Teo Bellia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Teo Bellia al Festival delle Radio Universitarie 2012

Teo Romano Bellia (Roma, 17 gennaio 1960[1]) è un attore, doppiatore, direttore del doppiaggio e giornalista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera inizia come disc-jockey e selezionatore musicale a partire dal 1973, dopo gli esordi in numerose emittenti private, come Radio RDM a Colleferro e altre, e in discoteche come Tamuré sempre a Colleferro, ha incarichi di direttore artistico e organizzativo prima di Radio Hanna IN (1978), poi di Radio Emme (1979) e infine di RDS Radio Dimensione Suono (1980). La sua voce è famosa nei cartoni animati I Simpson, in cui ha doppiato Ned Flanders nelle prime 2 stagione e Boe Szyslak dalla nona stagione in poi, in sostituzione di Pino Insegno, Cip & Ciop in cui doppia Ciop, I Puffi in cui doppia il puffo Sarto, L'incredibile Hulk in cui è la voce narrante nella 2ª edizione (1982) e Occhi di gatto, in cui doppia Matthew Hisman.

Nei film ha doppiato Michael J. Fox nel primo Ritorno al futuro e molti altri film americani, nei cartoons, oltre ai I Simpson, è stata la prima voce di He-Man nella serie cult anni ottanta He-Man e i dominatori dell'universo.

È stato speaker di Telemontecarlo dal 1985 al 1986 e conduttore di varie edizioni di TMC News dal 1986 al 1991. Inoltre ha collaborato con Il processo di Biscardi nel 1994, quando andava in onda su TELE+2.

Nel 2005 ha vinto un Anello d'Oro al Festival "Voci nell'ombra" per la sua direzione del doppiaggio nel telefilm L.A. Dragnet.

Doppiaggio (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Film[modifica | modifica wikitesto]

Film d'animazione[modifica | modifica wikitesto]

Telefilm[modifica | modifica wikitesto]

Serie animate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elenco Artisti Settore Audiovisivo Rappresentati da Nuovo IMAIE (al 31/01/2014) (PDF), su areasoci.nuovoimaie.it, IMAIE. URL consultato il 16 settembre 2015 (archiviato il 17 settembre 2015).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]