Last Christmas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo film del 2019, vedi Last Christmas (film).
Last Christmas
Last Christmas.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaWham!
Tipo albumSingolo
Pubblicazione3 dicembre 1984
Durata4:27
Genere[1][2]New wave
Synth pop
Musica natalizia
Dance pop
Europop
EtichettaEpic Records Regno Unito
Columbia Records Stati Uniti
ProduttoreGeorge Michael
Formati7", 12", CD
Certificazioni originali
Dischi d'oroGrecia Grecia[3]
(vendite: 10 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia (5)[4]
(vendite: 350 000+)
Canada Canada (2)[5]
(vendite: 160 000+)
Danimarca Danimarca (4)[6]
(vendite: 360 000+)
Germania Germania[7]
(vendite: 500 000+)
Giappone Giappone[8]
(vendite: 250 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (2)[9]
(vendite: 60 000+)
Paesi Bassi Paesi Bassi[10]
(vendite: 100 000+)
Portogallo Portogallo[11]
(vendite: 10 000+)
Regno Unito Regno Unito (4)[12]
(vendite: 2 400 000+)
Spagna Spagna[13]
(vendite: 40 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (2)[14]
(vendite: 2 000 000+)
Certificazioni FIMI (dal 2009)
Dischi di platinoItalia Italia[15]
(vendite: 30 000+)
Wham! - cronologia
Singolo precedente
(1984)
Singolo successivo
(1985)

Last Christmas è una canzone natalizia degli Wham!, uscita come singolo nel 1984, in un doppio A-side con Everything She Wants.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il disco,[16] prodotto per il Natale 1984, fu scritto un pomeriggio a casa di George mentre l'amico Andrew e suo padre guardavano una partita di calcio alla televisione.[16]

Il singolo uscì il 15 dicembre 1984[16]. In Italia venne considerato Lato B di Everything She Wants, singolo che era inserito nell'album Make It Big e, nonostante si ascoltasse per radio solo Last Christmas, nella Hit parade del sabato veniva trasmesso Everything She Wants[17].

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il video musicale venne girato in uno chalet e sulle nevi di Saas-Fee, nel Canton Vallese: oltre a George Michael e al chitarrista Andrew Ridgeley (suo compagno di duo negli Wham!) vi compariva anche la modella britannica Kathy Hill[18], nel ruolo della ragazza mora che faceva invaghire il cantante; curiosamente, la Hill era all'epoca fidanzata con il compositore Vangelis[19].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Versione originale[modifica | modifica wikitesto]

7" (versione 1)
  1. "Everything She Wants" - 5:07
7" (versione 2)
  1. "Everything She Wants (Remix)" – 5:31
  2. "Last Christmas" – 4:24
12" (versione 1)
  1. "Last Christmas (Pudding Mix)" – 6:47
  2. "Everything She Wants" – 5:07
12" (versione 2)
  1. "Everything She Wants (Remix)" – 6:30
  2. "Last Christmas (Pudding Mix)" – 6:47

Ripubblicazione 1985[modifica | modifica wikitesto]

7"
  1. "Last Christmas" – 4:24
  2. "Blue (Armed With Love) [Live in China]" – 5:43
12"
  1. "Last Christmas (Pudding Mix)" – 6:47
  2. "Blue (Armed With Love) [Live in China]" – 5:43
  3. "Everything She Wants (Remix)" – 5:31

Ripubblicazione 1986[modifica | modifica wikitesto]

7"
  1. "Last Christmas" – 4:24
  2. "Where Did Your Heart Go?" – 5:43
12"
  1. "Last Christmas (Pudding Mix)" – 6:47
  2. "Where Did Your Heart Go?" – 5:43

Ripubblicazione 2007[modifica | modifica wikitesto]

7", 12", CD
Tent
  1. "Last Christmas (Remix)" – 5:13
  2. "Everything She Wants (Remix)" – 6:01
  3. "Last Christmas (Pudding Mix)" – 6:47
  4. "Everything She Wants" – 6:29

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

La canzone, uscita come singolo natalizio, ha raggiunto il numero 2 della classifica inglese, battuta solo da Do They Know It's Christmas? realizzata dal progetto Band Aid di Bob Geldof, a cui partecipò anche lo stesso George Michael[17]. In Gran Bretagna ha venduto più di un milione di copie il primo anno di distribuzione, diventando il singolo di maggior successo a non raggiungere la vetta ed è il 10° singolo più venduto di tutti i tempi nel Regno Unito.[17][20] L'altra canzone, Everything She Wants, ha raggiunto il numero 1 negli Stati Uniti d'America il maggio seguente.

Last Christmas è stata ripubblicata con un'altra b-side il Natale seguente, raggiungendo il numero 6 e ancora il Natale seguente, con poco successo. Negli ultimi anni, nel periodo di Natale rientra sempre in classifica in ogni parte del mondo e nel dicembre 2017 ritorna dopo 33 anni dalla sua prima pubblicazione alla posizione n° 2 nel Regno Unito. Nel gennaio 2021 riesce finalmente a conquistare la vetta delle classifiche britanniche, dopo trentasei anni, stabilendo il record per il maggior tempo impiegato da una canzone ad andare al numero uno[21].

I proventi ricavati dalla vendita del singolo sono stati devoluti in beneficenza, per combattere la carestia etiope del 1983-1985[17].

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1984) Posizione
Regno Unito[32] 6
Classifica (2020) Posizione
Danimarca[33] 101
Ungheria[34] 67
Classifica (2021) Posizione
Danimarca[33] 77
Regno Unito[35] 34
Ungheria[36] 77

Classifiche di fine decennio[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1980–1989) Posizione
Regno Unito[32] 6

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Cover di Whigfield[modifica | modifica wikitesto]

Last Christmas
ArtistaWhigfield
Tipo albumSingolo
Pubblicazione3 dicembre 1995
Durata4:16
GenerePop
FormatiCD Singolo, Vinile, Musicassetta
Whigfield - cronologia
Singolo precedente
(1995)
Singolo successivo
(1996)

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

  1. "Last Christmas" (Major version)
  2. "Last Christmas" (Minor version)
  3. "Last Christmas" (Major Mild EQ version)
  4. "Last Christmas" (K David version)
  5. "Last Christmas" (David version)
  6. "Last Christmas" (MBRG version)
  7. "Last Christmas" (MBRG radio edit)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1995) Posizione
massima
Belgio (Vallonia)[37] 38
Finlandia[37] 12
Irlanda[26] 24
Paesi Bassi[37] 34
Regno Unito[38] 21
Spagna[39] 4
Svezia[37] 53

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Il successo della canzone l'ha portata ad essere rifatta da molti artisti negli anni seguenti. Alcuni di questi sono:

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

A causa dell'eccessiva ripetizione del brano sulle emittenti radiotelevisive, è stato lanciato il gioco natalizio Whamageddon e diffuso nei social media: i giocatori devono "sopravvivere" dal primo di dicembre alla mezzanotte del 24 dicembre senza ascoltare la canzone degli Wham! Last Christmas. Nel caso che a un giocatore capiti di ascoltare anche un solo estratto dalla canzone, deve annunciare la sua sconfitta scrivendo "#whamageddon" in un social media a sua scelta ed eventualmente specificando le condizioni della sua uscita dal gioco. Solo l'audio della versione originale è valido, mentre cover e video senza audio mantengono ancora in gioco.[40] Non è noto quando il Whamageddon sia cominciato a essere giocato. Nel 2010 nel forum internet GTPlanet si parlò di una versione dal nome "GTPlanet vs. Wham! - Last Christmas"[41], ma dai commenti si evince che era già in voga in qualche ambiente. Nel 2016 fu coniato il nome ufficiale e creata una pagina Facebook; nel 2017 i siti Boing Boing e Lifehacker pubblicizzarono il gioco, mentre la notorietà nei paesi italiofoni arrivò nel 2018, soprattutto grazie a giornali[42] e soprattutto radio[43][44] Le regole, tratte dal sito ufficiale, sono le seguenti:

