Delirio (film 1954)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Delirio
Delirio (film 1953).JPG
Raf Vallone e Françoise Arnoul
Titolo originaleDelirio
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia, Francia
Anno1954
Durata100 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.37 : 1
Generedrammatico, sentimentale
RegiaPierre Billon, Giorgio Capitani
Soggettodal romanzo di Henri Bernstein
SceneggiaturaMarcel Achard, Pierre Billon, Vittorio Calvino, Giorgio Capitani
ProduttoreLeo Menardi
Casa di produzioneBellotti Film e Société Générale de Cinématographie (S.G.C.)
FotografiaGábor Pogány
MontaggioRenzo Lucidi
MusicheRenzo Rossellini
ScenografiaMario Chiari
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Delirio è un film del 1954, diretto da Pierre Billon e Giorgio Capitani. Si tratta del remake del film Delirio realizzato nel 1938 da Marc Allégret.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Andrea deve allontanare l'amante del cognato ma dopo averla conosciuta abbandona la famiglia per lei. Sarà poi proprio la donna a lasciarlo.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Co-produzione italo-francese, il film fu prodotto da Leo Menardi per la Bellotti Film e per la francese Société Générale de Cinématographie (S.G.C.).

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Uscì nelle sale cinematografiche italiane il 17 aprile 1954, mentre in Francia fu presentato il 16 luglio dello stesso anno con il titolo Orage[1].

Censura[modifica | modifica wikitesto]

La censura fece eliminare l'inizio della scena in cui Françoise Arnoul si mette le calze in camera da letto.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ IMDb release info
  2. ^ Scheda di Delirio su Italiataglia.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema