Dorothy Tutin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Dame Dorothy Tutin (Londra, 8 aprile 1930Midhurst, 6 agosto 2001) è stata un'attrice inglese, nota soprattutto come interprete teatrale, ma anche di cinema e televisione.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver studiato alla Royal Academy of Dramatic Art, si unì alla compagnia dell'Old Vic di Bristol nel gennaio 1950 e a quella dell'Old Vic di Londra nel 1951. Dopo aver interpretato ruoli minori ne Le allegre comari di Windsor ed Enrico V, Dorothy Tutin debuttò nel West End nel 1952, quando John Gielgud la diresse in Molto rumore per nulla. Negli anni cinquanta ricoprì ruoli sempre maggiori a teatro, oltre a debbutare al cinema e televisione. Nel 1960 si unì alla Royal Shakespeare Company, con cui ebbe modo di interpretare i grandi ruoli femminili del repertorio classico e moderno, tra cui Viola ne La dodicesima notte (1960), Giulietta in Romeo e Giulietta (1961), Desdemona in Otello (1963), Rosalind in Come vi piace (1967), Kate in Vecchi tempi (1971), Lady Macbeth in Macbeth (1976) e Cleopatra in Antonio e Cleopatra (1977).[1] Le sue performance a teatro a Londra e Broadway la confermarono tra le interpreti teatrali più apprezzate negli anni 60 e 70: al suo debutto a Broadway nel 1960 fu candidata al Tony Award alla miglior attrice protagonista in un'opera teatrale, mentre nel 1976 e nel 1978 vinse il Laurence Olivier Award alla miglior attrice.[2]

Dopo la candidatura al BAFTA per la sua prima apparizione cinematografica ne L'importanza di chiamarsi Ernesto, Dorothy Tutin ha continuato a recitare sul piccolo e grande schermo, comparendo in film come Il masnadiero, Cromwell ed Assassinio allo specchio. Per il suo lavoro in televisione è stata candidata altre due volte al premio BAFTA, nel 1971 per Le sei mogli di Enrico VIII e nel 1975 per South Riding.[3] Nel 1989 ha recitato per la prima volta in un musical, A Little Night Music di Stephen Sondheim, in scena al Chichester Theatre Festival e poi al Piccadilly Theatre di Londra. Nel 1999 recitò per l'ultima volta a teatro, nel dramma Premio Pulitzer The Gin Game in scena al Savoy Theatre con Joss Ackland.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dorothy Tutin è stata sposata con l'attore Derek Waring dal 1964 alla sua morte, avvenuta nel 2001 per una leucemia.[4] La coppia ha avuto due figli, Nicholas e Amanda, entrambi diventati attori.[5]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Captain Carvallo, Bristol Old Vid di Bristol (1949)
  • The Provok'd Wife, Bristol Old Vic di Bristol (1949)
  • Giulio Cesare, Bristol Old Vic di Bristol (1949)
  • The Admirable Crichton, Bristol Old Vic di Bristol (1949)
  • Il Tartufo, Bristol Old Vic di Bristol (1949)
  • Come vi piace, Bristol Old Vic di Bristol (1950)
  • La fiera di San Bartolomeo, Old Vic di Londra (1950)
  • The Wedding, Old Vic di Londra (1950)
  • Enrico V, Old Vic di Londra (1950)
  • Le allegre comari di Windsor, Old Vic di Londra (1950)
  • La dodicesima notte, Old Vic di Londra (1950)
  • Molto rumore per nulla, Phoenix Theatre di Londra (1952)
  • The Living Room, Wyndham's Theatre di Londra (1953)
  • The Lark, Lyric Theatre di Londra (1955)
  • The Entertainer, Royal Court e Palace Theatre di Londra (1957)
  • Romeo e Giulietta, Shakespeare Memorial Theatre di Stratford (1958)
  • La dodicesima notte, Shakespeare Memorial Theatre di Stratford (1958)
  • Amleto, Shakespeare Memorial Theatre di Stratford (1958)
  • Once More with Feeling, New Theatre di Londra (1959)
  • Il mercante di Venezia, Shakespeare Memorial Theatre di Stratford (1959)
  • That Time of Year, Old Vic di Londra (1959)
  • Troilo e Cressida, Shakespeare Memorial Theatre di Stratford (1960)
  • The Devils, Aldwych Theatre di Londra (1961)
  • The Hollow Crown, Aldwych Theatre di Londra (1961)
  • Otello, Shakespeare Memorial Theatre di Stratford (1961)
  • Il giardino dei ciliegi, Shakespeare Memorial Theatre di Stratford (1961)
  • L'opera del mendicante, Aldwych Theatre di Londra (1963)
  • Portrait of a Queen, Bristol Old Vic di Bristol (1963)
  • Portrait of a Queen, Henry Miller's Theatre di Broadway (1968)
  • Ann Veronica, Cambridge Theatre di Londra (1969)
  • Arden of Faversham, The Roundhouse di Londra (1970)
  • Vecchi tempi, Aldwych Theatre di Londra (1971)
  • What Every Woman Knows, Noel Coward Theatre di Londra (1973)
  • Un mese in campagna, Albery Theatre di Londra (1974)
  • Antonio e Cleopatra, Old Vic di Londra (1977)
  • Il giardino dei ciliegi, Royal National Theatre di Londra (1978)
  • Macbeth, National Theatre di Londra (1978)
  • The Double Dealer, National Theatre di Londra (1978)
  • Undiscovered Theatre, National Theatre di Londra (1979)
  • Reflections, Haymarket Theatre di Londra (1980)
  • The Provok'd Wife, National Theatre di Londra (1980)
  • He & She, Bristol Old Vic di Bristol (1981)
  • Other Places, Duchess Theatre di Londra (1984)
  • Are You Sitting Comfortably, Palace Theatre di Watford (1985)
  • The Browning Version, National Theatre di Londra (1987)
  • Her Infinite Variety, Old Vic di Londra (1987)
  • A Little Night Music, Piccadilly Theatre di Londra (1989)
  • In Praise of Rattingan, Theatre Royal di Bath (1989)
  • Enrico VIII, Minerva Theatre di Chichester (1991)
  • Party Time, Almeida Theatre di Londra (1991)
  • Getting Married, Theatre Royal di Bath (1992)
  • After October, Greenwhich Theatre di Londra (1993)
  • The Gin Game, Savoy Theatre di Londra (1999)

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Comandante dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Comandante dell'Ordine dell'Impero Britannico
«Per i servizi all'arte drammatica»
— 1967
Dama Comandante dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Dama Comandante dell'Ordine dell'Impero Britannico
«Per i servizi all'arte drammatica»
— 2000

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Mel Gussow, Dame Dorothy Tutin, 71, Acclaimed British Actress, in The New York Times, 9 agosto 2001. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  2. ^ Previous Winners: Olivier Winners 1976 - Olivier Awards, su web.archive.org, 3 novembre 2013. URL consultato il 29 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 3 novembre 2013).
  3. ^ BAFTA Awards, su awards.bafta.org. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  4. ^ (EN) Lyn Gardner, Obituary: Dame Dorothy Tutin, in The Guardian, 7 agosto 2001. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  5. ^ (EN) Dorothy Tutin, British Actress Who Played the Greats, Dead at 70, su Playbill, Tue Aug 07 02:00:00 EDT 2001. URL consultato il 29 gennaio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN7010398 · ISNI (EN0000 0000 8085 9464 · LCCN (ENno98076110 · GND (DE142001686 · BNF (FRcb139006165 (data) · WorldCat Identities (ENno98-076110