Markus Persson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Markus Alexej Persson

Markus Alexej Persson, noto anche come Notch o xNotch (Ystad, 1º giugno 1979[1]), è un autore di videogiochi e imprenditore svedese.

Persson è stato il proprietario di Mojang, una compagnia di videogiochi fondata nel 2009 in cooperazione con Carl Manneh e Jakob Porser. Il principale motivo per cui ha fondato Mojang è stato per pubblicare il videogioco Minecraft, un gioco sandbox che ha guadagnato popolarità e supporto fin a partire dalla demo del 2009. Dall'uscita di Minecraft, Persson ha guadagnato fama nell'industria videoludica, ha vinto più premi e stretto relazioni con alcune delle industrie più importanti. Persson è stato il designer principale di Minecraft fino alla pubblicazione ufficiale del gioco, avvenuta nel 2011, dopo la quale ha lasciato la posizione di autorità creativa a Jens Bergensten.

Il 15 settembre 2014, Markus Persson lascia la Mojang in seguito all'acquisizione da parte di Microsoft per 2,5 miliardi di dollari. Microsoft si è in seguito dissociata da Persson a seguito di commenti controversi su argomenti come razza e genere pubblicati sul suo account Twitter.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Persson è nato a Ystad, Svezia e vi ha trascorso i primi sette anni della sua vita con sua sorella Antonella Persson. Ha iniziato a programmare utilizzando un Commodore 128 all'età di sette anni e ha sviluppato il suo primo gioco all'età di 9, un'avventura testuale. Professionalmente ha lavorato come sviluppatore di giochi per la King.com per oltre 4 anni, fino al 2009. Dopo ha lavorato come programmatore alla Jalbum. È anche uno dei fondatori di Wurm Online sebbene non abbia lavorato molto su questo gioco. Fuori dal lavoro, ha creato sette giochi per competizione per il Java 4K Game Programming Contest come "Left 4K Dead" e "Mega 4K Man". Ha anche preso parte alla Ludum Dare competition. È anche la figura centrale di un documentario sulla crescita di Minecraft e Mojang chiamato "Minecraft: The Story of Mojang".

Giochi[modifica | modifica wikitesto]

Minecraft[modifica | modifica wikitesto]

La creazione più popolare di Persson è un gioco sandbox di sopravvivenza chiamato Minecraft, distribuito il 18 novembre 2011. Lasciò il suo lavoro come sviluppatore di videogiochi per dedicarsi completamente a Minecraft, fino al suo completamento. Nei primi mesi del 2011 Mojang AB arrivò a vendere un milione di copie, fino raggiungere i sette milioni di copie vendute il 13 agosto 2012 e, il 7 aprile 2013, le dieci milioni di copie. Notch ha recentemente assunto alcuni nuovi membri nello staff di Minecraft, per poi lasciare lo sviluppo nelle mani del suo socio Jens Bergensten.

Scrolls[modifica | modifica wikitesto]

Persson e Jakob Porser hanno coltivato l'idea per Scrolls includendo elementi dai giochi da tavolo e dai giochi di carte collezionabili. Il gioco è stato però sviluppato da Porser. Persson il 5 agosto 2011 ha annunciato su Tumblr che è stato citato da un avvocato svedese rappresentante la Bethesda Softworks per il copyright del nome Scrolls che era entrato in conflitto con la loro serie The Elder Scrolls. Il 17 agosto 2011 ha mandato una lettera alla Bethesda sfidandola ad un torneo di Quake 3 per decidere chi avrebbe potuto tenere il nome, ma Notch non ha mai ricevuto una risposta.

0x10c[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la fine dello sviluppo di Minecraft, Persson ha iniziato la produzione di un Alternate reality game ambientato nello spazio e in un futuro distante nel marzo 2012. Il giorno del pesce d'aprile (1º aprile) la Mojang ha lanciato un sito web satirico per Mars Effect (parodia di Mass Effect), ispirandosi al processo con la Bethesda. Tuttavia gli elementi del gameplay rimasero gli stessi e il 4 aprile Mojang ha rivelato 0x10c come un gioco spaziale sandbox.

Nell'agosto 2013 si è diffusa la notizia dell'abbandono di questo titolo giudicato dallo stesso Persson, "privo di divertimento" e "poco coinvolgente", da tempo l'autore parlava di una crisi creativa.

Ludum Dare[modifica | modifica wikitesto]

Persson ha partecipato alla competizione dell'omonimo sito pubblicando vari giochi sviluppati in 48 ore.

Breaking the Tower[modifica | modifica wikitesto]

Breaking the Tower è il gioco creato da Persson nella competizione Ludum Dare #12. Il gioco si svolge su una piccola isola dove il giocatore deve guadagnare risorse, costruire edifici e allenare i soldati per ordinar loro di distruggere la torre presente sull'isola, base dei nemici. Il gioco ha ricevuto una piccola attenzione dai blog e siti trattanti videogiochi.

Metagun[modifica | modifica wikitesto]

Metagun è un gioco in 2D creato per il Ludum Dare #18.

Prelude of the Chambered[modifica | modifica wikitesto]

Prelude of the Chambered è stato creato da Persson per il Ludum Dare #21. È un piccolo gioco scritto interamente in Java ed appartiene al genere dei dungeon crawler in prima persona. Un'ulteriore curiosità risiede nel motore di gioco, che si appoggia sulle librerie standard Java2D, sfruttando la tecnica del "raycasting" ed ottenendo una prospettiva simil-tridimensionale (2.5D).

Minicraft[modifica | modifica wikitesto]

Minicraft è un gioco creato per il Ludum Dare #22 è un piccolo gioco top-down simile a Zelda e influenzato da Minecraft. Anche questo scritto interamente in Java.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Markus si è aggiudicato su eBay una copia del rarissimo album di Aphex Twin Caustic Window, per la cifra di 46.300 dollari. Markus ha commentato su Twitter dichiarando: "So I kinda paid a lot for a double LP from the '90s.." ("Ho pagato un sacco per un doppio LP degli anni '90..").[2]
  • The Elder Scrolls V: Skyrim presenta un piccone unico chiamato "Notched Pickaxe", che prende il nome dal nickname di Persson.
  • È membro del Mensa.[3]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Notch, Turning 30 is scary., su notch.tumblr.com, 27 maggio 2009. URL consultato il 22 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 12 dicembre 2010).
  2. ^ Pitchfork, Aphex Twin's Caustic Window Test Pressing Picks Up $46,300 on eBay, su pitchfork.com, 23 giugno 2014.
  3. ^ (EN) 94 PEOPLE THAT YOU WOULD NEVER GUESS ARE IN MENSA, su Digesst, 28 dicembre 2018. URL consultato il 25 marzo 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN230715120 · ISNI (EN0000 0003 8596 1574 · LCCN (ENno2012000802 · GND (DE1070806595 · WorldCat Identities (ENlccn-no2012000802