I Simpson - Il film

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
I Simpson - Il film
I Simpson - Il film.png
Homer alle prese con Spider Pork
Titolo originaleThe Simpsons Movie
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2007
Durata83 min e 87 min
Rapporto2,35:1
Genereanimazione, commedia
RegiaDavid Silverman
SoggettoMatt Groening, James L. Brooks, Sam Simon
SceneggiaturaJames L. Brooks, Matt Groening, Al Jean, Ian Maxtone-Graham, George Meyer, David Mirkin, Mike Reiss, Mike Scully, Matt Selman, John Swartzwelder, Jon Vitti
ProduttoreMatt Groening, James L. Brooks, Al Jean, Mike Scully, Richard Sakai
Casa di produzioneGracie Films
Distribuzione in italiano20th Century Fox
MontaggioJohn Carnochan
Effetti specialiCarol VanHook, Rough Draft Studios, Film Roman Productions, Akom Production Company
MusicheHans Zimmer
Danny Elfman (tema)
ScenografiaDima Malanitchev
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

I Simpson - Il film (The Simpsons Movie) è un film d'animazione del 2007 diretto da David Silverman e prodotto da Gracie Films per conto di 20th Century Fox.
Si tratta del primo adattamento cinematografico interamente dedicato alla serie televisiva animata de I Simpson.

Cronologicamente, la pellicola si colloca tra la fine della diciottesima stagione e l'inizio della diciannovesima stagione della serie.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

I Green Day si esibiscono sul lago di Springfield. Dopo aver finito di cantare la sigla della serie, il frontman del gruppo si rivolge ai presenti per parlare dell'ambiente. I cittadini di Springfield, dopo un breve silenzio, iniziano a lanciare lattine e sassi contro la barca sulla quale si stava esibendo la band, causandone l'affondamento.

Il giorno dopo, durante il funerale dei Green Day, in preda a una sorta di visione mistica, Abe Simpson pronuncia strane parole di sventura, preannunciando che un disastro colpirà Springfield. Quello stesso pomeriggio, Homer sfida Bart ad andare nudo in skateboard fino al Krusty Burger; il ragazzo accetta, ma viene arrestato per oltraggio al pudore e il padre deve andare a recuperarlo al fast food, approfittandone per consumare un pasto. Mentre gusta il suo panino, vede un maialino che sta per essere ucciso e lo porta a casa trattandolo come un figlio; in seguito lo chiamerà Spider Pork, nonostante l'opposizione di Marge che vede nel suino una delle profezie pronunciate dal nonno. Bart, sentendosi trascurato dal padre, viene consolato da Ned Flanders, vicino di casa dei Simpson, il quale, offrendogli una tazza di cioccolata calda, riesce a instaurare un legame paterno con il ragazzo.

Nel frattempo Lisa tiene un incontro nella sala congressi del municipio, dove illustra la situazione catastrofica in cui versa il lago di Springfield e riesce a convincere la cittadinanza a ripulirlo. Qualche giorno dopo Homer si reca in discarica per disfarsi di un silo pieno degli escrementi del maialino. Non volendo aspettare, Homer getta il silo nel lago, inquinandolo peggio di prima. Il responsabile dell'Ente Protezione Ambientale (EPA) Russ Cargill, constatando che Springfield sia una minaccia per l'ambiente, propone cinque soluzioni drastiche per risolvere il problema, e il Presidente degli Stati Uniti ne sceglie una: rinchiudere Springfield in un'enorme cupola di vetro trasparente per evitare che l'inquinamento dilaghi. I cittadini, rimasti intrappolati, cercano in tutti i modi di uscire, ma ogni tentativo risulta vano.

La sera stessa, al telegiornale, viene rivelato che l'inquinamento del lago è legato al silo gettato da Homer. Gli abitanti di Springfield, a eccezione dei Flanders, si infuriano e danno la caccia ai Simpson per ucciderli. I Simpson provano a scappare con la macchina, ma vengono catturati e gli abitanti tentano di impiccarli. Riescono però a fuggire grazie a Maggie, che nella sabbiera del giardino di casa ha scoperto un tubo di scarico collegato all'esterno della cupola. Ricercati dal governo e dai loro concittadini, i Simpson devono allontanarsi dalla città: dopo essersi rifugiati in un vicino hotel, Homer propone alla famiglia di trasferirsi in Alaska per ricominciare una nuova vita lontano da tutti.

Intanto i disordini in città aumentano a causa della mancanza dei beni di prima necessità: la goccia che fa traboccare il vaso è la fine delle riserve di caffè, e ne risulta una rivolta che porta i cittadini a cercare di infrangere la superficie di vetro. Cargill si reca nuovamente dal presidente e riesce a convincerlo che la città dev'essere annientata. I bambini e Marge, venuti a conoscenza del piano del governo, decidono di salvare la città. Homer inizialmente si rifiuta, ma più tardi decide di tornare anch'egli a Springfield. Intanto Marge, Bart, Lisa e Maggie cercano di tornare a Springfield, ma vengono arrestati e ricondotti in una Springfield ormai ridotta in rovine dal prolungato isolamento e dalla mancanza di risorse per gli abitanti.

Da un'apertura praticata sulla sommità della cupola viene calata una piccola ma potentissima bomba a orologeria, e gli abitanti decidono di arrampicarsi pur di sfuggire alla distruzione; Homer arriva, si arrampica sull'apertura superiore dall'esterno e si cala dalla fune, provocando la caduta degli abitanti che stavano cercando di fuggire. Quando il tempo sta per scadere, Homer, che nel frattempo si è riconciliato con Bart, scala la parete della cupola a bordo di una moto e lancia l'ordigno fuori dal buco appena prima dello scadere del timer. L'esplosione che segue disintegra la cupola. Cargill, furioso, tenta di sparare a Homer e Bart, ma viene colpito in testa da un masso lanciato da Maggie. Scongiurato il pericolo, gli abitanti si scusano con Homer, che si riappacifica anche con Marge e si allontana insieme a lei baciandola sulla motocicletta, lasciando gli abitanti di Springfield a ricostruire la città.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La produzione del lungometraggio è avvenuta durante la lavorazione della serie televisiva, nonostante le affermazioni degli addetti ai lavori secondo cui il film sarebbe stato realizzato solo alla fine della messa in onda in TV.[1] In realtà, voci sulla realizzazione di un possibile lungometraggio basato su I Simpson circolavano fin dalle prime stagioni.

James L. Brooks ha affermato che in origine la trama dell'episodio Kampeggio Krusty (primo episodio della quarta stagione) sarebbe dovuta sfociare in un film, ma i problemi riscontrati nella realizzazione della sceneggiatura hanno ostacolato il progetto.[2] Varie difficoltà, tra cui la mancanza di una sceneggiatura adeguata a un film, hanno causato la posticipazione del progetto.[3]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: The Simpsons Movie: The Music.

La colonna sonora del film, composta da Hans Zimmer, è stata pubblicata su CD il 24 luglio 2007 dalla Adrenaline Music. Nel CD è compresa Spider Pig, parodia di Spider-Man Theme Song, interpretata nel film da Homer Simpson. Non è inclusa invece la versione della sigla di apertura cantata dai Green Day.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche in quasi tutto il mondo dal 25 luglio 2007 (questo giorno nelle sale cinematografiche inglesi e francesi), mentre in Italia l'uscita è stata posticipata al 14 settembre, risultando la penultima nazione nel mondo a vedere il film.[4]

Data di uscita[modifica | modifica wikitesto]

Date di pubblicazione internazionali
Paese Titolo film Date
Francia Francia Les Simpson - Le film 25 luglio 2007
Regno Unito Regno Unito The Simpsons movie
Argentina Argentina Los Simpson - La película 26 luglio 2007
Australia Australia The Simpsons movie
Croazia Croazia Simpsoni film
Germania Germania Die Simpsons - Der film
Portogallo Portogallo Os Simpsons - O filme
Spagna Spagna Los Simpson - La película
Canada Canada The Simpsons movie 27 luglio 2007
Svezia Svezia The Simpsons - Filmen
Turchia Turchia Simpsonlar - Sinema filmi
Stati Uniti Stati Uniti The Simpsons movie
Messico Messico Los Simpson - La película 2 agosto 2007
Paesi Bassi Paesi Bassi De Simpsons - Der movie 16 agosto 2007
Brasile Brasile Os Simpsons - O filme 17 agosto 2007
Grecia Grecia The Simpsons - Η Ταινία 30 agosto 2007
Italia Italia I Simpson - Il film 14 settembre 2007
Giappone Giappone ザ・シンプソンズ MOVIE 15 dicembre 2007[4]

Trailer allegati[modifica | modifica wikitesto]

Il primo teaser del film fu diffuso dalla Apple il 31 marzo 2006. Al termine del teaser compare la data "July 27, 2007". Lo stesso video fu trasmesso negli Stati Uniti, in televisione, nel corso dell'episodio de I Simpson del 2 aprile.

Due successivi trailer iniziano con una parodia dei film tridimensionali, che ha protagonista un coniglio, interrotta bruscamente da un'apparizione del barista Boe. Nella seconda metà del video, nel primo trailer, appare Homer che tenta di abbattere un camion blindato con una palla demolitrice che finisce per colpirlo. Nel secondo trailer, Homer tenta di piantare un chiodo tra due tegole del tetto, infilzandosi il martello nell'occhio destro, mentre suo figlio, Bart, lo deride. Successivamente tenta di colpire Bart col martello ma sfonda il tetto e finisce all'interno della casa.

Il terzo trailer, invece, si apre con un disegno della faccia di Homer (la voce: "una linea verrà tracciata e quindi colorata in giallo"), per proseguire nelle scene dove guida degli husky, ma alla fine viene sbranato dagli stessi. Nella scena successiva, Ned mostra a Bart gli stati confinanti con Springfield: Ohio, Nevada, Maine e Kentucky (in realtà questi stati non sono confinanti tra loro). Ora prende posto il signor Burns, che davanti a Winchester, Apu e il Dr. Hibbert, afferma che con i due bottoni che ha dietro la scrivania, può sguinzagliare i segugi o dare l'energia alla città. L'inquadratura si sposta sulla famiglia, che su un'asta di legno cerca di passare nella casa dei Flanders, con tutta la folla sotto che grida: "Vogliamo Homer! Vogliamo Homer!". Homer poi viene appeso con una corda sull'albero e chiede scusa. A seguire una carrellata dei personaggi. Tra questi, la famiglia, Burns, Smithers, Krusty, Boe, gli amici di Homer, Winchester. Poi Bart va nella chiesa di Springfield e abbraccia Ned che lo aspetta. La voce in sottofondo afferma che "Il destino del mondo sarà in bilico". Poi Bart, guardando dal cornicione, vede Homer che gioca con un maialino. Subito dopo un pezzo tratto dal secondo trailer. Il trailer finisce con il logo "The Simpsons Movie" in tre dimensioni, e confermò l'uscita nelle sale in quasi tutto il mondo tra il 25 e il 27 luglio 2007.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Attraverso un concorso indetto dalla Fox Network e dal quotidiano USA Today, la première mondiale del film è avvenuta nella Springfield del Vermont.[5] Negli Stati Uniti, il film ha incassato nel primo weekend di programmazione un totale di 74 milioni di dollari, risultando di gran lunga il film con il maggior incasso di quel fine settimana.[6] Inoltre, I Simpson – Il film ha sorpassato Mission: Impossible II al primo posto nella classifica dei film di maggior successo tratti da una serie televisiva.[7] Fuori dagli USA, il film ha incassato nella prima settimana di programmazione 96 milioni di dollari; in particolare, 27.8 di questi solo nel Regno Unito.[8]

In Italia il film è stato ben accolto raggiungendo in soli tre giorni di programmazione circa 5.943.400 .[9] I Simpson - Il film è stato il film più visto nelle sale italiane nella prima settimana di programmazione battendo il record precedentemente stabilito da Shrek terzo,[10] e rimanendo inoltre in testa al box office fino alla quarta settimana di programmazione.[10]

Complessivamente, il film ha incassato globalmente 527.071.022 $.[11]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Seguito[modifica | modifica wikitesto]

Il primo episodio della diciannovesima stagione dei Simpson, Gli piace volare e d'oh... lo fa!, si apre con una sorta di sequel al film, con la città di Springfield distrutta e in fase di ricostruzione, Bart che scrive alla lavagna "Non aspetterò altri venti anni per fare un film", i cinque protagonisti che ritornano alla loro casa in fase di ricostruzione e quando si recano in sala sul divano trovano il maiale di Homer e in sottofondo si sente la canzone Spider-Man Theme Song. Riguardo a un seguito per il cinema, Matt Groening ha detto di essere certo della sua futura realizzazione, ma di non avere nessuna indicazione sui tempi necessari per realizzarlo[12] e, viste le tempistiche decennali con cui si è svolta la produzione concomitante con lo sviluppo degli episodi televisivi, i lavori per un seguito dovrebbero partire una volta conclusosi il ciclo della serie televisiva.[13]

Nel luglio 2017, Silverman e Jean hanno dichiarato che il sequel era nelle prime fasi di sviluppo, mentre sottolineava che la produzione a pedaggio della prima foto occupava tutto il personale.[14] Il 10 agosto 2018 è stato riferito che un sequel de I Simpson - Il film è in fase di sviluppo[15].

Il 22 luglio 2019 Matt Groening ha dichiarato al Comic-Con di non avere "dubbi" sul fatto che la Disney produrrà probabilmente un sequel un giorno[16].

Nel luglio 2021, Jean ha dichiarato che le discussioni per il potenziale sequel si erano bloccate a causa della pandemia di COVID-19.[17]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Homer going to bat in '07, in Variety, 2 aprile 2006. URL consultato il 17 aprile 2012.
  2. ^ Parlano i papà di Homer&Co, in la Repubblica XL, 2 luglio 2007. URL consultato il 17 aprile 2012.
  3. ^ (EN) Nathan Rabin, Matt Groening interview with The A.V. Club, in A.V. Club, 26 aprile 2006. URL consultato il 17 aprile 2012.
  4. ^ a b (EN) Release dates for I Simpson - Il film (2007), su imdb.com, Internet Movie Database. URL consultato il 17 aprile 2012.
  5. ^ (EN) Springfield, Vermont, to host Simpsons premiere, in guardian.co.uk, 11 luglio 2007.
  6. ^ (EN) Weekend Box Office July 27-29, 2007, su boxofficemojo.com, Box Office Mojo. URL consultato il 17 aprile 2012.
  7. ^ (EN) Joshua Rich, Raking in the d'oh!, in Entertainment Weekly, 27 luglio 2007. URL consultato il 17 aprile 2012.
  8. ^ (EN) Frank Segers, "Simpsons Movie" rules foreign box office, in Reuters.com, 29 luglio 2007.
  9. ^ I Simpson - Il film, su mymovies.it, MYmovies. URL consultato il 17 aprile 2012.
  10. ^ a b Pagina incassi del film I Simpson - il film ( 2007 ), su movieplayer.it. URL consultato il 17 aprile 2012.
  11. ^ (EN) The Simpsons Movie, su boxofficemojo.com, Box Office Mojo. URL consultato il 17 aprile 2012.
  12. ^ Chiara Poli, I Simpson – Sì, ci sarà un altro film!, in FOXtv.it, 25 luglio 2008. URL consultato il 16 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 7 ottobre 2010).
  13. ^ Nessun sequel per The Simpsons Movie, in BadTaaste.it, 7 ottobre 2009. URL consultato il 16 aprile 2012.
  14. ^ Dan Snierson, The Simpsons Movie: 10 stories on the 10th anniversary, in Entertainment Weekly, 27 luglio 2017. URL consultato il 29 luglio 2017.
  15. ^ . Kevin Burwick, The Simpsons Movie 2 Reportedly in Development at Fox, in movieweb.com, 10 agosto 2018. URL consultato il 10 agosto 2018.
  16. ^ Kevin Burwick, The Simpsons Movie 2 Reportedly in Development at Fox, su MovieWeb, 10 agosto 2018. URL consultato il 4 settembre 2019.
  17. ^ (EN) The Simpsons Showrunner Confirms Movie Sequel Was Being Discussed Prior to Pandemic, su TV Shows. URL consultato il 1º settembre 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]