Giorgio Capitani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giorgio Capitani (Parigi, 29 dicembre 1927Viterbo, 25 marzo 2017) è stato un regista, sceneggiatore e attore italiano.

Biografia e la Carriera cinematografica[modifica | modifica wikitesto]

Non ancora diciannovenne, si forma collaborando a film di cassetta a basso costo che gli forniscono le basi per cominciare a dirigere in proprio a partire dai primi anni cinquanta. Realizza melodrammi e film di genere, prima di passare alla commedia all'italiana con titoli quali L'arcangelo (1969), Pane, burro e marmellata (1977), Vai avanti tu che mi vien da ridere (1982) e Missione eroica - I pompieri 2 (1987).

L'esperienza del racconto semplice e per tutti, privo di velleità pseudoautoriali, gli apre le porte della televisione per la quale firma numerose fiction di successo a partire dalla fine degli anni Ottanta.

Nel 2008 ha partecipato al documentario Il falso bugiardo di Claudio Costa, dedicato allo sceneggiatore Luciano Vincenzoni che una trentina di anni prima collaborò al suo film Bruciati da cocente passione.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Era sposato con Simona Tartaglia, dal quale ha avuto una figlia, di nome Vanessa.

La morte[modifica | modifica wikitesto]

Muore il 25 marzo 2017 a Viterbo, dove visse negli ultimi anni, presso l'Ospedale di Belcolle all'età di 89 anni.[1] I funerali si sono svolti il 27 marzo nella Chiesa di Santa Rosa dove hanno visto la partecipazione di moltissimi viterbesi e di molte autorità della città; il pomeriggio dello stesso giorno, la salma è stata trasferita a Roma, dove è stata celebrata, alle 15:30 la cerimonia funebre presso la Basilica di Santa Maria in Montesanto, nota come la Chiesa degli Artisti a Piazza del Popolo, al quale furono presenti alcuni volti del cinema; successivamente è stato tumulato nella tomba di famiglia presso il Cimitero Monumentale del Verano a Roma.[2]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Aiuto regista[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Morto Giorgio Capitani, il papà del Maresciallo Rocca, in Leggo, 25 marzo 2017. URL consultato il 25 marzo 2017.
  2. ^ Redazione, L’addio di Viterbo all’amato regista Giorgio Capitani | TusciaTimes.eu (.it), su tusciatimes.eu, 27 marzo 2017. URL consultato l'8 maggio 2021.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN61752595 · ISNI (EN0000 0001 0907 846X · SBN IT\ICCU\RAVV\085492 · GND (DE1024006603 · BNF (FRcb140849673 (data) · BNE (ESXX1605758 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2016027412