  • Il giocatore deve resistere il più a lungo possibile senza ascoltare il brano degli Wham! Last Christmas.
  • Il gioco comincia il primo dicembre e termina alla mezzanotte del 24 dicembre.
  • Solo la versione originale di "Last Christmas" è valida: il giocatore può ascoltare remix e cover della canzone.
  • Il giocatore ha perso nel momento in cui si accorge di stare ascoltando la versione originale della canzone.
  • Chi ha perso deve subito postare "#whamageddon" sui social media.
  • Si sconsiglia di cercare di far perdere un altro giocatore inviandogli un link al brano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Last Christmas, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 17 marzo 2022.
  2. ^ (EN) Last Christmas, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 17 marzo 2022.
  3. ^ (EL) Ελληνικό Chart, su ifpi.gr, IFPI Greece. URL consultato il 2 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2007).
  4. ^ (EN) ARIA Top 50 Singles for week of 13 December 2021, su aria.com.au, ARIA Charts. URL consultato il 10 dicembre 2021.
  5. ^ (EN) Last Christmas – Gold/Platinum, su Music Canada. URL consultato il 14 dicembre 2020.
  6. ^ (DA) Last Christmas, su IFPI Danmark. URL consultato l'11 gennaio 2021.
  7. ^ (DE) Wham! - Last Christmas – Gold-/Platin-Datenbank, su Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 2 febbraio 2017.
  8. ^ (JA) ワム! - ラスト・クリスマス (シングル・ヴァージョン) – 認定検索, su Recording Industry Association of Japan. URL consultato il 28 febbraio 2021.
  9. ^ (EN) Official Top 40 Singles - 13 December 2021, su nztop40.co.nz, The Official NZ Music Charts. URL consultato il 10 dicembre 2021.
  10. ^ (NL) Goud/Platina, su nvpi.nl, Nederlandse Vereniging van Producenten en Importeurs van beeld- en geluidsdragers. URL consultato il 2 febbraio 2017.
  11. ^ (PT) TOP AFP/AUDIOGEST - Semana 52 de 2021 - De 24 de dezembro a 30 de dezembro de 2021 (PDF), su audiogest.pt, Associação Fonográfica Portuguesa. URL consultato il 6 gennaio 2022 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2022).
  12. ^ (EN) Last Christmas, su British Phonographic Industry. URL consultato il 10 dicembre 2021.
  13. ^ (EN) Wham! - Last Christmas, su elportaldemusica.es, El Portal de Música. URL consultato il 14 dicembre 2020.
  14. ^ (EN) Wham! - Last Christmas – Gold & Platinum, su Recording Industry Association of America. URL consultato il 17 dicembre 2019.
  15. ^ Last Christmas (certificazione), su FIMI. URL consultato il 2 febbraio 2017.
  16. ^ a b c Die unendliche Geschichte von «Last Christmas», su Netzeitung, 24.12.2008
  17. ^ a b c d La storia dietro "Last Christmas" dei Wham!, su Il Post.
  18. ^ La storia dietro "Last Christmas" dei Wham!, su Il Post, 15 dicembre 2017. URL consultato il 19 novembre 2019.
  19. ^ “Last Christmas” di George Michael torna in testa alle classifiche, su Globalist. URL consultato il 19 novembre 2019.
  20. ^ Aggiornato al 14 febbraio 2020 https://www.officialcharts.com/chart-news/the-best-selling-singles-of-all-time-on-the-official-uk-chart__21298/
  21. ^ Wham!. "Last Christmas" finalmente al numero uno in UK!, su Rockol. URL consultato il 7 gennaio 2021.
