Callas e Onassis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Callas e Onassis
PaeseItalia, Francia, Spagna
Anno2005
Formatominiserie TV
Generebiografico, drammatico
Puntate2
Lingua originaleitaliano
Crediti
RegiaGiorgio Capitani
SoggettoSalvatore Basile, Laura Ippoliti
SceneggiaturaLaura Ippoliti, Maura Nuccetelli, Lea Tafuri
Interpreti e personaggi
FotografiaFabio Zamarion
MontaggioAlessandro Lucidi
MusicheMarco Frisina
ScenografiaFrancesco Bronzi
CostumiElisabetta Montaldo
ProduttoreLuca Bernabei
Casa di produzioneLux Vide, RTI, Pampa Production, Telecinco
Prima visione
Dal6 novembre 2005
Al7 novembre 2005
Rete televisivaCanale 5

Callas e Onassis è una miniserie televisiva coprodotta da Lux Vide, RTI e Pampa Production con la partecipazione di Telecinco.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La miniserie, composta da 2 puntate, narra la storia di due importanti personaggi storici: Maria Callas, da molti considerata la più grande cantante del XX secolo (interpretata da Luisa Ranieri) e Aristotele Onassis, uno degli uomini più ricchi del mondo nel Novecento (interpretato da Gerard Darmon). La fiction ha un cast artistico di livello internazionale, nel quale annovera anche Anna Valle - nella parte di Jacqueline Kennedy, moglie e poi vedova di John Kennedy, successivamente chiacchierata per una presunta storia sentimentale con Robert Kennedy, ma già da allora preda ambita da Onassis, prima di diventarne la nuova moglie - e Serena Autieri - che veste i panni di Tina Livanos, figlia dell'armatore Stavros Livanos (potente e ricchissimo armatore, acerrimo rivale di Onassis) e prima moglie di Onassis -. La regia è di Giorgio Capitani. La storia inizia nell'anno 1957, e il genere è a metà tra drammatico e biografico.

Messa in onda[modifica | modifica wikitesto]

Le due puntate della miniserie sono state trasmesse in prima visione TV italiana il 6 e il 7 novembre del 2005 in prima serata su Canale 5.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione