Disco Stu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Disco Stu
UniversoI Simpson
Lingua orig.Inglese
AutoreMatt Groening
Voce orig.Hank Azaria
Voci italiane
SessoMaschio

Disco Stu, nome completo Stuart Discotheque[1], è un personaggio secondario del cartone animato I Simpson, che compare solo sporadicamente negli episodi della saga.

Creato per una battuta nell'episodio Due pessimi vicini di casa, è diventato poi un personaggio ricorrente a causa della buona ricezione da parte del pubblico.[2]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Disco Stu, come si può intuire facilmente dal nome, è sempre vestito stile anni settanta, come Tony Manero de La febbre del sabato sera, con vestiti attillati da discoteca, un parruccone tondo e castano, e gli stivali rigorosamente con le zeppe, che contengono un acquario con tanto di pesci rossi (morti).

Le sue apparizioni nella serie sono solitamente dei siparietti molto brevi che lo vedono commentare qualcosa, parlando di se stesso in terza persona. Nonostante la sua grande passione per la disco music, in un episodio in cui viene inconsapevolmente ripreso mentre viaggia su un taxi (per la trasmissione TV della HBO "Taxicab Confessions"), ha rivelato di essere stanco della disco.

In una puntata diventa il quarto marito di Selma Bouvier ma successivamente ottiene l'annullamento del matrimonio dal papa Giovanni Paolo II.

In un'altra puntata dichiarò di essere stato un tossicodipendente dello zucchero, e di averne fatto uso soprattutto negli anni settanta. Infatti lo si vede che lo succhia da una banconota arrotolata come se fosse della cocaina.

A inizio carriera intendeva diventare capitano di una nave. Per avere la foto per la licenza si rivolse all'allora liceale Marge Simpson (che s'interessava di fotografia), ma ella, per tenersi sveglia, mise su un disco di disco music facendo conoscere a Disco Stu il suo amore.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Homer mani di forbice
  2. ^ (EN) Allie Goertz, Julia Prescott e Bill Oakley, 100 Things The Simpsons Fans Should Know & Do Before They Die, Josh Weinstein, Triumph Books, 2018.
I Simpson Portale I Simpson: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di I Simpson