Steve Pemberton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Steve Pemberton nei panni di Pauline durante le riprese di The League of Gentlemen's Apocalypse (2004)

Steven James "Steve" Pemberton[1] (Blackburn, 1º settembre 1967) è un attore, comico e sceneggiatore britannico, noto principalmente come membro della League of Gentlemen insieme ai colleghi comici Reece Shearsmith e Mark Gatiss ed al co-sceneggiatore Jeremy Dyson.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1967 a Blackburn, ebbe un'infanzia difficile: sua madre alcolizzata morì quando aveva 2 anni e tre anni dopo morì anche suo padre, boxer tossicodipendente, assassinato.

Crebbe a Chorley, nel Lancashire, dove ha frequentato la scuola superiore St. Michael's CE High School ed ha scoperto le prime abilità nella recitazione. In seguito ha ottenuto un bachelor's degree in Arte Teatrale al Bretton Hall College. Attualmente vive a Londra con la moglie Alison e i loro tre figli.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

I lavori giovanili di Pemberton si sono incentrati soprattutto sul teatro di nicchia, in quanto l'attore è stato uno dei membri fondatori del Teatro 606 insieme a Gordon Anderson, Tom Hadley ed al produttore Shane Walter. Egli ha prodotto, interpretato e diretto diversi spettacoli della compagnia. Oltre ai lavori teatrali, ha scritto per la rivista Variety ed è stato assistente redattore della International Film Guide dal 1991 al 1998.

Conosciuto principalmente per la partecipazione al format comico The League of Gentlemen, l'attore ha conosciuto tutti i suoi attuali colleghi alla scuola d'arte drammatica Bretton Hall. La League of Gentlemen ha avuto inizio come compagnia teatrale nel 1995, per poi trasferirsi su BBC Radio 4 nel 1997 con On the Town with the League of Gentlemen. Nel 1999 il gruppo ha fatto il passo successivo, approdando in televisione su BBC Two. La squadra ha vinto il British Academy Television Award, un Royal Television Society Award e la prestigiosa Rosa d'Oro al Festival di Montreux.

Altri crediti televisivi di Pemberton includono Whitechapel (2009), Doctor Who (2008), Benidorm (2007–attuale), Under the Greenwood Tree (2005), Hotel Babylon (2005), The Last Detective (2005), Randall & Hopkirk e Blackpool. Ha fatto delle apparizioni anche in Shameless nel ruolo del marito di Sheila, la ragazza di Frank, e in Poirot sul Nilo nel ruolo del dottor Bessner. Nel 2005, inoltre, ha interpretato Hymes nel film Lassie (2005).

Il 2007 l'ha visto apparire nel film Mr. Bean's Holiday, nel ruolo del parroco nella prima scena.

Nel giugno dello stesso anno, l'attore ha sostituito Bob Martin nel ruolo dell'"uomo sulla sedia" nel musical The Drowsy Chaperone, messo in onda nel West End londinese[2]. Ha interpretato il ruolo fino alla chiusura della produzione, il 4 agosto 2007[3].

Nel 2008 Pemberton ha doppiato Mattis nell'edizione inglese in DVD del film animato norvegese Free Jimmy. Il suo personaggio è un biker membro della gang "Lappish Mafia", dall'aspetto tracagnotto e dai gusti bizzarri. Anche in questa opera è stato affiancato dai colleghi della League of Gentlemen Reece Shearsmith e Mark Gatiss. I dialoghi sono stati scritti da Simon Pegg ed altri attori quali Woody Harrelson, che hanno tutti partecipato al doppiaggio.

Psychoville, andato in onda nel 2009, ha segnato il ritorno di Pemberton su BBC Two. L'attore ha scritto la sceneggiatura del serial a quattro mani insieme al collega di The League of Gentlemen Reece Shearsmith, la serie infatti ha un format simile alla precedente. Sia Pemberton che Shearsmith interpretano anche vari personaggi.

L'attore ha interpretato Rufus Drumknott, aiutante personale di Lord Havelock Vetinari (un patrizio della città di Ankh-Mopork), insieme al cast della stagione 2010 di Terry Pratchett's Going Postal.

Nel 2011, l'attore è apparso nella produzione Donmar 25th Annual Putnam County Spelling Bee, nel ruolo del vicepreside Douglas Panch.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note e referenze[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ancestry.com. Inghilterra e Galles, indice delle nascite: 1837–1983 (database online).
  2. ^ Lalayn Baluch, Steve Pemberton si unirà al cast di "The Drowsy Chaperone", in The Stage, The Stage Newspaper, 27 giugno 2007. URL consultato il 3 giugno 2008.
  3. ^ Andrew Gans, Il "Drowsy Chaperone" di Londra finirà ad agosto, in Playbill News, Playbill, 6 luglio 2007. URL consultato il 3 giugno 2008.
  • Steve Pemberton, in PBJ Management, 2006. URL consultato il 3 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 3 maggio 2008).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN226254355 · ISNI: (EN0000 0003 6235 1431 · LCCN: (ENno2005078702 · GND: (DE141483768