Kidding - Il fantastico mondo di Mr. Pickles

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kidding - Il fantastico mondo di Mr. Pickles
Kidding.jpeg
Jim Carrey nel ruolo di Jeff Piccirillo
Titolo originaleKidding
PaeseStati Uniti d'America
Anno2018 – in produzione
Formatoserie TV
Generecommedia, drammatico
Stagioni1
Episodi10
Durata28-32 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreDave Holstein
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaShawn Kim
MusicheDavid Wingo
ProduttoreHalley Feiffer, Michael Vukadinovich, Nicole Montez
Produttore esecutivoDave Holstein, Jim Carrey, Michel Gondry, Raffi Adlan, Michael Aguilar, Roberto Benabib, Jason Bateman, James Garavente
Casa di produzioneI Love You Julian!, Aggregate Films, Some Kind of Garden
Prima visione
Prima TV originale
Dal9 settembre 2018
Alin corso
Rete televisivaShowtime
Prima TV in italiano
Dal7 novembre 2018
Alin corso
Rete televisivaSky Atlantic

Kidding - Il fantastico mondo di Mr. Pickles (Kidding) è una serie televisiva statunitense del 2018 creata da Dave Holstein, con protagonisti Jim Carrey, Catherine Keener, Frank Langella e Judy Greer.

La prima stagione, composta da 10 episodi, viene trasmessa dal 9 settembre 2018 su Showtime.[1]

In Italia, la serie va in onda a partire dal 7 novembre 2018 su Sky Atlantic.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ambientata a Columbus, in Ohio, la serie segue Jeff Piccirillo, noto presentatore televisivo per bambini conosciuto come Mr. Pickles, che viene apprezzato da bambini e genitori allo stesso modo. Mr. Pickles sostiene un impero multimilionario di branding, ma affronta una tragedia personale e una vita familiare difficile.[3]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 10 2018 2018

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Principali[modifica | modifica wikitesto]

Ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

Guest star[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 settembre 2017, venne annunciato che Showtime aveva dato alla produzione un ordine di 10 episodi per una prima stagione. La serie è stata creata da Dave Holstein, che avrebbe dovuto produrre anche accanto a Jim Carrey, Michel Gondry, Jason Bateman, Jim Garavente, Raffi Adlan e Michael Aguilar. Inoltre, Holstein doveva essere lo sceneggiatore dell'episodio pilota, mentre Gondry doveva dirigere tutti gli episodi.[3][4][5] Gondry e Carrey hanno già collaborato insieme nel film del 2004 Se mi lasci ti cancello.

Il 7 giugno 2018, fu annunciato che la serie sarebbe andata in onda dal 9 settembre 2018.[1]

Casting[modifica | modifica wikitesto]

Contemporaneamente all'annuncio dell'ordine delle serie, era stato confermato che Jim Carrey era stato scelto per il ruolo principale della serie.[3] Il 14 dicembre 2017 venne riportato che Catherine Keener era stata scelta come protagonista femminile della serie.[6] Il 4 gennaio 2018, fu annunciato che Frank Langella si era unito al cast principale.[7] Il 13 febbraio 2018 venne riportato che anche Judy Greer si era unita al cast principale.[8] Il 15 marzo 2018, fu annunciato che Justin Kirk era stato scelto per un ruolo ricorrente.[9] Nel maggio 2018, Ginger Gonzaga e Bernard White si unirono al cast ricorrente.[10][11] Il 9 luglio 2018, fu annunciato che Grace Song era stata scelta per un ruolo ricorrente.[12]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Marketing[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer della serie è stato diffuso il 7 giugno 2018.[13] Circa due settimane dopo è stato pubblicato un teaser che includeva una canzone della serie.[14] Il 6 agosto 2018 furono pubblicati il poster della serie e il secondo trailer ufficiale.[15]

Anteprima[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 settembre 2018, la serie è stata presentata in anteprima al Cinerama Dome di Los Angeles. Tra i presenti c'erano David Nevins, Judy Greer, Jim Carrey, Catherine Keener e Dave Holstein.[16]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie è trasmessa sul canale Showtime a partire dal 9 settembre 2018.[17]

Trasmissione internazionale[modifica | modifica wikitesto]

In Canada, la serie va in onda su The Movie Network e CraveTV.[18] In Francia, la serie va in onda su Canal+ Séries.[19] Nel Regno Unito, la serie è in onda su Sky Atlantic.[20] Anche in Italia, è trasmessa su Sky Atlantic dal 7 novembre 2018.[2]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata accolta positivamente dalla critica. Sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes ha un indice di gradimento del 74% con un voto medio di 7,5 su 10, basato su 57 recensioni. Il commento consensuale del sito recita: "I fan della farsa di Jim Carrey possono essere delusi, ma altri spettatori potrebbero trovare un sorprendente esame commovente di vita e dolore in Kidding".[22] Su Metacritic, invece, ha un punteggio di 67 su 100, basato su 32 recensioni, che indicano "recensioni generalmente favorevoli".[23]

In una recensione positiva, Karen Han di Vox ha elogiato la serie dicendo: "La decostruzione di una figura di Fred Rogers potrebbe creare uno spettacolo interessante da solo, ma Kidding trascende questa premessa facendo passi avanti sulla forza delle prestazioni di Carrey e una determinazione a rendere lo spettacolo altrettanto approssimativo e avvincente come la vita reale".[24] In un'altra critica favorevole, Tim Goodman dell'Hollywood Reporter ha offerto consensi simili: "Con la sua acuta autocoscienza, la sua scrittura eccezionale e la sua costante recitazione, Kidding è la serie migliore e più bizzarra di Showtime da molto tempo".[25] Ben Travers di IndieWire ha recensito i primi quattro episodi dello show e l'ha definito Mr. Rogers di una realtà alternativa e che, sebbene la fissazione sulla morte sia "scomoda", "mostra segni di uno scopo più leggero, più ampio e è sostenuto da inesorabile ottimismo". Inoltre ha elogiato la storia per aver trattato la sincerità di Jeff con rispetto e Carrey per la sua interpretazione "straordinaria" e "sfumata".[26] Kristen Baldwin di Entertainment Weekly ha dato una B + definendola una "saga di famiglia agrodolce", mente è risultata incerta sulla direzione dello show ma "per ora, è una storia avvincente sulla bellezza e la difficoltà di dare un dolore al tuo dolore".[27] In una valutazione più contrastata, Alan Sepinwall di Rolling Stone ha dato alla serie tre stelle e mezzo su cinque e ha fornito un'ammirazione moderata dicendo: "Carrey vale il prezzo di ammissione, anche se, anche se non è il veicolo della TV, molti di i suoi fan vorrebbero, diamine, probabilmente sarebbe un grande successo ospitando solo una versione integrale dello show all'interno dello show, piuttosto che questa versione che ci regala solo innocenti scorci in mezzo a tutto il lutto. Ma come Jeff Pickles, Carrey vuole inclinarsi nelle parti più difficili della vita, il più delle volte con Kidding, ci riesce".[28]

In una valutazione negativa, Pilot Viruet di Uproxx ha confrontato la serie in modo sfavorevole con alcuni degli show passati di Showtime dicendo: "quelle serie hanno trovato il modo di rendere l'umorismo più naturale, più adatto alle storie che stanno raccontando. L'approccio di Kidding è più chiaro e frequente confondendo, come se si scorgesse un burattino dai colori vivaci che vagava nel nostro mondo reale".[29] Caroline Framke di Variety ha detto che lo spettacolo ha successo in posti, ma il più delle volte non "si sente intrappolato tra troppi toni e idee per diventare abbastanza distintivo come potrebbe essere". Framke ha anche scritto che nei primi quattro episodi lo spettacolo comprende meglio la personalità televisiva e gli affari del signor Pickles piuttosto che del padre in lutto.[30] Dave Nemetz di TVLine è critico nei confronti del tono dello show, dicendo che è "a metà strada tra commedia e dramma, e non è del tutto positivo in entrambi".[31]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Erik Pedersen, ‘Shameless’ Season 9 & Jim Carrey Comedy ‘Kidding’ Get Showtime Premiere Dates & Trailers, in Deadline, 7 giugno 2018. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  2. ^ a b Guida alle serie in TV - Oggi, su ComingSoon.it. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  3. ^ a b c (EN) Nellie Andreeva, Jim Carrey To Topline Showtime Comedy Series ‘Kidding’; Michel Gondry To Direct, in Deadline, 14 settembre 2017. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  4. ^ (EN) Joe Otterson, Jim Carrey to Star in New Showtime Comedy Series ‘Kidding’, in Variety, 14 settembre 2017. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  5. ^ (EN) Jim Carrey to Star in Showtime Straight-to-Series Comedy From Michel Gondry, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  6. ^ (EN) Nellie Andreeva, Catherine Keener To Co-Star In Jim Carrey Comedy Series ‘Kidding’ On Showtime, in Deadline, 14 dicembre 2017. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  7. ^ (EN) Denise Petski, ‘Kidding’: Frank Langella Cast In Jim Carrey Comedy Series On Showtime, in Deadline, 4 gennaio 2018. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  8. ^ (EN) Denise Petski, ‘Kidding’: Judy Greer Cast In Jim Carrey Comedy Series On Showtime, in Deadline, 13 febbraio 2018. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  9. ^ (EN) Denise Petski, ‘Kidding’: Justin Kirk Set To Recur On Jim Carrey’s Showtime Comedy Series, in Deadline, 15 marzo 2018. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  10. ^ (EN) Denise Petski, ‘Kidding’: Ginger Gonzaga Set To Recur In Jim Carrey’s Showtime Comedy Series, in Deadline, 21 maggio 2018. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  11. ^ (EN) Denise Petski, ‘Kidding’ Casts Bernard White; Bria Vinaite Joins ‘The OA’, in Deadline, 22 maggio 2018. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  12. ^ (EN) Denise Petski, Kat Willis Joins ‘Tell Me Your Secrets’; Grace Song In ‘Kidding’, in Deadline, 9 luglio 2018. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  13. ^ Filmato audio ONE Media, KIDDING Official Trailer (2018) Jim Carrey, Michel Gondry TV Series HD, su YouTube, 7 giugno 2018. URL consultato l'8 giugno 2018.
  14. ^ (EN) Jim Carrey sings a sad song for Michel Gondry in 'Kidding' teaser, in EW.com. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  15. ^ (EN) Denise Petski, ‘Kidding’: Jim Carrey Showtime Comedy Unveils New Trailer & Posters – TCA, in Deadline, 6 agosto 2018. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  16. ^ (EN) Jim Carrey on Getting Serious With a Mister Rogers-Style Hero in 'Kidding', in The Hollywood Reporter. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  17. ^ (EN) Erik Pedersen, ‘Shameless’ Season 9 & Jim Carrey Comedy ‘Kidding’ Get Showtime Premiere Dates & Trailers, deadline.com, 7 giugno 2018. URL consultato l'8 giugno 2018.
  18. ^ Jim Carrey’s extraordinary new series, Kidding, is grimly funny and sometimes disturbing. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  19. ^ AlloCine, Kidding : la série avec Jim Carrey déjà sur Canal+ Séries, in AlloCiné. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  20. ^ (EN) When does Jim Carrey's new TV show Kidding start?, in Metro, 9 agosto 2018. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  21. ^ Karin Ebnet, Golden Globe 2019, tutte le nomination, Best Movie, 6 dicembre 2018. URL consultato il 6 dicembre 2018.
  22. ^ (EN) Kidding: Season 1 - Rotten Tomatoes. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  23. ^ (EN) Kidding. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  24. ^ Jim Carrey returns to TV on Showtime’s Kidding. It’s a messy triumph., in Vox. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  25. ^ (EN) 'Kidding': TV Review, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  26. ^ (EN) Ben Travers, ‘Kidding’ Review: Jim Carrey and Michel Gondry’s Showtime Series Is Inventive, Incisive, and Obsessed with Death, in IndieWire, 29 agosto 2018. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  27. ^ (EN) Jim Carrey does his best work in years in dramedy 'Kidding': EW review, in EW.com. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  28. ^ (EN) Alan Sepinwall, ‘Kidding’ Review: Jim Carrey Is All Heart in Showtime Tragicomedy, in Rolling Stone, 5 settembre 2018. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  29. ^ (EN) Jim Carrey’s Showtime Series ’Kidding’ Struggles To Find A Balance, in UPROXX, 7 settembre 2018. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  30. ^ (EN) Caroline Framke, TV Review: Jim Carrey in ‘Kidding’ on Showtime, in Variety, 28 agosto 2018. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  31. ^ (EN) Dave Nemetz, Kidding Review: Jim Carrey's New Show Might Be the Saddest Comedy on TV, in TVLine, 30 agosto 2018. URL consultato il 4 ottobre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione