Maurizio Zaccaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maurizio Zaccaro

Maurizio Zaccaro (Milano, 8 maggio 1952) è un produttore cinematografico, regista e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1992 ottiene il David di Donatello con il film Dove comincia la notte, come miglior regista esordiente. Nel 1992 vince il premio Solinas per la sceneggiatura di L'Articolo 2. Nel 1997 arrivano cinque nomination e un David di Donatello con Il carniere. Altre nomination e un altro David lo ottiene con Un uomo perbene (1999). Dal 2000 al 2011 ha diretto anche diversi film tv per Raiuno e Mediaset, e documentari fra i quali Il Piccolo, Un foglio bianco, Adelante Petroleros - L'oro nero dell'Ecuador, tutti presentati a diversi festival. Nel 2015 dirige il film tv Il sindaco pescatore. Del 2016 è invece il documentario La felicità umana, presentato al Torino Film Festival.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Documentari[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Piccolo (2009)
  • I nove semi (L'India di Vandana Shiva) (2009)
  • Un foglio bianco (2011)
  • Il piccolo mare - Luoghi e persone di cui voglio riferire (2013)
  • Adelante petroleros (L'oro nero dell'Ecuador) (2013)
  • La felicità umana (2016)

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Editoria[modifica | modifica wikitesto]

  • Un tè da Calcutta e altre storie per il cinema - FreeSolo Libri, 2012
  • Ultima recita al civico 4 - FreeSolo Libri, 2014

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN153079700 · SBN: IT\ICCU\RAVV\104284 · GND: (DE173549314