Conan O'Brien

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Conan Christopher O'Brien (Brookline, 18 aprile 1963) è un conduttore televisivo e attore statunitense di origini irlandesi. Ha condotto il Late Night with Conan O'Brien, talk-show della NBC, dal 1993 al 2009. Dal 1º giugno 2009 al 22 gennaio 2010 ha sostituito Jay Leno al The Tonight Show sulla stessa rete, programma poi abbandonato per rottura del contratto tra il presentatore e il canale TV dopo soli sette mesi di conduzione.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Conan O'Brien è cresciuto in una famiglia con sei figli a Brookline, periferia di Boston. Suo padre Thomas è medico al Brigham and Womens' Hospital e professore associato all'Harvard University, mentre sua madre Ruth Reardon O'Brien è un avvocato che ha esercitato nello studio Ropes & Gray di Boston.

Il 12 gennaio 2002, O'Brien ha sposato la pubblicitaria Liza Powel a Seattle. La coppia ha due figli, Neve, nata il 14 ottobre 2003 a New York e Beckett, nato il 9 novembre 2005 a New York.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Saturday Night Live (1987-1991)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver conseguito una laurea magna cum laude in storia e letteratura all'Università di Harvard, venne assunto nel gennaio 1988 come autore al Saturday Night Live. Nel 1991 divenne uno degli autori de I Simpson, una delle sitcom animate più popolari della storia della televisione.

I Simpson (1991-1993)[modifica | modifica wikitesto]

«Ero molto nervoso quando iniziai. Mi portarono in questo ufficio e mi dissero di iniziare a scrivere alcune idee. Mi lasciarono solo in quell'ufficio. Dopo cinque minuti andai a prendere una tazza di caffè. Sentii un frastuono. Tornai in ufficio, e c'era un buco nella finestra e un uccello morto sul pavimento. Letteralmente, nei miei primi dieci minuti nei Simpson, un uccello volò attraverso il vetro della mia finestra, si schiantò sul muro, rompendosi il collo, e cadendo stecchito sul pavimento. Arrivò George Meyer e vide il tutto, e disse: "Amico, questo è una specie di tetro presagio".»
— Conan O'Brien[1]
O'Brien negli uffici del team autori de I Simpson, 1992

Dal 1991 al 1993, O'Brien fu uno degli sceneggiatori e produttori de I Simpson. Quando egli giunse la prima volta alla Fox, gli venne temporaneamente assegnato quello che era stato l'ufficio di Jeff Martin. Conan era nervoso ed intimorito, pensando di fare una brutta figura davanti a un gruppo di autori valido e collaudato come quello della serie.[1] Invece si inserisce molto presto nel gruppo, e scrisse alcuni episodi della serie che sono considerati tra i migliori di sempre, come Marge contro la monorotaia e Homer va all'università.[2] In generale, critici, fan e persino quelli che lavoravano al programma riconobbero che la serie "cambiò direzione" dopo Marge contro la monorotaia. Lo show, dopo l'arrivo di O'Brien, prese una piega maggiormente surreale.[3] Oltre a questi episodi, Conan scrisse La nuova ragazza del quartiere e La paura fa novanta IV.

Nel frattempo, David Letterman, conduttore del Late Night stava per abbandonare lo show, e disse al produttore Lorne Michaels di cercare un nuovo presentatore. Michaels chiamò O'Brien in veste di produttore; ma egli disse che era interessato piuttosto alla conduzione del programma.[3] Fu quindi organizzato per lui un provino sul palco del Tonight Show. Jason Alexander e Mimi Rogers erano gli ospiti in studio, e il pubblico era composto dagli autori de I Simpson.[4] La sua performance venne trasmessa via satellite a New York, dove Lorne Michaels e la dirigenza NBC visionarono il tutto. Il provino andò bene, e Conan O'Brien fu scelto come nuovo conduttore del Late Night il 26 aprile 1993.

La Fox, tuttavia, non voleva rescindere il contratto con O'Brien. Alla fine, lui e la NBC si divisero a metà l'ammontare della penale per liberarlo dagli obblighi contrattuali.[5][6]

Late Night with Conan O'Brien (1993-2009)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Late Night with Conan O'Brien.

Il 26 aprile 1993 O'Brien venne scelto come conduttore del Late Night, dove sostituisce David Letterman. In 16 anni, il programma ha ottenuto una media di circa 2,5 milioni di telespettatori.

