Billie Piper

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Billie Piper
2019-03-03 12-08-27 ILCE-6500 DSC00355 DxO (47424105212).jpg
Billie Piper nel 2019
NazionalitàInghilterra Inghilterra
GenerePop
Periodo di attività musicale1998 – in attività
Album pubblicati11
Studio2
Raccolte1
Opere audiovisive8
Sito ufficiale

Billie Piper, all'anagrafe Lianne Paul Piper[1] (Swindon, 22 settembre 1982), è un'attrice e cantante britannica.

È nota al grande pubblico per aver interpretato il personaggio di Rose Tyler nella serie televisiva Doctor Who, per aver interpretato il personaggio di Belle nella serie televisiva Diario di una squillo perbene e per aver interpretato Brona Croft/Lily Frankenstein nella serie televisiva Penny Dreadful.

Attiva anche in campo teatrale, nel 2017 ha vinto il Laurence Olivier Award alla miglior attrice per il dramma di Federico García Lorca Yerma, in scena al Young Vic di Londra.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Lianne Paul Piper, figlia primogenita di Paul Piper e Mandy Kent, nasce a Swindon, popolosa città della contea dello Wiltshire, nell'Inghilterra sud-occidentale.

Fin dalla giovane età sente la predisposizione per il mondo dello spettacolo decidendo di partecipare ad un corso di recitazione presso la Sylvia Young Theatre School di Marylebone, Londra. L'esperienza acquisita le permetterà di essere selezionata per partecipare al programma televisivo di intrattenimento per i più piccoli Scratchy & Co.. Ancora adolescente, presta il suo volto per una campagna pubblicitaria per la rivista musicale Smash Hits venendo notata da alcuni produttori che in quel periodo stavano cercando una giovane cantante da avviare alla carriera musicale.[2]

Grazie alle sue doti canore, benché solamente quindicenne, con lo pseudonimo di "Billie" incide il suo primo singolo, Because We Want To per la Innocent Records, un singolo distribuito dal 29 giugno 1998[2] che raggiunge ben presto le vette delle classifiche britanniche. Billie Piper risulterà essere la più giovane artista a conquistare il primo posto nelle vendite nel mercato discografico del Regno Unito. Il singolo seguente, Girlfriend, replica il successo debuttando al numero uno. in quel periodo i tabloids inglesi mostrano un forte interesse per la sua vita privata in seguito al fidanzamento con uno dei componenti dei 5ive, Rich.

La sua carriera si divide tra musica e televisione. Dopo aver ottenuto un buon successo come cantante tra il 1998 e il 2000, nel 2003 abbandona la musica per dedicarsi esclusivamente alla recitazione. Viene scelta per ricoprire il ruolo di Rose Tyler come compagna prima di Christopher Eccleston e poi di David Tennant in Doctor Who.[3] Nel 2019, Piper è apparsa insieme a Sally Hawkins, Alice Lowe e David Thewlis in Bellezza infinita, diretto da Craig Roberts.[4] Nel 2020 crea, insieme a Lucy Prebble, la serie TV I Hate Suzie, dove interpreta anche la protagonista e per la quale viene candidata ai British Academy Television Awards come miglior attrice protagonista. La serie è stata accolta positivamente dalla critica ed è stata rinnovata per una seconda stagione. Il quotidiano The Guardian l'ha recensita con cinque stelle, descrivendo il personaggio di Piper come "nudo, lascivo e gioiosamente oltre ogni limite" in "questa divertente, scabrosa serie".[5]

Nel marzo 2021, è stato annunciato che Piper sarà nel cast dell'adattamento del libro per bambini Catherine, Called Birdy.[6]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Piper nel 2016

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Anno Dettagli album Miglior posizione Certificazioni
UK
[7]
AUS
[8]
NZ
[9]
SWE
[10]
U.S. H/S
[11]
1999 Honey to the B 14 31 3 56 17
2000 Walk of Life
  • Uscito il 2 ottobre 2000
  • Etichetta: Innocent (CDSINX #3)
  • Formato: CD, MiniDisc, CD, Download digitale
14 23 17
  • UK: Argento
2005 The Best of Billie
  • Uscito l'8 agosto 2005
  • Formato: CD, Digital Download

