Radio Dimensione Suono

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
RDS
PaeseItalia Italia
Linguaitaliano
Data di lancio1976
Share di ascolti4.867.000 (1º semestre 2022.-2% periodo precedente)
EditoreRadio Dimensione Suono S.p.A.
Nomi precedentiDimensione Suono Network
Canali gemellatiDimensione Suono Soft
Dimensione Suono Roma
Discoradio
Motto(1) 100% Grandi Successi
(2) Insieme a te, voglia di...
Sito webwww.rds.it
Diffusione
Terrestre
FMin Italia
DAB/DAB+Canale 12C · 7C
Satellitare
Tivùsat
Eutelsat Hot Bird 13C
RDS
(DVB-S2 · FTA)
12111 - V - 27500 - 3/4
Canale 608
Streaming web
Internet[1]
RDS Social TV
StatoItalia
TipoTematica
VersioniRDS Social TV HDTV, 1080i
(data di lancio: 28 maggio 2020)
Diffusione
Terrestre

Persidera 1
RDS Social TV (Italia)
DVB-T - FTA
Canale 265-724 HD

RL Lombardia 1
RDS Social (Lombardia Lombardia, eccetto provincia di Mantova, Piemonte, eccetto province d'Asti, Cuneo e Torino, Verona, Parma, Piacenza e Reggio Emilia)
DVB-T - FTA
Canale 271 SD
Satellite
Tivùsat
Hot Bird 13C
13° Est
RDS Social TV (DVB-S2 - FTA)
11662 V - 27500 - 3/4
Canale 50 HD
Sky Italia
Hot Bird 13C
13° Est
RDS Social TV (DVB-S2 - FTA)
11662 V - 27500 - 3/4
Canale 724 HD
Streaming
Streaming via Internet RDS Social TV Streaming dal sito
Mobile
App RDS RDS Social TV (DMB - 1080p)

Radio Dimensione Suono, nota anche con l'acronimo RDS, è un'emittente radiofonica privata italiana con sede principale a Roma, in via Pier Ruggero Piccio 55, e sede secondaria a Milano, in via Melchiorre Gioia 65, dove si trova anche la sede di RDS Advertising, la concessionaria di pubblicità del gruppo RDS.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Roma nel 1976 grazie all'iniziativa di Mario Tagliaferri e Roberto Giorgio. Nel 1979 inizia le trasmissioni a Roma sulla frequenza FM 103.100.

Nel 1980 Eduardo Montefusco, attuale proprietario ed editore, rileva il 50 % della società sino al 1997 quando acquista l'intero pacchetto azionario. Gli studi si trasferiscono dalla Balduina a Piazza Euclide.

Nel 1986 avviene un nuovo trasloco degli studi, che si spostano in Viale Mazzini 119. Nello stesso periodo comincia l'espansione su tutto il territorio nazionale con il nuovo nome Radio Dimensione Suono Network. A livello areale vengono create altre due emittenti che affiancano il network nazionale, sono Dimensione Suono Roma e Dimensione Suono 2 (che nel 2018 cambierà nome in Dimensione Suono Soft). Le altre emittenti areali del gruppo RDS sono Ram Power e Discoradio.

Negli anni novanta viene adottata la formula Hit combination, 50% musica italiana e 50% musica straniera, con lo slogan "100% grandi successi".

Dalla metà degli anni novanta assume il nome di RDS Radio Dimensione Suono. Nel 1997, 1998 e 1999 è la radio più ascoltata d’Italia.

Nel 2000 viene abbandonata la formula “50% di musica italiana, 50% di musica straniera”. Il progetto portò a perdere 1 milione di ascoltatori in meno di un anno.

Nel 2001 viene quindi affidato a Claudio Astorri il progetto di una restaurazione totale e viene lanciato il nuovo format con un ritorno alla radio di flusso che si ispirava a una Contemporary Hit Radio: la musica attuale presente al 70%, i brani ricorrenti all'incirca al 10% mentre i brani del passato, che provenivano solo dagli ultimi 10 anni erano tra il 25% e il 35% e il nuovo motto diventa: "Il meglio della musica dagli anni 90 ad oggi" pur restando lo slogan "100% Grandi Successi".

Nel tempo RDS si è avvalsa delle collaborazioni di Maurizio Costanzo e di Enrico Mentana.

