Creature grandi e piccole (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Creature grandi e piccole
Creature grandi e piccole (serie televisiva).jpeg
Titolo originale All Creatures Great and Small
Paese Regno Unito
Anno 1978-1990
Formato serie TV
Genere commedia
Stagioni 7
Episodi 90
Durata 50 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Rapporto 1,33 : 1
Colore colore
Audio mono
Crediti
Ideatore Bill Sellars
Interpreti e personaggi
Fotografia Peter Chapman
Musiche Johnny Pearson
Produttore Bill Sellars
Casa di produzione British Broadcasting Corporation, A&E Television Networks, Australian Broadcasting Corporation
Prima visione
Prima TV Regno Unito
Dall' 8 gennaio 1978
Al 24 dicembre 1990
Rete televisiva BBC One

Creature grandi e piccole (All Creatures Great and Small) è una serie televisiva britannica in 90 episodi trasmessi per la prima volta nel corso di 7 stagioni dal 1978 al 1990. È basata sul romanzo Creature grandi e piccole e sui suoi seguiti, scritti del veterinario britannico Alf Wight con lo pseudonimo di James Herriot.

Nel 1977 la BBC incaricò il produttore Bill Sellars per la realizzazione di una serie televisiva tratta dai primi due romanzi di Herriot, If Only They Could Talk and It Shouldn't Happen to a Vet, utilizzando il titolo dell'adattamento cinematografico di Claude Whatham del 1975.

La serie si sviluppò su due periodi: quello originale, dal 1978 al 1980, basato direttamente sui romanzi di Herriot e composto da tre stagioni; un secondo periodo, dal 1988 al 1990, basato su sceneggiature originali e composto da quattro stagioni. Complessivamente furono prodotti novanta episodi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia è ambientata in Inghilterra poco prima della seconda guerra mondiale. James Herriot è un giovane veterinario appena laureato, che ha ottenuto un importante colloquio di lavoro con Siegfried Farnon, un grande veterinario dello Yorkshire. È piuttosto emozionato perché da quel colloquio dipende tutta la sua vita futura, ma non sa che quel giorno rappresenterà l'inizio di tante avventure che nel corso degli anni vivrà tra i contadini di villaggi sperduti nel suo ruolo di veterinario, con l'aiuto dell'eccentrico Siegfried, che assieme al fratello diventeranno i suoi più grandi amici. Un giorno poi James Herriot incontrerà Helen e troverà l'amore.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • James Herriot (90 episodi, 1978-1990), interpretato da Christopher Timothy.
  • Siegfried Farnon (90 episodi, 1978-1990), interpretato da Robert Hardy.
  • Tristan Farnon (65 episodi, 1978-1990), interpretato da Peter Davison.
  • Helen Alderson (39 episodi, 1978-1985), interpretata da Carol Drinkwater.
  • Helen Alderson in Herriot (47 episodi, 1988-1990), interpretata da Lynda Bellingham.
  • Mrs. Hall (40 episodi, 1978-1980), interpretata da Mary Hignett.

Il protagonista James Herriot è interpretato da Christopher Timothy. Simon Ward (che aveva recitato la parte di James Herriot nel film del 1975), John Alderton (che aveva sostituito Ward nel sequel, It Shouldn't Happen to a Vet) e Richard Beckinsale avevano tutti declinato il ruolo. Bill Sellars voleva dare il ruolo a Timothy fin dall'inizio, ma la produzione preferì fare un casting per assegnarlo.[1] Sellars quindi chiese a Timothy se avrebbe accettato il ruolo di Tristan Farnon. "Avevo una moglie, avevo figli, avevo un mutuo da pagare ed ero senza lavoro. Quindi dissi: 'No. O Herriot o niente.'" Timothy rischiò tutto. "Una sera tornai a casa verso le nove. Mia moglie stava lavando i piatti in cucina. Entrai e lei mi disse, senza nemmeno voltarsi: 'Ti hanno dato la parte di Herriot."" Timothy dice anche che dopo che era stato effettuato il casting per tutti i ruoli tranne che per quello di Herriot, uno dei registi disse: "Perché non diamo la parte di Herriot a Christopher Timothy e lo facciamo diventare famoso?" Nel 2003 Timothy disse che Alf Wight gli scrisse una lettera dopo l'inizio della serie, dicendogli: "Tu sei l'Herriot dei miei romanzi.".

L'irascibile ed eccentrico Siegfried Farnon, basato sul collega di Wight nella vita reale, Donald Sinclair, è interpretato da Robert Hardy. "Ebbimo una riunione a Londra", ricorda Hardy, "e Bill Sellars disse: 'Bene, tutti i personaggi sono basati su persone reali. Nessuno di voi dovrà incontrare queste persone fino a che non avremo girato almeno tre episodi.' Per cui io salii immediatamente in macchina e scappai nello Yorkshire per incontrare il mio uomo, Donald Sinclair. Ero oltremodo incuriosito da lui. Era veramente un personaggio eccentrico e, come tutte le persone veramente eccentriche, non aveva idea di quanto fosse strano! Detestava totalmente quello che facevo, perché non aveva idea di essere come lo rappresentavo, ma quando le cose presero il via e cominciammo ad aumentare il ritmo di produzione degli episodi, i suoi amici venivano da me e mi dicevano: 'C'hai preso, è proprio lui!""

Nel telefilm, Siegfried subentrò alla Skeldale House al precedente veterinario Grant quando era un bachelor, "Alcuni sceneggiatori consideravano il mio personaggio una bomba: tutto ciò che dovevano fare era accendere la miccia e bang!, lui avrebbe perso le staffe, cosa molto noiosa," spiega l'attore. "Per cui alla fine capitava che mi scrivessi le parti da me. Mi sono procurato da solo un fastidio e temo di essermi fatto qualche nemico tra gli sceneggiatori più giovani. Ma era necessario. Se sei fortunato, da queste battaglie ne esce della qualità. Servono acciaio e pietra per far scintille." Nello speciale natalizio del 1983, Siegfried incontra la sua vecchia fiamma, Caroline Fisher, che era andata a vivere negli Stati Uniti d'America. Successivamente si sposano ed avranno figli, come citato nell'episodio "Hampered" della settima serie.

"Semplicemente diceva: non ha senso, non lo faccio!', ride Peter Davison, che recita la parte del fratello minore di Siegfried, il fanciullesco Tristan (affettuosamente chiamato "Mister Tristan" dalla governante Mrs Hall), il cui personaggio è basato su quello del fratello minore di Donald Sinclair, Brian Sinclair. Dopo il primo incontro con Davison, Christopher Timothy scherzò con Bill Sellars, "Troppo alto, bisogna rifare il casting!" "Pensai: e cosa succede se si accorgono che sono un po' più alto di Robert Hardy?", spiegò poi Davison. "Lui pensava che io dicessi sul serio", disse Timothy. "Era terrorizzato dal fatto che volevo fargli rifare il casting. Ma io non avevo certo il potere di farlo e non gli avrei mai fatto quello scherzo se avessi saputo quanto ne sarebbe rimasto sconvolto. E' un ragazzo adorabile, Pete, assolutamente un gentiluomo. Gli voglio molto bene."

"Nei primi episodi fumavo una pipa, perché sapevo che Donald un tempo lo faceva," spiegò Hardy. "Alla fine prestavo molta attenzione ai miei costumi e spesso indossavo abiti miei, perché all'inizio il costumista mi aveva messo addosso della roba orrenda, che mi rendeva veramente infelice perché mi faceva sembrare un blocco di assurdi tweed."

"Finii col fare di più nella serie perché a Robert Hardy piaceva molto come lavoravano i due fratelli", continua Davison. "Gli ha dato più spazio per quello che lui voleva fare. Non ho mai imparato così tanto come quanto ho imparato da Robert, perché non ho mai più lavorato con uno come lui. E' un attore straordinario. Non fa mai la stessa cosa due volte. In due ciak è in grado di fare una performance completamente differente - sarebbe in grado di abbaiare quello che nella scena prima magari aveva sussurrato. Ho dovuto tenere sempre alta la soglia di attenzione ma alla fine sono riuscito a tenere il suo passo, anche se ovviamente non sono al suo livello."

Hardy era molto esigente sul set. "Se pensa che qualcuno non stia facendo il meglio che può, glielo dice", dice Davison[2] "Su una cosa io non assomiglio affatto a Tristan", dice Davison. "Ero molto ma molto timido quando ero ragazzo. Ero molto timido in compagnia. Ero timido alla scuola di recitazione. Ma ero abbastanza affabile e questo mi ha aiutato molto, anche se ero un insicuro." "Penso di aver detto molte bugie rispetto alla parte che dovevo recitare. Dissi che fumavo, ma non fumavo. Dissi che bevevo, ma non bevevo. Dissi che sapevo qualcosa degli animali, ma non sapevo nulla di animali."[2]

Non c'è niente che Tristan ami di più che infilarsi al Drovers Arms per una pinta o due di Best Yorkshire Bitter non appena se ne presenti l'opportunità, una delle tante "abitudini estremamente irritanti" che infastidiscono suo fratello. Le altre includono la sua tendenza a dormire fino a tardi, il venire bocciato agli esami e lo spendere troppo tempo a caccia di donne. Nell'episodio "The Prodigal Returns", quando Siegfried a torto pensa che il suo fratellino stia facendo finta di essere un cliente dall'altra parte del telefono, vengono svelati alcuni segreti di casa: "Mr Biggins, se lei pensa che il giovane signor Farnon sia un veterinario di una qualsiasi qualità, mi permetta di disilluderla immediatamente. Non è altro che un libertino indolente, ubriacone ed incompetente che presto dovrà cercarsi un impiego altrove." In due episodi Tristan interpreta un Benito Mussolini pazzo direttore d'orchestra che dirige i Violini Nevrastenici in una versione de Nell'antro del re della montagna, "Out of Practice" e "...The Healing Touch". Nel primo episodio si scola una pinta di birra. "Era vera birra!", dice Davison. "Non credo che dell'acqua colorata avrebbe fatto lo stesso effetto, e non so se all'epoca esistesse già la birra analcolica." Con riferimento al "direttore pazzo", Davison conitnua: "Non avevo idea di cosa stessi facendo! Sono veramente andato un po' fuori di testa."

"Peter era molto bravo. Abbiamo lavorato bene insieme" dice Hardy del suo compagno di set. "Nei primi giorni di ripresa, mi accorsi che lui mi guardava. Mi guardava e riguardava al che gli dissi: 'Perché mi guardi tutto il tempo?' E lui mi rispose: 'Perché siamo fratelli e voglio cogliere un qualcosa di familiare che poi possa usare in modo da rendere ovvio il fatto che siamo della stessa famiglia.' Rimasi molto colpito da questo. Era veramente, ma veramente bravo."

Helen Herriot (Alderson da nubile) è interpretata da Carol Drinkwater nelle prime tre serie ed in due speciali, poi da Lynda Bellingham nelle quattro serie finali.. Mary Hignett interpreta la governante Mrs Hall nelle prime tre serie, poi il ruolo passò a Mrs Hubbard (Marjorie Suddell) (nello speciale natalizio del 1983), a Mrs Greenlaw (Judy Wilson) (nello speciale 1985 e nei primi cinque episodi della quarta serie) ed infine a Mrs Alton (Jean Heywood) (nella settima serie). Viene citata anche una governante di nome Mary, in servizio prima di Mrs Hall, rimasta vedova dopo la morte del marito Arthur.[3]

Ben presto la serie si concentrò, oltre che sul gruppo, anche sulle singole individualità. In particolare il ruolo di Tristan fu incrementato notevolmente. Ciò fu dovuto in parte ad un incidente automobilistico avuto da Christopher Timothy il 26 dicembre 1977, durante una pausa di due settimane delle riprese tra la registrazione di "Out of Practice" e quella di "Nothing Like Experience" della prima serie. Di conseguenza, l'attore fu costretto a girare quasi solo scene di studio, il che implicò una riscrittura delle sceneggiature che implicavano location esterne e venne aumentata la presenza di Davison. "Ho ricordi vividi dell'incidente di Christopher", ricorda Robert Hardy. "Fu uno shock terribile e venne da pensare: ok, è la fine di tutto. Non riusciremo ad andare avanti." Timothy ricorda: "La notizia dalla produzione fu: 'Brutte notizie da Christopher. Siamo contenti che stia bene. Mandate dei fiori a sua moglie e cominciate a rifare il casting.'"

"Una delle idee era di far interpretare a me James Herriot" dice Peter Davison, "e rifare invece il casting per Tristan." Ma Bill Sellars rifiutò questa opzione: "Dissi: 'Non lo farò. E' uno spreco assurdo. Troveremo un altro modo.' Prendemmo da parte gli episodi che mancavano, scena per scena, ed estraemmo tutti gli episodi in cui era prevista la presenza di Christopher Timothy per portarglieli in ospedale. dicendogli: 'Studiali.'" Questo spiega la pausa di registrazione di tre settimane tra la trasmissione dell'episodio 11 ("Bulldog Breed") e del 12 ("Practice Makes Perfect") della prima serie.

