Il masnadiero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il masnadiero
Titolo originale The Beggar's Opera
Paese di produzione Gran Bretagna
Anno 1953
Durata 94 min
Colore Technicolor
Audio sonoro Mono (Western Electric Recording)
Rapporto 1,37 : 1
Genere commedia
Regia Peter Brook
Soggetto dal libretto di John Gay
Sceneggiatura Dennis Cannan, Chrystopher Fry
Produttore Laurence Olivier, Herbert Wilcox
Casa di produzione Herbert Wilcox Productions (con il nome Imperadio)
Fotografia Guy Green
Montaggio Reginald Beck
Effetti speciali Wally Veevers
Musiche Arthur Bliss
Scenografia George Wakevitch William C. Andrews (architetto-scenografo)
Costumi Georges Wakhévitch Maude Churchill (supervisore)
Trucco Tony Sforzini
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il masnadiero (The Beggar's Opera) è un film del 1953 diretto da Peter Brook.

Il film trae ispirazione da L'opera del mendicante di John Gay.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il capitano MacHeath, il migliore di tutti i banditi e dei tagliagole d'Inghilterra, è innamorato di Polly Peachum, la figlia del re dei mendicanti, ma in passato ha avuto una storia con Lucy, la figlia del corrotto Constable Lockit. Per questi motivi, sia Peachum che Lockit vogliono liberarsi di MacHeath, per cui i due si alleano e cospirano per imprigionare e far condannare a morte il capitano furfante, ma un evento inaspettato soccorre MacHeath, salvandolo dal cappio del boia .

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Herbert Wilcox Productions (con il nome Imperadio).

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla British Lion Film Corporation, il film fu presentato in prima a Londra il 9 giugno. Negli USA, venne distribuito dalla Warner Bros. Pictures e uscì in prima a New York il 24 agosto 1953[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema