Springfield (I Simpson)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Springfield
PanoramaSpringfield.png
Tipo Città
Saga I Simpson
Ideatore Matt Groening
Appare in Tutta la serie televisiva, I Simpson - Il film
Illustrazione Matt Groening
Caratteristiche immaginarie
Capo Joe "Diamond" Quimby (D)
Fondatore Jebediah Springfield
Nascita 1796
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Suddiviso in Contea di Springfield, stato federato sconosciuto
Abitanti 30 720[1]

Springfield è una cittadina immaginaria degli Stati Uniti nella quale sono ambientate le vicende della sitcom animata statunitense I Simpson. La geografia della città cambia in base alle necessità di ogni episodio, fatto che comporta l'apparizione e la sparizione del porto, del lago e di altre aree naturalistiche.

È impossibile determinare la posizione della città, visto che nello show vengono deliberatamente inserite informazioni contraddittorie.Il nome stesso della città è stato scelto in quanto uno dei più comuni negli Stati Uniti: Springfield denota infatti parecchie città statunitensi (ne esistono 71 in 36 stati diversi), fatto che oltre a non chiarire la posizione esatta del centro abitato, contribuisce all'obiettivo della serie di rappresentare in chiave parodistica l'intera società statunitense e non solamente una precisa città. Come ha dichiarato nell'aprile 2012 in un'intervista concessa al sito smithsonianmag.com (versione online della rivista Smithsonian[2][3]), nella scelta del nome l'autore Matt Groening si è ispirato alla Springfield situata nell'Oregon, luogo in cui è ambientata la serie televisiva Father Knows Best che vedeva da bambino. Nel 2007 Springfield, Vermont è stata eletta come città della sitcom, dopo un concorso dove tutte le Springfield dovevano mandare un video illustrativo sulla loro città.

La città non gode di buona reputazione né a livello nazionale né a livello internazione: infatti nel corso degli anni è stata definita: "la città più obesa", "la città che vota di meno", "la città peggiore d'America", "il secchio d'immondizia d'America", e "la città più stupida".

La città è storicamente rivale di Shelbyville.

Ubicazione della città[modifica | modifica wikitesto]

L'ipotetico luogo in cui si dovrebbe trovare la città di Springfield non è mai stato direttamente indicato dai produttori. Vengono dati degli indizi, ma contraddittori. Nell'episodio Dietro la risata la voce fuori campo rivela che la famiglia Simpson è del Kentucky. Un altro indizio che farebbe pensare che Springfield si trova nel Kentucky viene dato nell'episodio Il Bob Italiano quando Homer porge ad una paesana una tazza con la scritta Kentucky. Nella puntata Homer il Max-imo, si vede Homer che rovescia della fonduta sulla pulsantiera attraverso cui gestisce la sicurezza dell'impianto nucleare in cui lavora, e nella mappa degli USA dietro di lui si vede lampeggiare lo Stato di New York (dove effettivamente esiste una Springfield, nella contea di Otsego).

In un episodio Homer aiuta uno scienziato pazzo a conquistare la Costa Est dell'America, scrivendo poi a Homer di chiamarlo quando ci passerà, segno che Springfield non è sulla Costa Est. Nella puntata in cui Lisa e Bart si perdono in una foresta, il governatore dello Stato dove è Springfield chiede di disegnare una bandiera diversa da quella attuale, che rimanda ad una bandiera dei Sudisti, poiché è uno Stato del nord. Nell'episodio in cui Nonno Simpson si reca a Branson per raggiungere Zelda, Lisa afferma, nel prendere il pullman, che la città del Missouri dista 1600 km da Springfield. Nel Film del 2007 Ned Flanders porta Bart in cima ad una collina e gli dice che da lì si possono vedere i 4 stati con cui confina Springfield: Ohio, Nevada, Maine e Kentucky.

In realtà, fatta eccezione per Ohio e Kentucky, questi stati non confinano tra loro. In Burns Baby Burns, il figlio di Montgomery Burns, Larry, avendo riconosciuto in Mr. Burns suo padre insegue un treno chiedendo al capotreno nella Springfield di quale stato si sia dirigendo il treno ma il capotreno fa in tempo a dire solo "si trova nello stato di..." prima che il treno acceleri. Nell'episodio Affamatissimo Homer (ep. 15 della 12ª stagione) Homer annuncia che il condimento dell'hot-dog è quello che piace alla gente del sud-ovest (per dimostrare che vogliono trasferire gli Isotopi ad Albuquerque), ciò fa supporre che Spingfield non si trova nel sud-ovest. Il nome dell'emittente radio locale è KBBL e dato che negli U.S.A. le radio con iniziale K si trovano generalmente ad ovest del fiume Mississippi (tranne che in Louisiana e Minnesota), Springfield si dovrebbe ipoteticamente trovare ad ovest di tale fiume.

Nella puntata "Parenti serpenti, fratelli coltelli" della sedicesima stagione, infine, si vede, nella gag iniziale del divano, in un'inquadratura dall'alto, che Springfield è ubicata esattamente nel centro degli Stati Uniti d'America. Questo indizio però, contraddice tutti gli altri. Springfield non ha quindi una vera ubicazione ma rappresenta la città tipo statunitense, dotata di tutte le caratteristiche possibili.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

La geografia di Springfield e dei suoi dintorni risulta essere piuttosto flessibile e tendenzialmente subisce cambiamenti in base alle necessità della trama dei vari episodi o delle gag che coinvolgono i protagonisti. In generale, alcune ambienti sono però ricorrenti: a pochi chilometri dalla città si trova l'oceano, mentre è spesso mostrata la presenza di montagne, deserti e pianure nelle vicinanze. Verso est sono anche presenti alcune colline da dove è possibile ammirare il panorama sul centro abitato. Inoltre, Springfield è attraversata da un fiume e sorge in prossimità di un lago, spesso mostrato inquinato dai depositi abusivi di rifiuti. Altri luoghi geografici significativi apparsi nel corso della serie includono il "Monte Springfield", il "Grande Corno", il "Faro" e la "roccia di Geezer", (una grande roccia con le sembianze di un volto umano che finisce distrutta per colpa di Homer).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Springfield viene riportata come fondata prima del 1796, da un gruppo di pionieri, probabilmente puritani, del Maryland i quali,, avendo male interpretato un passo della Bibbia, volevano fondare una nuova Sodoma. Il fondatore viene considerato Jebediah Springfield, dal quale la città riprenderebbe il nome, considerato un eroe della guerra d'indipendenza: in una puntata tuttavia Lisa scopre che Jebediah sarebbe in realtà un pirata (di nome Hans Sprungfeld), il quale dopo aver cercato di uccidere George Washington, si sarebbe rifugiato presso un gruppo di ingenui pionieri, facendo loro credere di aver domato un bisonte selvatico e, prima di morire di difterite, di aver ucciso un orso a mani nude. Lisa convince il direttore del museo, molto devoto a questo personaggio, sul quale aveva studiato per tutta la vita, ma alla fine dell'episodio decide che è meglio che i cittadini non sappiano la verità.

Nella sua storia si riporta come Springfield sia stata teatro di due battaglie durante la guerra di secessione e di come abbia dovuto difendersi da numerosi attacchi da parte dei nativi americani.

A partire dalla seconda metà del XX secolo, si immagina che la città abbia conosciuto un grande sviluppo economico, in seguito all'invenzione da parte di uno degli abitanti dell'Acquacar, un'automobile in grado di galleggiare sull'acqua come una barca. Il fallimento dell'Acquacar, dopo la scoperta che quest'ultima esplodeva dopo appena cinquanta chilometri avrebbe in seguito determinato in città un vero e proprio crollo finanziario, aggravato dalla chiusura della base militare di "Fort Springfield" che avrebbe rovinato l'industria di prostituzione ed alcolici. Per risollevarsi, la città avrebbe quindi accettato la proposta di Montgomery Burns, impiantando sul proprio territorio una centrale nucleare, divenuta la principale fonte di lavoro per gli abitanti.

In una puntata, la compagnia telefonica decide di assegnare alla zona sud della città un prefisso diverso dalla zona nord. Gli abitanti della zona sud accusano la compagnia di classismo e decidono di fondare una nuova città, chiamandola appunto "Nuova Springfield" e dividendosi dalla vecchia, tramite un muro costruito con i rifiuti. Sarà un concerto degli Who a fare in modo che Springfield venga riunificata.

Quartieri e distretti[modifica | modifica wikitesto]

La considerazione espressa per la morfologia, risulta valida anche per i distretti della città: a seconda delle esigenze, Springfield ha infatti mostrato svariati quartieri, oltre al consueto Evergreen Terrace nel quale risiede la famiglia Simpson. Fra questi spiccano il quartiere russo (apparso nell'episodio Abbiamo smarrito la nostra Lisa), il quartiere italiano (apparso nell'episodio Le allegre comari di Rossor) e una chinatown. Nell'episodio Trilogia di una giornata sono inoltre menzionati il quartiere di "Springfield Ovest"(molto esteso e poco abitato) e la base militare segreta "Area 51-A". La città vanta infine distretti che nel nome e nelle caratteristiche richiamano luoghi realmente esistenti, come "Sproonklyn" o "Weverly Hills" che sono un chiaro riferimento a Brooklyn e Beverly Hills, situati rispettivamente a New York e Los Angeles.

Urbanistica e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Edifici principali[modifica | modifica wikitesto]