"Mi misero placche e viti anziché farmi il gesso", ricorda Timothy, "e così tornai al lavoro in nove settimane - con il senno di poi, roba da matti: facevo fatica a camminare, ero spaventato, avevo perso molti chili e tutti cercavano di aiutarmi."

"Lo fissavano su un tavolo chirurgico", dice Peter Davison. "Poi cominciava una conversazione con me. Ad un certo punto della scena io dovevo volgere lo sguardo verso qualche altra parte della stanza e nel frattempo due persone saltavano fuori e lo portavano letteralmente nella nuova posizione prevista."

Personaggi ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Calum Buchanan (24 episodi, 1988-1989), interpretato da John McGlynn.
  • Mrs. Pumphrey (17 episodi, 1978-1990), interpretata da Margaretta Scott.
  • Deirdre McEwan (14 episodi, 1988-1989), interpretata da Andrea Gibb.
  • Mr. Biggins (13 episodi, 1978-1990), interpretato da John Sharp.
  • Hodgekin (13 episodi, 1978-1990), interpretato da Teddy Turner.
  • Jimmy Herriot (13 episodi, 1985-1988), interpretato da Oliver Wilson.
  • Rosie Herriot (13 episodi, 1985-1988), interpretata da Rebecca Smith.
  • Mrs. Alton (12 episodi, 1990), interpretata da Jean Heywood.
  • Mr. Hartley (10 episodi, 1978-1990), interpretato da Peter Martin.
  • Mrs. Greenlaw (6 episodi, 1985-1988), interpretata da Judy Wilson.
  • Granville Bennett (6 episodi, 1978-1990), interpretato da James Grout.
  • Jeff Mallock (5 episodi, 1988-1989), interpretato da Fred Feast.
  • Richard Edmundson (5 episodi, 1978), interpretato da Norman Mann.
  • Mrs. Bond (4 episodi, 1978-1989), interpretata da Sonia Graham.
  • Joe Mulligan (4 episodi, 1978-1990), interpretato da Rio Fanning.
  • Jeff Mallock (4 episodi, 1978-1979), interpretato da Frank Birch.
  • Len Birtwhistle (4 episodi, 1978-1989), interpretato da Ashley Barker.
  • Mr. Buckle (4 episodi, 1978-1988), interpretato da Tom Harrison.
  • Zoe Bennett (4 episodi, 1978-1988), interpretata da Pamela Salem.

Margaretta Scott interpreta il personaggio dell'aristocratica Mrs Pumphrey, proprietaria di un Pechinese di nome Tricki-Woo. Il suo servitore, infastidito dall'essere costretto a badare il cane, è William Hodgekin (Teddy Turner): egli si augura la morte del cane, motivo per cui brontola ogni qual volta ricevono la visita del veterinario.

Nella quarta serie è introdotto un nuovo veterinario, Calum Buchanan (John McGlynn), basato sul reale assistente di Herriot di nome Brian Nettleton. Lui e Tristan si conoscono dai tempi della scuola veterinaria di Edimburgo. All'inizio della sesta serie si sposa con la scozzese Deirdre McEwan (Andrea Gibb) ed emigra nella Nuova Scozia.

I figli di Herriot, Jimmy e Rosie, sono interpretati da diversi attori nel corso della serie. Jimmy è interpretato da Harry Brayne nello speciale del 1983; Oliver Wilson prese il ruolo dallo speciale 1985 fino alla fine della quinta serie; Paul Lyon infine lo interpreta nell'ultima serie.Rosie, nel frattempo, è interpretata da Rebecca Smith from dallo speciale 1985 fino alla fine della quinta serie, per poi essere sostituita da Alison Lewis.

Il rivale in amore di James per Helen, il benestante Richard Edmundson, era interpretato da Norman Mann.

Molti contadini fanno apparizioni ricorsive durante la serie. Mr Biggins (John Sharp) è un notorio "portoghese" che regolarmente cerca di non pagare i servizi dell'ambulatorio, oltre a lamentarsi per le tariffe delle visite dei veterinari. In un episodio chiama Herriot per discutere di una fattura vecchia di 18 mesi. In un'altra occasione, Biggins accettò di saldare i suoi conti in cambio dell'aiuto ricevuto da Herriot dopo che aveva forato con la sua automobile: ma Herriot non si avvede che Biggins aveva post-datato l'assegno. Soltanto nell'episodio "If Music Be the Food of Love" della settima serie viene svelato il nome di Biggins, Ezra.