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Year Titolo Miglior posizione BPI certificazioni Album
UK
[7]
AUS
[8]
IRL
[13]
NZ SWE SWI
[14]
1998 Because We Want To 1 19 9 9 8 Argento[15] Honey to the B
Girlfriend 1 35 12 2 22 Argento[16]
She Wants You 3 21 4 Argento[17]
Last Christmas Cover
1999 Honey to the Bee 3 6 25 5 Argento[18] Honey to the B
2000 Day & Night 1 8 13 6 52 62 Argento[19] Walk of Life
Something Deep Inside 4 20 18 97
Walk of Life 25 66

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Year Titolo Chart peak positions BPI certificazioni Album
UK
[7]
AUS
[8]
IRL
[13]
NZ
[9]
SWE
[10]
1999 Thank ABBA for the Music
(con Steps, Tina Cousins, Cleopatra, B*Witched)
4 9 5 6 17 Argento[20] ABBAmania

Opere bibliografiche[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Billie Piper, Billie Piper, London, Hodder & Stoughton Canada, 2006.

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi lavori, Billie Piper è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Barbara Ellen, Piper dreams, su The Guardian, 7 settembre 2008.
  2. ^ a b (EN) Helen Pidd, Profile: Billie Piper, su theguardian.com, The Guardian, 4 gennaio 2008. URL consultato il 27 giugno 2021.
  3. ^ Dr Who scores TV awards hat-trick, su news.bbc.co.uk, BBC News, 31 ottobre 2006. URL consultato il 28 giugno 2021.
  4. ^ Alex Ritman, Billie Piper, Penelope Wilton Join Sally Hawkins in 'Eternal Beauty', su hollywoodreporter.com, The Hollywood Reporter, 26 giugno 2018. URL consultato il 27 giugno 2021.
  5. ^ I Hate Suzie: Five-star reviews for Billie Piper's TV return, su bbc.co.uk. URL consultato il 27 giugno 2021.
  6. ^ (EN) Angelique Jackson, Billie Piper Joins Lena Dunham's 'Catherine, Called Birdy' With Andrew Scott, Bella Ramsey, su variety.com, Variety, 25 marzo 2021. URL consultato il 27 giugno 2021.
  7. ^ a b c "Chart Log UK: 1994–2006: Howie B – David Byrne". Zobbel.de. Retrieved 29 July 2008.
  8. ^ a b c "Discography Billie Piper". Australian-Charts.com. Retrieved 29 July 2008.
  9. ^ a b "Discography Billie Piper" Archiviato il 19 novembre 2014 in Internet Archive.. Charts.org.nz. Retrieved 13 October 2007.
  10. ^ a b "Discography Billie Piper". SwedishCharts.com. Retrieved 13 October 2007.
  11. ^ "Billie > Charts & Awards > Billboard Albums". AllMusic. Retrieved 14 October 2007.
  12. ^ Recording Industry of New Zealand: 10 January 1999, su rianz.org.nz. URL consultato il 6 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 9 luglio 2011).
  13. ^ a b "The Irish Charts: All There is to Know". IrishCharts.ie. Retrieved 13 October 2007. Note: User must define 'Search by Artist' search parameter as "Billie Piper".
  14. ^ "Discography Billie Piper". SwissCharts.com. Retrieved 25 dicembre 2008.
  15. ^ ""Because We Want To" British Sales Certificate". British Phonographic Industry. 10 June 1998. Retrieved 12 May 2008.
  16. ^ ""Girlfriend" British Sales Certificate". British Phonographic Industry. 9 October 1998. Retrieved 12 maggio 2008.
  17. ^ ""She Wants You" British Sales Certificate". British Phonographic Industry. 11 December 1998. Retrieved 12 maggio 2008.
  18. ^ ""Honey to the Bee" British Sales Certificate". British Phonographic Industry. 9 April 1999. Retrieved 12 maggio 2008.
  19. ^ ""Day & Night" British Sales Certificate". British Phonographic Industry. 19 May 2000. Retrieved 12 maggio 2008.
  20. ^ ""Thank ABBA for the Music" British Sales Certificate". British Phonographic Industry. 1 April 1999. Retrieved 12 May 2008.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Chris Stevens, Billie Piper: The Rollercoaster Life of Britain's Hottest Star, London, Michael O'Mara Books Ltd., 2006, ISBN 1-84317-222-4.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN224764354 · ISNI (EN0000 0003 6241 018X · Europeana agent/base/148943 · LCCN (ENno99052390 · GND (DE135168961 · BNF (FRcb14027761z (data) · BNE (ESXX4444131 (data) · NLA (EN40006122 · WorldCat Identities (ENlccn-no99052390