Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Matt Groening

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Matthew Abram "Matt" Groening /ˈɡreɪnɪŋ/ (Portland, 15 febbraio 1954) è un fumettista, disegnatore, produttore televisivo, animatore e doppiatore statunitense, padre delle serie televisive I Simpson e Futurama, per le quali lavora attualmente come consulente creativo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli studi e gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Terzogenito della famiglia (i grandi erano Patty e Mark, poi vennero Lisa e Maggie), Matt nasce in Portland, Oregon, dalla madre norvegese-americana Margaret Ruth, e dal padre tedesco Homer Philip Groening. Si è laureato all'Evergreen State College ad Olympia, Washington.

Prima di iniziare a lavorare in televisione, Groening ha lavorato in un negozio di dischi fino al 1977, anno in cui creò la striscia Life in Hell, che continua tuttora ad essere pubblicata su numerose riviste settimanali ed è stata raccolta in una serie di libri, tra cui School is Hell, Love is Hell, Work is Hell e The Big Book of Hell.

La nascita de I Simpson[modifica | modifica wikitesto]

Quando si recò alla Fox con l'intenzione di proporre un adattamento televisivo di Life in Hell pensò, all'inizio, che qualcuno potesse rubarne i diritti e sviluppò lì, sul momento, I Simpson. Ai membri della famiglia Simpson diede i nomi dei suoi familiari (successivamente raccontò che quel giorno non si sentiva molto creativo), i suoi genitori, Homer e Marge, e le sue sorelle minori, Lisa e Maggie. Groening ha anche un fratello e una sorella maggiori, Mark e Patty. Solo Patty, insieme alla sorella Selma, venne introdotta nella famiglia I Simpson.

Per quanto riguarda Matt, egli decise che era un nome un po' troppo ovvio e quindi chiamò il quinto elemento della famiglia Bart (un anagramma di brat, monello). Non volendo utilizzare nomi di altri familiari, si rifiutò di dare un nome al padre di Homer, scegliendo piuttosto di uscire dalla stanza. Quando vi rientrò, gli scrittori avevano optato per il nome Abraham, che, casualmente, era il nome del nonno di Matt. Groening ha chiamato anche i suoi figli Homer e Abe (diminutivo di Abraham). Il cognome originale del commissario Winchester, Wiggum, è il cognome di sua madre da nubile.

Groening è cresciuto a Portland, Oregon e sembra che abbia preso ispirazione per alcuni nomi di altri personaggi della serie dalle strade della sua città; per esempio Flanders, il reverendo Timothy Lovejoy, il sindaco Joe Quimby.

Groening fa parte della rock band Rock Bottom Remainders composta da Dave Barry, Ridley Pearson, Scott Turow, Amy Tan, James McBride, Mitch Albom, Roy Blount Jr., Stephen King, Kathi Kamen Goldmark e Greg Iles.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1981 al Los Angeles Reader conobbe Deborah Kaplan; i due si sposarono pochi anni dopo e hanno avuto due figli (Homer e Abe). Si separano nel 2004 e pochi anni dopo Groening si risposa, diventando patrigno della figlia della sua nuova moglie, Camille. Groening è il cognato di Craig Bartlett, il creatore delle serie Hey, Arnold! e Il treno dei dinosauri, che è sposato con sua sorella Lisa.[1]

Groening si dichiara agnostico[2] ed è un sostenitore del Partito Democratico statunitense.[3]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il messicano Rodrigo Contreras ha iniziato la commercializzazione di una nuova birra, sfruttando (ad ovvi fini pubblicitari) il nome ed i loghi della marca preferita da Homer ne "I Simpson": Duff. Molti altri avevano già tentato, ma erano stati fermati dalla 20th Century Fox, produttrice del cartone animato.
  • In alcune puntate de "I Simpson", Matt Groening compare in versione simpsoniana mentre nel 138º episodio "Spettacolare" (The Simpsons 138th Episode "Spectacular", #3F31) compare in una versione completamente distaccata dalla realtà, ossia vecchio, rugoso, pelato, scorbutico, violento, con una benda a un occhio ed una pistola sei colpi in mano. Compare anche nella prima puntata di Futurama, nella caratteristica campana di vetro refrigeratrice per le teste dei defunti celebri, posizionata tra gli ex presidenti degli USA.
  • Sempre nel 138º episodio "Spettacolare", verso la fine Troy McClure definisce Matt Groening un ubriacone, e dice che ha ideato i Gialli per pagare dei debiti di gioco. Questa non è altro che una diceria messa in giro dall'autore stesso.
  • Groening appare in versione simpsoniana anche nel videogioco de I Simpson - Il videogioco del 2007, dove lui diventa l'avversario dei Simpson dimostrandosi uno dei boss finali.
  • Nel 2007 è stato inserito al quarto posto nella Lista dei 100 geni viventi stilata dal Daily Telegraph.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Craig Bartlett's charmed past life
  2. ^ Norm Allen, Yes, There Is a Hell, in Free Inquiry. URL consultato il 26 febbraio 2007.
  3. ^ Matt Groening's Federal Campaign Contribution Report, in Newsmeat.com. URL consultato il 22 luglio 2007.
  4. ^ Telegraph.co.uk - Top 100 living geniuses

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN42153 · ISNI: (EN0000 0001 1436 249X · LCCN: (ENn85369991 · GND: (DE122273354 · BNF: (FRcb12112431p (data) · ULAN: (EN500116688