Tra le voci storiche si segnalano quelle di Jocelyn, Paulo Roberto Falcao, Antonella Condorelli, Faber Cucchetti, Francesco Scelta, Mario Tagliaferri e Ivo Caliendo, cui si sono aggiunte in seguito quelle di Silvio Piccinno, Roberto Giacobbo, Teo Bellia, Marina Leoni, Carlo Veludo, Luciana Biondi e Cinzia Donti che animarono la radio negli anni ottanta e novanta, Anna Pettinelli, Marco Liorni, Awanagana, Mauro Marino, Gigi Ariemma, Rosaria Renna, Mauro Mazza, Manuela Doriani, Stefano Piccirillo, Savino Zaba, Andrea Pellizzari, Tamara Taylor, Carlo Mancini, Charlie Gnocchi, Joe Violanti (Sergio Violanti), Max Pagani, Corrado Cadeddu (ex Gentile).

Nel 2006 il gruppo RDS acquista anche la superstation lombarda Discoradio che abbandona da allora le sue sonorità disco per diventare una radio con sonorità rivolte ad un pubblico più giovane. A partire dalla fine del primo decennio del 2000 RDS torna a programmare anche canzoni degli anni '80, sia pure solo di artisti esteri.

Nel 2009 vengono inaugurati la nuova sede dell'emittente, che si trasferisce da Viale Mazzini 119 a Via Piccio nel quartiere Trionfale di Roma. Nella struttura è compreso anche l'Auditorium Multimediale ricavato da una ex chiesa sconsacrata.

A marzo 2013 viene aggiornato il format di conduzione passando alla conduzione a coppia.

Dal 2014 al 2018 RDS realizza il reality RDS Academy, prima in onda su Sky, per poi passare su Real Time.

Dal 2017 al 2022 subisce un progressivo calo di 830.000 ascoltatori.

Nel 2020 viene lanciata la radiovisione sul canale 265 del digitale terrestre con il progetto RDS Social TV.

Attualmente RDS è disponibile in vari modi: in tv sul canale 50 di Tivùsat, sul canale 265 del DTT, sul canale 724 di Sky; con l'app di RDS o Radioplayer Italia compatibili con iOS/Android, sulla Radio DAB, sul mux a diffusione nazionale DAB Italia, e sui social Facebook, Twitter, Instagram e tiktok.

Slogan e iniziative promozionali[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso degli anni, RDS, oltre allo slogan "100% Grandi Successi", ha intrapreso campagne pubblicitarie utilizzando nuovi slogan: La Radio Totale; The Music Station; Nel cuore della musica; RDS insieme a te trasmettiamo voglia di partecipare. Dal 2013, lo slogan utilizzato è: RDS insieme a te voglia di....

Il gruppo RDS, grazie al contributo economico dei suoi ascoltatori, ha sostenuto, in collaborazione con Save the Children, la costruzione di quattro scuole in Tigray (Etiopia) ed aiutato oltre 6400 bambini del distretto ad accedere all'istruzione. Sul piano nazionale si è impegnata con la fondazione Exodus di Don Antonio Mazzi, nella costruzione di case famiglia per aiutare le famiglie più bisognose.

Per un certo periodo RDS si è proposta radio ufficiale italiana del Live Earth 2007.

Annualmente l'attività promozionale è maggiormente di tipo commerciale, organizzando concerti e alcuni WorldTour, nonché, la notte tra il 31 dicembre e il 1º gennaio, il "Party RDS", cioè un veglione di musica mixata dai dj Maurizio Rocca e Riccardo Battini, intervallati da brevi interventi registrati dei conduttori.

Programmi storici[modifica | modifica wikitesto]

  • Ripigliati, ed. 1999 con Mauro Marino
  • Alto Godimento (Morning Show)
  • Alto Godimento (Morning Show)
  • Www punto g, ed. 2000-2002 con Gretel & Gretel
  • Fare Night, ed. 2000 con Tamara e Claudio Guerrini
  • Fare Night, ed. 2001 con Alessandro Marabotto
  • Scusi. Quanto Stanno? ed. 1999 con Stefano Piccirillo, Alessandro Antinelli e Claudio Guerrini
  • A tutto c'è una risposta per tutto ed.2000 con Enrico Lucci.
  • Domenica Goal ed.1997, 1998, con Stefano Piccirillo
  • Loveland, ed. 1997, 1998, 1999 con Anna Pettinelli
  • I suoni del cinema, ed. 1997, 1998, 1999, con Claudio Sorrentino e Marco Minelli
  • Movida, ed. 1997, 1998, 1999, con Stefano Piccirillo
  • RDS Chart con (a turno) Savino Zaba, Manuela Doriani, Tamara Taylor
  • Riccione By Night
  • Special RDS
  • Top Ten Dance, con Bolognesi e Provenzano
  • Club Chart con Mauro Marino
  • Corso Italia, con Mino Taveri
  • Ordinaria Emergenza, con Valerio Staffelli
  • Drive Time con Claudio Guerrini
  • Start, ed. 1999/2000 con Rosaria Renna
  • Rosaria Renna & Claudio Guerrini (2013-2016)
  • I Guerrieri della notte con Danny Virgillo e Filippo Ferraro (2018-2020)
  • Tutti pazzi per RDS
    • con Joe Violanti, Charlie Gnocchi, Flavia Vento
    • con Joe Violanti, Rossella Brescia e Max Pagani
    • con Max Pagani, Rossella Brescia con la partecipazione di Barty Colucci
    • con Rossella Brescia, Sergio Friscia, Barty Colucci e Claudio Cannizzaro
    • con Rossella Brescia, Sergio Friscia, Barty Colucci, Claudio Cannizzaro e Francesca Manzini
    • con Rossella Brescia, Sergio Friscia, Barty Colucci e Francesca Manzini
    • con Rossella Brescia, Barty Colucci, Francesca Manzini e Giacomo "Ciccio" Valenti
    • con Rossella Brescia, Marco Baz-zoni (Baz) e Giacomo "Ciccio" Valenti, con la partecipazione di Francesca Manzini
  • L'alba dei pazzi viventi
    • con Max Pagani e Francesca Manzini (2021)
    • con Mauro Casciari e Francesca Manzini (2021/2022)
    • con Beppe De Marco e Francesca Romana D’Andrea (2022)
    • con Beppe De Marco e Renzo Di Falco

Ascolti (giorno medio)[modifica | modifica wikitesto]

dati RadioTER (dal 2017)

Anno Periodo Giorno Medio Ieri Performance % Performance Pos. private
2017 - 5.697.000[1] / / /
2018 - 5.563.000 Diminuzione -2,3% - 134.000
2019 - 5.510.000 Diminuzione -0,96% - 53.000
2020 - 4.914.000 Diminuzione -10,8% - 596.000
2021 - 4.961.000 Aumento + 0,9% + 47.000
2022 - 4.867.000[2] Diminuzione - 2% - 94.000

dati Gfk Eurisko/RadioMonitor (dal 2012 al 2016)

Anno Periodo Giorno Medio Ieri Performance Pos. private
2012 - 4.727.000[3] /
2013 - 4.699.000[4] Diminuzione
2014 - 4.559.000[5] Diminuzione
2015 - 4.716.000[6] Aumento
2016 - 4.705.000[7] Diminuzione

dati Audiradio

Anno Giorno Medio Ieri Performance Pos. private
1991 620.000 /
1992 non rilevato / /
1993 2.671.000 /
1994 3.370.000 + 699.000
1995 3.855.000 + 485.000
1996 4.505.000 + 650.000
1997 4.631.000 + 126.000
1998 5.057.000 + 426.000
1999 4.707.000 - 350.000
2000 4.536.000 - 171.000
2001 4.051.000 - 485.000
2002 4.092.000 + 41.000
2003 4.220.000 + 128.000
2004 4.420.000 + 200.000
2005 4.505.000 + 85.000
2006 4.965.000 + 460.000
2007 5.014.000 + 49.000
2008 5.263.000 + 249.000
2009 5.034.000 - 229.000
2010 5.000.000[8] - 34.000
2011 non rilevato / /

Conduttori radiofonici[modifica | modifica wikitesto]

Conduttori della settimana:

Conduttori weekend:

  • Chiara De Pisa
  • Corrado Trisoglio
  • Elisabetta Sacchi
  • Leo Di Bello
  • Max Del Buono
  • Melania Agrimano
  • Paolo Piva

Ex conduttori[modifica | modifica wikitesto]


Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]