Voglia di vincere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Voglia di vincere
Vogliadivincere1985.png
Titoli di testa del film
Titolo originaleTeen Wolf
Paese di produzioneUSA
Anno1985
Durata91 min
Generecommedia, fantastico, sportivo
RegiaRod Daniel
SceneggiaturaJoseph Loeb III e Matthew Weisman
ProduttoreMark Levinson e Scott Rosenfelt, George Perkins (co-produttore), Joseph Loeb III (produttore associato), Matthew Weisman (produttore associato)
Produttore esecutivoThomas Coleman e Michael Rosenblatt
FotografiaTim Suhrstedt
MontaggioLois Freeman-Fox
MusicheMiles Goodman
ScenografiaChester Kaczenski
CostumiNancy Fox
TruccoTheresa Austin (special makeup effects The Burman Studios, Tom Burman, Jefferson Dawn, Kyle Tucy)
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Voglia di vincere (Teen Wolf) è un film del 1985 diretto da Rod Daniel, ed interpretato da Michael J. Fox.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un giovane studente liceale americano scopre un giorno di essere un licantropo. Inizialmente nasconde a tutti il suo terribile segreto, fino al momento in cui non viene sorpreso dal padre immediatamente dopo la trasformazione in uomo lupo. Ma la sorpresa coglie impreparato il figlio più del genitore, perché nel momento stesso della "rivelazione" il secondo si mostra al primo nell'aspetto di un uomo lupo di mezza età. Il padre spiega allora al giovane che si tratta di un problema ereditario e che forse farebbe bene ad accettare al più presto questa realtà per poterci convivere.

Così in breve tempo la matricola imbranata diventa estremamente popolare nonché un campione di pallacanestro della scuola. Ma la sua diversità non mancherà di causargli grossi problemi, soprattutto perché il preside della scuola sembra avere un conto in sospeso con il licantropo padre del protagonista. Il preside fa così leva sul complesso di Frankenstein dei giovani studenti per trasformare il mito in un reietto, fino al momento in cui l'inganno verrà smascherato ed il giovane licantropo tornerà a vivere la sua vita in armonia con i compagni.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film uscì il 23 agosto 1985 e l'incasso americano superò i 33 milioni di dollari.

Versione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Nella versione italiana il nome del protagonista è stato cambiato da Scott a Marty per sfruttare il successo del personaggio interpretato da Fox in Ritorno al futuro (infatti, a differenza di quanto accaduto negli Stati Uniti, in Italia Voglia di vincere uscì nelle sale dopo Ritorno al futuro pur essendo in realtà stato girato prima). Nel seguito, Voglia di vincere 2 (Teen Wolf Too), viene invece citato "il cugino Scott", come nella versione originale.

Sequel e opere derivate[modifica | modifica wikitesto]

Esiste un sequel, Voglia di vincere 2 (1987); il film ha inoltre dato origine a una serie a cartoni animati (1986-1989) e a Teen Wolf (2011).

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • La strada che Scott percorre insieme a Boof è la stessa location usata in Ritorno al futuro nella scena in cui Marty viene investito dalla macchina di suo nonno.
  • In una delle ultime scene del film, mentre Michael J. Fox bacia la sua ragazza, una comparsa appare con la cerniera dei pantaloni abbassata. Nonostante per diverso tempo si sia creduto che un ragazzo avesse fatto una bravata, la comparsa è in realtà una ragazza.
  • Il film segna il debutto cinematografico di Michael J. Fox, fino ad allora protagonista della nota sit-com Casa Keaton. Le riprese del film durarono dall'agosto al dicembre 1984 e appena terminate, l'attore fu impegnato sul set del film (da gennaio ad aprile 1985) che lo fece diventare famoso: Ritorno al futuro di Robert Zemeckis.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]