Inizialmente gli ascolti calano, e i critici attaccano O'Brien. Generalmente, la critica lo vede troppo nervoso e insicuro davanti alle telecamere, e lo giudica "troppo intelligente, troppo East Coast, troppo sofisticato, troppo giovane e persino troppo alto per avere successo".[7] Lo show è a costante rischio di cancellazione; e tocca il punto più basso nel 1994, quando la NBC decide di rinnovare il contratto di Conan di settimana in settimana. La dirigenza sarebbe ansiosa di sostituirlo con Greg Kinnear, conduttore del talk show Later.[8][9]

Le cose iniziano a migliorare lentamente con il passare del tempo. Lo show aumenta di popolarità e la qualità degli sketch e delle rubriche sale ("If They Mated", "Desk Drive", "In the Year 2000").[9] Nello spazio di un anno, la formula si rivela vincente, e diventano famosi personaggi ricorrenti nel programma, come "L'orso che si masturba".[7]

Il pubblico di O'Brien, in larga parte costituito da giovani di sesso maschile, sostiene il programma e lo show entra stabilmente nella lista dei migliori indici d'ascolto, continuando a farlo per 15 stagioni.[7]

The Tonight Show (2009-2010)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004 O'Brien negozia un nuovo contratto con la NBC, dove viene siglato un accordo secondo il quale Conan O'Brien avrebbe sostituito Jay Leno alla guida del Tonight Show nel 2009. La prima puntata del Tonight Show di Conan va in onda il 1º giugno 2009 con ospiti Will Ferrell e i Pearl Jam.

Durante la registrazione della puntata del Tonight Show di venerdì 25 settembre 2009, Conan si infortuna cadendo malamente e battendo la testa mentre stava correndo una gara come parte di una scenetta comica con l'ospite Teri Hatcher. Trasportato all'ospedale fu sottoposto a vari esami e poi dimesso il giorno stesso. Quella sera, a causa dell'incidente, venne mandata in onda una replica, ma O'Brien tornò al lavoro il lunedì successivo e citò scherzosamente l'infortunio prendendosi gioco dell'accaduto.[10][11]

Abbandono del The Tonight Show[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 gennaio 2010 il produttore esecutivo della NBC Jeff Zucker incontrò Leno e O'Brien per discutere come spostare Leno dalla prima serata, dove i suoi ascolti erano bassi, e riportarlo in seconda serata, dove anche O'Brien aveva un'audience limitata. La proposta fu di spostare il Tonight Show alle 24:05 per inserire uno show di 30 minuti condotto da Leno alle 23:35.[12] Il 10 gennaio, Jeff Gaspin, presidente della NBC Universal Television Entertainment conferma ufficialmente lo spostamento di orario del The Jay Leno Show.[13] In disaccordo con questa decisione, il 12 gennaio O'Brien rassegna le dimissioni da conduttore dello show dopo soli sette mesi dal suo insediamento, ricevendo una buonuscita di 45 milioni di dollari (di cui 12 vennero destinati allo staff).

«Credo sinceramente che posticipare il Tonight Show al giorno seguente per venire incontro a un altro programma comico danneggerà seriamente quello che io considero essere il più grande franchise nella storia della televisione statunitense. Il Tonight Show alle 24:05 semplicemente non è il Tonight Show

(Conan O'Brien[14][15])

L'ultima puntata del Tonight Show con Conan andò in onda il 22 gennaio 2010, e gli ospiti in studio furono Tom Hanks, Steve Carell (che in uno sketch distrusse il badge NBC di Conan), Neil Young, e Will Ferrell.[16]

Jay Leno tornò quindi alla conduzione del Tonight Show, a causa delle dimissioni di Conan, e fu molto criticato per questa scelta considerata "opportunista" e scorretta nei confronti del collega.[17][18][19][20][21]

Conan (2010-presente)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver condotto un tour in 30 città statunitensi, il 12 aprile 2010 viene annunciato il suo ritorno in televisione sul canale via cavo TBS con lo show omonimo Conan. Ad aprile 2013 il programma viene rinnovato fino al 2015. Il 17 maggio 2017, la TBS rinnova il programma fino al 2022.[22]

Nel 2016, ha ricevuto il titolo onorario di cintura nera III Dan in Taekwondo WTF in seguito ad suo lavoro documentaristico sulla cultura coreana[23].

Ha presentato i Premi Emmy 2002, 2003 e 2006.

È stato protagonista di vari cameo, tra cui I Simpson, 30 Rock, How I Met Your Mother, Web Therapy, One More Happy Ending.