Bill Hartley (Peter Martin, che interpretò anche Arthur Handshaw nelle prime due serie), è un cliente relativamente mite se rapportato al sempre contrariato Ted Grimsdale (Bryan Pringle).

Jeff Mallock (Frank Birch nelle prime tre serie e Fred Feast dalla quarta alla settima), commerciante di animali vecchi, sta regolarmente in attesa dietro le quinte per accaparrarsi il bestiame malato. Qualsiasi sia la diagnosi dei veterinari, lui pensa sempre che la vera patologia sia il "ristagno nei polmoni".

Il veterinario Granville Bennett (James Grout), specialista in cani e gatti, è spesso presente nei casi più gravi che riguardano gli animali di piccola taglia. La sua passione per l'alcol è però sempre un motivo di preoccupazione per James, che regolarmente finisce ubriaco a rendersi ridicolo davanti alla moglie di Bennet, Zoe (Pamela Salem).

Come evidenziato in precedenza da Peter Martin, molti attori interpretarono più personaggi nel corso della serie; nessuno più di Bill Lund, che ne interpretò ben quattro: Mr Sykes in "Fair Means and Fowl", a un bracciante agricolo in "Pups, Pigs and Pickle", Mr Edgeworth nello speciale natalizio del 1985e Mr Bushell in "Hail Caesar!".

Geoffrey Bayldon interpretò tre personaggi: Roland Partridge in "Pride of Possession", Mr Mason nello speciale natalizio del 1983 ed il pasticciere Geoff Hatfield in "Where Sheep May Safely Graze".

Anche Anna Turner recitò in tre parti: Miss Thompson in "Big Steps and Little 'Uns", la proprietaria di una stalla nello speciale natalizio del 1983 e Mrs Pettinger in "A Cat in Hull's Chance".

Jack Watson interpretò due irascibili personaggi: il fattore Isaac Cranford in "Nothing Like Experience" ed il veterinario Hilary Mottram in "One of Nature's Little Miracles". Riprese il ruolo di Cranford nello speciale natalizio del 1990.

Altri attori che hanno interpretato due personaggi:

  • George Malpas: Mr Dean in "Dog Days" e Mr Dakin in "The Bull with the Bowler Hat"
  • Joe Belcher: Dan Cooper in "Dog Days" e Mr Thwaites in "Only One Woof"
  • Enid Irvin: Mrs Allen in "Sleeping Partners" e Mrs Wheatley in "For Richer, For Poorer"
  • Pearl Hackney: Mrs Crump in "Calf Love" e Mrs Hird in "Choose a Bright Morning"
  • Avril Angers: Miss Dooley in "Pups, Pigs and Pickle" e Molly Shadwell in "A Friend for Life"
  • Barry Jackson: Ken Billings in "Matters of Life and Death" e Mr Dowson in "Blood and Water"
  • Madeline Smith: Angela Farmer in "Pride of Possession" e Anne Grantley in the 1983 Christmas Special
  • Katharine Page: Aunt Lucy in "Golden Lads and Girls" e Mollie Minikin in "Only One Woof"
  • Fine Time Fontayne: George Forsyth nello speciale natalizio 1985 e Joe Bentley in "A New Chapter"
  • Tony Capstick: Fred Allan in "In Whom We Trust" e Clem Hudson nello speciale natalizio 1985
  • June Ellis: Mrs Bellerby in "Faint Hearts" e Mrs Mason in "The New World"
  • Michael Lees: Mr Bond in "Cats and Dogs" e Colonel Bosworth in "The Healing Touch"
  • Peter Ivatts: Mr Blackburn in "A Dying Breed" e Tom Maxwell in "The Bull With the Bowler Hat" and "Against the Odds"
  • James Bree: Mr Plenderleith in "Out of Practice" e Humphrey Cobb in "The Bull With the Bowler Hat"
  • Danny O'Dea: Tom in "Faint Hearts" e Rupe in "The Pig Man Cometh"
  • Graham Hamilton: un soldato in "Alarms and Excursions" ed il sergente Bannister nello speciale natalizio 1983
  • Danny James: Smedley in "Dog Days" e Mr Meynell in "The Jackpot"
  • John Barrett: Kitson in "Breath of Life" e Mr Dent in "Every Dog His Day"
  • Keith Marsh: George Hindley in "Will to Live" e Mr Howell in "The Prodigal Returns"

