Mauro Casciari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Mauro Casciari (Perugia, 10 marzo 1973) è un conduttore radiofonico, annunciatore televisivo e personaggio televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera televisiva a Teleperugia, rete televisiva locale umbra nel 1992[1]. Dal 1994 conduce vari programmi a Radio Augusta Perusia[2][3] (oggi UmbriaRadio), Azzurra Network, Retepiù FM. Approda a Radio Italia Network nel 1999 e a Radio Deejay nel 2000 dove conduce con Roberto Ferrari il programma W la fitness[4].

Nel 2000 è una delle voci ufficiali di Italia 1 nel progetto Uno di Uno, in cui sei deejay si alternano in diretta per tutto il giorno parlando tra un programma ed un altro e sulle sigle. Terminata questa esperienza, dal 2001 al 2005 è la voce che annuncia i cartoni animati di Italia 1[5].

Nell'estate del 2000 partecipa al Cammello del Weekend di Radio 2 Rai, con Mila Jelmini[6]. Infine dal 2002 al 2003 è a RDS[7]. Dal 2002 al 2007 è autore degli spot autopromozionali di Italia 1. Nel 2005 torna in radio su Radio 2 dove conduce il programma Tropico del Cammello con Savino Cesario. Sulla stessa radio conduce nel 2006 Picnic con Andrea Di Marco, Il Mischione nel 2007, Radio2 a Colazione nel 2008 con Stefania Lillo e nel 2008 e 2009 è l'inviato del programma pomeridiano Gli Spostati. Nell'estate del 2009 conduce sempre sulla seconda rete radiofonica della Rai XXL - Altrimenti ci allarghiamo! con Giacomo "Ciccio" Valenti e Lola Ponce[8].

Dal 2007 al 2016 è stato un inviato del programma di Italia 1 Le Iene[9][10][11]. Dal 2015 conduce le versioni itineranti dei programmi televisivi RAI Affari tuoi, L'eredità e Rischiatutto. Dal 6 settembre 2016 al 20 aprile 2017 è inviato della trasmissione televisiva Mi manda Raitre[12][13]. Dall'8 ottobre 2016 collabora con Fiorello alla realizzazione di Edicola Fiore in onda tutti i giorni su Sky Uno HD e TV8[14]. È coprotagonista di due puntate de Il testimone di Pif in onda ad ottobre 2016 su MTV Italia e a febbraio 2017 su TV8[15].

Nel 2017 e 2018 è inviato per Radio 2 Rai e Rai 2 al 100º Giro D'Italia[16][17][18]. Sulla stessa radio conduce nell'estate 2017 dal lunedì al venerdì Non è un paese per giovani dalle 12 alle 14. Il 27 febbraio 2018 conduce su TV8 e Sky TG24 con Pif Il candidato va alle elezioni in cui intervista 10 esponenti di partiti politici in vista del voto del 4 marzo 2018[19]. Nell'estate 2018 conduce con la coppia comica Nuzzo e Di Biase Radio2 Summer Club su Radio 2 Rai[20][21] e a seguire Numeri Uni[22][23]. Intanto il sabato pomeriggio conduce la versione radiofonica di B come Sabato con Angela Rafanelli, in onda in contemporanea su Rai 2[24]. Nel 2018 partecipa a Quelli che... dopo il TG in onda dal lunedì al venerdì alle 21:05 su Rai 2 con Luca Bizzarri, Paolo Kessisoglu, Mia Ceran e Ubaldo Pantani[25][26].

Nel 2019 è inviato di Realiti - Siamo tutti protagonisti condotto da Enrico Lucci il mercoledì in prima serata su Rai 2[27]. Nel 2019 e 2020 è al fianco di Fiorello in Viva Asiago 10 su RaiPlay e Rai Radio 2[28].

Dal 30 Agosto 2021 passa a RDS.

Procedimenti giudiziari[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 marzo 2013 viene indagato dalla procura di Varese, assieme a Lucia Uva e a Luca Tiraboschi, per diffamazione aggravata nei confronti di polizia e carabinieri, perché il 19 ottobre 2011, durante una puntata de Le Iene, ha accusato le forze dell'ordine di aver causato la morte di Giuseppe Uva con le percosse subite dopo il suo arresto[29]. Il 21 novembre 2014 viene assolto[30][31].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mauro Casciari tra radio, televisione, web e sogni nel cassetto, su Vivo Umbria, 11 settembre 2019. URL consultato il 22 giugno 2021.
  2. ^ Marco Picchio, Mauro Casciari: la radio è il mio grande amore, su voci.fm. URL consultato il 22 giugno 2021.
  3. ^ ‘Premio Scuola Digitale 2021’: dodici scuole si sfidano online, UmbriaRadio, 15 aprile 2021. URL consultato il 22 giugno 2021.
  4. ^ Mauro Casciari, su Piacere Barbecue, 2015. URL consultato il 22 giugno 2021.
  5. ^ Carlo Timio, La Iena Mauro Casciari, su Riflesso, 27 marzo 2012. URL consultato il 22 giugno 2021.
  6. ^ Il Cammello di Radio2: La parola ai registi, su Kapusons.it, 17 gennaio 2008. URL consultato il 24 giugno 2021.
  7. ^ Happy Hour, stasera non parliamo di lavoro con Mauro Casciari, su Radio Incredibile, 5 dicembre 2020. URL consultato il 24 giugno 2021.
  8. ^ Gabriele M., Mauro Casciari, chi è l’ex Iena: carriera e curiosità, cosa sapere, su ViaggiNews.com, 30 maggio 2020. URL consultato il 22 giugno 2021.
  9. ^ Filmato audio "Ecco perché ho lasciato Le Iene", Mauro Casciari si racconta, su YouTube, RetesoleTV, 12 maggio 2016. URL consultato il 22 giugno 2021.
  10. ^ Casciari, Chiatti, Paris e 88Folli per i 30 anni del Chianelli, in CityJournal, 9 maggio 2020. URL consultato il 22 giugno 2021.
  11. ^ Le aspiranti matricole incontrano l'Università di Perugia (PDF), in l'Università - Porte aperte all'Università, n. 3, Perugia, Università degli Studi di Perugia, aprile/maggio 2009, pp. 2-3 (archiviato il 23 giugno 2021).
  12. ^ Mattia Buonocore, Iene che se ne vanno: Casciari a Mi manda Rai3, Lucci su Rai2, in DavideMaggio.it, 22 agosto 2016. URL consultato il 22 giugno 2021.
  13. ^ Mauro Casciari dal 6 settembre sarà a “Mi manda RaiTre”, in Umbriajournal, 10 agosto 2016. URL consultato il 22 giugno 2021.
  14. ^ Edicola Fiore: Marrone, Casciari, Giallini e La Furia da Fiorello, su Sky TG24, 7 novembre 2016. URL consultato il 24 giugno 2021.
  15. ^ Diego Testa, Il Testimone: l’America, Pif e la garanzia di un efficace racconto della realtà tra divertimento scanzonato e intelligente curiosità, in TVBlog.it, 14 settembre 2016. URL consultato il 24 giugno 2021.
  16. ^ Un nuovo secolo rosa (PDF), in NEWSRai, n. 101, Rai, 18 aprile 2018, p. 6. URL consultato il 22 giugno 2021 (archiviato il 21 giugno 2021).
  17. ^ Francesca Romana Torre, Alberobello, Mauro Casciari al Giro d’Italia: “Viva la Puglia, senza il tacco l’Italia non sta in piedi”, in Borderline24.com, 14 maggio 2017. URL consultato il 22 giugno 2021.
  18. ^ Valerio Vecchiarelli, Giro d’Italia, invasione «rosa» in città Partenza e arrivo ai Fori Imperiali, in Corriere della Sera, 26 maggio 2018. URL consultato il 22 giugno 2021.
  19. ^ Giada Solimeo, Tutto su Mauro Casciari: sai perché ha lasciato Le Iene?, su Donna Glamour, 5 giugno 2019. URL consultato il 22 giugno 2021.
  20. ^ Gabriele Gambini, Casciari Nuzzo e Di Biase: La nostra estate radiofonica con Radio 2 Summer Club, in TvZoom, 16 luglio 2018. URL consultato il 22 giugno 2021.
  21. ^ Alessio Di Pietro, Radio2 Summer Club con Mauro Casciari, Nuzzo e Di Biase in onda tutti i giorni, in Radiospeaker, 10 luglio 2018. URL consultato il 22 giugno 2021.
  22. ^ Gaspare Baglio, Nuzzo e Di Biase: «Il nostro amore? Come aver vinto alla lotteria!» Una vita di coppia tutta da ridere, su FSNews, 10 febbraio 2021. URL consultato il 22 giugno 2021.
  23. ^ Pier Paolo Mocci, Nuzzo & Di Biase, la simpatia dei “Numeri Uni”, su Il Quotidiano del Sud, 19 ottobre 2020. URL consultato il 22 giugno 2021.
  24. ^ Antonio Galluzzo, B come Sabato: nuovo appuntamento sabato 24 novembre alle 13:30 su Rai 2, in Spettacolinews.it, 23 novembre 2018. URL consultato il 22 giugno 2021.
  25. ^ Giulia Ausani, «Quelli che… dopo il tg» torna su Rai2, in TV Sorrisi e Canzoni, 24 settembre 2018. URL consultato il 22 giugno 2021.
  26. ^ Patrizia Pertuso, Quelli che... Dopo il Tg arruola Fede e Casciari, in Metro News, 23 settembre 2018. URL consultato il 22 giugno 2021.
  27. ^ Mauro Casciari ritorna in televisione con Realiti – siamo tutti protagonisti (Rai2), in Umbriajournal, 5 giugno 2019. URL consultato il 22 giugno 2021.
  28. ^ Fiorello: "A febbraio torno a fare Viva Asiago 10! su RaiPlay", in Today, 29 dicembre 2019. URL consultato il 23 giugno 2021.
  29. ^ Roberto Rotondo, Caso Uva, chiusa l'inchiesta: per la procura i carabinieri agirono in modo corretto, in Corriere della Sera, 30 marzo 2013. URL consultato il 22 giugno 2021.
  30. ^ Lucia Uva, Diffamazione contro i carabinieri, assolte Le Iene, in Varese News, 21 novembre 2014. URL consultato il 22 giugno 2021.
  31. ^ Simona Carnaghi, Caso Uva: Iene assolte dall’accusa di diffamazione, in La Provincia di Varese.it, 21 novembre 2014. URL consultato il 22 giugno 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]