Soprannome[modifica | modifica wikitesto]

Un poster creato da Mike Mitchell in sostegno a Conan durante i suoi problemi con la dirigenza del Tonight Show nel 2010, che mostra il soprannome "Coco"

Conan acquisisce il soprannome "Coco" a seguito dell'utilizzo dello stesso nel primo sketch "Twitter Tracker" durante la seconda puntata del suo Tonight Show.[24] L'ospite Tom Hanks lo chiamò così nel corso della sua successiva intervista, chiedendo anche al pubblico in sala di ripeterlo in coro. In reazione all'epiteto, Conan rispose scherzosamente a Hanks: «Se attecchisce [il soprannome], ti faccio causa!»[25][26]

Programmi televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Ortved, John (2009). The Simpsons: An Uncensored, Unauthorized History. Greystone Books. pp. 160–161. ISBN 978-1-55365-503-9.
  2. ^ The Family Dynamic EW.com.
  3. ^ a b Ortved, 2009. pag. 164
  4. ^ Ortved, 2009. pag. 165
  5. ^ O'Brien, Conan. (2004). Commentary for "Homer Goes to College", in The Simpsons: The Complete Fifth Season [DVD]. 20th Century Fox.
  6. ^ Jean, Al. (2004). Commentary for "Cape Feare", in The Simpsons: The Complete Fifth Season [DVD]. 20th Century Fox.
  7. ^ a b c Lynn Hirschberg (20 maggio 2009). Heeeere's . . . Conan!!!, The New York Times.
  8. ^ David Bianculli, Conan on the Couch, New York, 26 settembre 2005. URL consultato il 21 dicembre 2012.
  9. ^ a b Tom Shales, So I Was Wrong… Late Night's Late Riser, The Washington Post, 18 giugno 1996. URL consultato il 27 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 10 ottobre 2012).
  10. ^ Lynn Elber, Conan O'Brien OK after hitting head in show stunt, in The Seattle Times, 26 settembre 2009. URL consultato il 27 giugno 2011.
  11. ^ O'Brien back on 'Tonight,' joking about accident, USA Today, 28 settembre 2009. URL consultato il 27 agosto 2013.
  12. ^ Bill Carter, NBC Wants Leno Back in Old Slot, in The New York Times, 8 gennaio 2010. URL consultato l'8 gennaio 2010.
  13. ^ Leno returns to late night: NBC, Canadian Broadcasting Corporation, 10 gennaio 2010. URL consultato il 10 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2010).
  14. ^ Conan O'Brien Says He Won't Host "Tonight Show" After Leno, The New York Times, 12 gennaio 2010
  15. ^ Conan O'Brien: I Won't Do "The Tonight Show" at 12:05AM Archiviato il 15 gennaio 2010 in Internet Archive., Zap2It.com, 12 gennaio 2010
  16. ^ Conan O'Brien Thanks Fans in "Tonight" Farewell, The New York Times, 23 gennaio 2010
  17. ^ Exclusive: Conan, NBC Officially Splitsville, The Wrap, 21 gennaio 2010
  18. ^ NBC, Conan O'Brien Reach Deal for "Tonight Show" Exit, Broadcasting & Cable, 21 gennaio 2010
  19. ^ Conan O'Brien Signs Deal to Leave NBC, MarketWatch, 21 gennaio 2010
  20. ^ "Why Some Comics Aren’t Laughing at Jay Leno". The Wall Street Journal
  21. ^ Aaron Barnhart, Jay Leno is Mr. Nice Guy no more – but was he ever?, in The Kansas City Star, 18 gennaio 2010. URL consultato il 16 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2010).
  22. ^ de Moraes, Lisa, Conan O’Brien Signs 4-Year TBS Deal; Says Show Will Become Leaner, More Agile, Less Predictable, in Deadline Hollywood, 17 maggio 2017. URL consultato il 17 maggio 2017.
  23. ^ 미국의 코난 오브라이언 일행은 국기원을 방문, 미국 방송사 TBS에서 방영중인 코난 쇼 촬영, su wtu. URL consultato il 22 febbraio 2016.
  24. ^ Twitter Tracker, 2 giugno 2009, tonightshowwithconanobrien.com. URL consultato il 21 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2009).
  25. ^ Tom Hanks Interview Pt. 1, 2 giugno 2009, tonightshowwithconanobrien.com. URL consultato il 21 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2009).
  26. ^ Tom Hanks Interview Pt. 2, 2 giugno 2009, tonightshowwithconanobrien.com. URL consultato il 21 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2009).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN14032501 · LCCN (ENn96027112 · WorldCat Identities (ENn96-027112