"Impiegavano autentiche persone dello Yorkshire per interpretare i contadini", ricorda Sandy Byrne, la ex moglie dello sceneggiatore Johnny Byrne. "Era entusiasta di scrivere le loro parti perché erano così bizzarri e divertenti. Uno dei personaggi che adoravamo era Granville Bennett, col quale James non riusciva mai ad evitare di ubriacarsi pesantemente. Era interpretato da James Grout, che era fantastico! Johnny si divertiva molto anche a scrivere le parti di Mrs Pumphrey e Hodgekin."

Robert Hardy concorda: "Quello che secondo me ha determinato il successo della serie sono questi attori dello Yorkshire e del Lancashire che interpretavano i contadini. Erano meravigliosi. Hanno dato grande autenticità a quello che recitavano, tipo i contadini che si lamentano del conto e cose simili."

Per altro Ted Moult, che interpretava Harold Carter, faceva veramente il contadino negli anni Quaranta, prima di diventare una personalità in radio ed in televisione a metà anni Sessanta.

Oltre alle già menzionate parti di Helen Herriot e dei suoi figli e di Jeff Mallock, altri personaggi furono interpretati da più di un attore:

Oltre ai personaggi umani, anche i quattro cani di Siegfried facevano regolarmente capolino alla Skeldale House. Uno di loro - un whippet di nome Christie - era proprio di proprietà di Robert Hardy; due invece appartenevano al produttore Bill Sellars e un meticcio apparteneva invece al produttore John Nathan-Turner.[4]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie, ideata da Bill Sellars, fu prodotta da British Broadcasting Corporation e A&E Television Networks e Australian Broadcasting Corporation[5] e girata nel North Yorkshire in Inghilterra.[6] Le musiche furono composte da Johnny Pearson.

Nel 1977, la BBC incaricò il produttore Bill Sellars della creazione di una serie televisiva basata sui primi due romanzi di Herriot, Only They Could Talk e It Shouldn't Happen to a Vet, utilizzando il titolo dell'adattamento cinematografico del 1975 Creature grandi e piccole. Le riprese iniziarono nell'autunno del 1977.

Registi[modifica | modifica wikitesto]

Tra i registi della serie sono accreditati:[7]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie fu trasmessa nel Regno Unito dall'8 gennaio 1978 al 24 dicembre 1990 sulla rete televisiva BBC One.[5] In Italia è stata trasmessa con il titolo Creature grandi e piccole.[8]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[9]

  • nel Regno Unito l'8 gennaio 1978 (All Creatures Great and Small)
  • in Germania Ovest l'8 gennaio 1978 (Der Doktor und das liebe Vieh)
  • in Belgio il 16 aprile 1978
  • in Danimarca il 9 gennaio 1979 (Folk og fæ)
  • nei Paesi Bassi il 21 maggio 1979 (Alle schepselen, groot en klein)
  • in Svezia (I vår Herres hage)
  • in Spagna (Todas las criaturas grandes y pequeñas)
  • in Italia (Creature grandi e piccole)

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV UK
Prima stagione 14 1978
Seconda stagione 14 1978
Terza stagione 15 1979-1980
Quarta stagione 22 1985-1988
Quinta stagione 12 1988
Sesta stagione 12 1989
Settima stagione 13 1990

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ All Memories Great & Small, Oliver Crocker (2016; MIWK)
  2. ^ a b The Cult Of... All Creatures Great and Small, BBC Four
  3. ^ As mentioned in the episode "Big Steps and Little 'Uns"
  4. ^ Is There Life Outside The Box?: An Actor Despairs, Peter Davison (John Blake; 2017)
  5. ^ a b Creature grandi e piccole - Crediti compagnia, imdb.it. URL consultato il 13 marzo 2012.
  6. ^ Creature grandi e piccole - Luoghi delle riprese, imdb.it. URL consultato il 13 marzo 2012.
  7. ^ Creature grandi e piccole - Cast e crediti completi, imdb.it. URL consultato il 13 marzo 2012.
  8. ^ Creature grandi e piccole - MYmovies, mymovies.it. URL consultato il 13 marzo 2012.
  9. ^ Creature grandi e piccole - Date di uscita, imdb.it. URL consultato il 13 marzo 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia:
0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione