Kristin Scott Thomas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Kristin Scott Thomas al Festival du film de Cabourg 2013

Dame Kristin Ann Scott Thomas (Redruth, 24 maggio 1960) è un'attrice britannica naturalizzata francese, attiva in campo cinematografico, teatrale e televisivo.

Ha ricevuto una candidatura all'Oscar alla migliore attrice e ai Golden Globe per la sua interpretazione nel film Il paziente inglese e una seconda candidatura ai Golden Globe, vincendo agli European Film Award per Ti amerò sempre. Ha inoltre vinto un Premio BAFTA alla migliore attrice non protagonista per il film Quattro matrimoni e un funerale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Redruth, in Cornovaglia, la sua non è stata un'infanzia molto felice: ha soltanto cinque anni quando suo padre Simon Scott Thomas (pilota della Fleet Air Arm, l'aviazione della Royal Navy) perde la vita in un incidente aereo. Soltanto sei anni dopo, la stessa sorte toccherà al secondo marito di sua madre, anch'egli pilota. Kristin è la maggiore di cinque figli (i fratelli sono Ben, Samantha, Serena) e negli anni dell'adolescenza aiuta la madre, Deborah Hurlbatt, a crescere i fratelli. Frequenta il Cheltenham Ladies College, ma si ritira dagli studi e lavora in un centro commerciale a Hampstead, Londra. Lì, successivamente, frequenta un corso per insegnanti alla Central School of Speech and Drama, ma l'esperienza non va a buon fine.

A diciannove anni si iscrive a un corso di arte drammatica, ma con risultati poco brillanti, tanto che l'insegnante le consiglia di abbandonare l'idea di diventare l'attrice, sottolineandone l'assenza di talento. Decide così di trasferirsi a Parigi, dove lavora come ragazza alla pari. Qui non abbandona il suo sogno: decide di provare ancora la carriera artistica e si iscrive all'École nationale supérieure des arts et techniques du théâtre di Parigi. Nel 1984 viene scelta per una mini serie tv e inizia a lavorare. Prince la scopre e la vuole nel film Under the Cherry Moon, che sarà il suo primo film. Si dice che ebbe con lui una relazione, lei stessa dichiarò che il cantante scrisse per lei la canzone Better with time. Successivamente, recita in Il matrimonio di Lady Brenda e si alterna nel cinema e nella televisione tra Francia e Regno Unito in una lunga gavetta.

Nel 1994 recita in Quattro matrimoni e un funerale, ruolo che le vale il BAFTA alla migliore attrice non protagonista e diversi premi internazionali. Ormai lanciata verso una carriera sempre più in crescita, si concede un ruolo in Mission: Impossible, per poi recitare in Il paziente inglese: l'interpretazione la consacra definitivamente alla critica e al pubblico. Viene candidata al BAFTA, al Golden Globe, allo Screen Actors Guild Awards e al Premio Oscar. Ormai contesa dai vari registi di Hollywood, recita per Robert Redford in L'uomo che sussurrava ai cavalli e per Sydney Pollack in Destini incrociati. Sebbene tutto vada per il meglio, per la Scott Thomas si presenta un bivio: rimanere a Hollywood e accettare grandi film o tornare in Europa, dedicandosi alla famiglia e a film più indipendenti. Sceglie la seconda strada e, naturalizzata francese, torna a lavorare con uno stile di vita più sobrio.

Nel 2002 recita in Gosford Park di Robert Altman, nel 2004 nel francese Arsenio Lupin, in La famiglia omicidi e si ritaglia una piccola parte in Una top model nel mio letto. Nel 2008 interpreta L'altra donna del re, ma torna a far parlare di sé per il film francese Ti amerò sempre, grazie al quale ottiene nuovamente l'acclamazione internazionale e viene candidata per la seconda volta ai Golden Globe come miglior attrice in un film drammatico, ai BAFTA e ai César nella stessa categoria. Nel 2009 è interprete di L'amante inglese al fianco di Sergi López e l'anno seguente di La chiave di Sara; entrambe le performance le fanno ottenere altre due candidature ai César. Nel 2013 è a Cannes con Solo Dio perdona di Nicolas Winding Refn.

Nel 2018 interpreta la spietata agente di Trinity Ana Miller nel film reboot Tomb Raider.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Durante il soggiorno parigino incontra il medico ostetrico François Oliviennes, con il quale si sposa nel 1987. Da questa unione sono nati tre figli: Hannah (1988), Joseph (1991) e George (2000). I due divorziano nel 2005.

Dal 2014 è legata al finanziere Arpad Busson.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatrice[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrice[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Kristin Scott Thomas è stata doppiata da:

  • Emanuela Rossi in L'uomo che sussurrava ai cavalli, Gosford Park, L'ultimo sogno, La famiglia omicidi, Non dirlo a nessuno, The Walker, I Love Shopping, La chiave di Sara, The Invisible Woman, Fleabag, The Party, La sfida delle mogli, Rebecca, Slow Horses
  • Roberta Greganti in Riccardo III, Il paziente inglese, Una notte per decidere, Arsenio Lupin, Un matrimonio all'inglese, Largo Winch, Bel Ami - Storia di un seduttore, L'ora più buia, Tomb Raider
  • Roberta Paladini in Quattro matrimoni e un funerale, Nowhere Boy, Il pescatore di sogni, Nella casa, La grande truffa
  • Roberta Pellini in Piccoli tradimenti, Una top model nel mio letto, L'altra donna del re, Nelle tue mani
  • Laura Boccanera in Ti amerò sempre, L'amante inglese, My Old Lady, Suite francese
  • Elettra Bisetti in Il matrimonio di Lady Brenda, Mio caro dottor Gräsler
  • Barbara Castracane in Amori e vendette, Solo Dio perdona
  • Paila Pavese in Under the Cherry Moon
  • Isabella Pasanisi in Luna di fiele
  • Silvia Tognoloni in Omicidio a circuito chiuso
  • Tiziana Avarista in Angeli e insetti
  • Anna Rita Pasanisi in Mission: Impossible
  • Micaela Esdra in Destini incrociati
  • Cinzia De Carolis in Chromophobia
  • Alessandra Korompay in Il quinto set

Da doppiatrice è sostituita da:

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze britanniche[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria
«Per i servizi alla recitazione e al commercio internazionale. Relazioni culturali franco-britanniche.»
— Londra, 14 giugno 2003[1]
Dama Comandante dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria
«Per i servizi alla recitazione.»
— Londra, 31 dicembre 2014[2][3]

Onorificenze francesi[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN56808610 · ISNI (EN0000 0001 1027 3924 · LCCN (ENno90001379 · GND (DE129593591 · BNE (ESXX1092979 (data) · BNF (FRcb14018072q (data) · J9U (ENHE987007603818605171 · CONOR.SI (SL10894691 · WorldCat Identities (ENlccn-no90001379