Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Mensa (associazione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mensa International
Mensa - "The High IQ Society"
Mensa Logo.jpg
Tipo no profit
Fondazione 1º ottobre 1946
Fondatore Lancelot L. Ware e Roland Berrill
Scopo Società ad alto QI
Sede centrale Regno Unito Caythorpe
Area di azione Mondo Mondo
Impiegati oltre 121.000
Sito web 

Il Mensa è un'associazione internazionale senza scopo di lucro di cui possono essere membri le persone che abbiano raggiunto o superato il 98º percentile del QI (quoziente d'intelligenza).

Per diventare un "Mensano"(così si definisce un membro del Mensa), bisogna rientrare nel 2% della popolazione mondiale con il più alto Quoziente Intellettivo. Ciò significa che bisogna avere un punteggio minimo di 148 (SD 24) nel test di Cattell. Analoghi test per il quoziente d'intelligenza hanno però una misurazione differente, perciò un 148 di Cattell corrisponde a un 130 (SD 15) nel test di Wechsler e 132 (SD 16) nel test di Stanford-Binet.[1] Per l'accesso all'associazione vengono usati test psicometrici standard.

Mensa (ˈmɛnsə in inglese; [ˈmensa] in latino) deriva dal vocabolo latino mensa ("tavola") e si riferisce al concetto di tavola rotonda, per il quale tutti i membri sono uguali tra loro. Si tratta, in sostanza, dello stesso concetto dei Cavalieri della Tavola rotonda di Re Artù.

Caratteristiche principali[modifica | modifica wikitesto]

Questa società dedicata alle persone brillanti, dotate di un alto QI, ha lo scopo di ovviare all'isolamento che in particolare le persone molto intelligenti, o comunque di alto livello intellettuale (comunemente definite "altamente intelligenti"), possono incontrare se non appartenenti agli strati colti ed intellettualmente elevati della società, favorendo quindi lo scambio tra persone in questo senso affini. Non ha fini politici né religiosi, ed è libera da qualsiasi distinzione di sesso, razza, religione, lingua e origine sociale. L'unico requisito è essere dotati di un Quoziente di Intelligenza molto alto.

Distribuzione Gaussiana dei QI nella popolazione umana.

L'ammissione dipende, pertanto, esclusivamente dal punteggio ottenuto in un test sorvegliato del QI del candidato. Per poter diventare membri occorre avere un QI tale da ottenere almeno 133 punti per il test Wechsler Adult Intelligence Scale e 148 punti per il test di Cattell Culture fair intelligence test. Poiché esistono diverse scale di valutazione del QI, si decise di determinare una soglia universale, che fosse indipendente da qualsiasi scala adottata: per poter essere ammesso come socio è quindi necessario rientrare con il proprio QI nel 98º percentile della popolazione mondiale: occorre cioè appartenere a quel 2% di persone nel mondo che hanno il Quoziente di Intelligenza più alto di tutti. La distribuzione probabilistica dell'intelligenza è rappresentata dalla variabile casuale normale.

L'associazione, secondo quanto riportato nel sito ufficiale, raccoglie complessivamente oltre 120.000 membri[2] in 100 paesi (i gruppi nazionali sono 52[3], mentre gli aderenti di altre nazioni sono raggruppati in un gruppo "internazionale"). Negli Stati Uniti risiedono circa 50.000 membri[4], in Gran Bretagna circa 22.700[5], mentre i numeri sono più ridotti in altre nazioni (1589[6] in Italia, nel 2015]).

Oltre a favorire l'interazione sociale tra i suoi membri, l'organizzazione è coinvolta anche in programmi per bambini dotati, per l'alfabetizzazione, e borse di studio. I membri hanno le più varie formazioni scolastiche e svolgono professioni diversissime. L'età varia tra i 14 e i 94 anni (ma in maggioranza tra i 20 e i 60). I limiti minimi di età sono decisi dai singoli capitoli; in Italia per iscriversi è necessario avere compiuto 16 anni.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Mensa deve la sua nascita all'incontro casuale su un treno tra il quarantottenne australiano Roland Fabien Berrill, eccentrico uomo d'affari di successo, e lo studente di giurisprudenza Lancelot Lionel Ware, un brillante trentenne inglese che aveva già conseguito un bachelor in matematica e un Doctor of Philosophy in chimica e aveva lavorato in un centro di sviluppo di armi chimiche a Porton Down, vicino a Salisbury. Quel giorno dell'agosto 1945 i due discussero sulla natura e la misurazione dell'intelligenza e sulle idee dello psicologo Cyril Burt, che aveva auspicato alla costituzione di un gruppo di persone molto intelligenti che avanzassero proposte per risolvere i problemi del secondo dopoguerra e che nel 1958 avrebbe ricevuto il titolo onorifico di presidente mondiale del Mensa. Durante uno degli incontri successivi Ware sottopose Berrill a un test del quoziente intellettivo e, osservato il punteggio ottenuto dall'amico, fondò a Oxford il primo ottobre 1946 con quest'ultimo una società ad alto QI[7][8], che ammetteva solo individui che si collocavano nel primo percentile per quoziente intellettivo e nel quale all'inizio confluirono alcuni conoscenti dei due fondatori, tra cui la sorella dello stesso Ware. Lo scopo iniziale di Berrill era quello di accogliere un massimo di circa 600 membri nel Mensa, che sarebbe dovuta rimanere un'associazione segreta diretta da una "regina", scelta tra i membri del Mensa per la sua bellezza.

All'intero dell'associazione cominciarono a nascere alcuni contrasti per il ruolo di Berrill, che aveva assunto posizioni controverse, come quella a favore dell'astrologia e della chiromanzia, e la cui influenza crebbe, a partire dal 1950, dopo l’allontanamento di Ware, che era interessato alla politica locale e alla carriera forense. Nel 1951 venne approvato un nuovo statuto, secondo il quale si sarebbe proceduto a creare un consiglio direttivo estratto a sorte, ma quest'ultimo si sciolse nel corso dello stesso anno e Berrill mantenne il potere, anche se nel 1952 si dimise a favore di Joseph Wilson per i contrasti. Tuttavia questa scelta comportò una forte diminuzione della vivacità del gruppo, che ormai contava più di 300 iscritti, e fu soprattutto grazie alla leadership di Victor Serebriakoff, un uomo di umili origini russe, che il Mensa ritornò ad avere successo a partire dal 1953. Egli modificò il modo con cui l'associazione si pubblicizzava, affermò il suo carattere neutrale, formò un comitato direttivo e una squadra di volontari per l'ammissione di nuovi soci, alcuni dei quali vennero reclutati mediante proposte pubblicate sul giornale di misurazione del quoziente intellettivo. Per permettere al Mensa di espandersi anche nelle altre zone dell'arcipelago britannico venne introdotta nel 1955 la figura del segretario locale, che accoglieva nuovi soci e coordinava le attività locali, e, nell'anno successivo, si concesse l'iscrizione di soci d'oltremare e fu creato un sistema democratico di direzione.

Nel 1958 Serebriakoff decise di modificare la procedura di esaminazione dei nuovi soci, che fino a quel momento erano stati ammessi senza l'obbligo di svolgere il test d'intelligenza di fronte a dei supervisori, e ci si accorse che non tutti i candidati si collocavano nel primo percentile per quoziente intellettivo, ma pressoché tutti raggiungevano la soglia del 2%. Pertanto, per evitare di riesaminare tutti i membri del Mensa, fu scelto di abbassare la soglia a quest'ultimo livello, ma naturalmente i metodi di selezione divennero più severi.

Nel 1960 venne permesso allo statunitense Peter Sturgeon di creare un gruppo regionale del Mensa a New York City e nello stesso anno cominciò a formarsi il gruppo regionale in Australia, al quale seguirono quello in Francia, nei Paesi Bassi e in Austria. A causa dell'espansione territoriale e numerica dell'associazione fu approvato nel 1964 uno statuto internazionale, che prevedeva 8 cariche a livello internazionali, tra cui le più importanti erano quella di presidente e segretario generale, che sarebbero state concesse a due membri del Mensa provenienti dallo stesso paese dopo una votazione internazionale, mentre per ogni gruppo nazionale del Mensa sarebbe stato scelto un rappresentante. La successiva revisione dello statuto internazionale, approvata con un referendum nel 1982, predispose la creazione di un consiglio direttivo composto da un presidente internazionale, un direttore di amministrazione, un direttore dello sviluppo, un tesoriere e un rappresentante per ogni gruppo nazionale avente un numero minimo di membri.

Nel 1971 l'associazione fondò la Mensa Education and Research Foundation, che persegue l'obiettivo di sviluppare il potenziale degli individui plusdotati e gestisce il Mensa Research Journal, che tratta di ricerche condotte nel campo dell'intelligenza[7].

Gli obiettivi[modifica | modifica wikitesto]

I fondatori fornirono subito una traccia circa gli scopi principali dell'Associazione che intendeva proporsi con un respiro mondiale: scoprire e incoraggiare l'intelligenza umana a beneficio dell'umanità; favorire contatti sociali fra persone intelligenti; effettuare ricerche sulla natura, le caratteristiche e gli usi dell'intelligenza. Poiché la società è composta da persone con le estrazioni sociali ed i punti di vista più svariati, lo statuto ne sancisce la più rigorosa neutralità sul piano politico, filosofico e religioso. Il Mensa ha pubblicato una serie di libri, tra cui Poetry Mensa (1966), un'antologia di poesie di Mensani di tutto il mondo in cui si ritrovano altre lingue oltre all'inglese.

La Mensa Foundation, una fondazione umanitaria situata negli Stati Uniti, edita e pubblica il Mensa Research Journal, nella quale si trovano articoli sia di Mensani che di non-Mensani sui più vari argomenti, tra i quali notevole è l'interesse per il concetto di misura dell'intelligenza.I distretti nazionali del Mensa pubblicano a loro volta periodici riservati esclusivamente ai membri come il Mensa Bullettin, la pubblicazione mensile del Mensa americano, il Mensa Magazine, il mensile del Mensa inglese, o Memento, rivista ufficiale del Mensa Italia.

Durante il 50º anniversario dalla fondazione, il Dr. Lancelot L. Ware, uno dei fondatori, si rivolse ai mensani in un discorso in cui auspicò che il Mensa potesse avere, negli anni a venire, un ruolo importante nella società in tutto il mondo, aggiungendo: «Sono un po' deluso per il fatto che alcuni mensani spendano tanto tempo per risolvere enigmi e puzzle», esortando i mensani a risolvere invece i problemi (e gli enigmi) del mondo. Il Dr. Ware è mancato nell'anno 2000; ebbe comunque modo di constatare come, dopo più di 50 anni, la sua "creazione" avesse avuto un successo piuttosto notevole: oggi il Mensa è presente nel mondo in più di 100 nazioni, e conta oltre 100.000 soci regolarmente iscritti.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

All'interno dell'organizzazione esiste una struttura denominata SIGHT (Servizio di Informazione, Guida e Ospitalità) che consente di incontrare immediatamente in qualsiasi città del mondo altri membri dell'associazione.

Il Mensa International annovera soci da circa 50 nazioni. Gli individui che vivono in un paese in cui sia presente un distretto nazionale, appartengono al Mensa attraverso l'iscrizione a quel gruppo, mentre quelli che vivono in paesi privi di un capitolo riconosciuto possono entrare direttamente in Mensa Internazionale. I due più grandi gruppi nazionali sono il Mensa americano, con circa 50.000 membri, e il British Mensa, con circa 22.700 membri. I gruppi nazionali molto estesi sono ulteriormente suddivisi in gruppi locali. Per esempio, l'American Mensa ha più di 135 gruppi locali, con i più grandi che hanno più di 2000 membri e i più piccoli ne contano meno di 100.

Si sono costituiti, ad oggi, circa 200 SIG (Special Interest Groups - Gruppi di Interessi Speciali), che riuniscono i membri interessati ad una determinata disciplina, un determinato argomento o campo del sapere umano. Sono i membri stessi a dare vita ai SIG, a livello internazionale, nazionale e locale; i SIG rappresentano una vasta gamma di interessi, dai più comuni a quelli più elitari, che vanno dal moto club alla cooperazione imprenditoriale, cosa che riflette la grande diversità dei membri e la loro classe sociale. Alcuni SIG sono associati con i vari gruppi geografici, mentre altri sono indipendenti dalla gerarchia nazionale. Attualmente è presente anche un buon numero di SIG virtuali (eSIG), che operano principalmente come e-mail list.

Convegni, congressi e raduni[modifica | modifica wikitesto]

Il Mensa organizza molti eventi per i membri, aperti però anche a esterni, dal livello locale a quello internazionale. Diversi Paesi tengono annualmente un grande evento chiamato Annual Gathering (AG). Si svolge in una città diversa ogni anno, con diversi interventi, danze, giochi e altre attività. Gli AG americani e canadesi sono di solito tenuti rispettivamente durante il 4 di luglio o il Canada Day week-end.

Esistono anche piccoli incontri chiamati Regional Gatherings (RG) tenuti in varie città che coinvolgono membri da luoghi relativamente lontani; il più grande si tiene a Chicago nel periodo di Halloween, ed è caratterizzato da un ballo in maschera ed una gara di barzellette. Molti membri organizzano le loro vacanze per partecipare ad un Regional Gathering in un'altra parte del loro territorio, come per esempio proprio quello di Chicago. Alcuni membri frequentano annualmente una dozzina di RG all'anno.

Nel 2006, il World Mensa Gathering si è tenuto dall'8 agosto al 13 agosto a Orlando, Florida, per celebrare il 60º anniversario della fondazione del Mensa. Si stima che parteciparono circa 2500 membri provenienti da oltre 30 paesi, riuniti per questa celebrazione. L'International Board of Directors, il Consiglio Mondiale dei Direttori vi tenne anche un incontro formale.

L'Annual Gathering inglese del 2006 si è tenuto a Nottingham tra il 28 settembre e il 2 ottobre. Durante questo meeting è stata colta l'occasione per celebrare il 60º anniversario dalla fondazione, il 1º ottobre 2006 (il 1º ottobre 1946 è il giorno in cui Berrill e Ware depositarono i documenti di costituzione della società alla Company House).

Dal 1º ottobre al 5 ottobre 2008 a San Martino al Cimino (VT) si è tenuto contestualmente al 25º Convegno Nazionale del Mensa Italia anche il Meeting IBD (International Board of Directors).

Demografia nel Mensa[modifica | modifica wikitesto]

I mensani provengono da tutte le classi e ranghi sociali e da quasi tutti i tipi di lavori o professioni, in rappresentanza di quasi tutti i gruppi di età. Ci sono tra loro membri importanti e famosi. Poiché il Mensa è un'organizzazione senza fini di lucro e trae il suo sostentamento dai soci, ogni membro è tenuto a pagare una quota annuale che varia da Paese a Paese; alcuni gruppi nazionali, per determinati meriti e motivi, prevedono una "Life Membership", ovvero conferiscono l'appartenenza a vita al Mensa, con la quale si è appunto membri del Mensa o Mensani a vita.

Tutti i gruppi nazionali e locali danno il benvenuto ai bambini: vengono loro offerte molte attività, risorse e newsletter specifiche per la loro età. Il Mensa americano, per esempio, ha 1300 membri "piccoli" o comunque molto giovani, di età compresa tra 2 e 18 anni. Il più giovane membro del Mensa è Georgia Brown, che è entrata all'età di 2 anni.

All'altro estremo, il più anziano membro dell'American Mensa ha 102 anni. Secondo il sito americano del Mensa, il 41% dei membri è di età compresa tra i 44 e 61 e poco meno del 60% dei nuovi membri nel 2004 erano di età compresa tra i 23 e 43. Ci sono più di 1500 famiglie con due o più membri del Mensa.

Secondo il Guinness World Records, il più alto Q.I. mai misurato era di Marilyn Vos Savant, americana, con 228 punti in deviazione standard 24 (equivalenti a 180 punti in deviazione standard 15). Successivamente Ronald K. Hoeflin collocò il QI ad un valore leggermente minore, 218. Nella seconda metà degli anni 80 Hoeflin usò il Mega test, arrivando a calcolare un QI di 186, senza cambiare significativamente i risultati ottenuti, che nella nuova scala hanno comunque una rarità di 1 su 30 milioni.

Nel cinema e in televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • L'attrice Sharon Stone ha per anni dichiarato di essere socia Mensa, ma il 4 aprile del 2002 ha infine ammesso di non essersi mai iscritta all'associazione. In realtà lo stesso Mensa USA ha rivelato che l'attrice, che da piccola aveva realizzato il notevole punteggio di 154 in un test, abbia poi da adulta provato a entrare nell'associazione ma che non ci sia riuscita.
  • Nel film Tu, io e Dupree, Randolph, interpretato da Owen Wilson, legge un bollettino del Mensa.
  • Nel film Contact la dottoressa Eleanor Ellie Arroway è socia Mensa. Jodie Foster, che l'ha interpretata, si è dichiarata non appartenente all'associazione nella trasmissione Che tempo che fa del 13 aprile 2008.
  • Nella serie animata I Simpson, Lisa Simpson fa parte del Mensa (QI:159).[9]
  • Nella serie tv Stargate Atlantis viene risolto un indovinello degli Antichi da uno dei protagonisti che lo aveva già risolto in un test Mensa.[10]

Soci famosi[modifica | modifica wikitesto]

Lo scienziato e scrittore Isaac Asimov, celebre socio e vicepresidente onorario del Mensa Internazionale
L'attrice Asia Carrera

Alcuni personaggi di fama internazionale sono o sono stati soci Mensa[11]:

Nella sezione italiana si possono citare tra i famosi:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ IQ conversion
  2. ^ About Mensa International | Mensa International, su mensa.org. URL consultato il 26 novembre 2015.
  3. ^ Mensa International | The High IQ Society, su mensa.org. URL consultato il 26 novembre 2015.
  4. ^ United States | Mensa International, su mensa.org. URL consultato il 26 novembre 2015.
  5. ^ United Kingdom | Mensa International, su mensa.org. URL consultato il 26 novembre 2015.
  6. ^ Italy | Mensa International, su mensa.org. URL consultato il 26 novembre 2015.
  7. ^ a b (EN) Mark Dettinger, The History of Mensa, Mensa Svizzera, 6 luglio 2012. URL consultato l'8 aprile 2017.
  8. ^ (EN) The history of Mensa, American Mensa. URL consultato il 9 aprile 2017.
  9. ^ Episodio AABF18 They Saved Lisa's Brain (tradotto come Springfield, utopia delle utopie nella versione italiana), trasmesso per la prima volta negli Stati Uniti dalla Fox il 9 maggio 1999.
  10. ^ Episodio 1x16 La confraternita.
  11. ^ Prominent Mensans
  12. ^ a b Soci del Mensa Italia
  13. ^ Soci del Mensa Italia
  14. ^ Soci del Mensa Italia
  15. ^ Soci del Mensa Italia, mensa.it. URL consultato il 17 aprile 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]