In cima alle colline si trovano l'Osservatorio, il Penitenziario e la centrale nucleare, discendendo verso il fiume si incontra il quartiere residenziale di Evergreen Terrace in cui si trovano la bottega dei fumetti, lo stadio degli Springfield Isotopes e la chiesa più antica della città. Al centro della pianura si trova la piazza principale con il Municipio in stile neo-classico, la centrale di polizia, la Biblioteca Municipale e la Statua di Jebediah Springfield. Adiacenti alla piazza si trovano il Cimitero, il Tribunale e il Museo di Springfield. Procedendo ulteriormente verso il lago si incontrano la Fabbrica di Cioccolato, la Discarica di Springfield, la Fabbrica di crackers, la Fabbrica di fuochi d'artificio, lo Zoo di Springfield, il Cinodromo, l'Autodromo, l'Ippodromo, la Casa di Riposo e la sede della Duff Beer, una nota azienda produttrice di birra. Adiacente al lago si trova il Molo di Springfield, in passato malfamata e poco frequentata, in seguito riqualificata con la costruzione di ristoranti, locali notturni, negozi, piazze e perfino una fontana in stile futuristico. Dalle ultime serie a Springfield si viene a scoprire che ha anche un quartiere gay con locali e comunità esclusivamente per omosessuali. Inoltre, da alcuni episodi, si viene a conoscenza che in città vi sia pure una chiesa cattolica, antagonista della prima chiesa di Springfield, con patronato e scuola elementare gestiti da monache cattoliche. Poco fuori dalla città si trova un aeroporto.

Ristoranti e bar[modifica | modifica wikitesto]

Vi sono ristoranti di vario tipi: da quelli di alta classe ("Tartufo d'Oro","The Pimento Grove", il locale preferito dalle celebrità, "Planet Springfield"), ai fast food (Krusty Burger), passando per un ristorante di specialità marinare (L'Olandese Sfrigolante) e ristoranti etnici ("Da Luigi", "Due ragazzi da Kabul", "Happy sumo", ecc.). Vi sono anche molti bar, tra cui la celebre Taverna di Boe.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

La città ospita ogni anno una maratona e possiede una squadra di baseball, gli Springfield Isotopes, gestita dalla Duff. La squadra milita nel Campionato Nazionale di Serie C ma in passato ha ottenuto una storica promozione in Prima Divisione. La città ospita anche una squadra di football americano, gli Springfield Atoms, gestita dalla società di Mr. Burns. Ogni anno viene disputata a Springfield la Sfida Interfede, una partita di basket tra La Squadra Ebrea (capitanata da Krusty il clown e da suo padre il rabbino Hyman Krustofsky), e la Squadra Cristiana che ha come capitani il reverendo Timothy Lovejoy e Ned Flanders.

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

La maggiore comunità religiosa di Springfield è la "chiesa presbiluterana" ("First Church of Springfield") che fa riferimento al "Ramo occidentale della riforma americana presbiluterana". Nella città sono inoltre presenti anche una sinagoga ("Temple Beth Springfield"), una chiesa cattolica, una chiesa episcopale, una moschea ed un tempio buddhista; nei fumetti appare anche una chiesa satanica[4].

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Springfield è la riproduzione stereotipata di una cittadina medio-piccola americana sia a livello demografico che culturale. In alcuni episodi compaiono mostre e musei, ma nonostante questo l'immagine che si ha dei tipici cittadini di Spriengfield è quella di un "branco di nessuno a basso reddito", come li definisce il sindaco Quimby. Lo stesso George H. W. Bush ammise di essersi trasferito a Springfield dal momento che era la città americana con la minor affluenza alle urne; città in cui avrebbe potuto convivere con "la brava gente media americana".

Effettivamente, ad esclusione di una piccola cricca di uomini facoltosi, la maggior parte dei cittadini percepisce un salario medio e adora attività non esattamente di cultura, come fiere popolari, tradizioni secolari, manifestazioni sportive ecc. Un esempio è l'annuale "Festa delle Mazzate", dove tutti i cittadini si radunano per uccidere e collezionare un gran numero di serpenti.

Simboli della città[modifica | modifica wikitesto]

Stemma del sindaco

Nello stemma della città di Springfield campeggia la storica frase del fondatore: "Un animo nobile titaneggia anche nel più piccolo degli uomini". Nello stemma del sindaco campeggia la scritta "Corruptus in extremis".

Criminalità[modifica | modifica wikitesto]

Le attività criminali di Springfield sono nelle mani della "famiglia di Springfield", un'organizzazione italo-americana di stampo mafioso comandata da Anthony "Tony Ciccione" D'Amico e dal criminale del luogo chiamato Serpente, che spesso si trova a scontare pene nella prigione di Springfield o a rapinare il supermercato di Apu. Altri criminali ricorrenti sono: Telespalla Bob, pseudonimo di Robert Terwilliger, criminale recidivo condannato per evasione, varie volte per tentato omicidio, rapina a mano armata e broglio elettorale, e Herman, uno psicopatico criminale che gestisce un negozio di armi e che è colpevole di sequestro di persona (il Commissario Winchester e Serpente) e nella vendita di imitazioni di pantaloni firmati.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ne Il nuovo distintivo di papà Tony Ciccione, guidando in città, supera un cartello che indica che la popolazione è di 30.720 abitanti.
  2. ^ (EN) Claudia De La Roca, Matt Groening Reveals the Location of the Real Springfield, smithsonianmag.com. URL consultato l'11 aprile 2012.
  3. ^ Alessio Sgherza, La vera Springfield è in Oregon il papà dei Simpson svela il mistero, repubblica.it, 10 aprile 2012. URL consultato l'11 aprile 2012.
  4. ^ Nella storia Burn$ $ia lodato! pubblicata sul numero 68 da Panini Comics nell'ottobre 2004

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

I Simpson Portale I Simpson: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di I Simpson