music News, Reviews, and Gossip on Idolator.com
  105. ^ The Winners Of The 40th Anniversary American Music Awards - American Music Awards Show News & Features Blog - ABC.com - ABC.com
  106. ^ Brit Awards 2011: i vincitori e le esibizioni
  107. ^ Billboard Music Awards 2011: i vincitori
  108. ^ Winners List-Billboard Music Awards 2013 (BBMA Winners) (Page 2) | Billboard
  109. ^ Winners List-Billboard Music Awards 2013 (BBMA Winners) (Page 4) | Billboard
  110. ^ 2011 MTV Movie Awards | Awards Show Highlights and Winners | MTV.com
  111. ^ Teen Choice Awards 2010: First Round Of Nominees Announced
  112. ^ Teen Choice Awards 2010: Second (Giant) Wave Of Nominees Announced!
  113. ^ 2010 Teen Choice Awards winners announced | News Briefs | EW.com
  114. ^ Teen Choice Awards Nominees Announced: It's a Harry Potter vs. Twilight Showdown! | E! Online UK
  115. ^ Teen Choice Awards 2011 winners - latimes.com
  116. ^ Justin Bieber Takes Home Three MuchMusic Awards | PopEater.com
  117. ^ MuchMusic Video Award nominations: The full list | National Post
  118. ^ Justin Bieber riceve la Medaglia del Giubileo di Diamante della Regina (e si presenta in salopette), in bambini.eu, 24 novembre 2013. URL consultato il 23 gennaio 2014 (archiviato il 23 gennaio 2014).
  119. ^ [22] L'Ippocampo Edizioni 2011
  120. ^ [23] L'Ippocampo Edizioni 2012

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autorità VIAF: (EN103075654 · LCCN: (ENno2009188439 · ISNI: (EN0000 0001 1479 1200 · GND: (DE140795472 · BNF: (FRcb16209403n (data)