  22. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (NL) Wham! - Last Christmas, su ultratop.be, Ultratop. URL consultato il 4 gennaio 2022.
  23. ^ a b (EN) Wham! – Chart history, su Billboard. URL consultato il 7 gennaio 2021. Cliccare sulla freccia all'interno della casella nera per visualizzare le varie classifiche.
  24. ^ (KO) 2021년 52주차 Digital Chart, su gaonchart.co.kr, Gaon Chart. URL consultato il 30 dicembre 2021.
  25. ^ (HR) Airplay Radio Chart Top40 – 52. tjedan (27.12.2021.), su top-lista.hr, Top Lista. URL consultato il 28 dicembre 2021.
  26. ^ a b (EN) Database, su irishcharts.ie, The Irish Charts. URL consultato il 14 maggio 2018.
  27. ^ Last Christmas, su hitparadeitalia.it, Hit Parade Italia. URL consultato il 14 maggio 2018.
  28. ^ (EN) Official Singles Chart Top 100: 01 January 2021 - 07 January 2021, su officialcharts.com, Official Charts Company. URL consultato il 7 gennaio 2021.
  29. ^ (RU) Лучшие песни на радио в России за неделю - 31 Dec-6 Jan 2022, su tophit.ru, Tophit. URL consultato il 7 gennaio 2022 (archiviato dall'url originale il 7 gennaio 2022).
  30. ^ (EN) RIAS Top Charts - Week 52 (24 - 30 Dec 2021), su rias.org.sg, Recording Industry Association Singapore. URL consultato il 4 gennaio 2022 (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2022).
  31. ^ (EN) Local & International Streaming Chart Top 100: Week 52, su theofficialsacharts.co.za, The Official South African Music Charts. URL consultato il 6 gennaio 2022.
  32. ^ a b (EN) Chart Archive - 1980s Singles, su everyhit.com. URL consultato il 14 maggio 2018.
  33. ^ a b (DA) Track Top-100 2021, su hitlisten.nu. URL consultato il 6 gennaio 2022.
  34. ^ (HU) Stream Top 100 - darabszám alapján - 2020, su Hivatalos Magyar Slágerlisták. URL consultato il 26 gennaio 2022.
  35. ^ (EN) George Griffiths, The Official Top 40 biggest songs of 2021, su Official Charts Company. URL consultato il 4 gennaio 2022.
  36. ^ (HU) Stream Top 100 - darabszám alapján - 2021, su Hivatalos Magyar Slágerlisták. URL consultato il 24 gennaio 2022.
  37. ^ a b c d (NL) Whigfield - Last Christmas, su ultratop.be, Ultratop. URL consultato il 14 maggio 2018.
  38. ^ (EN) Official Singles Chart Top 100: 10 December 1995 - 16 December 1995, su officialcharts.com, Official Charts Company. URL consultato il 14 maggio 2018.
  39. ^ (ES) Fernando Salaverri, Sólo éxitos: año a año, 1959–2002, 1ª ed., Spagna, Fundación Autor-SGAE, settembre 2005, ISBN 84-8048-639-2.
  40. ^ WHAMAGEDDON è il gioco definitivo di Natale, in Rolling Stones, 11 dicembre 2018.
  41. ^ GTPlanet vs. Wham! - Last Christmas - GTPlanet, su gtplanet.net, 3 novembre 2010. URL consultato il 25 dicembre 2018.
  42. ^ Ivo Silvestro, Pronti al #whamageddon?, in laRegione, 1. dicembre 2018. URL consultato il 25 dicembre 2018.
  43. ^ Cos'è Whamageddon e perché ce l'ha tanto con Last Christmas? Ecco quel che c'è da sapere, su radiomontecarlo.net. URL consultato il 25 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 26 dicembre 2018).
  44. ^ Altro che tombola, a Natale si gioca a Whamageddon, su 105.net, 12 dicembre 2018. URL consultato il 25 dicembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]