Paila Pavese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Paila Pavese (Roma, 23 settembre 1942) è un'attrice e doppiatrice italiana.

Nel cinema ha prestato la voce a numerose famose attrici fra cui Anjelica Huston che ha doppiato nei primi due film delle versioni cinematografiche de La famiglia Addams. È la voce di numerosi personaggi di cartoni animati e film d'animazione - come Anastasia e il terzo episodio della serie dedicata a Stuart Little - di telefilm, soap opera, film per la televisione, miniserie e popolari telenovele.[1]

È stata la voce di Jessica Rabbit in Chi ha incastrato Roger Rabbit e di Fatima Blush nel film Mai dire mai. Nel 2000 ha vinto il Festival "Voci nell'Ombra" per il doppiaggio dell'attrice francese Nathalie Baye nel film del 1999 di Frédéric Fonteyne Una relazione privata.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Paila Pavese proviene da una famiglia di artisti impegnati nel teatro e nel cinema come attori e doppiatori: figlia dell'attore Nino Pavese e di Jolanda Peghin, e nipote di Luigi Pavese, è entrata nel mondo dello spettacolo all'età di dodici anni. Dopo essersi diplomata all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio D'Amico", ha debuttato come attrice giovane teatrale nel 1960 lavorando con Gabriele Ferzetti. Ha poi recitato al fianco di noti attori fra cui Gigi Proietti, Laura Adani, Vittorio Gassman e Orazio Costa.

Dai primi anni settanta la sua carriera di attrice teatrale si è sviluppata all'interno della cooperativa teatrale Gruppo della Rocca, di cui è stata fra i fondatori a San Gimignano nel settembre del 1970. Per la televisione ha diretto il doppiaggio nel film La sfida di Artù e nel telefilm Il giudice e il commissario, mentre per la radio ha lavorato nello sceneggiato Madame Bonaparte (trasmesso nel 2005 da Radio2) e nella sit-com Nessuno è perfetto (sempre per Radio2, nell'anno successivo).

Sempre per la televisione ha recitato ne La biondina (1982) e nella ripresa televisiva dell'opera teatrale Ulisse e la balena bianca (tratto dal Moby Dick di Herman Melville e da altri autori, e messa in scena da Vittorio Gassman per le celebrazioni colombiane del 1992. Ha poi curato i dialoghi italiani del telefilm Dharma & Greg e diretto nel 2001 il doppiaggio de Il trionfo dell'amore tratto da una commedia di Marivaux. Oltre a quelle citate, Pavese ha partecipato a diverse produzioni teatrali, in gran parte sotto la direzione di Antonio Calenda.

Fra esse si segnalano, fra l'altro, Il desiderio preso per la coda (di Pablo Picasso, messo in scena nel 1967), Le mammelle di Tiresia (di Guillaume Apollinaire, stesso anno), La Celestina (di Fernando de Rojas, 1968), Nella giungla della città (di Bertolt Brecht, 1969), Uno sguardo dal ponte (di Arthur Miller, 1984), Pacchi di bugie (scritto e diretto da Mino Bellei, 1993), L'impresario di Smirne (di Carlo Goldoni, 1997). Ha poi recitato in Delitto per delitto, regia di Alessandro Benvenuti, La presidentessa, regia di Gigi Proietti, e in Prova a farmi ridere, regia di Maurizio Micheli.

Prosa teatrale[modifica | modifica wikitesto]

Prosa televisiva RAI[modifica | modifica wikitesto]

  • Tra vestiti che ballano, regia di Giacomo Colli, trasmessa il 5 novembre 1965
  • Concerto, regia di Alvaro Piccardi, trasmessa il 30 gennaio 1981
  • Otello, regia di Alvaro Piccardi, trasmessa il 28 novembre 1982
  • Caro Petrolini, regia di Ugo Gregoretti, trasmessa il 22 ottobre 1983
  • Ulisse e la balena bianca, regia di Vittorio Gassman, trasmessa il 28 maggio 1993
  • Camper, regia di Vittorio Gassman, trasmessa il 2 dicembre 1995

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Film cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Film animazione[modifica | modifica wikitesto]

Cartoni animati[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità SBN: IT\ICCU\RAVV\532461